PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Slainte
Messaggi: 35
Iscritto il: 13 lug 2007, 12:19

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Slainte » 26 ago 2010, 17:06

Considerato che sei giá intervenuto 40 volte a spiegare il tuo illustrissimo parere andrea, credo che ormai sia abbastanza chiaro.
Cosí come ormai sappiamo che vuoi spostare la discussione in un altra sezione (ma chettefrega? sindrome del tutto-in-ordine da casalinga nevrotica? :) ) credo che siano problemi dei moderatori a cui auguro di aver di meglio da fare che leggere le tue puntigliosissime dissertazioni alla fine di agosto 8-) .
Forse per capire come va fatta la panca, ti basterebbe andare in una palestra. Da come parli scommetto che non l hai mai fatta seriamente...sbaglio?
Alzati e cammina dunque!
Che tu lo voglia o no la tecnica di Castrogiovanni é sbagliata, ed é inutile dire "a noi serve cosí". Ti ripeto: vai e prova.

ah, dimenticavo. E lascia stare i moderatori una volta per tutte....mi ricordi il Furio di Bianco Rosso e Verdone hahaha :-] :-] :-]
Solo perché sei paranoico cío non significa che non ce l'abbia veramente con te

Drax
Messaggi: 92
Iscritto il: 23 set 2004, 0:00
Contatta:

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Drax » 26 ago 2010, 23:11

andrea12 ha scritto:Non ammiro mai chi ha delle certezze e chi si arroga di essere nel giusto.
Avere una visione del mondo del tuo tipo, Drax, probabilmente è molto rassicurante; per me lo è molto meno(” Però non capisco questo difendere a spada tratta qualcosa che è così evidentemente sbagliato!”)
Il fatto poi, che ci sia qualcuno che fa della panca un motivo di vita, questo è certamente rispettabile, ma credo che, al contrario, una crociata in favore di regole e modi di una disciplina sportiva, non debba necessariamente essere sposata come l’unico modo. Ribadisco che i moderatori dovrebbero inserire questa contesa in altro thred ma, tolto qualcuno, credo che siano ancora tutti in vacanza (beati loro). Gli studi scientifici sulla panca sono una cosa ( ma almeno datemi/dateci dei riferimenti bibliografici affinché ci si possa acculturare anche noi) e i risultati, francamente, li possono sventolare tutti.
Io mi sono già espresso, credo esaurientemente, e mi sembra che, ad argomento esaurito, si vada a giocare sulle parole e sui secondi significati……..ok, è dibattito anche questo però, voler fare delle regole del powerlifting (ho detto regolamento e non principi di base) qualcosa di intangibile e di “sacro”, beh, mi sembra molto arrogante e manicheo. Io continuo a dissentire
Buon rugby
Bè mi dispiace che tu la prenda così...

Io non mi arrogo niente...però credo che , come hai sostenuto anche tu , lo sport sia una scienza e quindi bisogna comportarsi di conseguenza...
Sei tu che non capisci un concetto chiave...mentre puoi prendere la maggior parte degli sport e adattare ciò che loro applicano a ciò che serve a te non puoi prendere uno sport in cui l'obiettivo finale è un'espressione PURA E CRUDA di FORZA e stravolgere le cose a tuo piacere...

Se i campioni mondiali di forza si allenano in un modo adottando QUEI criteri vuol dire che QUELLO funziona ...fin quando qualcuno non dimostra scientificamente ( e con i risultati) che esiste un percorso migliore...
Questo vale per la velocità , per la resistenza e , come detto per la forza... QUESTA E' SCIENZA!!! non svegliarsi la mattina e inventarsi qualcosa...( per l'amore di Dio padronissimo di farlo ma finche la cosa non è provata NON E'UNA SCIENZA!!)

Esercizi ( e tipi di programmazione) fondamentali in questi sport vengono MUTUATI da altri...quindi non capisco come tu possa parlare con ironia di qualcosa di "intangibile e sacro"..qua mica parliamo di accettare un dogma religioso ma QUELLO CHE EFFETTIVAMENTE VA FATTO PER OTTENERE SCIENTIFICAMENTE QUELL'OBIETTIVO... ( e tra l'altro prima richiedi riferimenti bibliografici , che tu non hai dato mentre io ho almeno citato degli autori i cui lavori sono famosi a livello mondiale , poi dici che niente è sacro e che tu invece fai così come ti pare per idee che sono tue...poi sono io l'arrogante)

Poi ce l'hai con la panca , allora ti faccio un altro esempio...

Lo skip è un esercizio in cui viene ricercato l'aumento della frequenza degli appoggi nella corsa per arrivare ( integrandoli con altri esercizi) a migliorare la velocità...
Se domani Canale ti fa degli skip di cacca tu che gli dici??? fai pure così che tanto giochi a rugby ? chi l'ha detto che gli skip si eseguono così? a te ti fa bene farli in quel modo ?... non credo.. correggeresti l'esecuzione fino ad arrivare a quello standard riconosciuto come EFFICACE dalla comunità scientifica sportiva !!! sennò Canale starebbe solo perdendo tempo e tu non saresti un bravo professionista...

Non capisco perchè la panca ( o lo squat o gli stacchi o le girate a questo punto) dovrebbero sfuggire a questa regola...

Sono d'accordissimo sul fatto che un giocatore di rugby, anche internazionale, non deve ( nè ne ha bisogno ) fare necessariamente 230 kg di panca ,visto che le espressioni di forza specifiche richieste sono altre... è importante però attenersi a quello che è il PROTOCOLLO della metodica utilizzata ( anche per verificare gli effetti dell'allenamento...lo stesso "rimbalzino" fatto in due momenti diversi potrebbe dare risultati molto differenti.. e questa non è scienza e non è utile per nessuno )...perchè se un atleta può dare 10 è compito di chi lo allena fargli dare 10 !!! non 8 nè 9 nè 9.5...

Purtroppo lo sport in generale si trascina dietro tutto un circo ( bodybuilding , wellness , fitness club , riviste allucinanti e guru dell'ultimo momento ) che a volte circonda e confonde, e spesso annichilisce , anche gli addetti ai lavori che non sanno più dove cercare la verità ... ma questa è un'altra storia...

Detto questo auguro buon rugby pure a te...

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da andrea12 » 26 ago 2010, 23:26

Beh, una decina, forse 14 volte, sono intervenuto, ma non mi sembra che ci siano dei limiti; eventulamente, Slainte, ci sono quelli del buon senso, che comunque è opinabile, e tu hai già oltrepassato quasi sempre.
Io non voglio spostare la discussione per giustificare una nevrosi; se avessi una nevrosi non andrei neppure a cercare delle giustificazioni di questo tipo; continuo a ripetere, ma è solo un problema metodologico, ma anche di valori, di spostare una discussione tecnica nel relativo thred; perchè dà una possibilità di visibilità che qui appare un po off limits. Per me, personalmente, può rimanere dove è, ma se questo ti infastidice non lo chiederò più (anche perchè ai moderatori sta bene così).
Ti chiedo, invece, di non berciare fesserie dipinte da "verità"; la tecnica della panca esiste per via di un regolamento (per conto mio giusto) che prevede che i carichi applicati, risultino quanto più veritieri possibile, evitando l'accumulo di energia elastica (forse è proprio questo il punto che non hai capito, nè tu nè alcuni altri), ma che rimane il regolamento del powelifting, non del mondo sportivo.
Nell'atletica leggera mi sono occupato sia di mezzofondo che di lanci, e forse, pur (io) pensando che si impara sempre e da chiunque, tu non sei in grado di insegnare niente.
Io credo che continuerò a pensare in modo diverso dal tuo, ma anche a credere che non sarai tu a decretare che un esercizio è giusto o sbagliato. Sei un borioso e non vuoi ascoltare e, tantomeno, comprendere come altri "pensino" in maniera diversa dalla tua. Non sei detentore di scienza infusa, ma un povero esecutore senza arte nè parte.
Il problema Castrogiovanni, per fortuna, rimane un tuo problema, perchè Martin rimane uno dei migliori piloni destri del mondo (e tu che fai così bene la panca, cosa sei?)
Non proverò più a spiegare come il condizionamento del vostro regolamento, non possa influenzare il rugby, e neppure che esistano attività migliori di altre; ognuno creda pure in quello che vuole (anche in questo esistono aspetti positivi) ma non fissarti con seghe mentali che neppure esistono.
Buon rugby a tutti, anche a tutti i powerlifter

Slainte
Messaggi: 35
Iscritto il: 13 lug 2007, 12:19

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Slainte » 27 ago 2010, 15:23

Bene. Andrea in quest ultimo intervento c'é il succo di tutti gli altri, lo spirito che li governa sin dall'inizio, l'assoluta mancanza di volontá di porsi il problema. Da quando dicevi
andrea12 ha scritto: No Slainte, non ci siamo proprio; ma tu non ci sei, non Castrogiovanni.
1) Gli arti inferiori flessi con i piedi sulla panca (o su un rialzo esterno) sono una scelta: quella di non caricare la porzione lombare della colonna;
2) Il "rimbalzino" sternale serve per aumentare l'inerzia (che è inversamente proporzionale alla forza) del bilancere e permettere il superamento dei primi angoli a gomito flesso.
La scuola dei preparatori fisici di rugby italiana è quella che permette ai più giovani e migliori di noi di lavorare in club stranieri dove siamo gli unici ad essere chiamati (per esempio gli allenatori italiani no, eccetto qualche rarissimo caso; vedi Cuttitta).
Castrogiovanni è un signor professionista, seguito non solo dallo staff della nazionale ma anche da preparatori fisici della Premiership.
Nell'analisi del movimento e nello studio/critica delle attività motorie, suggerisco un po' più di umiltà e magari anche la volontà di capire; le ricette giuste non esistono. Esistono dei criteri scientifici ma poi l'adattamento delle tecniche alle esigenze, qualche volta anche del momento, impongono anche azioni che nell'immediato non è facile catalogare.
Se vuoi possiamo entrare anche nei dettagli biomeccanici, ma allora ti suggerisco di chiamarmi in privato.
A differenza tua comunque non mi permetto di insegnare niente a nessuno. Ma quando ho scritto questa discussione avrei voluto il parere di persone che per lo meno prendessero in considerazione l’anomalia tecnica in oggetto e da lí provare ad allargare il discorso, non scontrarmi contro closed minded (oh yeah!) personal trainers che si indispettiscono perché osi mettere in dubbio la preparazione dei preparatori (uuuuhhh cosa ho detto :o !) e fanno del qualunquismo difendendo le qualitá rugbystiche di Castro come se fossero mai state messe in dubbio :roll: .
Ma chi sono io per insegnare a te qualcosa? Nessuno, non é il mio lavoro.
E chi sei te per ricordare a me quanto é forte Castro e muovere la polvere come un vitello scatenato in preda alla mucca pazza? Nessuno.
Le chiacchiere stanno a zero.
andrea12 ha scritto:Martin rimane uno dei migliori piloni destri del mondo (e tu che fai così bene la panca, cosa sei?)
Decisamente una buona forchetta, si. :lol:

Ps Vedo che ora inizi anche a raccontare le tue pregresse esperienze da preparatore (sempre che “occuparsi” di qualcosa voglia dire prepare). Facciamo cosí, mandami il cv che vediamo di imbucarti da qualche parte. Di buoni preparatori dalle mie parti ce ne sono, ma in agricoltura abbiamo carenza di rilascio di energia elastica, quindi ci serve, eccome! :-] :-] :-]

Buon rugby a tutti, anche a tutti gli umili - ma indispensabili - braccianti dei campi
Solo perché sei paranoico cío non significa che non ce l'abbia veramente con te

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da andrea12 » 27 ago 2010, 15:35

Il mio CV circola già, da un po' di anni in Europa, e anche la federazione S.A ne è in possesso da circa un mese.
Stai nel tuo brodo, ma non puoi fare il "simpatico" senza dire niente. Stai a zero tu.
Dopo di che, tu risponderai a questa mia e io dovrei continuare a rispondere a te? Non devo intevfenire per difendere niente, sei tu che vuoi inventarti qualcosa.
Lascia perdere; mi sembra che tu stia facendo di tutto per avere l'ultima parola? Prenditela, mi hai seccato e non sei in grado di capire.
Quello che si doveva dire è già stato detto; delle disfide personali, alla mia età, ormai ne faccio a meno.
Amo stare con i miei ragazzi e lavorare per loro, lavorare, però; il resto sono ciance.

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Lollorugger » 27 ago 2010, 16:23

Ma possibile che su questo forum ultimamente si trovi da battibeccare su qualsiasi cosa? Si sono poi raggiunti livelli di permalosità che neanche la più acida delle suocere può rasentare :-] Adesso persino una ripetizione alla panca piana diventa motivo di lotte fra opposte faide? :D

Secondo me è inutile sollevare tutto questo vespaio ed esprimere giudizi, non sappiamo da che contesto sia estrapolato quel video da 20 secondi, potrebbe essere stato presto nel pieno di un intenso allenamento (e allora ci sarebbe da preoccuparsi sia per la qualità dell'allenamento che per la poca serietà dei giocatori, si vede gente fare le smorfie) oppure in un momento di pausa (e allora sinceramente ci potrebbe stare anche la goliardata).
Va bene che i forum sono fatti per discutere soprattutto di questioni di lana caprina... ma penso che trovare e cercare la polemica su tutto sia eccessivo.

Saluti a tutti

Slainte
Messaggi: 35
Iscritto il: 13 lug 2007, 12:19

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Slainte » 27 ago 2010, 16:27

In bocca al lupo per il tuo lavoro allora e per le tante ciance che i tuoi ragazzi dovranno subire :-]
andrea12 ha scritto:Il mio CV circola già, da un po' di anni in Europa, e anche la federazione S.A ne è in possesso da circa un mese.
Internet é un uno strumento molto democratico, non trovi? :-]
Solo perché sei paranoico cío non significa che non ce l'abbia veramente con te

NeilBeck85
Messaggi: 437
Iscritto il: 30 ago 2008, 22:46
Località: Genova

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da NeilBeck85 » 28 ago 2010, 16:54

andrea12 ha scritto:Il mio CV circola già, da un po' di anni in Europa, e anche la federazione S.A ne è in possesso da circa un mese.
:shock: :shock: :shock:

Era da un po che intervenivo..ma dopo questa non ho potuto farne a meno:
è fantastico,in questo forum abbiamo un corpo accademico di preparatori/allenatori a livello internazionale con allegata esperienza internzionale che fa luce..gente che collaborava con lo staff dell'Australia..altri con i Blues..però gli Springboks mi mancavano..

Ennesima dimostrazione di una federazione cieca e incompetente:abbiamo questo patrimonio in Italia e importiamo tecnici dall'estero :-]

Detto questo,vado a teorizzare e riflettere sul vero significato del millantato credito con un mio caro amico che si chiama Jean Pierre..ebbene si,non si interessa solo di arte e scultura,ma anche di filosofia :rotfl:
"Cantare l'inno non è solo folclore,cè gente che è morta cantando la marsigliese..oggi venderemo cara la pelle!"

"Io metto la faccia dove gli altri non metteno neanche i piedi"

- Jean Pierre Rives -

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da andrea12 » 28 ago 2010, 21:34

Non ho detto che ho collaborato con S.A.; però ho inviato il curriculum ma non sono stato preso...........non ho millantato niente, tant'è che non sono stato preso.
Non c'è da vantarsi ma neanche da invidiare qualcosa che non è andato a buon fine.
Sul patrimonio dei preparatori italiani, invece, non ironizzerei più di tanto perchè la considerazione internazionale è buona; non altrettanto per gli allenatori. Ma queste sono cose che si sanno e non da adesso o ieri, da sempre.
Però non capisco l'acredine verso una posizione, la mia (ma anche quella di molti altri) che non è condivisibile da voi e probabilmente dai powerlifter in genere. Anche perchè fino adesso mi sembra che la dimostrazione del fatale errore di Martin e della mia condivisione per aspetti che continuo a ritenere banali (nella complessità della preparazione di un giocatore) si basa solo sul fatto che i powerlifter eseguono in modo differente?

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da rivel1 » 28 ago 2010, 21:53

i powerlifter conquisteranno il mondo qualche minuto prima dei piloni
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

Petolo
Messaggi: 2538
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Petolo » 28 ago 2010, 22:47

Lollorugger ha scritto:Ma possibile che su questo forum ultimamente si trovi da battibeccare su qualsiasi cosa? Si sono poi raggiunti livelli di permalosità che neanche la più acida delle suocere può rasentare :-] Adesso persino una ripetizione alla panca piana diventa motivo di lotte fra opposte faide? :D
Saluti a tutti
Lollorugger, e' inutile che prima provochi e poi fai il santarellino: i tipi arroganti come te sul forum non ci dovrebbero proprio stare. Si vede benissimo che quello smile che hai messo sul tuo post e' un attacco personale, mi sta guardando male. Se hai qualcosa contro quello che ho detto argomenta i tuoi fatti con dati scientifici. Hai la prova che nessuno qui abbia discusso di lana caprina? Eh? EH? Guarda che io e' da mesi che sono stato ingaggiato da una squadra neozelandese di rugby*, che copre il bacino di un'intera regione, per cui non sono l'ultimo arrivato... e qui di lana caprina sui campi di rugby non se ne vede proprio! Quindi scusati o taci, ma smettila di parlare a vanvera. Buon rugby a tutti, e che vi vada di traverso...



*Manawatu Evergreens Golden Oldies RFC :-]
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da andrea12 » 29 ago 2010, 15:03

Cercherò di essere il più asettico e impersonale possibile (almeno nella prima parte), ma il problema della panca, grazie alle facili ironie e accuse personalistiche, non è stato affatto chiarito; tant'è che qualcuno è convinto che la mia posizione sia una posizione di pressapochismo o ignoranza.
La panca di un powerlifter è un esercizio sostanzialmente di forza, in cui esite solo una fase di accorciamento, definita concentrica.
La panca di un giocatore di rugby (ma anche di tutti gli atleti in cui si alternano contrazioni di vario tipo) può e deve essere un momento di alternanza concentrico/eccentrico. Cioè si prevede che il recupero di energia elastica ci debba essere perchè più si avveicina alla specificità dei gesti complessivi del giocatore. Le analisi di intervento muscolare, non sono state inventate dai powerlifter e, anche loro come noi, utilizziamo gli studi di fisologia applicata che ormai da 40 anni sono di dominio pubblico.
Il "rimbalzino" (che Cavagna, Margaria e altri chiamano: contrazione previo stiramento) è un modo che il powerlifter non può utilizzare (tant'è che il bilancere viene accompagnato al petto dai due aiutanti) e che invece moltissimi atleti utilizzano proprio perchè la discesa e l'immediata salita, permettono quel momento di recupero di energia elastica. In questo, gli studi a proposito, sono tantissimi e soprattutto la fisiolgia italiana degli anni 60/70 ha espresso nozioni mai sconfessate, anzi accreditate, dal mondo accademico internazionale (cito solo: Huxley, Simmons, Hill, Thys e Marey e Demeney di scuola francese). Di tutela del rachide non parlo neppure.
Ora: si può anche fare filosofia, piuttosto che sbeffeggiare chi non accetta posizoni pret a porter (tanto è facile farlo virtualmente). Però qualcuno manca soprattutto di buona educazione. Io espongo una mia posizione (peraltro condivisa anche negli USA dove mi risulta che sia nato il powerlifting) e voi, invece, esponete la vostra. Però non confondete un lavoro riferito solo al ventre muscolare (il vostro) con altro riferito a ventre più tendini .

Lollorugger
Messaggi: 350
Iscritto il: 19 lug 2007, 14:05

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Lollorugger » 29 ago 2010, 22:27

Petolo ha scritto:
Lollorugger ha scritto:Ma possibile che su questo forum ultimamente si trovi da battibeccare su qualsiasi cosa? Si sono poi raggiunti livelli di permalosità che neanche la più acida delle suocere può rasentare :-] Adesso persino una ripetizione alla panca piana diventa motivo di lotte fra opposte faide? :D
Saluti a tutti
Lollorugger, e' inutile che prima provochi e poi fai il santarellino: i tipi arroganti come te sul forum non ci dovrebbero proprio stare. Si vede benissimo che quello smile che hai messo sul tuo post e' un attacco personale, mi sta guardando male. Se hai qualcosa contro quello che ho detto argomenta i tuoi fatti con dati scientifici. Hai la prova che nessuno qui abbia discusso di lana caprina? Eh? EH? Guarda che io e' da mesi che sono stato ingaggiato da una squadra neozelandese di rugby*, che copre il bacino di un'intera regione, per cui non sono l'ultimo arrivato... e qui di lana caprina sui campi di rugby non se ne vede proprio! Quindi scusati o taci, ma smettila di parlare a vanvera. Buon rugby a tutti, e che vi vada di traverso...



*Manawatu Evergreens Golden Oldies RFC :-]
Io cercavo la polemica personale? :? Tu sei veramente fuori...

Ho solo detto che secondo me da uno stupido video di 20 secondi era impossibile sancire dei verdetti. A differenza tua non ho assolutamente la pretesa di avere ragione, anzi, aspetto con ansia di vedere fin da subito ai vertici del rugby mondiale il Manawatu Evergreens Golden Oldies RFC. Sotto la tua sapiente guida sono convinto che potranno conquistare il mondo nell'arco di pochissimo tempo. Buona fortuna.

Avatar utente
PiVi1962
Messaggi: 2795
Iscritto il: 11 mar 2004, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da PiVi1962 » 30 ago 2010, 0:20

andrea12 ha scritto:La panca di un giocatore di rugby (ma anche di tutti gli atleti in cui si alternano contrazioni di vario tipo) può e deve essere un momento di alternanza concentrico/eccentrico. Cioè si prevede che il recupero di energia elastica ci debba essere perchè più si avveicina alla specificità dei gesti complessivi del giocatore. Le analisi di intervento muscolare, non sono state inventate dai powerlifter e, anche loro come noi, utilizziamo gli studi di fisologia applicata che ormai da 40 anni sono di dominio pubblico.
Il "rimbalzino" (che Cavagna, Margaria e altri chiamano: contrazione previo stiramento) è un modo che il powerlifter non può utilizzare (tant'è che il bilancere viene accompagnato al petto dai due aiutanti) e che invece moltissimi atleti utilizzano proprio perchè la discesa e l'immediata salita, permettono quel momento di recupero di energia elastica.
Posso fare una domanda da profano?
Com'è che con la tecnica del "rimbalzino" si valutano gli incrementi di forza concentrica/eccentrica?
Come viene misurato il "rimbalzino" dal preparatore?
Vediamo se ho ben capito: un ragazzo di 16 anni deve fare un "rimbalzino" di 5 cm e un giocatore adulto di 20 cm?

Petolo
Messaggi: 2538
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Re: PESISTICA E SVILUPPO FORZA: CASTROGIOVANNI

Messaggio da Petolo » 30 ago 2010, 1:08

Lollorugger ha scritto:
Petolo ha scritto:
Lollorugger ha scritto:Ma possibile che su questo forum ultimamente si trovi da battibeccare su qualsiasi cosa? Si sono poi raggiunti livelli di permalosità che neanche la più acida delle suocere può rasentare :-] Adesso persino una ripetizione alla panca piana diventa motivo di lotte fra opposte faide? :D
Saluti a tutti
Lollorugger, e' inutile che prima provochi e poi fai il santarellino: i tipi arroganti come te sul forum non ci dovrebbero proprio stare. Si vede benissimo che quello smile che hai messo sul tuo post e' un attacco personale, mi sta guardando male. Se hai qualcosa contro quello che ho detto argomenta i tuoi fatti con dati scientifici. Hai la prova che nessuno qui abbia discusso di lana caprina? Eh? EH? Guarda che io e' da mesi che sono stato ingaggiato da una squadra neozelandese di rugby*, che copre il bacino di un'intera regione, per cui non sono l'ultimo arrivato... e qui di lana caprina sui campi di rugby non se ne vede proprio! Quindi scusati o taci, ma smettila di parlare a vanvera. Buon rugby a tutti, e che vi vada di traverso...



*Manawatu Evergreens Golden Oldies RFC :-]
Io cercavo la polemica personale? :? Tu sei veramente fuori...

Ho solo detto che secondo me da uno stupido video di 20 secondi era impossibile sancire dei verdetti. A differenza tua non ho assolutamente la pretesa di avere ragione, anzi, aspetto con ansia di vedere fin da subito ai vertici del rugby mondiale il Manawatu Evergreens Golden Oldies RFC. Sotto la tua sapiente guida sono convinto che potranno conquistare il mondo nell'arco di pochissimo tempo. Buona fortuna.
Guarda che i Manawatu Evergreens hanno scientificamente dimostrato il metodo di allenamento migliore, e' solo in Italia che nessuno se ne accorge. Si chiama 13-1. Poiche' le partite sono a cadenza bisettimanale, il metodo consiste in 13 giorni di riposo assoluto e un giorno di partita. E siccome non abbiamo perso neanche una partita in questa stagione, la prova scientifica e' inconfutabile.

(PS ti sto dando una seconda chance per mangiare la foglia)
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”