SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Risultati, Classifiche e Commenti sui massimi tornei nazionali.
Discussioni sulle società e sui singoli giocatori.

Moderatori: ale.com, Ref

roger79m
Messaggi: 102
Iscritto il: 11 ott 2007, 13:09

SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da roger79m » 6 gen 2010, 22:36

DA RUGBY1823
Non molti giorni fa avevo pubblicato un articolo che mostrava come il vecchio rugby "pane e salame" fosse ancora vivo, come lo spirito di sacrificio, la voglia di giocare sempre e comunque e la capacità di dare tutto per il rugby fossero ancora vivi e vegeti, nonostante il professionismo. Ecco, è bastata una giornata per smentirmi. Già, perché in quella provincia italiota che molti esaltano, in quei luoghi che tanto si riempiono la bocca di tradizione e rugby, due centimetri di neve hanno fermato tutto. Ricoprendosi di ridicolo mentre parlano di Celtic League.

Aggiornamento ore 21.30: Viadana si difende, ma peggiora la situazione!

A Viadana oggi si doveva giocare MPS-L'Aquila. Partita sentita, molti abruzzesi sono saliti fino in Lombardia, altri appassionati hanno raggiunto lo Zaffanella da tutto il Nord Italia. Per tornare a casa subito. Perché la partita non si è giocata. Due centimetri di neve e tutti a casa. Lontane le immagini di Rovigo e di Treviso, dove dirigenti, giocatori e tifosi spalavano ben più di due centimetri di neve per giocare. Lontani i valori e gli ideali ovali per i quali molti appassionati hanno fatto centinaia di chilometri.

Le prime proteste mi sono arrivate su Facebook, dove tifosi delusi e arrabbiati hanno sfogato la propria rabbia. Poi è arrivata, e ringrazio Francesco per avermela inoltrata, la protesta ufficiale de L'Aquila Rugby e del suo presidente. Perché a L'Aquila il rugby non l'ha fermato un terremoto ed è inconcepibile che un po' di neve blocchi tutti. Ecco la lettera spedita al presidente Fir Giancarlo Dondi dal presidente de L'Aquila Rugby Giacomo Pasqua.

Pregiatissimo Presidente Dondi
Mi permetto di chiederle dove è finito il rugby, con i suoi valori e lo spirito di sacrificio.
Oggi il rugby, ed in generale i principi di sportività che animano tutte le discipline, hanno subito davvero una brutta battuta d’arresto.
Con estremo rammarico ho constatato e stigmatizzato l’operato della società MPS Viadana Rugby, che non ha fatto nulla, ma proprio nulla, per far si che la partita in programma oggi, potesse essere giocata.
Mi fa piacere sottolineare che circa una settimana fa i giocatori del Benetton Treviso erano in campo, con i propri avversari, a spalare la neve, per avere la possibilità di affermare sul campo, e non sulla carta, i principi che regolano il nostro sport.
Ritengo che l’avvento del professionismo (o pseudo tale), non debba farci dimenticare che nel rugby i giocatori e le società si aiutano tutte, a prescindere dal colore della maglia che indossano.
Al mio arrivo allo stadio “Zaffanella” di Viadana, alle ore 12.00, un nostro tifoso, vista la non volontà di scoprire le linee del campo su cui c’erano al massimo 3 cm di neve fresca, ha imbracciato una pala in quel momento presente sul terreno di gioco e, con un solo passaggio in un paio di minuti, ha pulito la linea dal centrocampo ai 22 metri.
È stato subito fermato, forse perché tanta solerzia avrebbe consentito lo svolgimento della partita, se solo qualcun altro avesse fatto il proprio dovere nei tempi giusti.
La non volontà di affrontare la partita è dimostrata anche dalla mancata presenza sul campo dei copri pali e delle bandierine, come vedrà dai filmati girati, che provvederemo ad inviarle.
Mi permetto di chiederle, con molta umiltà Presidente, se questo è il rugby e lo spirito che lo anima.
Spero che mi dirà di no, perché se così non fosse, vorrebbe dire che io ed i miei ragazzi, di cui sono sempre più orgoglioso, forse stiamo giocando, da circa 74 anni, uno sport virtuale, in cui sostegno, condivisione ed amicizia sono le parole chiave.
Con simpatia e nel rispetto del rugby, la ossequio distintamente

L’Aquila 06.01.2010
Il Presidente della
FERLA L’Aquila Rugby 1936
Giacomo Pasqua



A stretto giro di posta arriva la risposta di Viadana, che di sicuro non migliora la propria situazione:
La neve , caduta senza soluzione di continuità nel pomeriggio e la notte precedenti al match di Super 10 tra Mps Viadana e la Ferla L’ Aquila ha impedito il corretto svolgimento della gara tanto da indurre il direttore di gara Castagnioli di Livorno a rinviare la contesa per l’ impraticabilità dello “Zaffanella”. L’ ovale, in effetti, dopo le opportune verifiche, non rotolava e non rimbalzava sul terreno coperto da una coltre nevosa di dieci centimetri, tanto da rendere impossibile e falsare in maniera definitiva l’ incontro di rugby in questione.
Va detto che le precipitazioni accadute nella zona si sono verificate dopo le 24 ore precedenti l’ incontro e quindi, come da regolamento FIR, la praticabilità del terreno di gioco non rientrava più nella responsabilità del Rugby Viadana.
Il recupero del match, considerando gli impegni di Heineken Cup dell’ Mps Viadana previsti per il 16 gennaio a Leicester e per il 23 gennaio in casa con il Clermont Auvergne potrebbe essere giocato con turno infrasettimanale mercoledì 27 del corrente mese. Viadana avrebbe così la possibilità di poter usufruire dei giocatori nazionali che poi saranno a disposizione dal 31 di Nik Mallet per il Sei nazioni.

Ecco, la speranza è che la partita NON venga recuperata il 27 gennaio, ma venga recuperata quando Viadana NON avrà a disposizione i nazionali. Le giustificazioni dei mantovani sono spocchiose e ben poco rugbistiche "non rientrava più nella responsabilità del Rugby Viadana" è una frase politichese che nulla con l'ovale ha a che fare. Forse, più della neve, poterono le assenze tra le fila di Viadana!

newrunner
Messaggi: 976
Iscritto il: 6 giu 2008, 20:01
Località: terre di mezzo

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da newrunner » 7 gen 2010, 0:15

roger79m ha scritto:DA RUGBY1823
Non molti giorni fa avevo pubblicato un articolo che mostrava come il vecchio rugby "pane e salame" fosse ancora vivo, come lo spirito di sacrificio, la voglia di giocare sempre e comunque e la capacità di dare tutto per il rugby fossero ancora vivi e vegeti, nonostante il professionismo. Ecco, è bastata una giornata per smentirmi. Già, perché in quella provincia italiota che molti esaltano, in quei luoghi che tanto si riempiono la bocca di tradizione e rugby, due centimetri di neve hanno fermato tutto. Ricoprendosi di ridicolo mentre parlano di Celtic League.

Aggiornamento ore 21.30: Viadana si difende, ma peggiora la situazione!

A Viadana oggi si doveva giocare MPS-L'Aquila. Partita sentita, molti abruzzesi sono saliti fino in Lombardia, altri appassionati hanno raggiunto lo Zaffanella da tutto il Nord Italia. Per tornare a casa subito. Perché la partita non si è giocata. Due centimetri di neve e tutti a casa. Lontane le immagini di Rovigo e di Treviso, dove dirigenti, giocatori e tifosi spalavano ben più di due centimetri di neve per giocare. Lontani i valori e gli ideali ovali per i quali molti appassionati hanno fatto centinaia di chilometri.

Le prime proteste mi sono arrivate su Facebook, dove tifosi delusi e arrabbiati hanno sfogato la propria rabbia. Poi è arrivata, e ringrazio Francesco per avermela inoltrata, la protesta ufficiale de L'Aquila Rugby e del suo presidente. Perché a L'Aquila il rugby non l'ha fermato un terremoto ed è inconcepibile che un po' di neve blocchi tutti. Ecco la lettera spedita al presidente Fir Giancarlo Dondi dal presidente de L'Aquila Rugby Giacomo Pasqua.

Pregiatissimo Presidente Dondi
Mi permetto di chiederle dove è finito il rugby, con i suoi valori e lo spirito di sacrificio.
Oggi il rugby, ed in generale i principi di sportività che animano tutte le discipline, hanno subito davvero una brutta battuta d’arresto.
Con estremo rammarico ho constatato e stigmatizzato l’operato della società MPS Viadana Rugby, che non ha fatto nulla, ma proprio nulla, per far si che la partita in programma oggi, potesse essere giocata.
Mi fa piacere sottolineare che circa una settimana fa i giocatori del Benetton Treviso erano in campo, con i propri avversari, a spalare la neve, per avere la possibilità di affermare sul campo, e non sulla carta, i principi che regolano il nostro sport.
Ritengo che l’avvento del professionismo (o pseudo tale), non debba farci dimenticare che nel rugby i giocatori e le società si aiutano tutte, a prescindere dal colore della maglia che indossano.
Al mio arrivo allo stadio “Zaffanella” di Viadana, alle ore 12.00, un nostro tifoso, vista la non volontà di scoprire le linee del campo su cui c’erano al massimo 3 cm di neve fresca, ha imbracciato una pala in quel momento presente sul terreno di gioco e, con un solo passaggio in un paio di minuti, ha pulito la linea dal centrocampo ai 22 metri.
È stato subito fermato, forse perché tanta solerzia avrebbe consentito lo svolgimento della partita, se solo qualcun altro avesse fatto il proprio dovere nei tempi giusti.
La non volontà di affrontare la partita è dimostrata anche dalla mancata presenza sul campo dei copri pali e delle bandierine, come vedrà dai filmati girati, che provvederemo ad inviarle.
Mi permetto di chiederle, con molta umiltà Presidente, se questo è il rugby e lo spirito che lo anima.
Spero che mi dirà di no, perché se così non fosse, vorrebbe dire che io ed i miei ragazzi, di cui sono sempre più orgoglioso, forse stiamo giocando, da circa 74 anni, uno sport virtuale, in cui sostegno, condivisione ed amicizia sono le parole chiave.
Con simpatia e nel rispetto del rugby, la ossequio distintamente

L’Aquila 06.01.2010
Il Presidente della
FERLA L’Aquila Rugby 1936
Giacomo Pasqua



A stretto giro di posta arriva la risposta di Viadana, che di sicuro non migliora la propria situazione:
La neve , caduta senza soluzione di continuità nel pomeriggio e la notte precedenti al match di Super 10 tra Mps Viadana e la Ferla L’ Aquila ha impedito il corretto svolgimento della gara tanto da indurre il direttore di gara Castagnioli di Livorno a rinviare la contesa per l’ impraticabilità dello “Zaffanella”. L’ ovale, in effetti, dopo le opportune verifiche, non rotolava e non rimbalzava sul terreno coperto da una coltre nevosa di dieci centimetri, tanto da rendere impossibile e falsare in maniera definitiva l’ incontro di rugby in questione.
Va detto che le precipitazioni accadute nella zona si sono verificate dopo le 24 ore precedenti l’ incontro e quindi, come da regolamento FIR, la praticabilità del terreno di gioco non rientrava più nella responsabilità del Rugby Viadana.
Il recupero del match, considerando gli impegni di Heineken Cup dell’ Mps Viadana previsti per il 16 gennaio a Leicester e per il 23 gennaio in casa con il Clermont Auvergne potrebbe essere giocato con turno infrasettimanale mercoledì 27 del corrente mese. Viadana avrebbe così la possibilità di poter usufruire dei giocatori nazionali che poi saranno a disposizione dal 31 di Nik Mallet per il Sei nazioni.

Ecco, la speranza è che la partita NON venga recuperata il 27 gennaio, ma venga recuperata quando Viadana NON avrà a disposizione i nazionali. Le giustificazioni dei mantovani sono spocchiose e ben poco rugbistiche "non rientrava più nella responsabilità del Rugby Viadana" è una frase politichese che nulla con l'ovale ha a che fare. Forse, più della neve, poterono le assenze tra le fila di Viadana!
Straquoto.... !!!

Avatar utente
nazzareno74
Messaggi: 1524
Iscritto il: 3 nov 2008, 10:03
Contatta:

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da nazzareno74 » 7 gen 2010, 11:15

la mia domanda e' questa....durante le coppe europee a Rovigo e Treviso si e' spalata la neve per poter giocare (rovigo il giorno dopo se non erro)...non era possibile fare la stessa cosa ieri a Viadana?

non ero presente,ma una ragazza tifosa dell'Aquila presente a Viadana mi ha detto che non era una situazione cosi grave....

boh.... :roll:

possibilmente risposte in minuscolo,il maiuscolo equivale ad urlare...... :-]
sport Photo Magazine

Piotre
Messaggi: 14
Iscritto il: 23 nov 2008, 22:25

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da Piotre » 7 gen 2010, 14:45

Arrivati allo Zaffanella verso le 13.00, il sentore che la partita non venisse disputata era più che tangibile:il campo ancora ricoperto di neve,nessuno attivato alla rimozione della coltre bianca ed atleti del Viadana che si dilettavano a scolpire pupazzi di neve.
Con il mio amico Fabrizio e con gli aquilani (una ventina) che come me hanno deciso di affrontare in automobile un viaggio di 1100 Km per amore del rugby, si dissertava sul fatto che a L’Aquila si sono disputate partite su di un terreno di gioco in condizioni ben peggiori.
Nella situazione surreale di immobilismo tutti noi ci siamo offerti di prendere una pala e spalare la neve, ma non vi erano né le pale né gli addetti alla manutenzione del campo.
A questo punto come in un’aula di tribunale, noi tutti attendevamo il giudice supremo (l’arbitro) che desse il proprio responso.
Gli atteggiamenti dei tifosi de L’Aquila e di quelli del Viadana erano ben diversi: da una parte speranza che la partita fosse giocata e da l’altra sicurezza che non vi sarebbe stato null’altro in quella giornata se non una birra nella club house.
Alla fine a tradire ogni fiducia è arrivato il gesto inequivocabile dell’arbitro che sancisce il rinvio.

La non volontà di giocare è palese visto che personalmente mi sono recato sul campo ed ho costatato che : la quantità di neve presente era di 2-3 cm, il fondo non era né fangoso né gelato, la temperatura non era rigida, non nevicava e dalle 13.30 il cielo è diventato sereno.


Un tifoso de L’Aquila rugby

Matteo Alfonsetti

Cicio
Messaggi: 159
Iscritto il: 5 feb 2007, 12:21
Località: L'Aquila

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da Cicio » 7 gen 2010, 15:01

Che figuraccia Viadana.....!!!!!! :oops: :oops: :oops: :oops:

Ieri sono partito dall'Aquila per andare a seguire la partita a Viadana. Arrivato al campo alle 13.00 dopo aver salutato le molte persone accorse per sostenere i colori neroverdi ( chi dall'Aquila, chi da zone limitrofe...e i sempre grandi sostenitori bergamaschi ) ho subito capito quale era "l'aria...."
Viadana aveva deciso di non giocare anche causa le numerose assenze....( in squadra ricordo comunque la presenza di giocatori nazionali come Del Fava, Sole e soci...)
Sul campo da gioco giocatori di Viadana ( a due ore dall'incontro... ) si divertivano allegramente a lanciare palle di neve, altri invece in maniera anche un pò stupidina arrotolavano come tappeti la "fresca" coltre nevosa evidenziando la pochezza della stessa!!!!
Mi sono proposto insieme ad un amico di dare una mano a spalare in modo che si giocasse (anche per evitare una spesa di 50 euro a testa e 1100km per nulla....)
Un simpatico tifoso di Viadana mi dice addirittura che anche lui sarebbe disposto a collaborare ma che la mattina erano arrivati gli "specialisti" da Brescia per togliere la neve i quali dopo poco avevano stoppato il lavoro causa possibile rovina del manto erboso....Avrei voluto rispondere al signore,non l'ho fatto, che venivo dall'Aquila non da Ischia e che la NEVE concosco come è fatta!!!!
All'Aquila ricordo che anche in presenza di molta neve gli addetti comunali dello stadio hanno sempre e cmq spalato scoprendo perlomeno le linee.
Poi quello che mi ha sorpreso è anche l'assenza in una Società cosi quotata e ricca come Viadana di un semplice e classico adetto al campo figura presente in quasi in tutti i campi di sport....
Spero che la Federazione faccia sentire il suo peso!
Avrei preferito perdere anche di 100pt vista l'indiscussa supremazia del Viadana ma GIOCARE....

P.S:
Anche la data del recupero fa pensare sulla scelta operata ieri mattina....

Un tifoso deluso

TommyHowlett
Messaggi: 3653
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da TommyHowlett » 7 gen 2010, 17:35

Cicio ha scritto:Che figuraccia Viadana.....!!!!!! :oops: :oops: :oops: :oops:

Ieri sono partito dall'Aquila per andare a seguire la partita a Viadana. Arrivato al campo alle 13.00 dopo aver salutato le molte persone accorse per sostenere i colori neroverdi ( chi dall'Aquila, chi da zone limitrofe...e i sempre grandi sostenitori bergamaschi ) ho subito capito quale era "l'aria...."
Viadana aveva deciso di non giocare anche causa le numerose assenze....( in squadra ricordo comunque la presenza di giocatori nazionali come Del Fava, Sole e soci...)
Sul campo da gioco giocatori di Viadana ( a due ore dall'incontro... ) si divertivano allegramente a lanciare palle di neve, altri invece in maniera anche un pò stupidina arrotolavano come tappeti la "fresca" coltre nevosa evidenziando la pochezza della stessa!!!!
Mi sono proposto insieme ad un amico di dare una mano a spalare in modo che si giocasse (anche per evitare una spesa di 50 euro a testa e 1100km per nulla....)
Un simpatico tifoso di Viadana mi dice addirittura che anche lui sarebbe disposto a collaborare ma che la mattina erano arrivati gli "specialisti" da Brescia per togliere la neve i quali dopo poco avevano stoppato il lavoro causa possibile rovina del manto erboso....Avrei voluto rispondere al signore,non l'ho fatto, che venivo dall'Aquila non da Ischia e che la NEVE concosco come è fatta!!!!
All'Aquila ricordo che anche in presenza di molta neve gli addetti comunali dello stadio hanno sempre e cmq spalato scoprendo perlomeno le linee.
Poi quello che mi ha sorpreso è anche l'assenza in una Società cosi quotata e ricca come Viadana di un semplice e classico adetto al campo figura presente in quasi in tutti i campi di sport....
Spero che la Federazione faccia sentire il suo peso!
Avrei preferito perdere anche di 100pt vista l'indiscussa supremazia del Viadana ma GIOCARE....

P.S:
Anche la data del recupero fa pensare sulla scelta operata ieri mattina....

Un tifoso deluso
Beh, in prospettiva Celtic ci si comporta da... anglosassoni. Perché sporcarsi o bagnarsi contro una squadra di bassa classifica e, sulla carta, molto più debole, rischiando magari di perdere qualche buon giocatore causa infortunio? Molto meglio far finta che ci sia stato un metro di neve, alla stessa maniera delle nebbie impenetrabili (visibilità inferiore al km) o dei terreni superghiacciati (la palla rimbalzava sul terreno anzichè conficcarsi dentro) che hanno visto le squadre inglesi scappare dal nord Italia in occasione di qualche incontro di coppa.
A Rovigo, pur in un momento di piena crisi esistenziale, gruppi di tifosi si sono armati per bene ed hanno fatto disputare l'incontro di coppa contro il Tolone.
Ma là forse c'era il fattore Wilkinson che gli aquilani ahimé (o ahinoi) non hanno...
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

FabioAq2
Messaggi: 258
Iscritto il: 15 giu 2009, 12:30
Località: su una panchina

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da FabioAq2 » 7 gen 2010, 17:39

tra l'altro vista la lunga pausa di campionato una partita all'attivo prima dello scontro decisivo contro il gran non sarebbe stata male, a prescindere dal risultato.

e comunque l'operato della società viadana è pessimo,
in questi casi o si avvisa la squadra ospite in anticipo o si fa il possibile per giocare (in questo caso bastava molto poco)...

almeno vi siete fatti 2 birre in compagnia dopo tutti queli chilometri??

unoBNV
Messaggi: 68
Iscritto il: 20 dic 2008, 18:35

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da unoBNV » 8 gen 2010, 12:00

ji tuttu quesso me ll'ero 'mmaginato...

ma, a parte ciò, sarebbe questa l'elite del rugby italiano?
non bastano i soldi per fare grande una società

marc2
Messaggi: 17
Iscritto il: 21 nov 2009, 2:28
Località: Milano

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da marc2 » 8 gen 2010, 17:49

Che vicenda triste.
C'è molto su cui riflettere e di cui vergognarsi, ma L'Aquila e i suoi tifosi ne escono certamente come vincitori morali.

chicco80
Messaggi: 1
Iscritto il: 9 gen 2010, 0:51

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da chicco80 » 9 gen 2010, 11:20

A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da mauott » 9 gen 2010, 11:47

chicco80 ha scritto:A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".
dici ? prova a guardare come funziona invece in una società professionistica ... http://www.guinnesspremiership.com/imag ... _09_10.jpg ...

e vale anche per moletolo, a meno che a parma si rovinino campi e teloni mentre a Leicester no :-]

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da grubber » 9 gen 2010, 12:08

mauott ha scritto:
chicco80 ha scritto:A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".
dici ? prova a guardare come funziona invece in una società professionistica ... http://www.guinnesspremiership.com/imag ... _09_10.jpg ...

e vale anche per moletolo, a meno che a parma si rovinino campi e teloni mentre a Leicester no :-]
A Parma battiamo anche la Premiership.
Al Tardini c'era pure il falconiere con un'aquila reale testa bianca per cacciare le cornacchie che bucavano i teloni in cerca di vermi.
Siamo più avanti! :-]
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da grubber » 9 gen 2010, 12:10

chicco80 ha scritto:A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".
Mi chiedo se tutta la pioggia che sta cadendo a Parma, sia neve a L'Aquila.
Chi sa dire se sta nevicando a L'Aquila?
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da mauott » 9 gen 2010, 12:21

grubber ha scritto:
chicco80 ha scritto:A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".
Mi chiedo se tutta la pioggia che sta cadendo a Parma, sia neve a L'Aquila.
Chi sa dire se sta nevicando a L'Aquila?
qui http://www.comuni-italiani.it/066/049/meteo.html le previsioni, non parla di neve nel weekend o meglio è data poco probabile...

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: SCANDALO VIADANA-L'AQUILA

Messaggio da grubber » 9 gen 2010, 12:25

grubber ha scritto:
mauott ha scritto:
chicco80 ha scritto:A me invece pare tutta una montatura per la questione della Celtic League che tanto sta a cuore ai "centristi".
dici ? prova a guardare come funziona invece in una società professionistica ... http://www.guinnesspremiership.com/imag ... _09_10.jpg ...

e vale anche per moletolo, a meno che a parma si rovinino campi e teloni mentre a Leicester no :-]
A Parma battiamo anche la Premiership.
Al Tardini c'era pure il falconiere con un'aquila reale testa bianca per cacciare le cornacchie che bucavano i teloni in cerca di vermi.
Siamo più avanti! :-]
Questo è per gli uomini di poca fede:
http://webtv.fcparma.com/home/viewvideo/181.html
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

Rispondi

Torna a “Top 10 e Coppa Italia (già Eccellenza e Trofeo Eccellenza)”