All blacks vs Italia - la partita

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da JosephK. » 27 giu 2009, 17:22

Mi scuso se troverete molte cose già dette ma riesco a scrivere solo ora.

Oggi abbiamo tenuto testa agli all blacks. Abbiamo vinto nel possesso, nella padronanza territoriale. Abbiamo avuto una difesa molto buona. Solo abbiamo avuto poco coraggio ad aprire il gioco alla mano, abbiamo usato bene il piede eccetto qualche calcio troppo corto di Mc Lean, abbastanza bene la touche.
Solo che all'atto di concretizzare ci siamo messi a fare cose approssimative: due drop (anche i commentatori neozelandesi si chiedevano il motivo di queste scelte), qualche punizione non trasformata, qualche punizione mandata in touche invece che trasformata.
La squadra è in crescita, Gower ci sta dando una grossissima mano e se Tebaldi (comunque più che positivo, non dimentichiamoci che non doveva nemmeno esserci...) a volte non gli tirasse dei passaggi killer potremmo anche giocare molto meglio in campo aperto.
Abbiamo (almeno oggi) sistemato fondamentali su cui ad esempio nella prima partita avevamo mostrato enormi carenze: placcaggi, spostamenti laterali in difesa, copertura del campo, possesso, sostegno. E, soprattutto, abbiamo tenuto di testa.
Ora dobbiamo iniziare ad avere fiducia nel gioco alla mano, con Gower, centri di livello europeo come Masi/Canale e il Garcia di oggi, ali veloci come Rob o potenti come Sgarbi e Mirco. Poi dobbiamo reinnestare il nostro carrettone, cosa che piano piano stiamo già facendo.

Migliori: i nostri flanker, Garcia, Gower, la prima linea soprattutto Perugini, ottimo in tutto il tour.
Peggiori: Parisse, troppo nervoso e troppo spesso fuori giri in questo tour, Robertson, oggi fuori partita.

La mediana Picone-Gower e la coppia di centrali Masi-Garcia (se è quello di oggi, ottimo impatto) con Canale/Quartaroli ad inserirsi e finalmente un'ala di rottura come Mirco ci fanno ottimamente sperare.
Teniamo anche conto che c'è un Castrogiovanni che attende...
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da rivel1 » 27 giu 2009, 17:24

allblue ha scritto:
Pakeha_70 ha scritto:
allblue ha scritto: E per finire del tutto, ma nessuno parla dell'attimo di follia di Parisse nel suo eye-gauging che probabilmente gli costerá caro?
Qui è VIETATO parlar male del nostro capitano nonchè miglior giocatore del mondo... :lol:

L'avesse fatto un giocatore nero ci sarebbero 10 pagine in più che parlavano delle scorrettezze e del gioco sporco degli ABs... :wink:
Eh... é proprio cosí... 20 e passa pagine e nessuno ne ha fatto un minimo commento... L'ho detto sull'altro thread, non mi si accusi di non essere un grandissimo fan di Sergio (come lo siamo tutti), peró un briciolo di obiettivitá fa sempre bene...
obiettivamente, non mi sembrava un gesto violento, nemmeno volontario
cmq ora c'è un thread apposta :wink:
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

Gerson-Pez
Messaggi: 589
Iscritto il: 25 set 2003, 0:00
Località: Genova-Sanremo-Genova in 2h e 42 di regionale x 2
Contatta:

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da Gerson-Pez » 27 giu 2009, 17:27

Francamente? Dai replay non mi è parso nulla di che. Se non erro anche i commentatori, scorgendo le immagini rallentate, hanno avuto una reazione divertita/ironica/leggera, credo in risposta all'iniziale e poco convinta reazione di dolore del giocatore neozelandese, che infatti ha convertito istantaneamente la smorfia in volto normale.
Probabile che Sergio cercasse un appiglio, e appena accortosi di aver le mani sulla faccia dell'avversario, abbia cercato un diversivo (si vede nelle immagini, la mano scivola via dal viso).

akinkios
Messaggi: 514
Iscritto il: 20 giu 2008, 14:22

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da akinkios » 27 giu 2009, 17:28

JosephK. ha scritto: Solo che all'atto di concretizzare ci siamo messi a fare cose approssimative: due drop (anche i commentatori neozelandesi si chiedevano il motivo di queste scelte)
le statistiche dicono 3 drop goal mancati. parisse, burton e?

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da rivel1 » 27 giu 2009, 17:28

gower
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da JosephK. » 27 giu 2009, 17:31

akinkios ha scritto:
JosephK. ha scritto: Solo che all'atto di concretizzare ci siamo messi a fare cose approssimative: due drop (anche i commentatori neozelandesi si chiedevano il motivo di queste scelte)
le statistiche dicono 3 drop goal mancati. parisse, burton e?
Un po' come dire: nun sapemo più che fa' e ce provamo. Comunque del drop di Burton manco mi sono accorto, era quel calcio bananato alla sua destra che a momenti ci costa una meta?
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da rivel1 » 27 giu 2009, 17:32

JosephK. ha scritto:
akinkios ha scritto:
JosephK. ha scritto: Solo che all'atto di concretizzare ci siamo messi a fare cose approssimative: due drop (anche i commentatori neozelandesi si chiedevano il motivo di queste scelte)
le statistiche dicono 3 drop goal mancati. parisse, burton e?
Un po' come dire: nun sapemo più che fa' e ce provamo. Comunque del drop di Burton manco mi sono accorto, era quel calcio bananato alla sua destra che a momenti ci costa una meta?
no è quello uscito di un pelo
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da JosephK. » 27 giu 2009, 17:35

rivel1 ha scritto:
JosephK. ha scritto:
akinkios ha scritto:
JosephK. ha scritto: Solo che all'atto di concretizzare ci siamo messi a fare cose approssimative: due drop (anche i commentatori neozelandesi si chiedevano il motivo di queste scelte)
le statistiche dicono 3 drop goal mancati. parisse, burton e?
Un po' come dire: nun sapemo più che fa' e ce provamo. Comunque del drop di Burton manco mi sono accorto, era quel calcio bananato alla sua destra che a momenti ci costa una meta?
no è quello uscito di un pelo
allora era durante il down di justin.tv non l'ho proprio visto...
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

zangwill
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 set 2008, 23:58
Località: Melbourne/Zena

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da zangwill » 27 giu 2009, 17:41

profetacciato ha scritto: Gower è di sicuro un giocatore di alto livello, tanto in difesa quanto in attacco. Forse rende meglio a 12. Mi piacerebbe che giocasse al fianco di un vero 10 tipo Marcato e ancor più Bocchino
Ho quotato solo due pezzi del tuo intervento perché c'è una cosa che mi incuriosisce. Premetto che:
- ho visto solo gli ultimi venti minuti della partita di oggi, ma qui non c'entra
- non lavoro in federazione :roll:
- non mi frega niente di nomi e passaporti (in questo contesto)
- non è un intervento polemico ma solo interessato
semplicemente vorrei discutere di questo: cos'è un dieci vero, a livello internazionale, nel 2009?
Marcato rappresenta il dieci storico (alla O'Gara? :lol: ), buon calcio tattico, spostamento lungo, distribuisce palloni MA non attacca la linea, per questo può essere prevedibile, è fragile in difesa
Gower rappresenta il dieci offensivo (alla Larkham? :lol: ) che impegna la difesa, lancia i trequarti in avanzamento, difende molto bene MA ha un piede appena sufficiente ed è meno "strategico"
la mia opinione è che il secondo tipo sia più adatto al gioco moderno: un canale fondamentale da difendere (sempre di più ogni anno che passa - a tutti i livelli, la mia lista di infortuni lo dimostra :oops: ), i canali da prendere in velocità perchè le difese salgono e scivolano troppo in fretta, il bisogno di costringere la difesa a fare delle scelte (attacca, calcia o passa?) e di sfruttare i nostri 3/4 che hanno mezzi fisici da vendere, ma devono essere imbeccati, me lo fanno preferire. ma vorrei sapere cosa ne pensano altri sul forum.
ho il sospetto che NM sia così entusiasta perché Gower è un po' quello che sognava di realizzare con Masi, il quale però era - è! - un centro vero, e si è visto.
riguardo a Gower 12, se ci fosse un dieci alla O'Gara, FORSE. ma allo stato attuale, secondo me proprio no. se la palla deve dargliela un altro (che non sarà, ahimè, nè O'Gara nè Larkham :-] ), si perdono tutti i vantaggi, soprattutto quelli difensivi. Abbiamo gente ben più grossa, che a centro può giocare meglio di lui, senza che ci siano alternative all'apertura. Preciso: aperture alternative dello stesso tipo.
col che, aspetto una risposta (se volete). Magari di qualcuno che l'abbia visto a centro in una partita del campionato francese, sarebbe interessante.
ciao

akinkios
Messaggi: 514
Iscritto il: 20 giu 2008, 14:22

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da akinkios » 27 giu 2009, 17:50

sarebbe meglio un MA che piazza con un alta percentuale di realizzazione. Che ce ne facciamo di uno che attacca la linea se poi ci manca il resto dei 3/4? e poi anche facendo meta non si vincono le partite (ita-sco RWC2007).

VivaVegas
Messaggi: 240
Iscritto il: 28 set 2007, 15:55
Contatta:

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da VivaVegas » 27 giu 2009, 17:55

Nuova Zelanda - Italia. L'analisi della partita http://www.marcoermocida.com

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da madflyhalf » 27 giu 2009, 18:00

zangwill ha scritto: Gower rappresenta il dieci offensivo (alla Larkham? :lol: ) che impegna la difesa, lancia i trequarti in avanzamento, difende molto bene MA ha un piede appena sufficiente ed è meno "strategico"
Piano con le bestemmie.. :rotfl:

da come lo scrivi, sembra che anche Larkham fosse meno strategico, e qui mi ride un pochino il sedere... :lol: :rotfl: :roll:

Per il resto comunque, scherzi a parte, ha senso quello che dici!
Però non vedo neanche O'Gara come un non attaccante totale, insomma, con Munster la sua porca figura la fa, deve avere un pacchetto forte davanti... Marcato manco con un bulldozer al posto della mischia attaccherebbe una linea!
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Alucard
Messaggi: 2325
Iscritto il: 12 gen 2008, 8:38

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da Alucard » 27 giu 2009, 18:01

zangwill ha scritto:
profetacciato ha scritto: Gower è di sicuro un giocatore di alto livello, tanto in difesa quanto in attacco. Forse rende meglio a 12. Mi piacerebbe che giocasse al fianco di un vero 10 tipo Marcato e ancor più Bocchino
Ho quotato solo due pezzi del tuo intervento perché c'è una cosa che mi incuriosisce. Premetto che:
- ho visto solo gli ultimi venti minuti della partita di oggi, ma qui non c'entra
- non lavoro in federazione :roll:
- non mi frega niente di nomi e passaporti (in questo contesto)
- non è un intervento polemico ma solo interessato
semplicemente vorrei discutere di questo: cos'è un dieci vero, a livello internazionale, nel 2009?
Marcato rappresenta il dieci storico (alla O'Gara? :lol: ), buon calcio tattico, spostamento lungo, distribuisce palloni MA non attacca la linea, per questo può essere prevedibile, è fragile in difesa
Gower rappresenta il dieci offensivo (alla Larkham? :lol: ) che impegna la difesa, lancia i trequarti in avanzamento, difende molto bene MA ha un piede appena sufficiente ed è meno "strategico"
la mia opinione è che il secondo tipo sia più adatto al gioco moderno: un canale fondamentale da difendere (sempre di più ogni anno che passa - a tutti i livelli, la mia lista di infortuni lo dimostra :oops: ), i canali da prendere in velocità perchè le difese salgono e scivolano troppo in fretta, il bisogno di costringere la difesa a fare delle scelte (attacca, calcia o passa?) e di sfruttare i nostri 3/4 che hanno mezzi fisici da vendere, ma devono essere imbeccati, me lo fanno preferire. ma vorrei sapere cosa ne pensano altri sul forum.
ho il sospetto che NM sia così entusiasta perché Gower è un po' quello che sognava di realizzare con Masi, il quale però era - è! - un centro vero, e si è visto.
riguardo a Gower 12, se ci fosse un dieci alla O'Gara, FORSE. ma allo stato attuale, secondo me proprio no. se la palla deve dargliela un altro (che non sarà, ahimè, nè O'Gara nè Larkham :-] ), si perdono tutti i vantaggi, soprattutto quelli difensivi. Abbiamo gente ben più grossa, che a centro può giocare meglio di lui, senza che ci siano alternative all'apertura. Preciso: aperture alternative dello stesso tipo.
col che, aspetto una risposta (se volete). Magari di qualcuno che l'abbia visto a centro in una partita del campionato francese, sarebbe interessante.
ciao
bravo! è quello che dico sempre in ogni topic di questo forum...FINALMENTE, si è vista la difesa avversaria che deve stare attenta al nostro 10 e nn scivola subito...poi sul calcio di spostamento deve si migliorare ma già tra la seconda partita e la terza ha fatto vedere qualcosa di più, è che ci dobbiamo ricordare che è da poco che gioca apertura e deve allenarsi parecchio nella fase del calcio
akinkios ha scritto:sarebbe meglio un MA che piazza con un alta percentuale di realizzazione. Che ce ne facciamo di uno che attacca la linea se poi ci manca il resto dei 3/4? e poi anche facendo meta non si vincono le partite (ita-sco RWC2007).
avere un'apertura che piazza e basta? tipo marcato? ma dai! ci siamo lamentati una vita in questo forum perchè nn avevamo le aperture che attaccavano e ADESSO che ce ne sta una CI LAMENTIAMO! ma stiamo messi propio male eh? nn ci accontenitamo propio mai!...se metti un masi a 12 vedrai che è differente, dato che già con garcia abbiamo visto dei buchi...eppoi mclean ha avuto la giornata no con i calci, ma di solito è preciso, anche più di marcato

EmmePi
Messaggi: 3287
Iscritto il: 14 apr 2008, 12:28

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da EmmePi » 27 giu 2009, 18:02

Per gli amanti del genere.
Se volete vedere un perfetto esempio di eye gauging, uno che fa sembrare quello di Parisse una carezzina da educanda, guardatevi la partita Lions - Spingbock di oggi.
Quello di Burger sì che è un eye gauging con i controfiocchi!!! Al primo minuto della partita, il cinquantesimo cap personale è stato celebrato da Schalk Burger con un perfetto eye-gauging da vero membro di un fight-club.
Adesso io mi chiedo: se il guardalinee l'ha visto, e lo ha visto perchè l'ha segnalato all'arbitro, perchè gli hanno dato solo un giallo?
Che senso ha adesso dargli qualche settimana di squalifica se hai ritenuto di lasciarlo in campo per il resto della partita?
Meglio non dialogare con il torinese maleducato che infesta il forum: non potresti mai sapere con quale dei suoi due o tre nick ti offenderà
Per chi fosse interessato, su Wikipedia è uscita la versione riveduta e corretta della pagina che illustra la Teoria della Relatività. L'ha redatta il mio droghiere lo scorso giovedì pomeriggio, turno di chiusura del negozio

zangwill
Messaggi: 27
Iscritto il: 19 set 2008, 23:58
Località: Melbourne/Zena

Re: All blacks vs Italia - la partita

Messaggio da zangwill » 27 giu 2009, 18:14

akinkios ha scritto:sarebbe meglio un MA che piazza con un alta percentuale di realizzazione. Che ce ne facciamo di uno che attacca la linea se poi ci manca il resto dei 3/4? e poi anche facendo meta non si vincono le partite (ita-sco RWC2007).
se il MA non attacca la linea, i 3/4 possono fare ben poco. il miglioramento palese di Garcia (che nel 6N sembrava di marmo) è una semplice dimostrazione di questo concetto basilare. lanciati, anche i nostri backs possono fare male (agli altri, per una volta :wink: )
mica deve per forza piazzare il MA! infatti l'esempio era Larkham. Bortolussi dov'è finito? (sto scherzando, per carità )
con gli avanti giochiamo bene, se facciamo entrare nell'equazione anche i tre quarti è un miglioramento vero. senza mete di partite non se ne vincono proprio! Saint Etienne era un caso disperato, due squadre alla frutta, di fronte il mostruoso Paterson (non un MA).
madflyhalf ha scritto: Piano con le bestemmie.. :rotfl:
da come lo scrivi, sembra che anche Larkham fosse meno strategico, e qui mi ride un pochino il sedere... :lol: :rotfl: :roll:
[...]
Però non vedo neanche O'Gara come un non attaccante totale, insomma, con Munster la sua porca figura la fa, deve avere un pacchetto forte davanti... Marcato manco con un bulldozer al posto della mischia attaccherebbe una linea!
ah ah infatti gli esempi erano volutamente di un altro pianeta. però è vero che Larkham (mi genufletto da vivente in Australia e tifoso degli Wallabies da quando ho sentito la parola "regbi") specie nella prima fase della carriera al piede non era proprio la prima scelta di questo mondo..."strategico" nel senso "palla lunga e andiamo di là" come contrapposto a "tattico" cioè "corro io, passaggio corto o salto di uomo?". forse era la parola sbagliata.
O' Gara, hai ragione, ho cercato un po' un esempio di un'apertura leggera, ma come vedi al giorno d'oggi ce ne sono ben poche! persino Wilkinson non era solo calci (tra l'altro un placcatore bestiale).

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”