GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

topotto53
Messaggi: 1638
Iscritto il: 22 nov 2008, 17:40

GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da topotto53 » 24 giu 2012, 13:59

Giugno d’italico rugby… commenti e conclusioni…

E’ finito il mese di giugno ed è finito questo impegno notevole del rugby italiano in giro per il mondo.
In un mese le 3 nazionali principali del nostro rugby hanno effettuato 11 partite , con il bilancio di 4 vittorie e 7 sconfitte ( 2 vittorie su 3 per la Nazionale maggiore; 2 su 3 per la Nazionale emergente; 0 su 5 per la Nazionale U20). Quindi vista così, il bilancio sembra negativo.. e probabilmente lo è, soprattutto rispetto agli obiettivi ed alle aspettative, che erano nell’ordine:
3 vittorie 3 per la Nazionale Maggiore
3 vittorie 3 per la Naz.Em. con vittoria nella Nations Cup
1 su 5 per U20 con salvezza nel gruppo maggiore .
Quindi , più sconfitte che vittorie ed obiettivi tutti mancati..
Unico dato positivo.. il sorpasso di Tonga nel Ranking mondiale e il raggiungimento del punteggio più alto da quando esiste questo tipo di sistema del ranking stesso.
Che dire…personalmente ho visto in TV o in streaming 7 partite su 11 ed ho visto gli highlights delle altre 3..
Il dato più macroscopico , che salta subito all’occhio, anche vedendo le altre partite di altre nazionali ( ho visto quasi tutti i test match delle nazionali celtiche nell’emisfero australe, ho visto USA-Canadà , USA –Georgia e qualche pezzo di Canadà-Georgia e di altre partite del Nations Cup e della Pacific nations cup e molte partite del mondiale u20..) è la enorme difficoltà a far girare la palla sui ¾.. finchè la palla rimane nei pressi della mischia , tra pickandgo, ricicli stretti, maul avanzanti etc etc siamo abbastanza pericolosi.. ogni qualvolta, salvo qualche rara eccezione, si apre il pallone sui ¾ si trasforma o perdita di palla o perdita di terreno..e, fatto salvo le differenze di qualità, praticamente TUTTE le nazionali, anche quelle ben sotto di noi nel ranking mondiale, sanno far andare meglio i loro ¾ rispetto a noi… forse l’unica squadra che ha dimostrato una minor capacità di handling è stata la Romania, che sembra una Italia ancora più rude e rozza..mi chiedo perché Russia, Canadà, USA, Fiji, Samoa, Tonga, Japan per non parlare , naturalmente di NZ, SAF, IRL, ENG, Galles Francia, Argentina .. hanno tutte linee di ¾ che avanzano con la palla in mano e fanno buchi, guadagnano terreno.. Canadà ed USA , per quello che ho visto ed ho capito, hanno quasi tutta la loro forza sui ¾..
Per concludere do i voti alle tre nazionali:
-Italia maggiore: 6,5… avrebbe potuto essere anche un 7 se avesse fatto qualche meta in più con Canadà e USA ( un tempo in superiorità numerica e 20 minuti con 2 giocatori in più… e fare una sola meta..!!!)
-Italia emergente: 4 ha fatto tre partite vergognose.. in 240 minuti avranno giocato si e no 30- 35 minuti…ove peraltro hanno fatto 5-6 mete
-Italia u20: 5 . Hanno perso 5 partite su 5, sono retrocessi.. però hanno perso subito alcuni giocatori di pregio ( vedi Campagnaro e Della Rossa..) forse erano veramente più deboli e, viste le partite, mi chiedo cosa sia successo tra marzo , dal 6 nazioni, ed adesso a giugno.. perché con squadre come il galles, Ira Irlanda e Scozia, con cui avevamo fatto ottima figura, quasi vincendo.. ora , invece c’è stato un abisso di prestazione…

Commento un po’ lungo,a necessitava una piccola analisi..

Bye bye

s6tefano71
Messaggi: 690
Iscritto il: 2 nov 2008, 13:23
Località: Rovigo

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da s6tefano71 » 24 giu 2012, 15:23

topotto53 ha scritto:Giugno d’italico rugby… commenti e conclusioni…

E’ finito il mese di giugno ed è finito questo impegno notevole del rugby italiano in giro per il mondo.
In un mese le 3 nazionali principali del nostro rugby hanno effettuato 11 partite , con il bilancio di 4 vittorie e 7 sconfitte ( 2 vittorie su 3 per la Nazionale maggiore; 2 su 3 per la Nazionale emergente; 0 su 5 per la Nazionale U20). Quindi vista così, il bilancio sembra negativo.. e probabilmente lo è, soprattutto rispetto agli obiettivi ed alle aspettative, che erano nell’ordine:
3 vittorie 3 per la Nazionale Maggiore
3 vittorie 3 per la Naz.Em. con vittoria nella Nations Cup
1 su 5 per U20 con salvezza nel gruppo maggiore .
Quindi , più sconfitte che vittorie ed obiettivi tutti mancati..
Unico dato positivo.. il sorpasso di Tonga nel Ranking mondiale e il raggiungimento del punteggio più alto da quando esiste questo tipo di sistema del ranking stesso.
Che dire…personalmente ho visto in TV o in streaming 7 partite su 11 ed ho visto gli highlights delle altre 3..
Il dato più macroscopico , che salta subito all’occhio, anche vedendo le altre partite di altre nazionali ( ho visto quasi tutti i test match delle nazionali celtiche nell’emisfero australe, ho visto USA-Canadà , USA –Georgia e qualche pezzo di Canadà-Georgia e di altre partite del Nations Cup e della Pacific nations cup e molte partite del mondiale u20..) è la enorme difficoltà a far girare la palla sui ¾.. finchè la palla rimane nei pressi della mischia , tra pickandgo, ricicli stretti, maul avanzanti etc etc siamo abbastanza pericolosi.. ogni qualvolta, salvo qualche rara eccezione, si apre il pallone sui ¾ si trasforma o perdita di palla o perdita di terreno..e, fatto salvo le differenze di qualità, praticamente TUTTE le nazionali, anche quelle ben sotto di noi nel ranking mondiale, sanno far andare meglio i loro ¾ rispetto a noi… forse l’unica squadra che ha dimostrato una minor capacità di handling è stata la Romania, che sembra una Italia ancora più rude e rozza..mi chiedo perché Russia, Canadà, USA, Fiji, Samoa, Tonga, Japan per non parlare , naturalmente di NZ, SAF, IRL, ENG, Galles Francia, Argentina .. hanno tutte linee di ¾ che avanzano con la palla in mano e fanno buchi, guadagnano terreno.. Canadà ed USA , per quello che ho visto ed ho capito, hanno quasi tutta la loro forza sui ¾..
Per concludere do i voti alle tre nazionali:
-Italia maggiore: 6,5… avrebbe potuto essere anche un 7 se avesse fatto qualche meta in più con Canadà e USA ( un tempo in superiorità numerica e 20 minuti con 2 giocatori in più… e fare una sola meta..!!!)
-Italia emergente: 4 ha fatto tre partite vergognose.. in 240 minuti avranno giocato si e no 30- 35 minuti…ove peraltro hanno fatto 5-6 mete
-Italia u20: 5 . Hanno perso 5 partite su 5, sono retrocessi.. però hanno perso subito alcuni giocatori di pregio ( vedi Campagnaro e Della Rossa..) forse erano veramente più deboli e, viste le partite, mi chiedo cosa sia successo tra marzo , dal 6 nazioni, ed adesso a giugno.. perché con squadre come il galles, Ira Irlanda e Scozia, con cui avevamo fatto ottima figura, quasi vincendo.. ora , invece c’è stato un abisso di prestazione…

Commento un po’ lungo,a necessitava una piccola analisi..

Bye bye
Beh! che dire: complimenti d'avvero! Certo che se esistessero in Federazione più persone che fanno analisi così dettagliate e illuminate come te, adesso saremmo messi meglio. Evidenza-Analisi-sintesi-enumerazione e revisione: in perfetto stile "meccanicistico" cartesiano; se trovo chi ha detto che il rugby è uno sport per ignoranti panzoni mangiapanini, lo ammazzo! :-)

topotto53
Messaggi: 1638
Iscritto il: 22 nov 2008, 17:40

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da topotto53 » 25 giu 2012, 10:47

Rispeto ha quanto ho scritto sopra, aggiungo che ho visto gli highlights di usa italia, e quindiho visto tutte le partite della nazionale..(11su 11)..e confermo quanto detto.. Le tre mete del'italia, pur se la secondae' molto bella, sono il frutto di azioni di singoli, che si sono dati da fare..e rimane il fatto che in 15 contro 13 per circa 20 minuti, si e' fatta una sola meta e su azione persnale di burton..

gab
Messaggi: 213
Iscritto il: 19 giu 2003, 0:00
Località: siena

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da gab » 25 giu 2012, 11:02

mi sbaglierò (riguardo alla prima squadra) però mi è sembrato di aver visto (tranne il match con ARG) meno sbandamenti e confusione di altre volte, soprattutto in relazione sia all'ambizioso piano di gioco impostato da Brunel sia alla giovane età di molti nazionali. E poi, non dimentichiamolo, questa era una vera nazionale italiana, ossia figlia del movimento. Una cosa non da poco. Bisogna tornare, se non mi sbaglio, ai tempi di Coste, per vedere 12-13 prodotti del nostro vivaio in campo da titolari.

topotto53
Messaggi: 1638
Iscritto il: 22 nov 2008, 17:40

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da topotto53 » 25 giu 2012, 11:11

gab ha scritto:mi sbaglierò (riguardo alla prima squadra) però mi è sembrato di aver visto (tranne il match con ARG) meno sbandamenti e confusione di altre volte, soprattutto in relazione sia all'ambizioso piano di gioco impostato da Brunel sia alla giovane età di molti nazionali. E poi, non dimentichiamolo, questa era una vera nazionale italiana, ossia figlia del movimento. Una cosa non da poco. Bisogna tornare, se non mi sbaglio, ai tempi di Coste, per vedere 12-13 prodotti del nostro vivaio in campo da titolari.
Si, sono d 'acordo.. Ed e' anche il motivo diun voto sufficiente nei mieigiudizi espressi.. La giovane eta' ela netta magioranza diitaliani veri e' unfatto notevole.. Pero' , a costo diessere antipatico.. Io voglio vedere giocare bene l' italia.. Anche a costo diaver qualche oriundo- equiparato che facia fare il salto di qualita'.

oldprussians
Messaggi: 5801
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da oldprussians » 25 giu 2012, 11:46

topotto53 ha scritto:Giugno d’italico rugby… commenti e conclusioni…

E’ finito il mese di giugno ed è finito questo impegno notevole del rugby italiano in giro per il mondo.
In un mese le 3 nazionali principali del nostro rugby hanno effettuato 11 partite , con il bilancio di 4 vittorie e 7 sconfitte ( 2 vittorie su 3 per la Nazionale maggiore; 2 su 3 per la Nazionale emergente; 0 su 5 per la Nazionale U20). Quindi vista così, il bilancio sembra negativo.. e probabilmente lo è, soprattutto rispetto agli obiettivi ed alle aspettative, che erano nell’ordine:
3 vittorie 3 per la Nazionale Maggiore
3 vittorie 3 per la Naz.Em. con vittoria nella Nations Cup
1 su 5 per U20 con salvezza nel gruppo maggiore .
Quindi , più sconfitte che vittorie ed obiettivi tutti mancati..
Unico dato positivo.. il sorpasso di Tonga nel Ranking mondiale e il raggiungimento del punteggio più alto da quando esiste questo tipo di sistema del ranking stesso.
Che dire…personalmente ho visto in TV o in streaming 7 partite su 11 ed ho visto gli highlights delle altre 3..
Il dato più macroscopico , che salta subito all’occhio, anche vedendo le altre partite di altre nazionali ( ho visto quasi tutti i test match delle nazionali celtiche nell’emisfero australe, ho visto USA-Canadà , USA –Georgia e qualche pezzo di Canadà-Georgia e di altre partite del Nations Cup e della Pacific nations cup e molte partite del mondiale u20..) è la enorme difficoltà a far girare la palla sui ¾.. finchè la palla rimane nei pressi della mischia , tra pickandgo, ricicli stretti, maul avanzanti etc etc siamo abbastanza pericolosi.. ogni qualvolta, salvo qualche rara eccezione, si apre il pallone sui ¾ si trasforma o perdita di palla o perdita di terreno..e, fatto salvo le differenze di qualità, praticamente TUTTE le nazionali, anche quelle ben sotto di noi nel ranking mondiale, sanno far andare meglio i loro ¾ rispetto a noi… forse l’unica squadra che ha dimostrato una minor capacità di handling è stata la Romania, che sembra una Italia ancora più rude e rozza..mi chiedo perché Russia, Canadà, USA, Fiji, Samoa, Tonga, Japan per non parlare , naturalmente di NZ, SAF, IRL, ENG, Galles Francia, Argentina .. hanno tutte linee di ¾ che avanzano con la palla in mano e fanno buchi, guadagnano terreno.. Canadà ed USA , per quello che ho visto ed ho capito, hanno quasi tutta la loro forza sui ¾..
Per concludere do i voti alle tre nazionali:
-Italia maggiore: 6,5… avrebbe potuto essere anche un 7 se avesse fatto qualche meta in più con Canadà e USA ( un tempo in superiorità numerica e 20 minuti con 2 giocatori in più… e fare una sola meta..!!!)
-Italia emergente: 4 ha fatto tre partite vergognose.. in 240 minuti avranno giocato si e no 30- 35 minuti…ove peraltro hanno fatto 5-6 mete
-Italia u20: 5 . Hanno perso 5 partite su 5, sono retrocessi.. però hanno perso subito alcuni giocatori di pregio ( vedi Campagnaro e Della Rossa..) forse erano veramente più deboli e, viste le partite, mi chiedo cosa sia successo tra marzo , dal 6 nazioni, ed adesso a giugno.. perché con squadre come il galles, Ira Irlanda e Scozia, con cui avevamo fatto ottima figura, quasi vincendo.. ora , invece c’è stato un abisso di prestazione…

Commento un po’ lungo,a necessitava una piccola analisi..

Bye bye
ma.... Come ho detto sul un altro 3d... Era un test come ha detto Giacomo Brunello, per i giovani 3/4 e non la prima squadra. un viaggio di scoperta.

nel Nations Cup, guardate se giocava Orquera a 10 cerano più punti sul tabellino, se non più mete e forse anche la coppa. Secondo me anche JB, voleva testare certi 3/4 inclusivo Chiesa a 10.

Questi tour servivano non principalmente ha vincere ma ma di testare gli individui.

E secondo me e stato molto buono.
.
Dalla "A":
buona mischi di nuovo.
Il 13 anche buono.
Baccheti e da usare nella maggiore.
Chillon e anche un buon ripiego per il 9. Adesso ne abbiamo 4.

Nella Maggiore:
Benvenuti e il nostro 13. Bocchino si e fatto vedere bene.
Burton ha provato che che con un buon calciatore si può uscire da partite brutte.
Morisi e il 12 titolare, o almeno concorrenza a Sgarbi/Canale/Masi.
Venditti gli e stato date più esperienza

in più altre cose anche.

Come ho detto. Diamo tempo al nuovo staff di JB, ed aspettiamo i TM di novembre al Olimpico!

oldprussians
Messaggi: 5801
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da oldprussians » 25 giu 2012, 11:46

oops doppio post

TommyHowlett
Messaggi: 3645
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da TommyHowlett » 25 giu 2012, 11:57

La disamina di Topotto ci sta quasi tutta, ma modificherei un po' i voti:
- Italia maggiore: voto 5. Diciamo la verità, l'obiettivo principale del tour, dando per scontate le vittorie contro Canada e Usa formazioni di fascia inferiore alla nostra, era vincere o quantomeno giocare alla pari contro un'Argentina più "A" che Nazionale maggiore; obiettivo fallito in toto ed ennesimo esame di maturità non superato. Aggiungiamoci pure vittorie risicate contro le outsider (ipotetico bonus mete mancato pure contro gli statunitensi in 13 per una bella fetta di gara) e il mio voto negativo è spiegato. A parziale giustificazione, sennò il voto sarebbe stato un bel 4, la presenza di tanti giovani e un pack confermatosi di alto livello.
- Italia emergenti: voto 4,5 (in linea con Topotto). Obiettivo della vigilia era la vittoria del torneo, anche qui fallito in pieno. Troppa sofferenza anche nelle partite vinte, balza agli occhi l'assoluta mancanza di gioco; la Romania, che pur aveva battuto gli argentini, era battibilissima.
- Italia U20: voto 2. Sia chiaro, le colpe stanno tutte a monte, ma in campo ci vanno i ragazzi. Al di là dell'inconsistenza tecnico-fisico-tattica frutto di una preparazione a questo punto inesistente ancorché costosa e inutile (leggasi Accademie), la nostra nazionale si è dimostrata demotivata e slegata in ogni suo elemento, sintomo di una mancanza di motivazione della quale dovranno rispondere sia lo staff tecnico sia i giocatori stessi. Penoso il cammino nel torneo, con 4 partite perse in maniera talmente netta da far rabbia, soprattutto contro dirette concorrenti del 6N, e l'ultima, decisiva, contro una squadra sulla carta molto più debole. Una retrocessione che fa fare al rugby italiano una pessima figura, ma che speriamo serva da stimolo per iniziare a rivedere un sacco di cose (l'addio di Dondi potrebbe essere una spinta in questo senso). Mezzo voto in più (!) per l'assenza nel torneo dei nostri due-tre migliori elementi.

Nel compesso: "giugno d'italico rugby" voto 4,5
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

gab
Messaggi: 213
Iscritto il: 19 giu 2003, 0:00
Località: siena

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da gab » 25 giu 2012, 12:16

Scrive Topotto:

"... Anche a costo diaver qualche oriundo- equiparato che facia fare il salto di qualita'".

Ma infatti su Castro e Barbieri non dico nulla. Mi sono preso in passato tante arrabbiature perché ho visto in campo tanti modesti oriundi-equiparati che non erano in grado di farci fare nessun salto di qualità (oltre a deprimere il movimento).

yeti
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 apr 2003, 0:00
Località: Saarbruecken (Germania)

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da yeti » 25 giu 2012, 12:25

Ho visto solo la partita col Canada. E mi sono abbastanza annoiato. Non sono soddisfatto di quest'Italia. Esperimenti, giovani da lanciare, fine stagione, tutto quello che volete. Ma non ci siamo. Vedo mancanza generale di know-out, una strana tendenza "calcistica" (mi si perdoni il paragone) a fare il minimo indispensabile con le squadre appena più deboli delle nostre per portare a casa il risultato, prospetti relativamente interessanti, ma non di livello eccelso, problemi cronici irrisolti, Bocchino che va bene per gli USA ma per il resto sappiamo di no, Burton ha 31 anni, la touche senza Bortolami e Van Zyl non quadra, e tutti e due fra un po' andranno a giocare coi muccati per raggiunti limiti d'età. Questo tour ci ha detto che i nuovi innesti sono a livello di Canada e USA, e questo è tutt'altro che incoraggiante. Il tempo è poco, dove andranno a giocare questi giovani innesti a farsi le ossa non si sa. Ci saranno ancora tre test match proibitivi a novembre dove per non prenderne cinquanta ci troveremo Canale e Bergamasco (che comunque sono e rimangono i nostri 3/4 più forti, il che è tutto dire) e si dirà che non è il caso di bruciare Morisi, Esposito o chi so io in una sfida contro l'Australia o la NZ (solito paternalismo-familismo italico che non serve a nulla, meno che meno ai giocatori). E poi il 6 nazioni. Quando le occasioni sono cosí poche e i tempi così ristretti, i segnali di miglioramento devono essere più chiari, marcati e decisi per essere incoraggianti. Col Canada non si è presa mai la linea del vantaggio con una bella azione corale dei tre quarti. Gli schemi sono pochissimi, ripetitivi, leggibilissimi. E non c'è nemmeno più la scusa di Troncon. Tempo il prossimo 6 nazioni e temo che comincierò a vedere cappi appesi per la zucca di Brunel.

lupobravi
Messaggi: 372
Iscritto il: 21 giu 2005, 0:00

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da lupobravi » 25 giu 2012, 14:08

Ma quà dentro a nessuno piace più la Vittoria? A parte la manifesta inferiorità dell U20, ma fanno così schifo le vittorie della maggiore degli Emergenti? Io preferisco vincere anche se non gioco bene perchè dal mio punto di vista è più difficile vincere giocando male che bene. Probabilmente è un picccolo passo mentale che siamo riusciti a fare e che naturalmente speriamo sia affiancato anche al bel gioco. Se non vinciamo apriti cielo e spalancati terra, se vinciamo giocando male non va bene lo stesso, ma vi siete resi conto che si sta parlando di Italia, 11 nel ranking, e non degli All Blacks? Comunque contenti voi ad essere così "distruttivi".....

topotto53
Messaggi: 1638
Iscritto il: 22 nov 2008, 17:40

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da topotto53 » 25 giu 2012, 14:53

lupobravi ha scritto:Ma quà dentro a nessuno piace più la Vittoria? A parte la manifesta inferiorità dell U20, ma fanno così schifo le vittorie della maggiore degli Emergenti? Io preferisco vincere anche se non gioco bene perchè dal mio punto di vista è più difficile vincere giocando male che bene. Probabilmente è un picccolo passo mentale che siamo riusciti a fare e che naturalmente speriamo sia affiancato anche al bel gioco. Se non vinciamo apriti cielo e spalancati terra, se vinciamo giocando male non va bene lo stesso, ma vi siete resi conto che si sta parlando di Italia, 11 nel ranking, e non degli All Blacks? Comunque contenti voi ad essere così "distruttivi".....
La mia nalisi della prima squadra non mi sembra distruttiva, ho dato un voto piu' che sufficiente (6,5)...credo che, viste le altre partie del giugno rugbistico, un minimo di commentovada fatto....o ti sembra noramale giocare per 35' in 15 vs. 14 e per 15' in 15 vs. 13 contro gli usa e fare una solameta, per di piu' per azione individuale di burton..fare in una partita ( cosi' ho letto..) 19 in avanti..???

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da bep68 » 25 giu 2012, 15:24

ribadisco un concetto che palesa tutto il male fatto da personaggi tipo ascione e da chi come lui ha impostato la didattica federale:
Corso per allenatori di 1°livello modulo 1 pag 18: "fondamentale nella formazione è riconoscere la situazione,il momento tattico". "fondamentale nel giocatore evoluto è eseguire il gesto corretto oltre che riconoscere il momento tattico".
E'COME PRETENDERE DI SCRIVERE LA DIVINA COMMEDIA SENZA CONOSCERE LA GRAMMATICA.
E' l'esatto contrario di ciò che fanno in tutto il resto del mondo, dove in formazione si curano i fondamentali e le skills e non le abilità tattiche.Dopodichè,lo capirebbe anche uno scemo, se so calciare,inteso nei vari modi,userò il piede se opportuno..e via discorrendo.ma pensare di migliorarsi quando gli impatti e le velocità diventano importanti è da improvvisati, appunto alla ascione.
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

TommyHowlett
Messaggi: 3645
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da TommyHowlett » 25 giu 2012, 17:21

lupobravi ha scritto:Ma quà dentro a nessuno piace più la Vittoria? A parte la manifesta inferiorità dell U20, ma fanno così schifo le vittorie della maggiore degli Emergenti? Io preferisco vincere anche se non gioco bene perchè dal mio punto di vista è più difficile vincere giocando male che bene. Probabilmente è un picccolo passo mentale che siamo riusciti a fare e che naturalmente speriamo sia affiancato anche al bel gioco. Se non vinciamo apriti cielo e spalancati terra, se vinciamo giocando male non va bene lo stesso, ma vi siete resi conto che si sta parlando di Italia, 11 nel ranking, e non degli All Blacks? Comunque contenti voi ad essere così "distruttivi".....
La Vittoria va sempre valutata per come è ottenuta; vincere due partite contro la 13° e la 17° squadra al mondo, segnando rispettivamente 1 e 3 mete (in quest'ultimo caso con gli avversari in inferiorità numerica), noi che facciamo parte di un gruppo elitario di nazionali (il 6N) e che ci vantiamo di essere professionisti, non dico che mi fa schifo ma sicuramente non mi fa saltare di gioia. Se alla parola Vittoria poi ci affianco la parola Sconfitta, netta e contro una squadra sulla carta pari alla nostra se non inferiore, ecco che lo schifo aumenta.
Per quel che riguarda la Emergenti, praticamente la nostra "A" quindi i legittimi sostituti della maggiore, 2 vittorie piuttosto sofferte e 1 sconfitta contro squadre rispettivamente al 19°, 26° e 18° posto nel ranking palesando una totale mancanza di gioco quando l'obiettivo minimo dichiarato (dalla FIR, non da noi del forum) era vincere e convincere.

A me tutto questo fa proprio schifo.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

LukeK27
Messaggi: 601
Iscritto il: 12 ago 2008, 14:58
Località: Gorizia, FVG

Re: GIUGNO D'ITALICO RUGBY.. COMMENTI E CONCLUSIONI..

Messaggio da LukeK27 » 25 giu 2012, 18:12

bep68 ha scritto:ribadisco un concetto che palesa tutto il male fatto da personaggi tipo ascione e da chi come lui ha impostato la didattica federale:
Corso per allenatori di 1°livello modulo 1 pag 18: "fondamentale nella formazione è riconoscere la situazione,il momento tattico". "fondamentale nel giocatore evoluto è eseguire il gesto corretto oltre che riconoscere il momento tattico".
E'COME PRETENDERE DI SCRIVERE LA DIVINA COMMEDIA SENZA CONOSCERE LA GRAMMATICA.
E' l'esatto contrario di ciò che fanno in tutto il resto del mondo, dove in formazione si curano i fondamentali e le skills e non le abilità tattiche.Dopodichè,lo capirebbe anche uno scemo, se so calciare,inteso nei vari modi,userò il piede se opportuno..e via discorrendo.ma pensare di migliorarsi quando gli impatti e le velocità diventano importanti è da improvvisati, appunto alla ascione.
E' più o meno lo stesso commento che ho letto poco fa su un blog cestistico (quello di Sergio Tavcar, per quanti lo conoscono/se lo ricordano). Riporto la parte saliente:
Il basket era bello anche perché la lista dei movimenti corretti da eseguire era praticamente interminabile – vogliamo aggiungere le varie tecniche usate nella tattica individuale, su come si porta il blocco, su come se ne esce, come si fanno gli scivolamenti difensivi, come si porta il tagliafuori eccetera, eccetera? – per cui per acquisire la tecnica corretta ci si doveva fare un mazzo sterminato passando ore e ore in palestra sotto gli occhi di istruttori pedanti ed inflessibili. Parlo ovviamente del passato perché oggigiorno la cura della tecnica è scaduta a livelli infimi. La ragione principale perché ciò sia avvenuto l'ho già ripetuta infinite volte e risiede sostanzialmente nel fatto che oggigiorno sono spariti gli istruttori di basket rimpiazzati da strateghi in erba che vogliono solamente vincere gli insignificanti campionati giovanili di loro competenza.
Alla fine, è la solita mentalità del risultato e subito, sacrificando totalmente la programmazione. Nelle giovanili si deve fare TECNICA, TECNICA e ancor più TECNICA. Una volta assimilata la tecnica, puoi passare alla tattica, per ottimizzare quella tecnica che ormai dovrebbe risultarti cosa naturale. Però ovviamente, se vuoi vincere subito, pensi solo alla tattica... e chi se ne frega se poi i giocatori in un paio di anni saranno tutti da buttare perché privi di tecnica!

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”