CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da grubber » 3 ott 2009, 0:00

centone64 ha scritto:
grubber ha scritto:Vabbé tutti ad arrampicarsi sugli specchi...
si invoca la Cassa del Merzzogiorno rugbistica, si minacciano vendette, lo sciopero del tifo...

Per me è successa una cosa incredibile: dopo un percorso accidentato e non proprio limpido, ha prevalso una scelta che risponde ad una logica economico-sportiva al posto di quella che io pensavo avrebbe avuto la meglio, vale a dire la logica politico-turistico-folcloristica
Toh mi pare di averle già sentite queste parole. Io dico per il bene del rugby fuori la benetton dal super 10
Beh, non ho usato le stesse parole, ma sono cose che vado scrivendo qui da almeno un paio di mesi. Solo che pensavo che l'esito sarebbe stato diverso.
Di solito certe leve hanno sempre successo.
Gli Aironi che presentano il loro progetto nella club house del Gran, i Praetorians che presentano il loro progetto nel Palazzo dei Principi Serbelloni Mazzanti Vien Dal Mare... Chi poteva pensare che sarebbe finita così?
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

tonione
Messaggi: 4611
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da tonione » 3 ott 2009, 0:27

ei Grubber ma li hai visti i venti sindaci-radicchi con la foto da posture che ricordano tanto i tempi dei colori seppia naturali, questi sindaci erano tutti raccolti, ieri o oggi, ma comunque molto a ridosso di 'sta nuova data, em, em, di 'sto colpo di spugna schifoso, per manifestare il loro interesse alla partecipzione alla Celtic. li hai visti in foto? loro lo pensavano. che non era giusto. loro pensavano veramente che era 'na roba che avrebbe fatto un po' di bene per il territorio. o per il morale del territorio. Roma non ha bisogno di avere morale da territorio. visto che Roma è l'espressione del territorio.che lo voglia o meno.

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da grubber » 3 ott 2009, 0:34

Li ho visti, li ho visti.
C'era una sindacona che sembrava una rezdaura romagnola.
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

Laporte
Messaggi: 8636
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da Laporte » 3 ott 2009, 0:36

E con questo il rugby Italiano si scava la fossa. la FIR diventa FPR .

La P sta per Padania

VivaVegas
Messaggi: 240
Iscritto il: 28 set 2007, 15:55
Contatta:

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da VivaVegas » 3 ott 2009, 0:57

Laporte ha scritto:E con questo il rugby Italiano si scava la fossa.
Hai ragione. E per chi interessa l'ho anche scritto su RugbyUnionTimes.com

C'è anche una video intervista al Presidente Dondi realizzata da Sportinroma.com

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da Lollorugger » 3 ott 2009, 1:10

Non capisco sinceramente la visuale apocalittica che prospettano alcuni per l'ingresso (probabile) in CL di Treviso.

Sinceramente, con tutto il rispetto per i praetorians, stiamo parlando di una realtà in mano da tantissimi anni alla famiglia che ha fatto più di chiunque altro per lo sport italiano che non sia il calcio.
Detta come vuol detta, era stata una grande vergogna l'esclusione di Treviso dalla Celtic, perchè se vi era una realtà che aveva contribuito a far raggiungere questo obiettivo in Italia, era proprio la famiglia Benetton.

E poi siamo proprio sicuri che una franchigia a Roma avrebbe migliorato le sorti del rugby nel centro-sud, io penso proprio di no.

Capisco l'amarezza dei rugbisti romani, ma per favore, non veniamo a dire che quello che è stato fatto oggi è uno scandalo... perchè se proprio uno scandalo è stato commesso, è stato fatto il 18 luglio.

tonione
Messaggi: 4611
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da tonione » 3 ott 2009, 1:19

sinceramente abr, queste garanzie che presentava Roma abr. che se ci fossero state diverse.abr.ma a me tante volte. sostegno. cosa vuole dire sostegno.abr tante volte mi è stato promesso sostegno è poi non mi è stato abr. dato.

direi abr.

Viva Vegas, questo contributo video con presa diretta, per primi, su abr Dondi è ottima. Duccio direbbe che si riesce ad andare, attraverso le espressioni del volto e i movimenti visibili, al di là delle parole.abr.

o'gara10
Messaggi: 357
Iscritto il: 9 giu 2007, 19:49
Località: roma

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da o'gara10 » 3 ott 2009, 1:49

Lollorugger ha scritto:Capisco l'amarezza dei rugbisti romani, ma per favore, non veniamo a dire che quello che è stato fatto oggi è uno scandalo... perchè se proprio uno scandalo è stato commesso, è stato fatto il 18 luglio.
Lo scandalo è tutta la gestione della scelta da dicembre 2008, indipendentemente da chi è stato scelto ieri o lo era stato in precedenza. Una decisione agognata, sperata, rimandata, verificata, votata, presa, contestata, ridiscussa, ribaltata... e qualcuno vuole ancora tirarla avanti!! Una guerra civile del rugby italiano, invece di unire in due selezioni le realtà maggiori ha portato allo scontro totale senza regole, o meglio con regole che cambiano a tornaconto dei soliti.
Blackjack ha scritto: questa scelta voglia dire l'annientamento dei settori giovanili a sud del Reno nel giro di 3-4 anni
Come già detto spero che adesso le due prescelte possano iniziare a lavorare ed a strutturarsi per arrivare pronte alla prossima stagione. Per chi rimane fuori e lontano dalla CL rimane solo la passione e quoto Blackjack, con cui sono spesso d'accordo, qui si rischia un forte ridimensionamento numerico di giovani delle zone escluse. Ma questo a molti interessa nulla.

delay
Messaggi: 1332
Iscritto il: 6 feb 2006, 0:00

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da delay » 3 ott 2009, 3:42

Lollorugger ha scritto:Non capisco sinceramente la visuale apocalittica che prospettano alcuni per l'ingresso (probabile) in CL di Treviso.
Sinceramente, con tutto il rispetto per i praetorians, stiamo parlando di una realtà in mano da tantissimi anni alla famiglia che ha fatto più di chiunque altro per lo sport italiano che non sia il calcio.
Detta come vuol detta, era stata una grande vergogna l'esclusione di Treviso dalla Celtic, perchè se vi era una realtà che aveva contribuito a far raggiungere questo obiettivo in Italia, era proprio la famiglia Benetton.
E poi siamo proprio sicuri che una franchigia a Roma avrebbe migliorato le sorti del rugby nel centro-sud, io penso proprio di no.
Capisco l'amarezza dei rugbisti romani, ma per favore, non veniamo a dire che quello che è stato fatto oggi è uno scandalo... perchè se proprio uno scandalo è stato commesso, è stato fatto il 18 luglio.
stiamo anche parlando di una realtà che a guida milano-treviso-parma non ha portato a nulla a livello di club negli ultimi (fondamentali) 20 anni , che non ha trasportato il movimento nel reale professionismo e che , contrariamente alle premesse dichiarate non ha fatto della nazionale un riferimento costante (anzi) quest'ultyima addirittura è la contraddizione di quanto accaduto oggi con (escludendo equiparati etc etc) metà dei giocatori provenienti proprio dal territorio che sparisce dal rugby che conta. la celtic doveva essere una svolta che invece non c'è stata, ma solo un prosguimento dei fallimenti della fir della lega oltre che dei singoli soggetti...
Sembra Talco Ma Non È..
stamo a giocà co la proidiotialleluia ...c'ho un bizantinismo nell'orbe terracqueo..

birradamezzo
Messaggi: 229
Iscritto il: 6 feb 2008, 23:03

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da birradamezzo » 3 ott 2009, 8:33

Dal gazzettino di ieri :


La colpa di Roma, secondo la federugby, è stata quella di non aver fornito adeguate garanzie in merito al "ticketing" (il Flaminio è un problema non ancora risolto) e sui contributi provenienti dagli enti pubblici. «Li hanno messo in bilancio - ha spiegato il presidente della Fir Dondi - ma poi certe cifre nessuno le ha confermate». Come dire, secondo la federazione, che la responsabilità ricade su coloro, come Alemanno, Marrazzo e Zingaretti, che invece oggi l'hanno aspramente criticata.

....Il presidente Dondi: garanzie dei pretoriani non sufficienti. «A me i Pretoriani in Celtic League andavano benissimo, si vede però che anche loro avranno sbagliato qualcosa». Lo dice il presidente della federazione italiana rugby Giancarlo Dondi in merito alla scelta del Consiglio della Fir di oggi che ha escluso la candidatura della franchigia romana per la Celtic League (designata a suo tempo proprio dalla Fir) per portare avanti quella della Benetton Treviso e quindi del Veneto. «Due commissioni hanno portato avanti uno scrupoloso lavoro di verifica, e il Consiglio lo ha recepito - spiega Dondi -. Le garanzie fornite dai Pretoriani non sono state ritenute sufficienti, e noi abbiamo fatto le cose con grande onestà. Non credo che siano state commesse delle ingiustizie».

e adeso aspettiamo di vedere come finisce l'affare Bordon, perche se Dondo Dondi dice che i capitali erano stati messi a bilancio, vuol dire che i documenti portati ai giudici da Bordon erano dei falsi creati da lui, giusto ?

TommyHowlett
Messaggi: 3632
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da TommyHowlett » 3 ott 2009, 8:57

Umaga4ever ha scritto: ...
Poi mi sei caduto in basso con la storia vecchia quanto il cucco che a Roma il rugby non lo giocano i bambini, ti inviterei al campo dell'Arvalia Villa Pamphili Rugby Roma a vedere quanti bambini iniziano l'attività del rugby. Poi ti ricorderei gli scudetti vinti dalla capitolina e la finale della lazio rugby nell'under20. Di esperienza Roma ne ha da vendere, di strutture anche, base di praticanti vedi sopra e garanzie economiche c'erano, perchè dalle istituzioni proveniva un milione e mezzo di euro sugli otto richiesti, e il Comune come la Provincia non ha detto che non li avrebbe messi, solo che doveva fare ancora il bilancio che è cosa ben diversa da come viene riportato al nord.
Umaga, le parole vanno inserite nel contesto più ampio di un discorso che semplicemente sottolineava come la tradizione e la passione attorno al rugby in Veneto sono di un altro livello rispetto a quanto accade in altre parti d'Italia, come ad esempio Roma. Sono questi alcuni degli elementi di base per creare il seguito, passionale ma anche critico, di una squadra. Forse la frase sui ragazzini romani può travisare, allora la sostituisco con questa: "la CL non può aspettare che nei bar e nelle piazze della capitale si chiaccheri di rugby...". Poi può tranquillamente accadere che gli sportivi più virtuosi abitino al centro Italia anziché nel Polesine, per carità, come tu evidenzi relativamente alle giovanili e ai centri sportivi creati a Roma.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

jentu
Messaggi: 4277
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da jentu » 3 ott 2009, 9:35

luqa ha scritto:Quando si digita sulla tastiera sidovrebbe far attenzione a quelloche si scrive...

Io sono toscano, fiorentino in maggioranza, e con i romani c'è rivalità, ma non mipermetterei didire che a Roma il rugby non interessa a nessuno, che altrimenti si dovrebbe dire lo stesso per gran parte del Veneto a giudicare dagli spettatori.
Se invece si guardano società e praticanti Roma ed il Lazio ne escono decentemente, più che decentemente.

Ritengola scelta attuale né più némeno come quella precedente: unpastrocchio.
Nemmeno più valida per motivi sportivi e/o economici, vistoche se ci fosse "imprenditoria" e "valore sportivo " all'altezza, certe suqadre farebbero figuroni in Europa da tempo.

Adesso, spero che la FIR cerchi di sonsare il terreno per una terza franchigia al più presto e poi cerchi didefinire una strategia sensata per il "dopo prime CL".
Io al momento penso che, stante le difficoltà economiche diffuse, ma tenendopresente il buon momento del rugby dal punto di vista di "leva", si potrebbe pensare ad una ipotesi futura di 5-6 squadre d'area ,qualcuna più forte,qualcuna meno (es. Connacht) da sviluppare su su, in modo da dare copertura a tutto il territorio nazionale (in fondo è quello che si sarebebropropostiinToscana con il progettoT.R.E.).
Hai proprio ragione!
pensare di relegare - si proprio relegare - il rugby italiano d'elite in una zona d'Italia limitata è una scelta funesta in prospettiva da ogni angolazione lo si guardi. A meno di aver interesse solo per il proprio piccolo orticello "privato", magari finanziato con monopoli pubblici autostradali, ma si sa che in questo paese succede spesso.
Chi ha visto la cosa con il distacco della partigianeria legata solo al bene del nostro sport ha notato subito che 2 franchigie erano oggettivamente troppo poche per rappresentare degnamente il panorama ovale nazionale, ma 4 forse non avrebbero avuto la qualità tecnica necessaria per la scarsità di giocatori di livello nel nostro attuale campionato - ma tant'è che non ce le davano.
Ora due considerazioni:
- se c'era un vulnus prima nei confronti del Veneto, ora c'è verso tutto il resto d'Italia sotto il Po che non sia in Emilia. o qualcuno che strepitava prima pensa che non sia così perchè non è più direttamente coinvolto?
- l'accettazione della direzione tecnica federale è un boccone avvelenato di matrice dondiana in casa Benetton. Mi divertirò a vedere come finisce. Ma dico fin da ora che ha ragione la federazione a volere le franchigie - perchè tali dovevano essere fin dall'inizio, anche se si è lasciato spazio ai club di aggregarsi allo scopo e Treviso ancora non l'ha fatto, mentre gli Aironi si.
Senza le aggragazioni di club o le franchigie federali si ammazza per davvero il sistema dei campionati italiani, riducendolo esclusivamente alla formazione di un serbatoio per due grandi clubs, mal distribuiti geograficamente e discarso appeal per il resto del paese. Ilresto del Veneto compreso.
Badate bene che, a mio parere, fuori da questo ragionamento - qui scritto in pillole - anche la terza franchigia, eventualmente romana, avrebbe le caratteristiche negative delle altre due.

Umaga4ever
Messaggi: 1447
Iscritto il: 3 nov 2005, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da Umaga4ever » 3 ott 2009, 9:35

TommyHowlett ha scritto:
Umaga4ever ha scritto: ...
Poi mi sei caduto in basso con la storia vecchia quanto il cucco che a Roma il rugby non lo giocano i bambini, ti inviterei al campo dell'Arvalia Villa Pamphili Rugby Roma a vedere quanti bambini iniziano l'attività del rugby. Poi ti ricorderei gli scudetti vinti dalla capitolina e la finale della lazio rugby nell'under20. Di esperienza Roma ne ha da vendere, di strutture anche, base di praticanti vedi sopra e garanzie economiche c'erano, perchè dalle istituzioni proveniva un milione e mezzo di euro sugli otto richiesti, e il Comune come la Provincia non ha detto che non li avrebbe messi, solo che doveva fare ancora il bilancio che è cosa ben diversa da come viene riportato al nord.
Umaga, le parole vanno inserite nel contesto più ampio di un discorso che semplicemente sottolineava come la tradizione e la passione attorno al rugby in Veneto sono di un altro livello rispetto a quanto accade in altre parti d'Italia, come ad esempio Roma. Sono questi alcuni degli elementi di base per creare il seguito, passionale ma anche critico, di una squadra. Forse la frase sui ragazzini romani può travisare, allora la sostituisco con questa: "la CL non può aspettare che nei bar e nelle piazze della capitale si chiaccheri di rugby...". Poi può tranquillamente accadere che gli sportivi più virtuosi abitino al centro Italia anziché nel Polesine, per carità, come tu evidenzi relativamente alle giovanili e ai centri sportivi creati a Roma.
Ti cito una città rimasta fuori dalla celtic l'Aquila... Ed ora che mi dici? Loro il rugby non lo vivono almeno quanto quello del polesine?

Ho letto gli altri post e i vittoriosi ora parlano di un ingresso di Treviso e dei Benetton...... mah scusate, non era stato escluso tutto il Veneto?? Tutta la culla? Non è che Benetton, (che si è messo in bel macello), ora voglia portare avanti la sua bella squadretta ed escludere tutto il resto? Vedremo nel futuro. Comunque le grandi organizzazioni di Viadana e Treviso che cosa hanno tirato su dalle giovanili? Poco o nulla, dato che Viadana è un accozzaglia di non italiani e Treviso fino ad ora se ne è sbattuta di tutte le altre realtà venete.
Il problema delle giovanili del centro sud che andranno a sparire è un problema reale e che deve essere affrontato a brevissimo, perchè si rischia di vedere depauperati vivai del centro sud da mamma benetton o papà aironi che arrivano razziano e se ne vanno lasciando terra bruciata, così si tenderà a disincentivare le piccole società che sono quelle che lavorano sul territorio.
Poi leggo le dichiarazioni di Dondi, che gran figlio di buona donna, prima quando era stata esclusa la Benetton aveva dichiarato "qualcosa non ha funzionato, c'erano due squadre che dovevano passare ed una non è passata", ora dice che gli andavano bene i praetorians. Pinocchio non ti crede più nessuno sei più falso di una moneta da tre euro.
http://www.villarugby.it
Keynes ha scritto:Il moltiplicatore è un'opportunità

grubber
Messaggi: 2039
Iscritto il: 17 lug 2009, 16:55

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da grubber » 3 ott 2009, 9:55

Gli ultimi post sembrano, fra le altre cose, puntare il timone in direzione "Ma Treviso non è una franchigia".

Treviso può rispondere che loro le porte le hanno aperte ma sono gli altri che non vogliono entrare, ecc...ecc...

Volevo solo ricordare (non per fare la parte di quello informato, ma proprio perchè non me lo ricordavo nemmeno io) che la FIR nel "bando di gara" per la CL aveva parlato di "club, superclub o franchigie", quindi ci sta anche Benetton.

La cosa che forse non quadra, però, è che vada un pesantissimo contributo economico federale ad un solo club e non ad una franchigia
"Va bene ...stordito ! Appuntamento a Bologna ! 5 azioni in attacco e 5 in difesa a 5 metri dalla linea di meta senza scartare e senza cambi di direzione...dritto per dritto ...chi perde alla fine della serie fuori a vita dal forum ..ce le hai le palle per accettare o scapperai ancora ?...I miei bimbi ...chiedono la tua testa .." (Un simpatico utente del forum)

Il vantaggio di essere intelligente è che puoi sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile

Umaga4ever
Messaggi: 1447
Iscritto il: 3 nov 2005, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: CL: Aironi promossi, Pretorians bocciati, Benetton rimandati

Messaggio da Umaga4ever » 3 ott 2009, 10:05

Mi sono visto la video intervista al caro Dondi post-votazione-bulgara-porcata e la cosa che ho notato è imbarazzo, si allontanava costantemente dalla telecamera, volgeva lo sguardo in altre direzioni nella ricerca di qualcuno o qualcosa che lo supportasse. Alla fine chiude alla grande, da gran
presidente quale egli è, cioè minacciando Roma con l'allontanamento del 6n da Roma; per come la vedo io lo può anche portare via da Roma però lo deve fare subito, cioè già da questa edizione, poi voglio vedere come giustifica al board questa sua decisione.
A casa mia si dice che a forza di tirare la corda prima o poi si spezza, non vorrei che quella a cui è attaccato Dondi sia al punto di rottura perchè rischia di fare un gran tonfo.
http://www.villarugby.it
Keynes ha scritto:Il moltiplicatore è un'opportunità

Bloccato

Torna a “La Federazione e la Nazionale”