Tobias Botes azzurro?

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6704
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da Hap » 29 nov 2011, 15:33

Wooden ha scritto:Devo dire la verità? Sarei molto contento di un utilizzo di Botes nella nazionale al 6N
Ormai gioca da tanto in Italia ed è molto bravo. Tra i giocatori eleggibili per la nazionale è probabilmente quello che sa calciare meglio e questo significa non solo più punti e maggiore difficoltà degli avversari nel fare falli, ma anche che si libera la n.11 di Bergamirco che ormai ha fatto il suo tempo.
Non ho visto giocare molto Botes all'apertura, ma credo sia il suo ruolo ideale per la nazionale viste le nostre carenze sia proprio lì o all'ala. Tanto da mm si vede che sa azionare gli schemi offensivi, può farlo anche da apertura che è ciò che conta per la nostra nazionale. Tanto ormai le aperture le abbiamo provate tutte, provare anche lui non farà male e poi non è certo meno italiano di Burton :-]
Brunel deve svecchiare la nazionale ed evitare che i giocatori che non sono al top da anni come i due Bergamasco, Perugini, Bortolami etc etc possano fare più di qualche apparizione per pochi minuti.
Concordo con te. Io lo vorrei vedere all'ala.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da JosephK. » 29 nov 2011, 15:57

Luqa-bis ha scritto:La regola che considera equiparato a giocatore italiano di formazione l'eleggibile e non solo l'eletto è semplicemnte una norma che mette gli stranieri allo stesso pari.
Se hai giocato in una nazionale non saraimai "azzurro".
Se non hai mai giocato in nazionale ma sei di formazione estera, rispetta le regole dell'equiparazione e a quel punto sarai equiparato.
Se sei di formazione italiana sei subito "azzurrabile".

Cero, la regola permetet di tesserare 3 giovani giocatori argentini/sudafricani/neozelandesi(isoalni dimedio livello (se fosseo di eccellenza probabilmente sarebbero già con cap), svezzarli per 3 anni e poi avednoli equiparati , tesserarne altri 3 e così via.
Ma era doveroso non fare distinzioni tra chi la presenza in azzurro ce l'avesse e chi no, anche per le note polemiche sulle convocazioni.
Oltretutto poteva scapparci il ricorso.

In questa maniera i club possono tesserarne 3 "nuovi" per volta, e questo dovrebeb spronarli a scegliere meglio, potendo poi allungare i contratti e quindi risparmiare un po'.
Capisco il senso di quanto scrivi Luqa ma in questo caso non concordo. Il fatto di rendere "italiano" almeno chi effettivamente avesse vestito la maglia azzura dava un minimo di "cautela" al tutto. Sei italiano, hai combattuto in nazionale, non potrai vestire altre maglie nazionali e lotterai ancora per quel posto. Nel senso che il concetto di equiparato mi sta bene ma mettere l'eleggibile al pari di un nazionale no. Il discrimine deve almeno essere quello che sei nazionale se hai giocato e giocherai soltanto per la mia nazionale.

A questo punto meglio lasciare margini più larghi per gli stranieri da poter utilizzare che usare uno stratagemma azzeccagarbugliesco. Nulla impedisce di avere il caso limite nel giro di 6 anni un club di tutti "stranieri" tra quelli che già da qualche anno sono tesserati (e quindi già eleggibili) e i nuovi eleggibili. Vi pare sensato?
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

settimese
Messaggi: 280
Iscritto il: 3 ott 2011, 16:03

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da settimese » 29 nov 2011, 17:42

brunel ha gia' detto di aver visto almeno 4 mm italiani giovani su cui investire. se botes e' buono per l'immediato saremo sempre punto e a capo. ci sara' sempre qualcuno pronto per l'immediato. ieri van zyl, oggi botes domani chissa' chi altro. se botes arriva deve andare via un altro, non possiamo avere una nazionale senza identita', dove si parla inglese argentino e italiano

Turch
Messaggi: 1947
Iscritto il: 14 dic 2003, 0:00
Località: Pordenone

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da Turch » 29 nov 2011, 19:18

settimese ha scritto:brunel ha gia' detto di aver visto almeno 4 mm italiani giovani su cui investire. se botes e' buono per l'immediato saremo sempre punto e a capo. ci sara' sempre qualcuno pronto per l'immediato. ieri van zyl, oggi botes domani chissa' chi altro. se botes arriva deve andare via un altro, non possiamo avere una nazionale senza identita', dove si parla inglese argentino e italiano
Vedremo allora se la federazione è capace di agire o solo di parlare. Se non vuole altri equiparati in nazionale basta che dica a Brunel di non convocarne più, lui è un loro dipendente e quindi sarebbe tenuto a rispettare la regola. Altrimenti sono solo buoni a parlare, è facile incazzarsi con Treviso perchè mette stranieri e poi, quando gli fa comodo, se li convocano

calep61
Messaggi: 1560
Iscritto il: 27 ott 2011, 11:51

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da calep61 » 29 nov 2011, 20:04

Turch ha scritto:
settimese ha scritto:brunel ha gia' detto di aver visto almeno 4 mm italiani giovani su cui investire. se botes e' buono per l'immediato saremo sempre punto e a capo. ci sara' sempre qualcuno pronto per l'immediato. ieri van zyl, oggi botes domani chissa' chi altro. se botes arriva deve andare via un altro, non possiamo avere una nazionale senza identita', dove si parla inglese argentino e italiano
Vedremo allora se la federazione è capace di agire o solo di parlare. Se non vuole altri equiparati in nazionale basta che dica a Brunel di non convocarne più, lui è un loro dipendente e quindi sarebbe tenuto a rispettare la regola. Altrimenti sono solo buoni a parlare, è facile incazzarsi con Treviso perchè mette stranieri e poi, quando gli fa comodo, se li convocano
A me sembra che l'abbassamento del numero di stranieri nei club, sponsorizzato dalla dirigenza FIR, vada in questa direzione, cioè creare i presupposti affinchè maturino maggiori giocatori italiani di spessore rispetto al passato, anche come possibile bacino per la nazionale maggiore.
Poi, è evidente che il percorso non è ne semplice ne veloce e sarà necessaria la collaborazione di tutti i club, nonchè particolare comprensione e pazienza della FIR ad istradare tale policy (quindi, accordi di transizione e/o ponte), ma sicuramente lascerei a latere sin d'ora quei giocatori che, per quanto validi, non offrano alla nazionale un effettivo valore aggiunto in termini di migliori performance. Non possiamo fare piccoli distinguo, o sono dei fuoriclasse o è meglio investire nel nostro pargo giocatori, giovani e meno giovani che siano. Io la penso così.
È proprio vero che la maggior parte dei mali che capitano all'uomo sono cagionati dall'uomo.
Plinio il Vecchio
Non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto.
Blaise Pascal
Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui.
Umberto Eco

Petolo
Messaggi: 2538
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da Petolo » 29 nov 2011, 20:17

settimese ha scritto:non possiamo avere una nazionale senza identita', dove si parla inglese argentino e italiano
l'inglese e l'italiano li parlo gia', mi insegni un po' di argentino? :-]
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

settimese
Messaggi: 280
Iscritto il: 3 ott 2011, 16:03

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da settimese » 29 nov 2011, 20:28

se vuoi ti "imparo" lo spagnolo :)

billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da billingham » 29 nov 2011, 21:01

[quote="yeti"][/quote]

Yeti, hai ragione. Ma mica intendo che dobbiamo prendere un ventunenne e portarcelo fino alla tomba. Però che senso ha equiparare un 27enne sudafricano per un ruolo in cui dobbiamo imparare a far crescere talenti giovani e nostri? Significa che: al Sei Nazioni gioca Botes perché dobbiamo vincerne almeno una, magari al Morisi di turno gli facciamo fare il secondo tempo con l'Inghilterra, tanto ci asfalteranno. Poi a giugno e a novembre ci saranno i test. Li giocherà Botes perché dobbiamo fare qualche risultato contro le squadre più forti, magari al Morisi di turno gli facciamo fare il secondo tempo contro l'Australia, tanto ci asfalteranno. E se abbiamo già fatto risultato, si gioca pure una partita contro Tonga. Altrimenti la gioca Botes, che se perdiamo pure contro Tonga facciamo veramente una figura barbina. Risultato: Morisi arriva all'età di Botes senza essere un giocatore all'altezza di Botes, senza avere un minimo di esperienza internazionale, sapendo di essere lì perché non c'erano altri equiparabili di grido al momento. Quindi buttiamo dentro Morisi senza lo spettro di Botes, e intanto vediamo che altro possiamo produrre. Non dico che Morisi tra due mondiali sarà sicuramente l'apertura italiana. Ma mi sembra che le vicende tipo Gower e Botes si basino sul presupposto (che può saltare come è successo) che saranno la nostra apertura titolarissima fino al prossimo mondiale. Così ci mettiamo l'anima in pace, anche se non riusciamo a produrre un'apertura decente che sia una.
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

pastaefasioi
Messaggi: 199
Iscritto il: 15 ago 2007, 12:28
Località: Vilnius/Treviso

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da pastaefasioi » 29 nov 2011, 21:35

settimese ha scritto:brunel ha gia' detto di aver visto almeno 4 mm italiani giovani su cui investire. se botes e' buono per l'immediato saremo sempre punto e a capo. ci sara' sempre qualcuno pronto per l'immediato. ieri van zyl, oggi botes domani chissa' chi altro. se botes arriva deve andare via un altro, non possiamo avere una nazionale senza identita', dove si parla inglese argentino e italiano
e quindi? magari ce ne fosse sempre uno pronto x l'immediato. Vi ricordo che sto problema che tutti oramai considerano risolto del mm è lo stesso problema che portò NM a schierare addirittura Bergamauro in quel ruolo tanto non sapeva + che pesci pigliare... mozza nn è male ma Botes gli è davanti + offre duttilità + calcia

Sul discorso oriundi Io credo che semplicemente debbano giocare i + forti tra quelli che le regole permettono di convocare e nessuno deve pensare che abbia + diritti a giocare rispetto ad un altro solo xchè è nato ad Treviso invece che a Cordoba... se x le regole sono entrambi eleggibili l'unico fattore discriminatorio non dovrebbe essere nè l'accento nè altro ma solo chi è + forte e/o serve di più alla causa.

Anche sta storia che la nazionale non avrebbe indentità se si parla anche inglese e argentino è un luogo comune... atleti come Castro, Parisse e in altri sport mi vengono in mente Fiona May e Josefa Idem hanno ampiamente dimostrato che si possa rappresentare con onore e + che degnamente la maglia azzurra se si è professionisti e se ne sente la responsabilità.

tonione
Messaggi: 4689
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da tonione » 29 nov 2011, 21:43

mi sono chiesto, ma Tobie Botes avrà l' X factor? possiede quella dote tecnica applicabile al livello desiderato o quella forma di intelligenza istintuale che può essere estremamente vantaggiosa qualora la si eserciti anche contro i forti?

si due anni fa un anno fa, che ne so, tempo fa. adesso invece mi convince di meno perchè troppo individualista.

Wooden
Messaggi: 948
Iscritto il: 26 mar 2010, 11:38

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da Wooden » 29 nov 2011, 22:28

Sulla questione eleggibili vs fatti in casa: ovvio che sia meglio farli in casa, ma bisogna usare per la nazionale il meglio disponibile al momento, come del resto fanno tutti e non solo per la ricerca del risultato, ma perchè penso che la scelta debba essere meritocratica. Si dimentica spesso, inoltre, che un giocatore non nasce dal nulla nè è giusto che dal nulla venga catapultato nella nazionale che gioca il 6N o il mondiale, ma prima si guadagna il posto da titolare nel suo club e poi si vede.
Come ad esempio ha fatto Lambie nel Sudafrica mettendosi in mostra prima nella Currie Cup, poi nel Super15 ed infine si è guadagnato la magna delle gazzelle. Noi invece prendiamo Bocchino, uno che ha giocato pochi minuti in nazionale A e lo mettiamo nella partita decisiva del mondiale.
Visto che Botes è davvero uno che copre più ruoli, calcia bene e non è certo decrepito, la convocazione mi sembrerebbe ovvio e me lo sarei portato anche al mondiale. In ogni caso, viste le alternative, credo sia quasi un obbligo al momento affidare l'apertura a lui o a Burton.

Avatar utente
doublegauss
Messaggi: 2708
Iscritto il: 15 nov 2004, 0:00
Località: Ancona

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da doublegauss » 29 nov 2011, 22:42

Con tutta l'antipatia che ho per i talebani dell'italianità (il più delle volte prevenuti, fastidiosissimi, sgrammaticati e un filino razzisti) io direi che Botes in nazionale proprio non ce lo voglio vedere. È un ottimo giocatore, ma non è Fourie du Preez né Dan Carter né Shane Williams. Veniamo da un mondiale non deludente ma neanche esaltante, abbiamo un nuovo allenatore e insomma il prossimo è un 6N in cui anche se le perdiamo tutte di 40 punti non casca il mondo. A me piacerebbe vedere Brunel che fa come al tempo fece Kirwan e dà fiducia a diciannovenni semisconosciuti che poi avremmo imparato a conoscere come Parisse e Castro.

billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da billingham » 29 nov 2011, 23:47

Wooden ha scritto:Sulla questione eleggibili vs fatti in casa: ovvio che sia meglio farli in casa, ma bisogna usare per la nazionale il meglio disponibile al momento, come del resto fanno tutti e non solo per la ricerca del risultato, ma perchè penso che la scelta debba essere meritocratica. Si dimentica spesso, inoltre, che un giocatore non nasce dal nulla nè è giusto che dal nulla venga catapultato nella nazionale che gioca il 6N o il mondiale, ma prima si guadagna il posto da titolare nel suo club e poi si vede.
Come ad esempio ha fatto Lambie nel Sudafrica mettendosi in mostra prima nella Currie Cup, poi nel Super15 ed infine si è guadagnato la magna delle gazzelle. Noi invece prendiamo Bocchino, uno che ha giocato pochi minuti in nazionale A e lo mettiamo nella partita decisiva del mondiale.
Visto che Botes è davvero uno che copre più ruoli, calcia bene e non è certo decrepito, la convocazione mi sembrerebbe ovvio e me lo sarei portato anche al mondiale. In ogni caso, viste le alternative, credo sia quasi un obbligo al momento affidare l'apertura a lui o a Burton.
Wooden, il tuo discorso regge se sei il Sudafrica e hai già un sistema rodato per cui Lambie può fare un percorso di formazione. Da noi prendere uno come Botes vuol dire precisamente che noi prendiamo Bocchino, non gli facciamo fare un c4$$o per quattro anni e lo buttiamo dentro nella partita decisiva del mondiale.
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

VANZANDT
Messaggi: 3177
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da VANZANDT » 30 nov 2011, 5:29

doublegauss ha scritto:Con tutta l'antipatia che ho per i talebani dell'italianità (il più delle volte prevenuti, fastidiosissimi, sgrammaticati e un filino razzisti) io direi che Botes in nazionale proprio non ce lo voglio vedere. È un ottimo giocatore, ma non è Fourie du Preez né Dan Carter né Shane Williams. Veniamo da un mondiale non deludente ma neanche esaltante, abbiamo un nuovo allenatore e insomma il prossimo è un 6N in cui anche se le perdiamo tutte di 40 punti non casca il mondo. A me piacerebbe vedere Brunel che fa come al tempo fece Kirwan e dà fiducia a diciannovenni semisconosciuti che poi avremmo imparato a conoscere come Parisse e Castro.
esatto per lo stesso motivo non avrei neanche chiamato van zyl e pian piano mi sarei liberato di gelden e compagnia...

Wooden
Messaggi: 948
Iscritto il: 26 mar 2010, 11:38

Re: Tobias Botes azzurro?

Messaggio da Wooden » 30 nov 2011, 8:22

billingham ha scritto:Wooden, il tuo discorso regge se sei il Sudafrica e hai già un sistema rodato per cui Lambie può fare un percorso di formazione. Da noi prendere uno come Botes vuol dire precisamente che noi prendiamo Bocchino, non gli facciamo fare un c4$$o per quattro anni e lo buttiamo dentro nella partita decisiva del mondiale.
Non credo, perchè la nazionale è o dovrebbe essere un Treviso allargato e Botes non sarebbe inserito in un contesto sconosciuto, nè come Bocchino è uno che ha giocato pochi minuti nella sua squadra senza nemmeno convincere. Magari poi esce fuori che Morisi è migliore di tutti e ci troviamo con una bella sorpresa, però io credo che oggi all'apertura ci sia solo Burton, perchè Orqeura, pur dando tutto ad ogni incontro, non mi sta convincendo (e sono uno che non gli è andato contro) e Bocchino non è un giocatore per l'alto livello europeo. In questo senso Botes sarebbe l'equiparato più utile preso negli ultimi tempi, gioca in più ruoli, è veloce e ci consentirebbe di avere ricambi di pari livello dei titolari in almeno tre ruoli.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”