nuovi talenti

Risultati, Classifiche e Commenti sul campionato di Serie A Femminile e delle Giovanili Nazionali

Moderatore: Emy77

medianocercasi
Messaggi: 48
Iscritto il: 29 mar 2011, 11:49

Re: nuovi talenti

Messaggio da medianocercasi » 5 lug 2011, 14:54

In pratica : è stato copiato quello che faceva comodo e non il resto ... sarebbe stato meglio copiare anche la pratica comune FFR sulle giovanili , dove tutte le società per classi di età vengono verificate sul campo, con una persona che viene a seguire gli allenamenti e le partite, confrontandosi con l'allenatore ed i dirigenti.[/quote]

c'è chi viene a vedere le partite! ma guarda caso sono sempre i SOLITI che hanno deciso se mandare ragazzini in asa o meno. allora che si fa? si ammette d'essersi sbagliati. ma quando mai!!!!!!! col 96 mi sembra abbiano aggiustato un po' il tiro. più incontri a livello interregionale
. ma x il 94 e 95 i ragazzi del centro/sud o del nord/ovest e nord/est non hanno mai incontrato le altre due zone mi pare la prima volta sia stato a marzoaprile a sportilia dopo 3 anni di selezioni. L'italia è stata divisa in 3 parti (Una per accademia)!! ma perchè mai nessuno dellealtre zone ha visionato i ragazzi di un'altra zona. Sarebbe stato un bel confronto credo non solo per i ragazzi ma soprattutto x gli adulti che dalle loro poltroncine/panchine affossano o promuovono nel giro di 3 minuti. Il ragazzo va visionato sul lungo periodo , in più partite, specialmente in quelle decisive (spareggi, semifinali, finali) dove viene fuori "il carattere" la grinta il placcaggio il saper far Vivere il pallone il saper giocare e non scimmiottare quello che vede in tv. Troppo comodo organizzare i festival delle regioni (che palle sempre con gli stessi!!!!!!!! )e guarda caso sempre in casa di chi fa più comodo, tanto gli altri arrivano in bus dopo ore di viaggio e giocano contro chi bello bellino ha fatto colazione a casa sua.
come ha detto andrea12 non ho peli sulla lingua. ma questo è quello che veramente c'è stato sui campi non "il sentito dire".
e allora che vengano organizzate partite o amichevoli sponsorizzate dalla fir anche dopo le regionali che si fermano a 15 anni i ragazzi devono continuare a confrontarsi e non bastano i campionati zonali e non si può contare solo sulle società, c'è chi non riesce a comprare i palloni!!!
Chi vuol esser lieto sia...del doman non v'è certezza...

UMBEALA15
Messaggi: 152
Iscritto il: 12 apr 2011, 14:46

Re: nuovi talenti

Messaggio da UMBEALA15 » 5 lug 2011, 16:37

c'è chi viene a vedere le partite! ma guarda caso sono sempre i SOLITI che hanno deciso se mandare ragazzini in asa o meno. allora che si fa? si ammette d'essersi sbagliati. ma quando mai!!!!!!! col 96 mi sembra abbiano aggiustato un po' il tiro. più incontri a livello interregionale

ti quoto in tutto tranne che nel dire che hanno aggiustato il tiro con i 96, niente da fare come dici tu piu' incontri sicuramente, ma sempre con gli stessi......... e quindi in asa resteranno sempre gli stessi prescelti e ribadisco lasciamo a casa ragazzi di talento per 5 centimetri in meno del "previsto"

quattro8
Messaggi: 380
Iscritto il: 23 giu 2011, 21:06

Re: nuovi talenti

Messaggio da quattro8 » 5 lug 2011, 21:12

Si ritorna a chiaccherare non conoscendo le cose. Mi spiego: i 94 hanno fatto il Milani di Rovigo dove c'erano tutte e 3 le ASA, e credetemi, di grossi talenti lasciati a casa per 5 cm in meno io proprio non ne ho visti. Poi andate a chiedere agli allenatori di Petrarca, Benetton, Tarvisium od altre società venete di far fare un allenamento ad un allenatore federale e di confrontarsi con i dirigenti, dai provate! Vedrete come vi risponderà. Meno campanile, ripeto, e più umiltà, perchè non si è mai finito di imparare. Da chiunque.

atos
Messaggi: 85
Iscritto il: 28 dic 2003, 0:00

Re: nuovi talenti

Messaggio da atos » 5 lug 2011, 23:22

quattro8 ha scritto:Si ritorna a chiaccherare non conoscendo le cose. Mi spiego: i 94 hanno fatto il Milani di Rovigo dove c'erano tutte e 3 le ASA, e credetemi, di grossi talenti lasciati a casa per 5 cm in meno io proprio non ne ho visti. Poi andate a chiedere agli allenatori di Petrarca, Benetton, Tarvisium od altre società venete di far fare un allenamento ad un allenatore federale e di confrontarsi con i dirigenti, dai provate! Vedrete come vi risponderà. Meno campanile, ripeto, e più umiltà, perchè non si è mai finito di imparare. Da chiunque.
E' evidentemente questione di credibilità e fiducia...L'umiltà è stata persa dai signori federali da tempo...e se proprio devo imparare, fatta salva parte della didattica federale cmq vero e proprio puzzle di esperienze mixate a caso vado in giro per l'europa ed il mondo, fisicamente e attraverso il web...

sai quanti Milani ho fatto....e pochi o nessun talento sono stati valorizzati al di fuori delle liste pre.programmate...non è certo solo questione di cm è questione di visioni complessive. distanti oramai anni luce dalla Fir ai movimenti evoluti....

PAOLO60
Messaggi: 74
Iscritto il: 6 giu 2011, 13:45

Re: nuovi talenti

Messaggio da PAOLO60 » 6 lug 2011, 8:51

Si ritorna a chiaccherare non conoscendo le cose. Mi spiego: i 94 hanno fatto il Milani di Rovigo dove c'erano tutte e 3 le ASA, e credetemi, di grossi talenti lasciati a casa per 5 cm in meno io proprio non ne ho visti. Poi andate a chiedere agli allenatori di Petrarca, Benetton, Tarvisium od altre società venete di far fare un allenamento ad un allenatore federale e di confrontarsi con i dirigenti, dai provate! Vedrete come vi risponderà. Meno campanile, ripeto, e più umiltà, perchè non si è mai finito di imparare. Da chiunque.
La mia societa ha fatto e credo farà allenamenti con allenatori federali, nessuno credo si ritiene un "guru" del rugby, per quanto riguarda i 94, le ASA al Milani ( dell'anno scorso calendario alla mano) ,potrei risponderti che non hai visto fenomeni perchè non li hanno convocati (e quindi hanno ragione i contestatori) :D , scherzi a parte , forse non tutti i migliori giocatori Italiani vi partecipano , perchè sono a fine campionato o come quest'anno e 2 anni fa ,sono impegnati nella fase nazionale del campionato u16.

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: nuovi talenti

Messaggio da andrea12 » 6 lug 2011, 10:02

Purtroppo,
siamo ancora a quello che dicono Atos, Medianocercasi, Tallonatore, ecc. Insomma, se vogliamo difendere una struttura federale, che peraltro è nostra (intesa come tesserati FIR a vario titolo) a prescindere, beh, potrebbe starmi bene, per lo meno in linea di principio, se, però, non fosse una stortura.
Il livello della discussione è diverso e mi sa che si fa anche fatica a capire: le accademie (italiane; adesso parliamo delle 3 federali zonali) non funzionano per due motivi:
a) perchè chi partecipa come giocatore non ne esce trasformato, non colma l'evoluzione, almeno quella della sua età e non è pronto per il livello internazionale. Anche negli aspetti fisiologici non torna "diverso" perchè molti Club stanno già lavorando bene (almeno in quello, forse), quindi la forbice non appare così aperta ;
b) perchè sono troppi quelli che ne stanno fuori (dalle accademie) perchè non solo non-selezionati; ma anche perchè non esistono degli ingressi alternativi e secondari per chi, magari in quel momento, non era opportuno frequentasse, oppure malato, oppure semplicemente era incappato nella giornata-NO, oppure anche perchè non rientra/va nelle benevolenze di Qualcuno, ecc.
Nella sostanza o rientri nei parametri (non ho detto quali, ho detto nei parametri FIR) o non entri e quindi sei molto difficilmente eleggibile per la nazionale.
Ci sono altri motivi, riconducibili anche ad aspetti che esulano dal contesto specificatamente rugbystico, e li abbiamo già detti, ma possiamo anche non prenderli in considerazione.
In Europa, le Accademie di Club, piuttosto che i centri di Formazione, funzionano!
Certamente le colpe non sono imputabili tutte, solo e soltanto, alle Accademie; però appare singolare come un progetto federale milionario non sia funzionale al miglioramento globale del sistema giovanile del rugby italiano

spettatore
Messaggi: 458
Iscritto il: 21 ott 2008, 10:06

Re: nuovi talenti

Messaggio da spettatore » 11 lug 2011, 12:14

Nuovi talenti ecco i 36 dell'accademia di Tirrenia provenienza Veneto,Roma,Parma e dintorni( +Valtellina)

Milano,Genova,Torino,Brescia e resto d'Italia non pervenute , non avevano sufficienti spinte probabilmente.

Questi saranno il nerbo della prossima nazionale under20, ma forse si dovrebbe trovare un nome diverso da Italia.



Marco BELLUCCI (UR Tirreno)*
Giovanni BENVENUTI (Marchiol Mogliano)**
Cesare BERTON (Petrarca Padova)*
Andrea BETTIN (Rubano Rugby)**
Rudy BIANCOTTI (Valtellina Rugby Sondalo)***
Tommaso BONI (Marchiol Mogliano)**
Michele CAMPAGNARO (Rugby Mirano 1957)**
Federico CONFORTI (Petrarca Padova)*
Luca CONTI (AlmavivA UR Capitolina)****
Riccardo DELLA ROSSA (SG Udine Rugby)**
Edoardo DIONISI (Cus Roma)
Sami DRISSI (AlmavivA UR Capitolina)****
Angelo ESPOSITO (Ruggers Tarvisium)**
Marco FONTANESI (Cosmo Haus Reggio Emilia)***
Marco GAZZOLA (Rugby Casale)**
Fabio GIANNELLI (Fiamme Oro Roma)
Domenico GRASSOTTI (BancaMonteParma Crociati)
Filippo GUARDUCCI (Marchiol Mogliano)**
Stefano IOVENITTI (L'Aquila Rugby)****
Enrico MANGHI (BancaMonteParma Crociati)
Vittorio MARAZZI (Sondrio Rugby)***
Simone MARINARO (UR Sannio)****
Saif Edin MHADHBI (Ercole Monselice)**
Alain MORICONI (AlmavivA UR Capitolina)****
Luca NOSTRAN (Petrarca Padova)**
David ODIETE (Cosmo Haus Reggio Emilia)***
Edoardo PADOVANI (Marchiol Mogliano)**
Ruggero RENZETTI (Consiel Firenze 1931)***
Giacomo RIEDO (Zhermack Badia)**
Jacopo SALVETTI (Sondrio Rugby)***
Leonardo SARTO (Petrarca Padova)*
Luca SCARSINI (SG Udine Rugby)**
Gianmarco VIAN (Orved San Donà)**
Marcello VIOLI (Rugby Academy)
Matteo ZANUSSO (Orved San Donà)**
Alessio ZDRILICH (Ospitaletto Rugby)***

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: nuovi talenti

Messaggio da Tallonatore80 » 11 lug 2011, 12:28

mi stupisce parecchio vedere che non ci sono certi giovani di certe società che ho visto personalmente.
probabilmente le società preferiscono formarseli in casa visti certi disastri.

Speriamo bene.
Questi ragazzi sono il futuro.

PS: Ospitaletto è in prov. di Brescia ;)
Alessio ZDRILICH (Ospitaletto Rugby)***

Complimenti agli amici di Sondrio!
Sono contento che abbiano un paio di accademici!
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

quattro8
Messaggi: 380
Iscritto il: 23 giu 2011, 21:06

Re: nuovi talenti

Messaggio da quattro8 » 11 lug 2011, 19:36

[quote="spettatore"]Nuovi talenti ecco i 36 dell'accademia di Tirrenia provenienza Veneto,Roma,Parma e dintorni( +Valtellina)

Milano,Genova,Torino,Brescia e resto d'Italia non pervenute , non avevano sufficienti spinte probabilmente.

E pensare che forse non ci sono elementi meritevoli, che sia sbagliato? O forse dall'alto della Tua infallibilità di individuatore di talenti ritieni che Green e soci siano tutti dei cretini? Io non penso. Penso che questo è quello che offre il movimento, e forse ad essere meno critici non è poi così male. Chiaro che se li paragoni ai giocatori del SANZAR o delle isole britanniche e Francia capisci che probabilmente la differenza sta nel numero dei tesserati, non nella cretineria dei selezionatori. Prima di criticare bisogna fare il giro della scrivania e mettersi a lavorare dall'altra parte, per vedere se sei in grado di fare lo stesso lavoro di colui che critichi. Meditate, gente. Sperando di non aver offeso nessuno, se nò chiedo scusa.
Come dicono il molti, buon rugby ed anche buona sera.

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: nuovi talenti

Messaggio da GiorgioXT » 11 lug 2011, 22:58

C'è veramente da meditare ... ma sul fatto che improvvisamente sbucano fuori dal nulla difensori a spada tratta di accademie e staff.

La differenza , grossa , è che gli allenatori di Petrarca, Benetton e Tarvisium (e non solo loro , ovviamente) ogni stagione si confrontano sul campo ogni domenica e che devono rendere conto dei propri risultati alle loro società;

Il problema è che l'atteggiamento dei "federali" è quello del missionario che porta per la prima volta la "buona favella" in mezzo ai selvaggi ignoranti, non certo quello di chi vuole confrontarsi fra pari .. tantomeno quello di chi casomai dovrebbe prendere spunto da chi le "migliori pratiche" le pratica sul serio, con i risultati ed i numeri che gli danno ragione . (a scanso di equivoci preciso che la cosa si applica a tutte le società che stanno lavorando bene con i giovani, che aumentano le presenze in squadra ed in allenamento e ottengono risultati, dal Valsugana Rugby al Reggio ecc. ecc.)

citare il Trofeo Milani poi, quando ormai è diversi anni che è in crisi e disertato dalle squadre migliori , mi pare paradossale.

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: nuovi talenti

Messaggio da Tallonatore80 » 12 lug 2011, 8:50

Eh si, in fondo, le accademie e i selezionatori hanno compiuto la missione:
1)Fare una figuraccia al mondiale
2)Far infortunare i migliori italiani
3)Salvare la faccia contro Tonga (che ha meno praticanti del Molise, con tutto il rispetto per gli amici del Molise)
4)Ricominciare da capo spostando l'influenza da un'altra parte


Che qualcuno stia pagando le pesanti critiche alla federazione mosse dopo la JWC anche dall'interno? qualcuno si rende conto che mancano giocatori convocati dalle MIGLIORI (E per forza di cose più attrattive per i ragazzi) squadre di tutto il nordovest/nordest?

I ragazzi saranno di sicuro meritevoli di giocare con la maglia azzurra, ma mancano alcuni giocatorini, e qui parlo di lombardia, che ho visto giocare e che è uno scandalo non siano stati convocati.

PS: Bellissima la barzelletta della scrivania e delle superdoti di selezione dei federali. Non ridevo così da quando Lomu travolse un paio di australiani a mo di ruspa e andò in meta.

PPS: I selezionatori vanno in giro a raccattare voti e deleghe per il regime bulgaro, questo è comprovato ormai.
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: nuovi talenti

Messaggio da andrea12 » 12 lug 2011, 9:21

Provo ad uscire, se riesco, da ciò che in molti abbiamo già detto.
Se in questo spazio dobbiamo parlare di nuovi talenti, non ha senso ricominciare a parlare di accademie.
Ci siamo già espressi tutti sulla bontà o meno di questo progetto.
Se parliamo o volessimo discutere di nuovi talenti, dovremmo cominciare a ripartire almeno dai 94, dai 95, dai 96 e dai 97. E questi, che in accademia non ci possono ancora andare, da chi vengono formati? Vuoi vedere che se uno diventa bravo già in U.12 non è detto che finisca in accademia? Io pensavo prorpio, che fosse questo, il dubbio non dichiarato, da inserire nel ragionamento. Diversamente abbiamo anche finito di discutere; Spettatore ci ha edotti, Giorgio e Tallonatore hanno già risposto per le rime, ma se vogliamo continaure a discutere proviamo a riprendere il discorso dai più giovani, quelli che stanno terminando l'U.12 e andranno in U.14, quelli che fra qualche anno dovranno ringraziare o maledire allenatore e Club proprio di questi anni, anche perchè è assodato che la formazione del giocatore d'elite, non comincia a 17 anni, ma almeno 3 anni prima (quando le accademie non sono ancora pronte a riceverli .......... non metto nessuna faccina!)
Buon rugby a tutti

PS
se fosse possibile, con lo sforzo di tutti, proviamo a discutere di modi, metodi, progetti e politche , ma evitiamo, di fare nomi :sia dei ragazzi che degli adulti.....ce la possiamo fare? tanto le allusioni sono sempre molto chiare!

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: nuovi talenti

Messaggio da Tallonatore80 » 12 lug 2011, 9:40

Dunque: proviamoci.

Io personalmente, da ex direttore di gara e da frequentatore dei campi delle giovanili come appassionato, vedo che è parecchio tralasciata come pratica quella del ball handling (trattamento palla) e dei fondamentali delle linee di corsa. Non sono mai stato a corsi federali per allenatori per cui non so come e cosa venga detto dai trainer.
So che a 14 anni il nostro mister ci faceva fare almeno 30 minuti di fondamentali per allenamento. e poi 30 minuti sulla corsa. Ho visto per la prima volta un attrezzo da palestra attorno ai 18 anni.

Ecco, se dovessi partire per valutare nuovi talenti, partirei dai fondamentali. Ho visto centinaia di ragazzini e diretto decine di partite U14. l'impressione che ho avuto è che ci siano tanti mister bravi e preparati ed altri che invece puntano al risultato. Viene cosi' meno l'aspetto formativo delle U14 pero'. Vincere è importantissimo, ma anche formare in prospettiva un buon giocatore lo è.

Partirei da qui: quali sono i parametri per stabilire o per riconoscere un vero talento in erba? purtroppo nelle nostre Under 14 ci sono tanti ragazzi volenterosi, qualcuno portato al rugby, qualcuno semplicemente overweight che fa da caterpillar. Su cosa ci dovremmo basare per riconoscere un ragazzo con delle potenzialità?

Mi rivolgo soprattutto ad andrea ed ai più esperti, io sono un novellino.
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: nuovi talenti

Messaggio da andrea12 » 12 lug 2011, 10:01

Io ti rispondo subito non perchè sono un espertone ma perchè sto cazzeggiando.
Per mè è fondamentale l'attitudine a battere l'uomo nell'uno contro uno .............punto
Poi c'è sicuramente tutto il lavoro di skill, ma l'attitudine mentale vincente, per me, è determinante. Tra l'altro è prorpio una condizione che negli altri Paesi sviluppano immediatamente; certamente, poi, nella continuità. Sulle linee di corsa direi che è abbastanza secondario, sopratutto se il fondamentale del placcaggio esiste già. Questo per il portatore; per i compagni è fondamentale perdere l'egocentrismo tipico della giovanissima età e imparare ad essere utili sia sulla palla che nello spazio. Se devo scegliere un ragazzo, mi interessa di più (per assurdo) come gioca senza palla che quando ha la palla in mano. Queste sono tutte condizioni che stimoli e devi allargare nell'U.12 e i presupposti psicomotori ci sono già tutti. Vincere: quello è un aspetto che deve avere il giocatore, l'allentore deve stimolare a giocare bene con didattiche aperte che consentano le evoluzioni naturali/indotte successive e consecutive. Se l'allenatore utilizza il ciccione per sfondare, io credo che faccia più danno sugli altri che nella realtà non serve che siano utili (nè sulla palla, che non ricevono mai, nè nello spazio, così la meta non la faccio mai e a giocare non ci vengo più)
Poi entriamo nel campo della didattica ma siamo off topic.

spettatore
Messaggi: 458
Iscritto il: 21 ott 2008, 10:06

Re: nuovi talenti

Messaggio da spettatore » 12 lug 2011, 10:05

quattro8 ha scritto:
spettatore ha scritto:Nuovi talenti ecco i 36 dell'accademia di Tirrenia provenienza Veneto,Roma,Parma e dintorni( +Valtellina)

Milano,Genova,Torino,Brescia e resto d'Italia non pervenute , non avevano sufficienti spinte probabilmente.

E pensare che forse non ci sono elementi meritevoli, che sia sbagliato? O forse dall'alto della Tua infallibilità di individuatore di talenti ritieni che Green e soci siano tutti dei cretini? Io non penso. Penso che questo è quello che offre il movimento, e forse ad essere meno critici non è poi così male. Chiaro che se li paragoni ai giocatori del SANZAR o delle isole britanniche e Francia capisci che probabilmente la differenza sta nel numero dei tesserati, non nella cretineria dei selezionatori. Prima di criticare bisogna fare il giro della scrivania e mettersi a lavorare dall'altra parte, per vedere se sei in grado di fare lo stesso lavoro di colui che critichi. Meditate, gente. Sperando di non aver offeso nessuno, se nò chiedo scusa.
Come dicono il molti, buon rugby ed anche buona sera.
Perchè ho come l'impressione di aver toccato un nervo molto scoperto ?

Certo quattro8 hai sicuramente ragione tu nel resto d'Italia non ci sono talenti sono tutti concentrati da quelle parti un vero caso statistico.

O forse nessuno li cerca ? e si è solo autoreferenziali ?

Buon rugby anche a te

Rispondi

Torna a “Campionati Femminile e Giovanili”