Under 15: c\'è qualcosa che non va

Risultati, Classifiche e Commenti sul campionato di Serie A Femminile e delle Giovanili Nazionali

Moderatore: Emy77

sbnmiky
Messaggi: 1666
Iscritto il: 13 ott 2003, 0:00

Messaggio da sbnmiky » 14 dic 2004, 22:28

Argomento interessante, personalmente fondamentale per il rugby. <BR>I giovanissimi sono il futuro del rugby, quindi OCCORRE investire su di loro, altrimenti nessun futuro. <BR>In passato ho postato un articolo interessante sulle carriere fin dai 3 - 4 anni degli attuali AllBlacks, in cui viene descritto come si sono allenati durante i primi anni di vita, fino al periodo delle scuole elementari...e fino ai giorni d\'oggi. <BR>Indubbiamente la passione, costanza, e volonta\', ed una adeguata istruzione sono alla base. <BR>E se i ragazzi hanno le prime doti, ovviamente l\'istruzione deve derivare da allenatori competenti e preparati. <BR>Da qui la necessita\' di rafforzare fin dai primissimi anni il fisico dei ragazzi , ed insegnare le tecniche di placcaggio e le tecniche di caduta: questo evitera\' infortuni negli anni successivi. <BR>E poi il divertimento, ovvero ricordare ai bimbi il vero spirito del rugby: si gioca per stare insieme, e\' un gioco di squadra, nessuno vince o nessuno perde......e\' uno sport! <BR> <BR>Miky <BR>

invincibile
Messaggi: 93
Iscritto il: 12 dic 2004, 0:00

Messaggio da invincibile » 15 dic 2004, 13:00

UN ALTRO PROBLEMA POTREBBE ESSERE KE I RAGAZZI FORTI DELLE SQUADRE KE NN HANNO UNA GRANDE TRADIZIONE RUGBYSTICA PREFERISCANO ANDARE A GIOCARE IN SQUADRE CON GRANDE TRADIZIONE QUINDI X QUESTO MOTIVO SI FORMA LA DIFFERNZA KE VEDIAMO DAI RISULTATI

invincibile
Messaggi: 93
Iscritto il: 12 dic 2004, 0:00

Messaggio da invincibile » 16 dic 2004, 13:16

OH QUALCUNO RISPONDE

rigel
Messaggi: 71
Iscritto il: 31 mag 2003, 0:00
Località: Padova

Messaggio da rigel » 17 dic 2004, 6:29

Invincibile: <BR>non usare il maiuscolo. Non ti costa nulla farlo e noi possiamo leggerti meglio. Già facciamo abbastanza fatica con tutte quelle kappa! <BR>Senza offesa.. <BR>Ciao

hank
Messaggi: 2280
Iscritto il: 10 ago 2003, 0:00
Località: Milanese a Silea TV
Contatta:

Messaggio da hank » 17 dic 2004, 9:15

Si potrebbe interpretare in maniera più elastica il concetto di \"under\" nel senso che un giocatore formato fisicamente e tecnicamente preparato possa giocare nelle categorie superiori, come si faceva mentre qualche anno fa, mentre ora il regolamento lo vieta (tra l\'altro SOLO in Italia). <BR>Io ho esordito in serie C2 nel 1991, a 16 anni e mezzo, alternando le presenze in prima squadra a quelle in giovanile e ciò mi ha permesso di acquisire esperienza e usarla sul campo insieme ai miei coetanei, ora questo non è più possibile, c\'è troppa rigidità e questo comporta il fatto che i giocatori più forti sono costretti a misurarsi con i più deboli (soprattutto sul piano fisico a questa età). <BR>Non serve a niente avere questi divari e nessuno si diverte
tessera FIR n.73689

Se te se moevet mai spetta minga che te rusen
(Se non ti muovi mai non aspettarti che qualcuno ti spinga)
proverbio Milanese

Supermassi
Messaggi: 79
Iscritto il: 14 mag 2004, 0:00

Messaggio da Supermassi » 20 dic 2004, 15:19

no è una novità che tra le squadre giovanili ci sia una così grande disparità guardate i risultati di un girone under 17 di quest\' anno: <BR>Monti Rovigo – Cus Verona 118 - 10 <BR>Valpolicella – Junior Badia 17- 19 <BR>Vicenza – Villadose 38 - 0 <BR>Vicenza - HALLEY ERCOLE MONSELICE 5 - 55 <BR>Junior Rovigo – Valpolicella 106 - 0 <BR>Cus Verona - Junior Badia 5 - 65 <BR>Junior Rovigo - HALLEY ERCOLE MONSELICE 48 - 18 <BR>L\'unico che si salva è il monselice ma le altre squadre sono troppo inferiori al Rovigo...

invincibile
Messaggi: 93
Iscritto il: 12 dic 2004, 0:00

Messaggio da invincibile » 12 gen 2005, 17:06

il problema piu gtrande e ke molte squadre soipratttutto under usan0 fuori età con cartellini falsi

bear8
Messaggi: 1228
Iscritto il: 8 mar 2004, 0:00
Località: BUSTO ARSIZIO(VA)

Messaggio da bear8 » 13 gen 2005, 10:02

penso che il problema sia abbastanza irrisolvibile allo stato attuale. <BR>nel senso che ci sono società che avendo una tradizione alle spalle possono permettersi di avere quel ricambio che magari ad altre società che stanno nella stessa regione o addirittura dintorni,viene precluso. <BR>la soluzione starebbe nell\'obbligare i giovani a giocare a rebi(ma mi sembra un\'ipotesi nn perpetrabile!),o formare squadre \"zonali\" che però avrebbero il difetto di essere composte prevalentemente da giovani della società \"dominante\". <BR>da come vedo io il rebi,vincere è bello e importante,ma nn mi sentirei attaccato a una maglia \"zonale\". <BR> <BR> <BR> <BR>ciaooo

Rispondi

Torna a “Campionati Femminile e Giovanili”