La proposta di Pichot

Tutti gli altri tornei, dai Mondiali ai TM sparsi per il pianeta.
Garry
Messaggi: 10437
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Garry » 11 mag 2020, 23:07

Garry ha scritto:
4 mag 2020, 23:23
A proposito dell'elezione di Beaumont, Woodward fa partire bel siluro contro l'Italia:
"il voto è stato così chiuso che se l'Italia, a basso rendimento, avesse votato in senso contrario, Gus Pichot si sarebbe fatto la giornata".

" Straordinariamente, sotto questo sistema di voto perverso, l'Italia ha tre voti, mentre le Fiji e Samoa ne hanno uno solo ciascuno e Tonga nessuno. Chiederei semplicemente: chi contribuisce maggiormente al rugby mondiale?".
...e a proposito di saluti contro l'Italia, Stuart Barnes fa anche di peggio, leggete qui: https://www.corriere.it/sport/20_maggio ... e54a.shtml
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo, mentre, per contro, persone davvero competenti tendono a sminuire o sottovalutare la propria reale competenza. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.

ruttobandito
Messaggi: 1544
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da ruttobandito » 13 mag 2020, 16:50

MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Luqa-bis
Messaggi: 5470
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Luqa-bis » 14 mag 2020, 7:44

Ho notato che le penne di Gazzetta e Corriere dello Sport indulgono molto a dar ragione a Barnes e dintorni
Ai miei occhi un esempio di sudditanza psicologica.

Una parte del pubblico "unions'" vorrebbe tornare al torneo a 5 non certo pensare ad un sistema con play off . Al limite pensare ad una ammissione di una nazione che garantisca soldi e una competizione adeguata. Quindi non certo un posto a Georgia, Romania, Germania che sinora hanno preso solenni ripassate.

Ma se davvero vogliono metterci e metterle alla prova, che chiedano a World Rugby di cambiare il TM di novembre, togliendoci le quattro big australi e mandandoci
1 tra FIGI / TONGA /SAMOA
1 tra JAP/CAN/USA
2 europee tra GEO, RUS, ROM, ESP

ruttobandito
Messaggi: 1544
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da ruttobandito » 14 mag 2020, 8:31

Luqa-bis ha scritto:
14 mag 2020, 7:44
Ma se davvero vogliono metterci e metterle alla prova, che chiedano a World Rugby di cambiare il TM di novembre, togliendoci le quattro big australi e mandandoci
1 tra FIGI / TONGA /SAMOA
1 tra JAP/CAN/USA
2 europee tra GEO, RUS, ROM, ESP
Se promuovono i nipponi a tier1 siamo a metà dell'opera...
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21786
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da jpr williams » 14 mag 2020, 11:07

Luqa-bis ha scritto:
14 mag 2020, 7:44
Ho notato che le penne di Gazzetta e Corriere dello Sport indulgono molto a dar ragione a Barnes e dintorni
Ai miei occhi un esempio di sudditanza psicologica.
Promettimi che soppesi un attimo la cosa prima di rispondere.
Immagina solo per un attimo di non essere italiano.
Di essere solo uno che ama il rugby, magari un croato o un olandese.
Daresti totalmente torto a Barnes?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Luqa-bis
Messaggi: 5470
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Luqa-bis » 15 mag 2020, 20:07

@ jpr williams

se gli articoli sono corretti, perché anche questo è da vedere, che sia per lost in translation o per meditata astuzia pennaiola italica,

Barnes ha detto che giocare con Georgia, Romania, Spagna e Germania ci farebbe bene a noi e al rugby.
vediamo

Barnes non ha parlato di promozioni/retrocessioni ma di esclusione sino a quando non torneremo all'altezza.
ma per essere all'altezza dovremmo come nel 1996-1998 giocare fuori dal 6N contro le squadre del 6N .
Barnes però non parla di questo.
parla di giocare con
Georgia - battuta a Firenze e ancora i lelos accampano scuse m perché sanno di aver mostrtao di essere nettamente inferiori se non riescono a dominare con i primi cinque e di non essere superiori nemmeno in quel caso. georgia che perde con le Big5 con 40 di media recentemene
Romania - in crisi da anni
Russia - forse per far andare noi a Krasnoyarsk in ottobvre-novembre
Spagna - con tutto il bene ch evoglio all'amico Nonours, un sistema che non trova il modo di mandare una squadra in coppa e che non si è qualificato per il mondiale
Germania (!) che è a metà classifica o sotto in ENC B nememno in ENC

ma magari giocare con il Giappone (con il quale siamo grosso modo alla pari negli ultimi 4 anni, o magari gli USA o il Canada?
O magari il prezzemolesco Sudafrica?
E sarebbe per il rugby e non per i soldi?
E non sarebbe per dividere in 5 il pacchetto di soldi degli sponsor visto che siamo il movimento che crea meno indotto?

Mettiamo, cosa possibile, che diamo
20 punti alla Georgia
30 alla Romania
40 alla Russia
30 alla Spagna
40 al Portogallo

a Novembre ci fanno giocare con Giappone, Argentina e un paio del 5N ?

e se perdono, accettano un sistema ENC con retrocessione/promozione?

Perché io ci sto.
Ci sto anche a restare nella ex FIRA e giocarmi un Europeo ogni quattro anni come nel calcio, magari a Ottobre al posto dei TM o durante il Tour dei Lions.

Loro? Sbiffe e celtici , ci starebbero?
Ce la giochiamo a metà ciclo mondiali: niente TM intercontinentali in autunno .
2 gironi - le 5N e le prime 3 della ENC nel quadriennio. Finale europea in uno stadio fissato prima.

Diritti e sponsor 50-50 tra i due tornei e ripartiti secondo classifica dei rispettivi due.

Allora forse potrò dare ragione , ma in parte ma a Barnes

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21786
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da jpr williams » 16 mag 2020, 12:21

Ehm, mi riferivo ad un fatto più specifico: se non fossi italiano secondo te sarebbe più sensato il vecchio 5N o questo 6 con dentro noi o chiunque altro?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

danci
Messaggi: 2350
Iscritto il: 28 lug 2005, 0:00

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da danci » 18 mag 2020, 10:35

Articolo di Francesco Vope oggi sul Corriere dello Sport (ma quando mai si interessano di rugby?) secondo cui, da informazioni attendibili, il nuovo calendario di Worldrugby sarebbe:
- Campionati nazionali emisfero nord (Top 14, Premieship, ProX) da dicembre a luglio (conoscendo i britannici nel periodo delle feste natalizie si gioca sicuro)
- Nessuna indicazione sulle coppe che però immagino si svolgeranno nello stesso periodo
- 6N in un periodo da identificare tra febbraio e aprile, dovrebbe svolgersi nell'aarco di 6 settimane (non 7 come adesso)
- Agosto riposo
- Abolizione dei tradizionali tour, ad eccezione dei B&I Lions.
- Settembre preparazione
- A Ottobre e Novembre si svolgerà una sorta di torneo per nazioni, 30 nazioni coinvolte, 6 Tier, le prime 2/3 Division saranno determinate dai risultati di 6N e Rugby Championship. Il che mi fa capire che ogni Division avrà 5 squadre, ognuna delle quali giocherebbe 4 partite nell'altro emisfero (sud a ottobre) e 4 nel proprio (nord a novembre). In ipotesi attuale; Div1 ABs, Boks, Eng, Irl, Fra; Div2 Aus, Wal, Sco, Jap, Arg; Div3 Fij, Ita, Geo, Ton, US (trasferte massacranti...). L'Italia oscillerebbe tra Division 2 e 3, qualche volta potrebbe fare la D2 anche finendo ultima nel 6N, dipenderebbe molto dai risultati di Giappone e Fiji.
- Nell'emisfero sud il calendario rimarrebbe pressoché invariato

Alla fine è il progetto Pichot con la sola eccezione del 6N che rimarrebbe com'è, salvo forse giocarsi un mese più tardi e con una settimana in meno di pausa.

Luqa-bis
Messaggi: 5470
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Luqa-bis » 19 mag 2020, 10:24

@ jpr williams

Se dipendesse da me, il 6N entrerebbe nel sistema ENC.
HO anche proposto due meccanismi per portarlo ad 8 squadre

Te ne metto un altro , così mi dirai che sono il solito astruso:
due gironi:
per cominciare nel primo le migliori 4 del 6N secondo l'ultimo quadriennio
nel secondo le altre due e le migliori due del circuito ENC A (mettiamo GEO e ESP/ROM)

3 partite, semifinali incrociate e finalissima.

SE vogliono tenersi la Triple facciamo il girone isolane e il girone continentali.


@ Danci

Alcuni gironi potrebbero contenere più boreali che australi. Forse intendevano che il campionato vedrà la prime date nel continente australe (ottobre sarebbe il loro aprile) e a seguire quelle in Europa.

Certo che il Pro14 in Luglio a Treviso o Parma...

danci
Messaggi: 2350
Iscritto il: 28 lug 2005, 0:00

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da danci » 19 mag 2020, 11:02

Luqa-bis ha scritto:
19 mag 2020, 10:24
@ Danci

Alcuni gironi potrebbero contenere più boreali che australi. Forse intendevano che il campionato vedrà la prime date nel continente australe (ottobre sarebbe il loro aprile) e a seguire quelle in Europa.
Si hai ragione, me ne sono accorto dopo, la cosa non sarebbe così simmetrica, i calendari andrebbero organizzati, ad esempio la Francia in Div 1 andrebbe a giocare due partite a sud a ottobre, ma poi giocherebbe 4 partite in casa e due a Londra e Dublino nella restante parte di ottobre e a novembre. Le trasferte sarebbero molto più pesanti per le Division più frammentate territorialmente, ad esempio la Div 3 sarebbe molto faticosa - e costosa - da questo punto di vista.

Guido_53
Messaggi: 102
Iscritto il: 9 mar 2019, 8:14

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Guido_53 » 19 mag 2020, 17:02

Riguardo alla proposta di riforma di calendario riferita da danci: ho letto da qualche parte che prevede anche che la proposta prevede anche che il Rugby Championship si svolga contemporaneamente al 6 Nazioni, il che mi sembra apra la possibilità di un allargamento a Giappone e, come sesta, Fiji/USA/Pacific Islander, dipende se si guarderà più alle potenzialità economiche o alla logica sportiva. Un'ipotesi del genere eliminerebbe ogni ipotesi di Italia fuori del 6 Nazioni e creerebbe due mesi di intensità rugbistica enorme armonizzando i calendari di nord e sud in modo totale. Ciò ha senso solo se pari importanza assume la Nation Cup progettata. i vantaggi di questa proposta mi sembrano molti: A) Non tocca le manifestazioni storiche; B) Dà la possibilità di confrontarsi ogni anno con nazionali di forza comparabile (e noi ne abbiamo molto bisogno) C) Introduce un sistema di promozione/retrocessione che consente una scalata per meriti sportivi alle emergenti. Per quello che è prevedibile ci giocheremmo la promozione con i fijani per andare a sostituire Giappone o Scozia nella Tier 2, dove poi, molto probabilmente, andremo a giocarci con loro la sopravvivenza l'anno dopo. Non ho capito se sceglieranno un format andata/ritorno su due anni o un anno solo oppure uno di sola andata annuale con due partite a casa e due fuori. Un format con quattro partite annuali mi sembra più praticabile perché il calendario che oggi prevede di solito sei test match sarebbe alleggerito, mentre otto lo appesantirebbero. La proposta, comunque, mi piace molto.

ruttobandito
Messaggi: 1544
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da ruttobandito » 19 mag 2020, 17:47

Guido_53 ha scritto: Riguardo alla proposta di riforma di calendario riferita da danci: ho letto da qualche parte che prevede anche che la proposta prevede anche che il Rugby Championship si svolga contemporaneamente al 6 Nazioni, il che mi sembra apra la possibilità di un allargamento a Giappone e, come sesta, Fiji/USA/Pacific Islander, dipende se si guarderà più alle potenzialità economiche o alla logica sportiva.
...
mi piace molto.
USA sembrerebbe scontata, anche se auspicherei Fiji.
Piacerebbe molto anche a me.
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Luqa-bis
Messaggi: 5470
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Luqa-bis » 19 mag 2020, 18:28

Beh se vogliono fanno su base emisfero tutto
e mettono Figi sotto con chi s ivedrà

E nel boreale ci facciamo un 8N con USA e Giappone

Nounours
Messaggi: 413
Iscritto il: 14 nov 2016, 13:50

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Nounours » 9 giu 2020, 16:05

C'è la guerra tra Sudamérica Rugby e Rugby Americas North dopo il voto del Canada per Beaumont:
https://www.elobservador.com.uy/nota/se ... 2068192028

Ieri World Rugby ha dovuto correggere l'annuncio ufficiale del sistema di qualificazione per il Mondiale 2023 e lasciare un 'TBC' nella America.

Guido_53
Messaggi: 102
Iscritto il: 9 mar 2019, 8:14

Re: La proposta di Pichot

Messaggio da Guido_53 » 24 giu 2020, 23:08

https://www.onrugby.it/2020/06/24/test- ... -novembre/
L'ipotesi della Nation cup sembra prendere più corpo e precisarsi: due anni, sei nazioni per Tier, andata e ritorno. Italia nella Tier 2 con Giappone Fiji Scozia, Francia e Argentina. Non si terrebbe conto strettamente del ranking, non è chiaro il meccanismo promozione retrocessione. Per quest'anno poca chiarezza sui test match autunnali. Spero almeno nella conclusione del 6 Nazioni, ma non se ne parla.

Rispondi

Torna a “Il Resto del Mondo”