Pagina 2 di 2

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 2 giu 2009, 11:33
da icaros12
CAMPIONATO UNDER 20

Desidero esprimere il mio pensiero in riferimento alle modifiche introdotte dal Consiglio Federale per quanto riguarda la categoria under 20.
Il Comunicato Federale n. 4 del 21 Gennaio u.s. ha stabilito che la categoria under 20 sia composta da giocatori nati negli anni ’90 e ’91, successivamente il Comunicato Federale n.5 del 22 Aprile u.s. ha dettato la norma che potranno essere utilizzati fino a 5 fuori quota nati nel 1989.
Siamo così passati dalla stagione sportiva 2008/2009 nella quale nella categoria under 20 giocavano ragazzi nati nel triennio ’89 ’90 ’91, alla prossima stagione che si dovrà giocare facendo affidamento solo su ragazzi nati nel biennio ’90 ’91.
Questa nuova regolamentazione sta creando notevoli problemi a tutte le società che si trovano a far i conti con una rosa dell’under 20, che rappresenta per le piccole società il serbatoio naturale per la prima squadra, scarsa dal punto di vista numerico perché priva di una annata, anche se parzialmente mitigata dall’utilizzo dei rientranti.
In questa fascia di età è stato positivo negli anni scorsi mantenere l’utilizzo di tre annate perché gli abbandoni sono frequenti a causa delle scelte di vita lavorativa oppure di studio che i ragazzi ormai maggiorenni devono fare e la possibilità di infortuni diventa crescente a causa dell’evoluzione del gioco e dell’inasprirsi dei contatti, quindi, le rose devono avere una certa consistenza.
Questa modifica porterà alla non iscrizione al Campionato under 20 di tante squadre oppure obbligherà alla collaborazione tra società e ciò comporterà nuovi impegni sia dal punto di vista organizzativo che economico con allenamenti congiunti e alternanza di campi di gioco.
In ogni caso dove si deciderà di non mettere in campo l’under 20, perché con 15/16 giocatori non è possibile affrontare un campionato, quanti ragazzi si perderanno e anche dove si troverà la forza di fare una collaborazione tra società quanti ragazzi si perderanno ugualmente? Mi chiedo è stato considerato tutto questo panorama attentamente?
So per certo che il Comitato Triveneto aveva proposto l’istituzione di un Campionato under 23 con l’obiettivo di far scendere in campo il più alto numero di giovani ma l’unico risultato è stato quello di poter utilizzare i rientranti.
Mi chiedo, valutata la situazione che prevede la perdita di parecchie squadre under 20, non è ipotizzabile la modifica del Campionato da under 20 ad Under 21? In questo modo si ricostituirebbero gli organici contando sui nati nei tre stessi anni dell’anno precedente. Qual è la priorità? Riformare i Campionati a tutti i costi oppure far scendere in campo il più alto numero di giovani?
Ci sarà un margine per rivedere e correggere le decisioni prese? Ci sarà la volontà di ridiscutere quanto già deliberato e silenziosamente dato per acquisito?

Ciao.

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 2 giu 2009, 11:43
da copernico
Secondo il mio parere gli 89 devono giocare in un campionato seniores( c B A o Top ten),si dovrebbe dare invece la possibilità agli atleti nati nel 92 di poter giocare nell'u 20, solo così potremo far crescere di livello i nostri giovani.

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 2 giu 2009, 17:12
da andrea12
Icaros: guarda che il giocatore che ha già 19 anni suonati sarebbe meglio che giocasse nei tornei senior. La formazione termina tra i 17 e i 19 anni e quindi a 20 anni è necessario pensare di prendere la strada dei seniores.
Le U.20 future non hanno una rosa superiore ai 15/20 giocatori? E' un problema di crescita e si deve ringraziare un sistema "mammista" e iperprotettivo-garantista: si fanno male perchè si allenano poco e male, non ci sono i numeri perchè molti, finita la formazione, fanno altre scelte (talvolta anche più consapevoli).
Bisogna anche pensare che a 20 anni un giocatore deve aver già chiaro cosa potrà fare e cosa non potrà fare: i migliori continuano, i peggiori mollano e quelli incerti possono ancora provarci magari aumentando le moli e la qualità degli allenamenti.
E' sempre un problema di Club: vuoi i numeri e non hai la qualità? Vuol dire che hai impostato male l'azienda.
Vuoi la qualità e i numeri ti interessano relativamente? Beh, per lo meno, forse, hai anche dichiarato cosa vuoi e quindi, per lo meno, sei onesto.
Vuoi continuare a giocare anche se non sai passare una palla a 10 metri: vai in serie C e restaci per il resto dei tuoi giorni; magari riesci e devi anche divertirti e quindi rimane una scelta consapevole e da encomiare.
Si può anche giocare a rugby solo per divertirsi..................o no?.
Buon rugby

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 2 giu 2009, 22:40
da rruuggbbyy
andrea12 ha scritto:Icaros: guarda che il giocatore che ha già 19 anni suonati sarebbe meglio che giocasse nei tornei senior. La formazione termina tra i 17 e i 19 anni e quindi a 20 anni è necessario pensare di prendere la strada dei seniores.
Le U.20 future non hanno una rosa superiore ai 15/20 giocatori? E' un problema di crescita e si deve ringraziare un sistema "mammista" e iperprotettivo-garantista: si fanno male perchè si allenano poco e male, non ci sono i numeri perchè molti, finita la formazione, fanno altre scelte (talvolta anche più consapevoli).
Bisogna anche pensare che a 20 anni un giocatore deve aver già chiaro cosa potrà fare e cosa non potrà fare: i migliori continuano, i peggiori mollano e quelli incerti possono ancora provarci magari aumentando le moli e la qualità degli allenamenti.
E' sempre un problema di Club: vuoi i numeri e non hai la qualità? Vuol dire che hai impostato male l'azienda.
Vuoi la qualità e i numeri ti interessano relativamente? Beh, per lo meno, forse, hai anche dichiarato cosa vuoi e quindi, per lo meno, sei onesto.
Vuoi continuare a giocare anche se non sai passare una palla a 10 metri: vai in serie C e restaci per il resto dei tuoi giorni; magari riesci e devi anche divertirti e quindi rimane una scelta consapevole e da encomiare.
Si può anche giocare a rugby solo per divertirsi..................o no?.
Buon rugby
concordo pienamente, ma c'è anche da dire che la formazione non si blocca a 19anni, perche un giocatore può crescere fino a 21-22 anni se ben allenato.
sta tutto nella voglia di allenarsi, nella voglia di crescere e di diventare un giocatore da top ten. si cresce allenandosi, e molti ancora sottovalutano gli allenamenti.
bisogna andare ad allenarsi, non ad allenamento. è diverso

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 3 giu 2009, 12:06
da esseapostrofo
copernico ha scritto:Secondo il mio parere gli 89 devono giocare in un campionato seniores( c B A o Top ten),si dovrebbe dare invece la possibilità agli atleti nati nel 92 di poter giocare nell'u 20, solo così potremo far crescere di livello i nostri giovani.
quoto

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 3 giu 2009, 17:26
da GiorgioXT
esseapostrofo ha scritto:
copernico ha scritto:Secondo il mio parere gli 89 devono giocare in un campionato seniores( c B A o Top ten),si dovrebbe dare invece la possibilità agli atleti nati nel 92 di poter giocare nell'u 20, solo così potremo far crescere di livello i nostri giovani.
quoto
E' vero che gli '89 possono tranquillamente giocare in un campionato seniores... magari farsi le ossa in una "cadetta" ..non le avessero cancellate ! :roll:
però i 92 potrebbero fare sul serio , se il campionato under 18 fosse concepito in modo serio e competitivo, e sarebbe il modo migliore per far crescere dei sedicenni e diciassettenni ..

Re: campionati giovanili 2009/2010

Inviato: 3 giu 2009, 18:06
da Chuba
GiorgioXT ha scritto:
esseapostrofo ha scritto:
copernico ha scritto:Secondo il mio parere gli 89 devono giocare in un campionato seniores( c B A o Top ten),si dovrebbe dare invece la possibilità agli atleti nati nel 92 di poter giocare nell'u 20, solo così potremo far crescere di livello i nostri giovani.
quoto
E' vero che gli '89 possono tranquillamente giocare in un campionato seniores... magari farsi le ossa in una "cadetta" ..non le avessero cancellate ! :roll:
però i 92 potrebbero fare sul serio , se il campionato under 18 fosse concepito in modo serio e competitivo, e sarebbe il modo migliore per far crescere dei sedicenni e diciassettenni ..
Sono d'accordo.
Le squadre cadette non andavano cancellate, magari regolamentate in modo diverso.
A Parma pare che la squadra di serie B sia stata sciolta. Era una bella squadra e stava facendo un ottimo campionato (fino a che è arrivata la notizia dello sciolglimento), senza utilizzare giocatori della prima squadra se non qualche giovane o, raramente qualche convalescente. Qualcuno andrà a giocare in squadre della zona molti smetteranno.I giovani che usciranno dalla 19 pure. Il movimento rugbistico cittadino sarà inevitabilmente ridimensionato.
E' questo quello che si voleva ottenere? Tutto per non "falsare" ,come dice qualcuno, il campionato di serie B (che sarebbe la serie D se dessimo alle cose il loro nome) ?