Cosa cambierà con Brunel?

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Satiro
Messaggi: 1424
Iscritto il: 1 nov 2006, 18:54
Località: Roma

Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da Satiro » 27 ago 2011, 20:56

Volevo aprire da un pò questo topic...alcuni vedono nell'allenatore transalpino il salvatore della patria,quello che ci farà fare il salto di qualità,altri vedono un buon allenatore che si dovrà scontrare con la dura realtà italiana...insomma cambiando cuoco si riuscirà a fare una carbonara senza uova?
a livello personale nn credo si avranno grossi cambiamenti(poi spero sempre di sbagliarmi)
a livello di mischia credo si vedranno giocare maggiormente i "nuovi" che stanno accumulando un pò di esperienza ora
a livelo di MM gori e semenzato saranno utilizzati sempre +
a livello di MA nn ne ho la + pallida idea:gower nn sarebbe stato cmq preso in considerazione vista l'età,orquera nn dovrebbe vista l'età e il problema alla caviglia,burton è al limite,bocchino va a giocare a prato...insomma si rispolvera masi?mclean?boh io nn saprei
centri:sgarbi,benvenuti,garcia,mirco, bergamasco,canale...qualcuno si trova...
estremo:masi...mclean...
ali:nn lo so
dite la vostra che sono curioso
ps i risultati a breve e dopo un anno di assestamento come potrebbero essere?
"gli uomini si dividono in due categorie...quelli con la pistola carica e quelli che scavano....TU SCAVI"

s6tefano71
Messaggi: 690
Iscritto il: 2 nov 2008, 13:23
Località: Rovigo

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da s6tefano71 » 28 ago 2011, 14:13

TREAD stimolante...prima del bagno...

L'unica cosa che conosco di Brunel è la faccia, ed è diversa da quella di Mallet.
Brunel ha la faccia rude e dura di quel contadino francese che una decina di anni fa si lanciò in una "campagna" mediatica contro i prodotti alimentari delle multinazionali (a giusta ragione) e contro la globalizzazzione in generale (con occhio preveggente, visto quello che sta succedendo in questi tempi) a favore dei prodotti francesi (carne, vini, latte e formaggi).
Mallet, beh mallet sembra un divo di soap-opera
Mi sembra di aver detto tutto...adesso vado in bagno...

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da andrea12 » 28 ago 2011, 14:29

Mah, il thread è stimolante (non nel senso del bagno) ma credo si abbiano pochi dati:
1) le condizioni del contratto?
2) staff personale con carta bianca o riformazione di uno staff con quello che c'è e/o imposto?
3) come farà a rivoluzionare un sistema che è stato creato per resistera a tutto? In più diventa un dipendente della FIR
In altre parole: i presupposti per un cambio di rotta e variazione di effetti ci potrebbero anche essere, ma nel momento in cui dovesse toccare qualche testa..................?
Io non sono fiducioso nella volontà di innovazione del nostro sistema; è giusto cambiare e Brunel mi sembra una delle persone giuste, però anche con Coste (che in quanto a caratura è sicuramente al top mondiale, anche se con qualche anno) si partì bene ma ci si perse nella nullità dei pantani italici......promoveatur ut amoveatur, innovare nel mantenimento..................isolare in un bell'ufficio senza mansioni particolari o determinanti..........no, credo che non cambierà niente.
Prima dovrebbero cambiare alcune situazioni ...........e quelle di certo non cambieranno ............. :evil:

rivel1
Messaggi: 3513
Iscritto il: 8 mag 2008, 18:31
Località: Rovigo/Ferrara

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da rivel1 » 28 ago 2011, 18:36

ahah in effetti tra queste due foto
http://www.google.it/imgres?q=brunel+fi ... 108&ty=108

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/c ... ropped.jpg

la somiglianza c'è

il no global brunel rinuncerà ai prodotti dell'equiparazione multinazionale?
Se hai tempo per fare due cose male, fanne bene una e incrocia le dita

Visto che non voglio scrivere "secondo me" o "in mio parere" in ogni messaggio, ritenete pure ogni opinione espressa puramente personale senza alcuna pretesa di verità assoluta

edgrim
Messaggi: 872
Iscritto il: 25 lug 2003, 0:00
Località: Salerno, Latina e Genova

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da edgrim » 28 ago 2011, 18:50

Stando a quanto si è visto negli ultimi top 14 con il Perpignan, Brunel non è certo un allenatore che forgia squadre spettacolari.
Il suo Perpignan è sempre stato eccellente nelle fasi di conquista del pallone ed in difesa.
Poi è chiaro che la minestra si cucina con gli ingredienti che si hanno...
Credo che ci si dovrà attendere - oltre alla soluzione del problema apertura e calciatore - una maggiore regolarità di prestazioni ed una squadra magari meno ortodossa nelle scelte in campo ma sicuramente più cattiva.

VANZANDT
Messaggi: 3118
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da VANZANDT » 28 ago 2011, 21:36

andrea12 ha scritto:Mah, il thread è stimolante (non nel senso del bagno) ma credo si abbiano pochi dati:
1) le condizioni del contratto?
2) staff personale con carta bianca o riformazione di uno staff con quello che c'è e/o imposto?
3) come farà a rivoluzionare un sistema che è stato creato per resistera a tutto? In più diventa un dipendente della FIR
In altre parole: i presupposti per un cambio di rotta e variazione di effetti ci potrebbero anche essere, ma nel momento in cui dovesse toccare qualche testa..................?
Io non sono fiducioso nella volontà di innovazione del nostro sistema; è giusto cambiare e Brunel mi sembra una delle persone giuste, però anche con Coste (che in quanto a caratura è sicuramente al top mondiale, anche se con qualche anno) si partì bene ma ci si perse nella nullità dei pantani italici......promoveatur ut amoveatur, innovare nel mantenimento..................isolare in un bell'ufficio senza mansioni particolari o determinanti..........no, credo che non cambierà niente.
Prima dovrebbero cambiare alcune situazioni ...........e quelle di certo non cambieranno ............. :evil:
quoto

loverthetop_86
Messaggi: 625
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da loverthetop_86 » 29 ago 2011, 1:02

Io credo che non cambierà granchè, visto il gioco del Perpignan degli ultimi anni; squadra tosta, quadrata e cattiva, ma non troppo spettacolare.
Cambiamenti: penso che a livello di mischia non ci dovrebbero essere grossi problemi di ricambio, secondo me il vero spot da riempire resta quello dell'apertura. E forse un indizio su chi potrebbe giocare ce lo da il mercato: di Bernardo torna in una squadra italiana, ma qui si porrebbe il problema dell'età (è del 78, come Gower). Credo che per il primo 6 nazioni rivedremo Burton Orquera Bocchino, poi SPERO vengano buttati nella mischia alcuni giovani: gente come Iannone o Morisi meriterebbero una chance..
Ad estremo allargherei la rosa a Trevisan e a Benvenuti, se continuerà la sua "metamorfosi" nel ruolo..
anonimapiloni.wordpress.com

Ulisse Trevisin: 110 e lode. Chili di ignoranza. L'unico in grado di competere con la stazza degli avversari. Detto anche "chi ga vinto?" perchè a un certo punto verso metà secondo tempo, lui va in ansia ed inizia a chiedere:"chi ga vinto? chi ga vinto?". "Noi altri Trevisin ma gioca che non è finita." Vuole essere rassicurato sennò smette. È un incrocio tra un mulo alpino, un bue da tiro e un trattore Landini testa calda. Parti, lo metti in moto e ha questa velocità massima; ma ha una capacità di traino di 6 quintali di avversari vivi e resistenti. Dove passa Attila non cresce più erba, dove passa Trevisin se pol seminare basta che sia stagione!

Satiro
Messaggi: 1424
Iscritto il: 1 nov 2006, 18:54
Località: Roma

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da Satiro » 29 ago 2011, 3:10

andrea12 ha scritto:Mah, il thread è stimolante (non nel senso del bagno) ma credo si abbiano pochi dati:
1) le condizioni del contratto?
2) staff personale con carta bianca o riformazione di uno staff con quello che c'è e/o imposto?
3) come farà a rivoluzionare un sistema che è stato creato per resistera a tutto? In più diventa un dipendente della FIR
In altre parole: i presupposti per un cambio di rotta e variazione di effetti ci potrebbero anche essere, ma nel momento in cui dovesse toccare qualche testa..................?
Io non sono fiducioso nella volontà di innovazione del nostro sistema; è giusto cambiare e Brunel mi sembra una delle persone giuste, però anche con Coste (che in quanto a caratura è sicuramente al top mondiale, anche se con qualche anno) si partì bene ma ci si perse nella nullità dei pantani italici......promoveatur ut amoveatur, innovare nel mantenimento..................isolare in un bell'ufficio senza mansioni particolari o determinanti..........no, credo che non cambierà niente.
Prima dovrebbero cambiare alcune situazioni ...........e quelle di certo non cambieranno ............. :evil:
nn volevo entrare nello specifico...volevo cercare di capire cosa potrebbe cambiare nella squadra azzurra secondo gli utenti del forum con questo cambio in panca...e che nella mia ignoranza vedo poco di modificabile...
"gli uomini si dividono in due categorie...quelli con la pistola carica e quelli che scavano....TU SCAVI"

ilgrongo
Messaggi: 265
Iscritto il: 20 feb 2007, 11:44
Località: Angri (SA)

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da ilgrongo » 29 ago 2011, 8:37

Cambierà che, non solo vinceremo per la prima volta il 6 nazioni ma anche con il grande Slam.

italicbold
Messaggi: 694
Iscritto il: 15 dic 2008, 17:10

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da italicbold » 29 ago 2011, 9:08

Spero che cambi solo quello che deve cambiare.
Brunel ha allenato gli avanti della nazionale francese per anni, é abituato alle situazioni difficili e "politiche".
Tralaltro Perpignan é tutto tranne che un posto semplice per giocare a rugby.
Sulla sua tenuta mentale sono pronto a scommetterci, probabilmente, diciamo che lo spero, raccoglierà i frutti del grande lavoro a livello psicologico di Mallett.
Dando ancora maggiore solidità alla squadra.
E' indubbio che nei prossimi quattro anni abbiamo bisogno di un ricambio generazionale. Sarà un momento cerniera per il nostro rugby.
Brunel é l'uomo giusto ? Boh, non lo so.
So che non vedo perché non possa esserlo.

Satiro
Messaggi: 1424
Iscritto il: 1 nov 2006, 18:54
Località: Roma

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da Satiro » 29 ago 2011, 10:29

per il ricambio generazionale nn ci sono dubbi...ma con chi lo attuererà?
"gli uomini si dividono in due categorie...quelli con la pistola carica e quelli che scavano....TU SCAVI"

Consulente
Messaggi: 1223
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da Consulente » 29 ago 2011, 10:33

Satiro ha scritto:per il ricambio generazionale nn ci sono dubbi...ma con chi lo attuererà?
Spero che la Celtic possa creare qualche giovane valido. Sempre meno di quelli che servono, ma almeno qualcuno dovrebbe uscire ...

italicbold
Messaggi: 694
Iscritto il: 15 dic 2008, 17:10

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da italicbold » 29 ago 2011, 11:56

Satiro ha scritto:per il ricambio generazionale nn ci sono dubbi...ma con chi lo attuererà?
Questo é un altro paio di maniche.
:D

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da aperturaestremo » 29 ago 2011, 18:12

Domanda: ma si porta o si sceglie il suo staff o prende quello che c' e' gia' in federazione? Perche' Sant'Andre' ha gia' detto di voler scegliere lo staff -e si fanno gia' i nomi- non sono un estimatore di Brunel, ma sarebbe folle non fargli scegliere il suo staff.

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Cosa cambierà con Brunel?

Messaggio da GiorgioXT » 29 ago 2011, 19:11

Satiro ha scritto:per il ricambio generazionale nn ci sono dubbi...ma con chi lo attuererà?
Questa è la cosa che anche a me preoccupa di più , perchè il pregio maggiore di Brunel è stato proprio quello di far arrivare il Perpignan molto in alto sfruttando al massimo le potenzialità del vivaio e le (relativamente) poche risorse che aveva. Ma Brunel ha inserito ragazzi che giocavano in espoir come Porical, da noi dovrà prendere dai u.20 che non giocano nemmeno un campionato nazionale...

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”