serie C nord-ovest 6-11-2005

Risultati, Classifiche e Commenti sul campionato di Serie C

Moderatore: user234483

THAKER
Messaggi: 5983
Iscritto il: 24 ott 2004, 0:00
Località: Costorio
Contatta:

Messaggio da THAKER » 7 nov 2005, 19:38

Paoloco, mi pari un pò troppo \"esaltato\" nei tuoi discorsi... giocare per divertirsi non lo concepisci?
<BR>E\'anche x salvaguardare la mentalità di squadre come, mi pare di capire, il San Mauro che ci vorrebbe la distinzione tra C1 e C2.

wolf84
Messaggi: 1844
Iscritto il: 1 set 2005, 0:00
Località: Chieri
Contatta:

Messaggio da wolf84 » 7 nov 2005, 21:37

Io scendo in campo per divertirmi e dopo aver visto determinate cose domenica penso che a San Mauro ogni tanto questo venga meno... (Vorrei sbagliarmi). In quanto alle palle D\'amico ha dimostrato di averle in altre occasioni, ma se le dimessioni ci sono state era nell\'aria, infatti in panchina non si è alzato per dire nulla è semplicemente stato seduto, tant\'è che in alcuni casi pensavo fosse di gesso...
<BR>Sicuramente le palle le aveva, anche se non condivido troppo il suo modo di allenare (parere personale). In quanto al migliroe allelanotore del girone boh avrei i miei dubbi... Sicuramente se la gioca con Domocosh (e non faccio il secondo nome che ho in mente perchè sarebbe troppo di parte). La cosa che non capisco è perchè bisogna scaldarsi così tanto... Nel rugby ci vorranno le palle per giocare, ma bisogna tirarle fuori al momento opportuno...
<BR>In quanto alla serietà nel gioco purtroppo di Rugby non si vive, ma ci si diverte e tante volte non si può mettere in campo tutto quello che si vorrebbe fare...
<BR>Mi spiace che lui non possa più allenare, ma non capisco il tuo scaldarsi tanto...
Angelo.
L'ovale ha sempre ragione.

PAOLOCO
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 ott 2005, 0:00

Messaggio da PAOLOCO » 7 nov 2005, 23:54

tranquilli nn mi scaldo mai io!!!!il divertimento per me è la componente essenziale di ogni sport e nn solo del rugby e nn credo che ci sia alcun dubbio.dato che io le partite le vivo in prima linea nn mi sembra che la gente si diverta molto contro di noi.
<BR>noi della serie c nn viviamo di rugby ma nn credete che quelli delle serie più alte se la spassino qui in italia. sono giusti gli sfottò tra le squadre ma come ho detto bisogna essere umili ed ammettere la verità e nn sparare cazzate(scusate per il termine) cmq creare una serie inferiore sarebbe la cosa migliore per tutti anche perchè si incentiverebbe la proliferazione di nuove squadre.

terzapiufortedelpiemonte
Messaggi: 802
Iscritto il: 23 giu 2005, 0:00

Messaggio da terzapiufortedelpiemonte » 8 nov 2005, 6:29

Sicuramente la c2 ci vorrebbe per le squadre di nuova formazione tipo il vercelli e per quelle in forma embrionale.
<BR>Però io il discorso io gioco solo per divertirmi utilizzato per giustificare qualsiasi cazzata che viene fatta in campo e fuori dal campo non lo condivido proprio. Insomma è un pò fare lo struzzo e mettere la testa sottoterra di fronte ad ogni problema, se succede qualcosa basta trincerarsi dietro a un:\"Io gioco solo per divertirmi\" e fregarsene altamente di tutto.
<BR>Tutti giocano per divertirsi e penso che lo facciano anche i giocatori della nazionale, però se non si raggiungono i risultati prefissi per scarso impegno, se c\'è un menefreghismo generale, se alcune persone si comportano in modo sbagliato come si fa a divertirsi? E\' un pò un discorso deontologico però la penso così...

THAKER
Messaggi: 5983
Iscritto il: 24 ott 2004, 0:00
Località: Costorio
Contatta:

Messaggio da THAKER » 8 nov 2005, 6:39

Ed altri la pensano in maniera diversa, c\'è chi in C ci sta x\' il lavoro od altro gli impediscono un impegno costante, x\' non gli va più lo \"scazzo\" di fare tre allenamenti, o quattro o cinque la settimana più la partita, x\' vuol saltare tranquillamente qualche allenamento e la domenica giocare comunque...
<BR>Oltre alla dimensione embrionale ed alle squadre di nuova formazione vi sono anche queste squadre, quelle che \"rumoreggiano\" col mister quando quel losco figuro vorrebbe corressero, mentre loro pensano solo a giocare al tocco ed a sparare cazzate...

terzapiufortedelpiemonte
Messaggi: 802
Iscritto il: 23 giu 2005, 0:00

Messaggio da terzapiufortedelpiemonte » 8 nov 2005, 7:08

certo io sono d\'accordo, ci sono persone che vogliono giocare solo a toccato (e io sono il primo) e che magari hanno altri problemi (io ad esempio quest\'anno dopo 15 anni non gioco più).
<BR>Però secondo me ci sono due problemi in questo atteggiamento:
<BR>1) magari all\'interno di una squadra ci sono posizioni composite c\'è chi si vuole impegnare di più e chi di meno, e se quando ci si confronta la risposta è sempre io gioco solo per divertirmi di fronte ad ogni questione, mi sembra che questo sia un atteggiamento distruttivo.
<BR>2) Se tutti i giocatori volessero solo bere e giocare a toccato e cantare negli spogliatoi il rugby italiano, rimarrebbe sempre quello che è, cioè treviso rovigo parma e niente più. Se i giocatori delle nuove squadre avranno solo questo atteggiamento queste sono destinate a rimanere quello che sono e a non crescere mai è inutile fare dei programmi e lavorare sulle giovanili.

THAKER
Messaggi: 5983
Iscritto il: 24 ott 2004, 0:00
Località: Costorio
Contatta:

Messaggio da THAKER » 8 nov 2005, 7:14

Verissimo ed è soprattutto per questa ragione che la Serie C dovrebbe essere divisa tra C1 e C2.
<BR>Im modo che le nuove squadre possano confrontarsi tra loro e con quelle più \"amatoriali\", premiando con la promozione chi vuole impegnarsi ed, effettivamente, ha raggiunto un livello di \"eccellenza\" tra queste.
<BR>Una serie di passaggi che possa portare davvero ad un miglioramento ed a far emergere il meglio, non un unico calderone dove infilare tutto e di più.

terzapiufortedelpiemonte
Messaggi: 802
Iscritto il: 23 giu 2005, 0:00

Messaggio da terzapiufortedelpiemonte » 8 nov 2005, 8:48

Su quello penso che siamo tutti d\'accordo, ma quello che volevo sollevare era un problema etico.
<BR>E\' ovvio che una squadra di c2 deve avere degli obiettivi da squadra di c2 che possono anche essere quello di perdere tutte le partite di 90 punti. Però se si inizia perdere tutte le partite di 100 punti c\'è qualcosa che non va, e se a questo si risponde chi se ne frega tanto io gioco solo per divertirmi penso si faccia uno sbaglio, secondo me non è nello spirito del rugby.
<BR>Insomma è un esempio stupido ma può essere fatto a tutti i livelli se un anno non si riesce a fare la giovanile e si è una squadra di c2 non si deve rispondere tanto noi siamo il rugby della birra e salsicce ma forse bisogna essere un pò più costruttivi.

wolf84
Messaggi: 1844
Iscritto il: 1 set 2005, 0:00
Località: Chieri
Contatta:

Messaggio da wolf84 » 8 nov 2005, 9:44

Sarò stato frainteso, ma perdere non è mai divertente, il mio giocare per divertirmi sta nel fatto di non fare troppe questioni con l\'avversario ed entrare in campo per vincere... Io mi diverto a giocare ma mi diverto ancora di più a giocare e vincere... Mi riferivo al modo in cui Paolocco sembrava essersi \"scaldato\" ma una volta chiarito che lui è tranquillo io sono tranquillo e tra i più grandi sostenitori della c divisa...
Angelo.
L'ovale ha sempre ragione.

QUIRIX
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 giu 2005, 0:00
Località: novara

Messaggio da QUIRIX » 8 nov 2005, 10:14

Lo sport, per definizione, è ludico; come ogni gioco ( inclusa la briscola chiamata) è \"più\" ludico, e quindi piu divertente, man mano che la/e difficoltà e di conseguenza l\'impegno per superarle. aumentano; vale, in linea generale per il torneo di subbuteo alla finale di coppa campioni.
<BR>Ergo per divertirsi è neccessario affinare le proprie armi, per affinare le proprie armi occorre tempo, per ridurre il tempo bisogna aumentare l\'impegno.
<BR>A ragione dpfdp se si vogliono fare amichevoli ci puo stare l\'atteggiamento << chissene frega ho fatto movimento per due ore e un\'oretta di dopo partita>> altrimento è meglio che chi si prende l\'impegno di fare un campionato sia, regionevolemnte, convinto che gli verrà richiesto un impegno crescente; il resto sono scuse verso se stessi.
<BR>

PAOLOCO
Messaggi: 16
Iscritto il: 29 ott 2005, 0:00

Messaggio da PAOLOCO » 8 nov 2005, 11:14

benissimo ragazzi credo di aver sollevato una discussione molto interessante ed aver sollevato i vostri animi da quel torpore in cui tutti sapevano che il rugby italiano nn poteva continuare così.sono proprio contento. a me piacerebbe fare di tutto questo un muovimento e non far si che divenga come al solito un fuoco di paglia. le società che ci rappresentano è giusto che si muovano in questa direzione. sarebbe inutile allenare ragazzini solo per poterli far giocare così in modo molto amatoriale. dobbiamo noi per primi dargli il giusto esempio e isegnare loro tutti i prinicipi che stanno alla base di questo fantastico sport.facciamo crescere questo rugby perchè potrà darci grandi soddisfazioni in un futuro spero più prossimo.

terzapiufortedelpiemonte
Messaggi: 802
Iscritto il: 23 giu 2005, 0:00

Messaggio da terzapiufortedelpiemonte » 8 nov 2005, 11:51

Non c\'è bisogno di creare un movimento io propongo Paoloco presidente della FIR.

QUIRIX
Messaggi: 22
Iscritto il: 22 giu 2005, 0:00
Località: novara

Messaggio da QUIRIX » 8 nov 2005, 12:24

Concordo ed \"appoggio\" Paolocco for president che ce se mette de meno
<BR>

Alakazam
Messaggi: 136
Iscritto il: 27 set 2003, 0:00
Località: Biella/Milano

Messaggio da Alakazam » 8 nov 2005, 16:41

<!-- BBCode Quote Start --><TABLE BORDER=0 ALIGN=CENTER WIDTH=85%><TR><TD><font size=-1>Quote:</font><HR></TD></TR><TR><TD><FONT SIZE=-1><BLOCKQUOTE>
<BR> 07-11-2005 alle ore 02:13, varanasi wrote:
<BR>Aggiungo:
<BR>
<BR>Delta pedona - Biella 6 - 54
<BR>
<BR>prima partita in casa Pedona, ottimo arbitraggio, il primo tempo è finito con il punteggio di 6 a 19...
<BR>Finalmente ricominciano i terzi tempi come Dio comanda :-]
<BR></BLOCKQUOTE></FONT></TD></TR><TR><TD><HR></TD></TR></TABLE><!-- BBCode Quote End -->
<BR>
<BR>Partita non male, magari non tecnicamente stupenda visto anche il tempo infame che ha reso la palla viscida. Era una partita dove le mischie avevano il loro bel da fare a \"ruscare\" (e grufolare :-] ) nelle 1000 e 1000 ruck e mischie ordinate. In particolare sono stati buoni gli ultimi 20 minuti del Biella (forse anche perchè il Pedona/Delta non aveva cambi...).
<BR>Mi sono divertito per 80 minuti e alla fine ero stanco e contento.
<BR>Complimenti al Pedona, è migliorato parecchio rispetto a 2 anni fa!
<BR>
<BR>Un unico appunto... OTTIMO ARBITRAGGIO?!??? ma dove??? Obbietivamente... avrebbe dovuto fischiare molto di più perchè alcuni ragazzi del Pedona/Delta mettevano sempre le manine nei raggruppamenti (penso per inesperienza)...
<BR>
<BR>Il terzo tempo a Pedona è sempre stato buono (il mio stomaco ringrazia), mi ricordo in particolare quello di 2 anni fa al ristorante ;-)
<BR>
<BR>Ps Confermo il risultato di 54-6 anche se nei comunicati federali è girato un 52-6. Le mete saranno state 8-9

totorugby
Messaggi: 1065
Iscritto il: 3 apr 2003, 0:00
Località: Pavia

Messaggio da totorugby » 10 nov 2005, 7:39

Scusate ma sono tutte sane \"cazzate\".
<BR>Il problema non è voglio solo divertirmi, voglio vincere o voglio fare il professionista ma quanto costa divertirmi a giocare a rugby?
<BR>Se voglio fare una partita a tennis: affitto il campo, mi compro la racchetta e telefono ad un amico (che paga la sua quota) per ritrovarci per quando abbiamo fissato le 2 h.
<BR>Stessa cosa per golf, calcio, basket, sci ecc ecc
<BR>Se poi voglio anche imparare, prendo un maestro lo pago (profumatamente per tennis e golf!) e mi faccio un tot di lezioni.
<BR>Per il rugby non è che le cose siano diverse: se voglio solo divertirmi con gli amici mi faccio l\'assicurazione, affitto un campetto per allenarmi, mi compro le maglie e quando voglio mi iscrivo ad uno dei numerosissimi bei tornei in giro per il mondo (oltretutto durante la bella stagione). Se poi, per migliorarmi, voglio andare in palestra, la pago e pago anche l\'istruttore. Se voglio fare anche il gradasso mi posso prendere un allenatore personale...
<BR>Diverso, però, è tesserarsi per una società che spende soldi per gli impianti (e che soldi!), le iscrizioni, i medici ecc ecc.
<BR>Conclusione? Se vogliamo giocare a rugby scazzati spendiamoci le nostre migliaia di euro annuali (in birre sopratutto!!!!) come fanno i golfisti, altrimenti giochiamo per un club, seriamente, allenandoci e rispettando gli altri compagni di squadra.
<BR>Il vero problema del rugby di base in italia è proprio questo: tutti noi vogliamo salire sul treno del successo senza fare nulla per meritarselo e non si capisce nemmeno che c\'è una moltitudine di persone che vogliono solo divertirsi, senza impegno ma con i terzi tempi, e dobbiamo fare in modo che lo possano fare tranquillamente perchè è un loro diritto.
<BR>Chi l\'ha detto che per forza i rugbysti moderni devono essere super allenati e super professionisti? Forse che la lega calcio s\'incazza se vado a giocare a calcetto con mio cugino il sabato pomeriggio?
<BR>
<BR>Peace & Love & Play Rugby
<BR>
Love & Peace & Play Rugby

Rispondi

Torna a “Serie C”