Ma dimettersi?

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
ATHLONE
Messaggi: 2726
Iscritto il: 20 ago 2007, 12:07
Località: co. Westmeath

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da ATHLONE » 10 feb 2009, 10:58

occhioindiscreto ha scritto:
ATHLONE ha scritto:Un allenatore non può essere valutato su una singola partita: si poteva metterlo alla porta dopo i 3 TM d'autunno, oppure si può dargli il benservito il primo giorno di primavera, quando i bleus saranno usciti dal Flaminio; ma non ha nessun senso cambiare adesso senza dare all'eventuale subentrante il tempo tecnico di costruire una squadra.

Per lo stesso motivo NM non si dimetterà dopo questa sconfitta: probabilmente ha rimesso il mandato nelle mani di Dondi a novembre, se la squadra nelle prossime 4 partite non ritroverà un gioco convincente (diciamo un gioco punto e basta) lo farà nuovamente a marzo...

Personalmente fatico a pensare ad un allenatore di chiara fama che si prende la responsabilità di guidare questa italia in questo 6 nazioni se esonerassimo Mallett, al massimo un dipendente federale sarebbe obbligato a farlo, ma le soluzioni interne non brillano certo per invettiva.
ma perchè dobbiamo cercare un allentaore di chiara fama? quelli che sono venuti qui cion un bel cv non hanno fatto meglio degli altri! sia berbizier che kirwan e adesso mallett non hanno vinto più partite dei loro predecessori.
il problema non è solo mallett ma anche chi gli sta intorno, sembra che dondi non sia il presidente della federazione ma un ente umanitario, tutti i suoi ex giocatori sono stati sistemati, orlandi, con nessuna esperienza di allenatore allena la mischia della nazionale, gtroncon già nel gruppo della nazionale ancora prima di smettere di giocare, checchinato è praticamente suo figlio adottivo, arancio è il supo braccio destro in federzione.
ma dove vogliamo andare con questo sistema?
non per forza chi è stato un grande giocatore deve essere un grande allenatore, e comunque prima dimostra le sue capacità e SOLO DOPO LO SI PORTA NELLO STAFF DELLA NAZIONALE!
io almeno la penso così
La mia polemica era rivolta a chi ha proposto Cavinato, o peggio ancora Guidi, come eventuale allenatore; e ti garantisco che in giro per il mondo non ci sarebbe nessuno serio e sensato disposto a prenderci in corsa oggi (oggi che siamo ridotti così, oggi con la pressione mediatica distruttiva per il movimento, oggi che è iniziato il S14, oggi con GP, CL, T14 e HC nel vivo della stagione, oggi con la pressione di dover affrontare il 6N senza aver avuto il tempo di conoscere la nostra realtà e di effettuare la preparazione e gli esperimenti che un allenatore reputa necessari).
C'è un viaggiatore in ognuno di noi, ma solo pochi sanno dove stanno andando! (Tir Na Nog)

Asti, Genova, Parma e Bologna sono AL NORD ma a sud del Po, se a qualcuno interessa...

Quando dissi alla gente nordirlandese che ero ateo, una donna durante la conferenza si alzò in piedi e disse: "Si, ma è nel Dio dei Cattolici o in quello dei Protestanti che lei non crede?" (Quentin Crisp)

kkarli
Messaggi: 385
Iscritto il: 10 ott 2003, 0:00

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da kkarli » 10 feb 2009, 11:00

francorugby ha scritto:Allora, io dico che le cose stanno così: il contratto di NM è di 4 anni con una verifica a metà mandato con possibilità di risoluzione da una delle parti. Quindi a settembre 2009 ci dovrà essere un ceck per verificare se esistono i presupposti per continuare fino al mondiale e quindi decidere cosa fare.
Se la Federazione dovesse interrompere unilateralmente il rapporto al check, sarebbe tenuta a versare a Mallet del denaro? Non spiego nemmeno il perché della mia domanda, talmente è evidente.

CapitanFracassa
Messaggi: 1016
Iscritto il: 17 lug 2008, 9:13
Località: Rovigo

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da CapitanFracassa » 10 feb 2009, 11:13

stefanot ha scritto:Ma piantiamola di dare la colpa a Dondi: Dondi ci ha portato nel 6 nazioni e ci portera' in Magners League, senza contare altri progetti avviati come accademie per giocatori e allenatori...... E' l'unico che non ha colpe e sta cercando di elevare il movimento rugbystico.
Balle.
Non si eleva un movimento rugbistico partendo dal vertice.
Si eleva allargando la base.
La partecipazione alla Magners (Celtic) League non serve a elevare il livello del movimento.
Ho seri dubbi che riesca anche a elevare il livello del vertice.
La partecipazione al 6 Nazioni non ha elevato nulla: infatti dopo 10 anni di partecipazione continuiamo ad avere una "nazionale" imbottita di equiparati e non riusciamo a schierare un mediano di mischia di ruolo in una partita contro l'Inghilterra.

TuttiAlFlaminio
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 feb 2009, 11:20

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da TuttiAlFlaminio » 10 feb 2009, 11:24

Non penso le dimissioni di Mallett sia la soluzione giusta. A meno di altri clamorosi sbagli, è giusto che arrivi fino ai mondiali in Nuova Zelanda

CapitanFracassa
Messaggi: 1016
Iscritto il: 17 lug 2008, 9:13
Località: Rovigo

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da CapitanFracassa » 10 feb 2009, 11:40

TuttiAlFlaminio ha scritto:Non penso le dimissioni di Mallett sia la soluzione giusta. A meno di altri clamorosi sbagli, è giusto che arrivi fino ai mondiali in Nuova Zelanda
La prossima volta farà giocare Perugini come estremo

leon69
Messaggi: 178
Iscritto il: 18 mar 2005, 0:00

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da leon69 » 10 feb 2009, 11:52

ATHLONE ha scritto:
occhioindiscreto ha scritto:
ATHLONE ha scritto:Un allenatore non può essere valutato su una singola partita: si poteva metterlo alla porta dopo i 3 TM d'autunno, oppure si può dargli il benservito il primo giorno di primavera, quando i bleus saranno usciti dal Flaminio; ma non ha nessun senso cambiare adesso senza dare all'eventuale subentrante il tempo tecnico di costruire una squadra.

Per lo stesso motivo NM non si dimetterà dopo questa sconfitta: probabilmente ha rimesso il mandato nelle mani di Dondi a novembre, se la squadra nelle prossime 4 partite non ritroverà un gioco convincente (diciamo un gioco punto e basta) lo farà nuovamente a marzo...

Personalmente fatico a pensare ad un allenatore di chiara fama che si prende la responsabilità di guidare questa italia in questo 6 nazioni se esonerassimo Mallett, al massimo un dipendente federale sarebbe obbligato a farlo, ma le soluzioni interne non brillano certo per invettiva.

La mia polemica era rivolta a chi ha proposto Cavinato, o peggio ancora Guidi, come eventuale allenatore; e ti garantisco che in giro per il mondo non ci sarebbe nessuno serio e sensato disposto a prenderci in corsa oggi (oggi che siamo ridotti così, oggi con la pressione mediatica distruttiva per il movimento, oggi che è iniziato il S14, oggi con GP, CL, T14 e HC nel vivo della stagione, oggi con la pressione di dover affrontare il 6N senza aver avuto il tempo di conoscere la nostra realtà e di effettuare la preparazione e gli esperimenti che un allenatore reputa necessari).
bhà...sarebbe da motivare molto dettagliatamente tutta 'sta sicumera...e sarebbe anche il caso di fare un salto a Tirrenia, tanto per dirne una e lavorare qualche giorno con loro, poi...ognuno ecc ecc..
per la questione delle scadenze: più che d'accordo!....facciano i conti con Mallet a settembre; i cambi in corsa li lasciamo ai zamparini & co.
In Sinu Ignem Abscondo

stefanot
Messaggi: 1532
Iscritto il: 19 feb 2008, 13:59

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da stefanot » 10 feb 2009, 12:19

CapitanFracassa ha scritto:
stefanot ha scritto:Ma piantiamola di dare la colpa a Dondi: Dondi ci ha portato nel 6 nazioni e ci portera' in Magners League, senza contare altri progetti avviati come accademie per giocatori e allenatori...... E' l'unico che non ha colpe e sta cercando di elevare il movimento rugbystico.
Balle.
Non si eleva un movimento rugbistico partendo dal vertice.
Si eleva allargando la base.
La partecipazione alla Magners (Celtic) League non serve a elevare il livello del movimento.
Ho seri dubbi che riesca anche a elevare il livello del vertice.
La partecipazione al 6 Nazioni non ha elevato nulla: infatti dopo 10 anni di partecipazione continuiamo ad avere una "nazionale" imbottita di equiparati e non riusciamo a schierare un mediano di mischia di ruolo in una partita contro l'Inghilterra.
Scusa ma io credo che il movimento alla basa debba essere sviluppato dai club: sono loro che arruolano e allenano i giovani. La Federazione da sola cosa puo' fare? Non e' certo colpa della Federazione i club non riescono a raggiungere un livello tecnico accettabile associandosi in una lega e rimediando queste figure in Heineken cup. La Federazione da parte sua ha creato strutture per giovani, per arbitri e cerca di portare il vero professionismo in italia con la partecipazione alla Magners.
Non puo' certo la federazione costituire societa', campi sportivi e arruolare i giovani, puo' semmai fare da supporto ai club. Con la partecipazione alla Magners certo saremo piu' a stretto contatto con i migliori movimenti rugbystici e potremo imparare da loro anche come sviluppare al meglio la base (intendo come gestire meglio le accademie, come sviluppare metodi di allenamento e allenatori piu' preparati per giovani e seniores).
Io sinceramente credo che nel breve periodo non ci fosse un'altra soluzione: ci avrebbero presto estromesso dalla Heineken cup se non ci fossimo inventati qualcosa e di certo quel qualcosa non poteva venire fuori dai club impegnati com'erano nel cercare di mantenere il tutto com'era.
Se non altro partecipando alla Magners avremo giocatori abituati a giocare partite di livello internazionale e piu' scelte tecniche per la nazionale. Questo non vuol certo dire che diventeremo un movimento vincente ma saremo almeno competitivi e quello sara' il punto di partenza da cui espandere il movimento!

CapitanFracassa
Messaggi: 1016
Iscritto il: 17 lug 2008, 9:13
Località: Rovigo

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da CapitanFracassa » 10 feb 2009, 12:26

stefanot ha scritto: Scusa ma io credo che il movimento alla basa debba essere sviluppato dai club: sono loro che arruolano e allenano i giovani. La Federazione da sola cosa puo' fare? Non e' certo colpa della Federazione i club non riescono a raggiungere un livello tecnico accettabile associandosi in una lega e rimediando queste figure in Heineken cup. La Federazione da parte sua ha creato strutture per giovani, per arbitri e cerca di portare il vero professionismo in italia con la partecipazione alla Magners.
Non puo' certo la federazione costituire societa', campi sportivi e arruolare i giovani, puo' semmai fare da supporto ai club. ....
La Federazione da sola cosa può fare?!?
Prendere i soldi e metterli a fruttare... :roll:
10 anni di 6 Nazioni per avere ancora in nazionale McLean, Robertson e via equiparando (con tutto il rispetto per questi giocatori, che sono comunque di buon livello).

La Federazione invece dovrebbe proprio fare quello che tu ritieni non possa fare.

E dico NO alla Magners, che è solo un business e non c'entra nulla con il rugby italiano.

Avatar utente
ATHLONE
Messaggi: 2726
Iscritto il: 20 ago 2007, 12:07
Località: co. Westmeath

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da ATHLONE » 10 feb 2009, 12:55

leon69 ha scritto:bhà...sarebbe da motivare molto dettagliatamente tutta 'sta sicumera...e sarebbe anche il caso di fare un salto a Tirrenia, tanto per dirne una e lavorare qualche giorno con loro, poi...ognuno ecc ecc..
per la questione delle scadenze: più che d'accordo!....facciano i conti con Mallet a settembre; i cambi in corsa li lasciamo ai zamparini & co.
Ti riferisci a Guidi? Ho avuto l'opportunità di seguirlo, anche se devo ammettere per poco tempo, e personalmente (trattandosi di un'opinione personale spero nessuno si offenda, specialmente il diretto interessato, i sostenitori se ne facciano una ragione) non mi sembra adatto nemmeno per l'under, figurarsi per la maggiore, prevalentemente per questioni caratteriali. Mi fermo qui, mi sento già abbastanza OT.
C'è un viaggiatore in ognuno di noi, ma solo pochi sanno dove stanno andando! (Tir Na Nog)

Asti, Genova, Parma e Bologna sono AL NORD ma a sud del Po, se a qualcuno interessa...

Quando dissi alla gente nordirlandese che ero ateo, una donna durante la conferenza si alzò in piedi e disse: "Si, ma è nel Dio dei Cattolici o in quello dei Protestanti che lei non crede?" (Quentin Crisp)

billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da billingham » 10 feb 2009, 13:48

occhioindiscreto ha scritto:stra quoto!
anche i cambi durante la partita si sono dimostrati da dilettante.
pensiamo al fatto che ha fatto uscure perugini per mettre castro, già esausto e indietro di preparazione, a sinistra, per poi dover far rientrare perugini dopo 2 minuti! cose da dilettanti!
qua mi sento di spezzare un'arancia :-] nei confronti di Mallett
questa più che una cosa da dilettanti mi sembra una mossa ben studiata: so che Castro non mi terrà 80 minuti e voglio portarmi un pilone solo in panchina? tiro fuori Perugini, che tanto può rientrare, a rifiatare, così poi quando Castro non regge proprio più, lo faccio rientrare un po' più fresco per affrontare l'ultimo quarto di partita (soprattutto visto che Totò - per me un mito - ha il difetto, quando gli manca il respiro, di farsi fischiare contro falli inutili)
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

stefanot
Messaggi: 1532
Iscritto il: 19 feb 2008, 13:59

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da stefanot » 10 feb 2009, 13:55

CapitanFracassa ha scritto:
stefanot ha scritto: Scusa ma io credo che il movimento alla basa debba essere sviluppato dai club: sono loro che arruolano e allenano i giovani. La Federazione da sola cosa puo' fare? Non e' certo colpa della Federazione i club non riescono a raggiungere un livello tecnico accettabile associandosi in una lega e rimediando queste figure in Heineken cup. La Federazione da parte sua ha creato strutture per giovani, per arbitri e cerca di portare il vero professionismo in italia con la partecipazione alla Magners.
Non puo' certo la federazione costituire societa', campi sportivi e arruolare i giovani, puo' semmai fare da supporto ai club. ....
La Federazione da sola cosa può fare?!?
Prendere i soldi e metterli a fruttare... :roll:
10 anni di 6 Nazioni per avere ancora in nazionale McLean, Robertson e via equiparando (con tutto il rispetto per questi giocatori, che sono comunque di buon livello).

La Federazione invece dovrebbe proprio fare quello che tu ritieni non possa fare.

E dico NO alla Magners, che è solo un business e non c'entra nulla con il rugby italiano.
Sono d'accordo con te nel fatto che la federazione poteva anche far prima cose come aprire accademie, migliorare il settore arbitrale e allenatori. I soldi sono stati investiti soprattutto in questa direzione (1 accademia federale under 20, dal prossimo anno 3 per under 17/18 piu' accademia arbitrale e accademie per club). Secondo me qualcosa in piu' dovrebbe essere fatta a livello di scuola allenatori. Ma forse ci dimentichiamo anche quante resistenze ci siano presso i club.
Secondo me la federazione dovrebbe solo incentivare i club a svolgere il loro lavoro, ovvero in primis il reclutamento e l'allenamento dei giovani, non svolgere il loro lavoro. Altrimenti avvio anch'io un club e aspetto che mi arrivino i soldi dalla federazione per campare e diventare competitivo con quelli.
Inoltre la federazione puo' finanziare quanto vuoi i club, ma se questi poi a loro volta non investono i soldi nel movimento giovanile e non lanciano i giovani, ma preferiscono prendersi giovani argentini e lanciarli in prima squadra dopo 1-2 anni di giovanili, o prendere sconosciuti stranieri cosa puo' fare la federazione? Inoltre non dimentichiamoci che la lega e' morta ed ha toppato nel lancio soprattutto promozionale del campionato. E' la federazione che deve promuovere le partite e portare gente allo stadio????
E io dico: ERA ORA DI ENTRARE IN MAGNERS!!!!

CapitanFracassa
Messaggi: 1016
Iscritto il: 17 lug 2008, 9:13
Località: Rovigo

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da CapitanFracassa » 10 feb 2009, 14:22

stefanot ha scritto:E io dico: ERA ORA DI ENTRARE IN MAGNERS!!!!
E io dico che questo progetto (ma quale progetto?) fumoso e assurdo di partecipare con due selezioni FIR (mi vengono i brividi! .... brividi di terrore!!!) alla Magners Celtic League è un'ideina appena abbozzata che se messa in pratica ci renderebbe ulteriormente ridicoli di fronte alla platea rugbistica internazionale.
Facciamo crescere il rugby italiano in Italia!
La FIR deve promuovere i campionati giovanili, il reclutamento nelle scuole, tornei e campionati per far giocare a rugby tutto l'anno.
Andare in Magners Celtic League non serve a nulla, come non serve a nulla giocare il 6 Nazioni se si continuano a fare figure ridicole come quella fatta contro l'Inghilterra.
Il professionismo celtico non è la panacea di tutti i mali, anzi.... :roll:
In Argentina non c'è il professionismo eppure c'è una base sterminata di giocatori in grado di esprimere un vertice di livello assoluto.

stefanot
Messaggi: 1532
Iscritto il: 19 feb 2008, 13:59

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da stefanot » 10 feb 2009, 14:41

CapitanFracassa ha scritto:
stefanot ha scritto:E io dico: ERA ORA DI ENTRARE IN MAGNERS!!!!
E io dico che questo progetto (ma quale progetto?) fumoso e assurdo di partecipare con due selezioni FIR (mi vengono i brividi! .... brividi di terrore!!!) alla Magners Celtic League è un'ideina appena abbozzata che se messa in pratica ci renderebbe ulteriormente ridicoli di fronte alla platea rugbistica internazionale.
Facciamo crescere il rugby italiano in Italia!
La FIR deve promuovere i campionati giovanili, il reclutamento nelle scuole, tornei e campionati per far giocare a rugby tutto l'anno.
Andare in Magners Celtic League non serve a nulla, come non serve a nulla giocare il 6 Nazioni se si continuano a fare figure ridicole come quella fatta contro l'Inghilterra.
Il professionismo celtico non è la panacea di tutti i mali, anzi.... :roll:
In Argentina non c'è il professionismo eppure c'è una base sterminata di giocatori in grado di esprimere un vertice di livello assoluto.
Sono d'accordo con te per quanto rigurda l'argentina, ma siamo cosi' sicuri che gli argentini sarebbero cosi' forti se non giocassero nei club piu' forti d'europa?
Per quanto riguarda la Magners: io credo che la federazione abbia un progetto chiaro (e' da anni che propone ai club di entrare in Magners) mentre i club no, infatti fino a pochi mesi fa erano tutti contrari.
Certo la Magners non puo' far nulla se non si cerca di sfruttare questa competizione per far crescere il movimento in quanto a tesserati, livello tecnico, sponsor e quindi soldi. E difatti entrare nel 6 nazioni finora non ha dato risultati apprezzabili in questo senso, se non rimpinguare le casse della FIR (e qui permettimi di distribuire le colpe tra federazione e club che non hanno proposto progetti seri di sviluppo).
Perlomeno pero' permettera' di avere un gruppo piu' ampio di giocatori, tecnici e allenatori di livello internazionale e frenare l'emigrazione dei migliori italiani verso altri campionati. E spero ci risparmiera' figure ben piu' penose in Heineken cup!!!

CapitanFracassa
Messaggi: 1016
Iscritto il: 17 lug 2008, 9:13
Località: Rovigo

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da CapitanFracassa » 10 feb 2009, 15:42

stefanot ha scritto:

Sono d'accordo con te per quanto rigurda l'argentina, ma siamo cosi' sicuri che gli argentini sarebbero cosi' forti se non giocassero nei club piu' forti d'europa?
SI'
stefanot ha scritto:
Per quanto riguarda la Magners: io credo che la federazione abbia un progetto chiaro (e' da anni che propone ai club di entrare in Magners) mentre i club no, infatti fino a pochi mesi fa erano tutti contrari.
Sul fatto che l'ideuzza (non è un progetto) della FIR riguardo alla Celtic League sia abbozzata e fumosa c'è quasi l'unanimità.
stefanot ha scritto:
E difatti entrare nel 6 nazioni finora non ha dato risultati apprezzabili in questo senso, se non rimpinguare le casse della FIR (e qui permettimi di distribuire le colpe tra federazione e club che non hanno proposto progetti seri di sviluppo).
FIR è responsabile della gestione del 6 Nazioni, tecnica e finanziaria. Anche della gestione di Mallett.
stefanot ha scritto:
Perlomeno pero' permettera' di avere un gruppo piu' ampio di giocatori, tecnici e allenatori di livello internazionale e frenare l'emigrazione dei migliori italiani verso altri campionati. E spero ci risparmiera' figure ben piu' penose in Heineken cup!!!
Non credo proprio

stefanot
Messaggi: 1532
Iscritto il: 19 feb 2008, 13:59

Re: Ma dimettersi?

Messaggio da stefanot » 10 feb 2009, 16:04

CapitanFracassa ha scritto:
stefanot ha scritto:

Sono d'accordo con te per quanto rigurda l'argentina, ma siamo cosi' sicuri che gli argentini sarebbero cosi' forti se non giocassero nei club piu' forti d'europa?
SI'
stefanot ha scritto:
Per quanto riguarda la Magners: io credo che la federazione abbia un progetto chiaro (e' da anni che propone ai club di entrare in Magners) mentre i club no, infatti fino a pochi mesi fa erano tutti contrari.
Sul fatto che l'ideuzza (non è un progetto) della FIR riguardo alla Celtic League sia abbozzata e fumosa c'è quasi l'unanimità.
stefanot ha scritto:
E difatti entrare nel 6 nazioni finora non ha dato risultati apprezzabili in questo senso, se non rimpinguare le casse della FIR (e qui permettimi di distribuire le colpe tra federazione e club che non hanno proposto progetti seri di sviluppo).
FIR è responsabile della gestione del 6 Nazioni, tecnica e finanziaria. Anche della gestione di Mallett.
stefanot ha scritto:
Perlomeno pero' permettera' di avere un gruppo piu' ampio di giocatori, tecnici e allenatori di livello internazionale e frenare l'emigrazione dei migliori italiani verso altri campionati. E spero ci risparmiera' figure ben piu' penose in Heineken cup!!!
Non credo proprio
Rimango delle mie ipotesi e in piu' dico che non e' pensabile paragonare un campionato dilettantistico ai migliori campionati professionistici europei e non solo per una questione di soldi ma per livello tecnico e ritmo.
Avere poche informazioni riguardo un progetto non significa per forza che sia fumoso: puo' anche voler dire che la Federazione finora non abbia voluto rivelare i dettagli (ripeto puo' darsi).
La Federazione e' responsabile della gestione del 6 nazioni, ma questo non significa che sia responsabile della strategia adottata dai club: se questi non puntano sui giovani ma su stranieri e non investono nel settore giovanile la colpa e' del management della societa' non di quello della federazione.
Inoltre rigurdo all'ultimo punto: dimmi come fai a dire che due rose da almeno 40 e oltre giocatori italiani di formazione che giocano in maniera continua contro le franchigie irlandesi, gallesi e scozzesi non possono migliorare le loro prestazioni, mentalita' e abitudine di gioco ad un ritmo superiore (e con il vantaggio di giocare sempre insieme in una stessa squadra): questo secondo e' proprio quello che ci manca e che potra' consentirci di avere un ricambio di giocatori in nazionale. Ripeto: non significa avere squadre o nazionali vincenti, ma avere piu' ricambi e diverso approccio alla partita!

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”