U.16 e U.18 elite 2010-2011

Risultati, Classifiche e Commenti sul campionato di Serie A Femminile e delle Giovanili Nazionali

Moderatore: Emy77

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da andrea12 » 7 ago 2010, 9:22

Provo a risponderti perchè forse mi sono espresso male io, o tu non hai capito.
Non ce l'ho con Noceto che fa due squadre, non due Società, ma ce l'ho con un regolamento che rimane legato ad un momento storico, gli anni 70, quando era impensabile per chiunque fare due squadre (non due società) (solo qualcuno al nord est lo faceva, ma non più di due club).
Ora i grandi Club (quelli che sono bravi a fare economia, che riescono ad entrare nelle scuole, che hanno bravi tecnici e soprattutto linee di gestione intelligenti), invece che fare seconde squadre, fanno una lista unica da cui pescano, più o meno, a seconda delle esigenze.............oppure ci si dimentica cosa succede, soprattutto nel nord, fino all'anno scorso. E questo, di spostare anche solo 5/6 ragazzi da una squadra 1 ad una squadra 2, non mi piace. E' solo una mia esternazione rispetto ad un modo di gestire, lecito per la Federazione, ma immorale per chi gioca, perchè il ragazzo, può vedersi sostiutito ( a 15/17 anni) da una domenica con l'altra, a prescindere dal suo impegno.
Ma cosa ci vuole a dire che 2 squadre (anche 3, sarebbe ancora meglio) dello stesso Club non possono giocare nello stesso torneo elite(qualora ce ne sia solo 1 ) e, soprattutto non possono scambiarsi i giocatori? Vuoi vedere che il Club avrebbe solo 2 soluzioni: fare una squadra più forte ed una più debole oppure cercare di uniformare i due gruppi, seppure con caratteristiche diverse (però dando molte più chances di crescere a tutti) dando priorità all'elite, ma strutturando il Club, fin dai più giovani, per far crescere tutti.
Comunque era solo un modo di vedere il rugby e un modo, educativo, di considerare l'attività sportiva, magari anche dalla parte dei ragazzi; visto che noi, in campo, ormai, non ci possiamo più giocare

Avatar utente
Fabiomelo
Messaggi: 229
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:59

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Fabiomelo » 7 ago 2010, 10:12

Guardate che le due società sono nello stesso girone. Prego controllare l'ultimo comunicato CRER che sostituisce il precedente.

Avatar utente
Chuba
Messaggi: 1859
Iscritto il: 3 giu 2006, 11:26
Località: Colline parmensi

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Chuba » 7 ago 2010, 10:34

Le due squadre di Noceto sono nello stesso girone di barrage per evitare che entrambe possano entrare in elite. Diversamente avrebbero potuto (teoricamente ) vincere il proprio girone di barrage e giocare entrambe in elite (ma il regolamento non lo consente). il regolamento non consente neanche di giocare con due squadre nello stesso girone (elite o non elite).
Per cui, se nessune delle due Noceto vince il barrage, si troveranno una nel secondo gruppo e una nel terzo, come l'anno scorso ( a questo punto ci vorrà anche un terzo gruppo).
Non sta a me difendere Noceto o il CRER, ma mi sembra che stavolta le cose siano state fatte con criterio, e che per Noceto la cosa possa anche essere penalizzante.
Quo usque tandem abutere,Catilina, patientia nostra.........

Avatar utente
Chuba
Messaggi: 1859
Iscritto il: 3 giu 2006, 11:26
Località: Colline parmensi

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Chuba » 7 ago 2010, 10:37

Poi, sul fatto che manchi un minimo di etica anche a livello di giovanili, sono d'accordo con te.
Basta pensare alle telefonate che tutti o quasi i "cugini" dei dintorni stanno facendo in questi giorni ai ragazzi della U16 e della U18 della Rugby Parma.
Quo usque tandem abutere,Catilina, patientia nostra.........

Avatar utente
Fabiomelo
Messaggi: 229
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:59

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Fabiomelo » 7 ago 2010, 11:35

Avendo il figlio che gioca in una giovanile mi sono fatto un'idea: vi sono due atteggiamenti nelle squadre. Vi sono quelli che privilegiano la parte ludica del gioco e curano di più la crescita fisica e psichica dei ragazzi, dando poca importanza ai risultati e vi sono società che vogliono vincere, talvolta con tutti i mezzi.
Fra le iniziative che mi piacciono meno vi è in effetti il rugbymercato estivo.....poi leggi gli entusiastici comunicati sui vari siti e ti viene un pò da ridere.

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da andrea12 » 7 ago 2010, 14:41

Ma è chiaro, già da ora, quale è la ratio: una squadra deve andare in elite e l'altra rimanere nel territoriale. Così si prova a vincere tutte e due. Guardate che storicamente, e non c'è bisogno di andare negli annali del rugby, si fa così in tutti i C.R. e, così hanno fatto (anche altri Club), e così si continua a fare.
La mia non è una visione limitatamente ludica, perchè il ludico che dice Qualcuno, è sottrattivo nei confronti dei ragazzi che, comunque, si impegnano e ci mettono la faccia. Il mio rugby, anche e soprattutto come tecnico, è quello evolutivo; quello della ricerca continua di stimoli sempre più alti, perchè sono quelli a dare qualità ai ragazzi. Le altre alchimie, quelle "pseudo-politiche" di qualche grande Club, non le ho mai amate ma non posso dire di non averle viste: sia da tecnico che da genitore. Così come continuo a credere, ma per esperienza, non per fede, che sono meglio le esperienze di gioco piuttosto che le vittorie. Anche le sconfitte possono essere utili (basta che non siano troppe e "brutte"); ci vogliono dei momenti di metabolizzazione.
Credo che ci sia necessità di rispetto (nei confronti dei ragazzi) e rigore (nei confronti di noi adulti); il resto, sinceramente, non mi frega un bel niente

Avatar utente
Fabiomelo
Messaggi: 229
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:59

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Fabiomelo » 7 ago 2010, 15:50

Mi va benissimo però giochino prima tra loro, proprio per rispetto degli altri. E il prossimo anno, visto che si può, invito tutti quelli che possono a fare due squadre e iscrivere ambedue all'elitè , così vediamo che succede .

Squilibrio
Messaggi: 4219
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Squilibrio » 7 ago 2010, 17:56

andrea12 ha scritto:Provo a risponderti perchè forse mi sono espresso male io, o tu non hai capito.
Non ce l'ho con Noceto che fa due squadre, non due Società, ma ce l'ho con un regolamento che rimane legato ad un momento storico, gli anni 70, quando era impensabile per chiunque fare due squadre (non due società) (solo qualcuno al nord est lo faceva, ma non più di due club).
Ora i grandi Club (quelli che sono bravi a fare economia, che riescono ad entrare nelle scuole, che hanno bravi tecnici e soprattutto linee di gestione intelligenti), invece che fare seconde squadre, fanno una lista unica da cui pescano, più o meno, a seconda delle esigenze.............oppure ci si dimentica cosa succede, soprattutto nel nord, fino all'anno scorso. E questo, di spostare anche solo 5/6 ragazzi da una squadra 1 ad una squadra 2, non mi piace. E' solo una mia esternazione rispetto ad un modo di gestire, lecito per la Federazione, ma immorale per chi gioca, perchè il ragazzo, può vedersi sostiutito ( a 15/17 anni) da una domenica con l'altra, a prescindere dal suo impegno.
Ma cosa ci vuole a dire che 2 squadre (anche 3, sarebbe ancora meglio) dello stesso Club non possono giocare nello stesso torneo elite(qualora ce ne sia solo 1 ) e, soprattutto non possono scambiarsi i giocatori? Vuoi vedere che il Club avrebbe solo 2 soluzioni: fare una squadra più forte ed una più debole oppure cercare di uniformare i due gruppi, seppure con caratteristiche diverse (però dando molte più chances di crescere a tutti) dando priorità all'elite, ma strutturando il Club, fin dai più giovani, per far crescere tutti.
Comunque era solo un modo di vedere il rugby e un modo, educativo, di considerare l'attività sportiva, magari anche dalla parte dei ragazzi; visto che noi, in campo, ormai, non ci possiamo più giocare
Andrea hai ragione però in questo caso come chuba ha detto le liste sono separate e gironi diversi

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da GiorgioXT » 7 ago 2010, 23:16

Faccio fatica a capire... l'utilità di aver due squadre è quella di far giocare più giocatori possibile, e si vedrà subito se le capacità e le risorse della società
permettono di avere risultati buoni con entrambe.
Faccio fatica anche perchè sono anni che nel Veneto si fa così - barrage meritocratici a liste chiuse , gironi meritocratici e mai due squadre della stessa società allo stesso barrage o nel girone 1 ...
Non penso che non sia possibile applicare questa cosa in altre zone.
la scorsa stagione (ma anche prima) erano diverse le doppie squadre sia in u.16 che 18 , e non solo del Petrarca , San Donà, Mogliano , Valsugana ed altre che non ricordo...
Tutti poi partecipano al campionato vero e proprio a liste aperte, ed è una cosa positiva per la crescita dei ragazzi, perchè permette di proporre livelli diversi di gioco.
Ho sempre pensato che la federazione dovrebbe sostenere le doppie squadre, che rappresentano tra l'altro un costo doppio per le società.

Avatar utente
Fabiomelo
Messaggi: 229
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:59

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Fabiomelo » 8 ago 2010, 8:57

....e infatti Giorgio è la cosa delle due squadre nello stesso girone che è veramente assurda e che genera poi problemi per avere un girone corretto.
Ma anche molte under 16 e under 18 dell' Emilia e della Toscana hanno due squadre ( Lyons Piacenza, Amatori Parma, Modena,Reggio, Cavalieri......e mi scuso con quelli che dimentico) e tutti si comportano come in Veneto. Inoltre se tutti si proponessero per l'elitè con due squadre quanto ci vorrebbe a fare i gironi?

Avatar utente
Chuba
Messaggi: 1859
Iscritto il: 3 giu 2006, 11:26
Località: Colline parmensi

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Chuba » 8 ago 2010, 9:11

Effettivamente potevano evitare di iscrivere 2 squadre per i barrage dell'elite.
Avranno fatto per risparmiare un po' di km di trasferta...
Quo usque tandem abutere,Catilina, patientia nostra.........

ranghibus
Messaggi: 115
Iscritto il: 24 mar 2004, 0:00
Località: verona

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da ranghibus » 8 ago 2010, 19:01

@Fabiomelo
guarda che in Veneto tutte le squadre partecipano al barrage per l'elite, forse non era chiaro dall'intervento di GiorgioXT
poi succede che
  • a grandi linee, le prime dei gironi vanno in elite (anche qualche seconda, credo, ma dipende dal numero di gironi e dalle squadre previste dal girone di elite)
    se due squadre del Petrarca – faccio per dire – arrivano prime, la squadra A va in elite, la squadra B va nel girone 2
    le liste aperte permettono di far girare i giocatori a diversi livelli
    le liste aperte permettono anche qualche giochino strategico, ma è il male minore
esempio noi (Cus Verona U16) l'anno scorso abbiamo perso col Petrarca A il barrage; siamo finiti nel girone 2, che alla fine abbiamo vinto; in quel girone abbiamo incontrato il Petrarca B, che ha giocato le due partite con noi con squadre abbastanza diverse, che dipendevano (anche) dal calendario del girone elite
l'anno precedente il Tarvisium aveva una squadra in elite e una nel quarto girone meritocratico (dove eravamo finiti per un pizzico di sfortuna)
nel Tarvisium B - ci hanno detto i dirigenti - giocavano a turno tutte le domeniche 3 o 4 ragazzi della squadra A, e tre o quattro della B andavano a fare il girone di elite
sono politiche societarie per la crescita dei ragazzi, ognuno decide se adottarle oppure se ne ha di migliori

Ma non mi è chiarissimo il problema che sollevate per il Noceto, anche perché mi pare che siano vari problemi e non sempre compatibili tra loro
due squadre nello stesso girone in effetti può aiutare ad averne una in elite, ma dipende dalla terza squadra, è anche più rischioso perché concentri tutto in un girone solo, non hai una seconda chance (se la terza squadra è forte, so' cazzi..)

Marco

cicciocotenna
Messaggi: 133
Iscritto il: 10 ago 2008, 20:13

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da cicciocotenna » 9 ago 2010, 22:38

Chuba ha scritto:Poi, sul fatto che manchi un minimo di etica anche a livello di giovanili, sono d'accordo con te.
Basta pensare alle telefonate che tutti o quasi i "cugini" dei dintorni stanno facendo in questi giorni ai ragazzi della U16 e della U18 della Rugby Parma.
Guarda che è il contrario sono i giocatori della R.Parma che stanno contattando altre società(prova ad immaginare perchè!!!!!!)

Avatar utente
Chuba
Messaggi: 1859
Iscritto il: 3 giu 2006, 11:26
Località: Colline parmensi

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Chuba » 10 ago 2010, 13:14

Sicuro? :roll: :roll:
Quo usque tandem abutere,Catilina, patientia nostra.........

Squilibrio
Messaggi: 4219
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: U.16 e U.18 elite 2010-2011

Messaggio da Squilibrio » 10 ago 2010, 22:41

Chuba ha scritto:Sicuro? :roll: :roll:

Sicuramente starà succedendo com'è successo ogni anno nel senso inverso, non vedo dove sia il problema, piuttosto io mi chiederei il perchè quando accade che un giocatore, o peggio più giocatori, cambiano società spontaneamente. è successo dal gran verso la rugby parma anni fa, stà succedendo quest'anno. Evidentemente lo scorso anno nessuno si è chiesto il perchè.

Rispondi

Torna a “Campionati Femminile e Giovanili”