41 Accademie!

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: 41 Accademie!

Messaggio da mauott » 1 lug 2013, 13:46

s6tefano71 ha scritto: e si, bravo, proprio di campanile parliamo...spiegami l'Accademia Federale di Ramedello, provincia di Brescia!
questa è facile: si scrive Remedello ma si legge Calvisano: Remedello è la sede del convitto per i giocatori delle giovanili del Rugby Calvisano ...

lupomar
Messaggi: 910
Iscritto il: 16 set 2003, 0:00
Località: Vicenza/Verona

Re: 41 Accademie!

Messaggio da lupomar » 1 lug 2013, 13:47

Purtroppo tutto nasce dalle ultime elezioni Fir.
Il Veneto, per la prima vola unito, ha avuto l'ardire di presentare un candidato. In più di 80 anni di storia della Fir non abbiamo mai avuto un Presidente Veneto e, siccome qualcosa di rugby in Veneto si gioca (malgrado quello che qualche invidioso cerca di far passare), sembrava che, anche solo per il calcolo delle probabilità questo non dovesse ma almeno potesse accadere. E questo per il bene del Rugby Italiano!
Purtroppo la mafia romana si è accorta che qualcuno era arrivato vicino a togliere ai nostri signori del rugby la possibilità di spendere 40/45 milioni di ero all'anno. Da lì è iniziata la reazione veemente che sta potando a tutto questo.

Io non la vedo una questione di Veneto contro le altre Regioni, qui sono le Società, tutte le Società Italiane che ne hanno da perderci e che ci stanno perdendo.
Qui ci tolgono i ragazzi a 14 anni illudendoli di diventare dei grandi campioni di uno sport con il quale potranno vivere con redditi da calciatori, questo è il punto!

lupomar
Messaggi: 910
Iscritto il: 16 set 2003, 0:00
Località: Vicenza/Verona

Re: 41 Accademie!

Messaggio da lupomar » 1 lug 2013, 14:08

Mike65 ha scritto: Nessuno mette in discussione che in Veneto il rugby sia più sentito che in altre regioni d'Italia. Quello che sinceramente non capisco è questa alzata di scudi ogni volta che si tenta di fare qualcosa per sviluppare il rugby fuori dal Veneto... E, a scanso di equivoci, io sono argentino. Ho vissuto e giocato a rugby in Argentina fino a 30 anni, e ti posso dire che il rugby argentino ha fatto il vero salto di qualità quando sono cominciati ad arrivare in nazionale giocatori che venivano dalle "province" e non solo da Buenos Aries... Se volete tenere il rugby "chiuso" in Veneto, fatte voi, discuterete tanto al bar, avrete tante prime pagine nei giornali locali, come dici tu con tanto orgoglio, ma secondo me così non si va tanto lontano
No scusa proprio non ci capiamo. In Veneto abbiamo la fortuna di essere in tanti innamorati del nostro sport e questo ci favorisce banalmente perchè, essendoci tante squadre vicine, spendiamo meno in tempo e soldi nei trasporti. Questa banalità ha permesso anche di far nascere molte compentenze ed i risultati ci danno ragione.
Qui la maggior parte delle persone (non si può mai scrivere tutti :wink: ) ha a cuore il rugby italiano e lo sviluppo su tutto il territorio, ci mancherebbe!
E' che si dice: ma possibile che tutto debba essere centralizzato e deciso a Roma e che nessuno mai ci interpelli? Ma ci interpelli nel senso di società mica di società venete!!!
Quello che voglio dirti è che qui stiamo parlando del bene del rugby giovanile italiano e se questo debba essere promosso centralizzando tutto nelle mani del capace Prof. Ascione (ma ci rendiamo conto che è sempre lì da decenni, malgrado i risulotati!!!) oppure se forse sarebbe meglio lasciare qualche piccola autonomia anche alle società che sono sul territorio aiutandole ed incentivandole e non portandogli via i giocatori.

Il Veneto in questa discussione c'entra come possono entrarci tutti gli appassionati di Parma ai quali è stata imposta una squadra pagata dalla Fir, completamente sradicata da tutto e che semplicemente si sono rifiutati di andare a vedere.
Le cose imposte dall'alto non pagano!

Arvy
Messaggi: 188
Iscritto il: 18 nov 2011, 7:33

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Arvy » 1 lug 2013, 14:42

Squilibrio ha scritto:Comunque ha ragione Stefano, nel resto d’Italia non esiste il rugby, infatti quest’anno campionato under 20 lo ha vinto in una finale tutta veneta il viadana sugli amatori parma e quello under 16 la veneta capitolina ha umiliato nel derby sempre veneto il treviso, lo scorso anno campionato under 20 vinto dagli amatori, quello under 16 è si andato in veneto, due anni fa campionato under 20 ai crociati parma e under 16 sempre ai veneti dell’amatori parma nel derby con viadana…. Andando indietro negli ultimi 3 anni solo un campionato su 6 lo hanno vinto in veneto, eppure l’unica società che ha sfornato talenti è stata rovigo…
Unica società a sfornare talenti stata Rovigo?????? Mmmmm...ed il Viadana dove lo lasci?

Squilibrio
Messaggi: 4344
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Squilibrio » 1 lug 2013, 14:49

Lupomar quello che dici è giusto ma guardiamo un attimo il comportamento di Gavazzi (lasciamo perdere la questione con Innocenti, su questo si dimostrta un poverino), parla con varie società anche le cosiddette nemiche, è addirittura andato a Monigo e parla molto con Zatta suo sfidante alle ultime elezioni, parlando poi del prof mi piace ricordare un'intervista di Gavazzi dove dice che è difficile fare pulizia quando ti trovi buona parte dei contratti rinnovati pochi giorni prima delle elezioni federali e validi fino al 2015/2016.

Detto delle accademie poi io credo che non siano poi così male come impostate per il futuro, si parla di qualche allenamento settimanale dei ragazzi non di vero e proprio saccheggio, secondo me un modo per permettere ai ragazzi di crescere, parliamo ad esempio di Benevento o del sud in generale, in quanti negli anni sono dovuti emigrare verso parma, rovigo o padova? Per non parlare di viadana o calvisano? Almeno si spera che in questo modo si dia spazio per crescere a questi giocatori rimanendo sul territorio.

@stefano: Di giocatori ne sono andati a giocare molti, basta guardare i giocatori che giocano in nazionale o nelle zebre per non parlare dei crociati, di viadana, di reggio e delle romane, la capitolina poi il prossimo anno sarà in eccellenza. Mi spiace poi contraddirti per quanto riguarda l’aquila perché li purtroppo il rugby sta morendo, la passione c’è ma è grande il disgusto per chi manovra la società

Squilibrio
Messaggi: 4344
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Squilibrio » 1 lug 2013, 14:51

Arvy ha scritto:
Squilibrio ha scritto:Comunque ha ragione Stefano, nel resto d’Italia non esiste il rugby, infatti quest’anno campionato under 20 lo ha vinto in una finale tutta veneta il viadana sugli amatori parma e quello under 16 la veneta capitolina ha umiliato nel derby sempre veneto il treviso, lo scorso anno campionato under 20 vinto dagli amatori, quello under 16 è si andato in veneto, due anni fa campionato under 20 ai crociati parma e under 16 sempre ai veneti dell’amatori parma nel derby con viadana…. Andando indietro negli ultimi 3 anni solo un campionato su 6 lo hanno vinto in veneto, eppure l’unica società che ha sfornato talenti è stata rovigo…
Unica società a sfornare talenti stata Rovigo?????? Mmmmm...ed il Viadana dove lo lasci?
Ary, i giocatori viadanesi hanno preso una barchetta, sono sbarcati sulla riva polesana del grande fiume quindi secondo il ragionamento personale di stefano quei giocatori sono stati formati dal rovigo proprio come i bergamasco…

giangi2
Messaggi: 1127
Iscritto il: 25 lug 2006, 9:00

Re: 41 Accademie!

Messaggio da giangi2 » 1 lug 2013, 14:56

In realtà finchè non si vedrà in concreto come funzionano le Accademie (o come si chiamano) è difficile dare giudizi; potrebbero andare bene (secondo me se non saranno troppo invasive, ma sapranno collaborare con il territorio) o male (se invece saranno intese come l'asso pigliatutto che prende e non dà nulla incambio), con infinite sfumature in mezzo. Certo è un'impostazione "centralista" che a me lascia scettico, quando con minor investimento si potevano prendere altre strade più trasparenti e lungimiranti, però è ormai chiaro che la FIR va per questa strada e tutto l'alto livello diventa "ostaggio" dei contributi federali (anche la Benetton, inutile girarci intorno).

Arvy
Messaggi: 188
Iscritto il: 18 nov 2011, 7:33

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Arvy » 1 lug 2013, 14:59

nei giovani atleti del Viadana,eccezion fatta per Cipriani,non vi è alcun giocatore che abbia visto i natali nelle terre venete :D

Arvy
Messaggi: 188
Iscritto il: 18 nov 2011, 7:33

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Arvy » 1 lug 2013, 15:02

E degli Accademici anno 2013/2014 dell'Accademia Ivan Francescato...ancor nulla si conosce?????

Mike65
Messaggi: 30
Iscritto il: 8 ott 2012, 15:12

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Mike65 » 1 lug 2013, 15:42

lupomar ha scritto:
Mike65 ha scritto: Nessuno mette in discussione che in Veneto il rugby sia più sentito che in altre regioni d'Italia. Quello che sinceramente non capisco è questa alzata di scudi ogni volta che si tenta di fare qualcosa per sviluppare il rugby fuori dal Veneto... E, a scanso di equivoci, io sono argentino. Ho vissuto e giocato a rugby in Argentina fino a 30 anni, e ti posso dire che il rugby argentino ha fatto il vero salto di qualità quando sono cominciati ad arrivare in nazionale giocatori che venivano dalle "province" e non solo da Buenos Aries... Se volete tenere il rugby "chiuso" in Veneto, fatte voi, discuterete tanto al bar, avrete tante prime pagine nei giornali locali, come dici tu con tanto orgoglio, ma secondo me così non si va tanto lontano
No scusa proprio non ci capiamo. In Veneto abbiamo la fortuna di essere in tanti innamorati del nostro sport e questo ci favorisce banalmente perchè, essendoci tante squadre vicine, spendiamo meno in tempo e soldi nei trasporti. Questa banalità ha permesso anche di far nascere molte compentenze ed i risultati ci danno ragione.
Qui la maggior parte delle persone (non si può mai scrivere tutti :wink: ) ha a cuore il rugby italiano e lo sviluppo su tutto il territorio, ci mancherebbe!
E' che si dice: ma possibile che tutto debba essere centralizzato e deciso a Roma e che nessuno mai ci interpelli? Ma ci interpelli nel senso di società mica di società venete!!!
Quello che voglio dirti è che qui stiamo parlando del bene del rugby giovanile italiano e se questo debba essere promosso centralizzando tutto nelle mani del capace Prof. Ascione (ma ci rendiamo conto che è sempre lì da decenni, malgrado i risulotati!!!) oppure se forse sarebbe meglio lasciare qualche piccola autonomia anche alle società che sono sul territorio aiutandole ed incentivandole e non portandogli via i giocatori.

Il Veneto in questa discussione c'entra come possono entrarci tutti gli appassionati di Parma ai quali è stata imposta una squadra pagata dalla Fir, completamente sradicata da tutto e che semplicemente si sono rifiutati di andare a vedere.
Le cose imposte dall'alto non pagano!
Io non conosco le dinamiche della federazione e non sono a favore della centralizzazione a tutti i costi. Il mio intervento era molto più semplice: mi sembra una buona idea creare accademie laddove ci sono tanti ragazzi potenzialmente interessati, ma poche strutture e competenze. Tutto lì. La mia era una risposta a chi si lamentava del fatto che le accademie non fossero a Rovigo, Padova e Treviso. E' chiaro che se poi sono fatte male, gestite da incompetenti e senza idee chiare, la cosa non funzionerà, ma questo vale per qualsiasi regione... Sul fatto che i club (e le loro accademie) siano la soluzione migliore, penso si tratti di una cosa indiscutibile: perché oltre ai vantaggi tecnici, hai anche quelli sociali e di appartenenza, che sono il vero cuore del rugby. Ma se uno nasce in Sicilia, che deve fare? Rinunciare? Andare a vivere nel Veneto...?

paukasuna
Messaggi: 7
Iscritto il: 1 set 2011, 16:20

Re: 41 Accademie!

Messaggio da paukasuna » 1 lug 2013, 15:50

Tallonatore80 ha scritto:IO non capitrò mai sta storia del DEVENETIZZARE il rugby... mah.
Io spererei nel contrario! Piuttosto che "de-venetizzare" il rugby mi piacerebbe tanto "venetizzare l'Italia" ovvero far sì che anche altrove si possano fare bei campionati stando nel raggio di pochi km, coi vantaggi che dicevano altri... Non capisco molti commenti in questo thread, sarà perché non so nulla di storie pregresse, di campanili o di presidenti, ma avevo capito (e voglio pensare bene) che l'obiettivo di queste nuove accademie è di allargare la base di giocatori inItalia, per numero e per livello. Il punto è che siamo a luglio e non si sa ancora nulla di concreto.

s6tefano71
Messaggi: 690
Iscritto il: 2 nov 2008, 13:23
Località: Rovigo

Re: 41 Accademie!

Messaggio da s6tefano71 » 1 lug 2013, 16:09

Arvy ha scritto:
Squilibrio ha scritto:Comunque ha ragione Stefano, nel resto d’Italia non esiste il rugby, infatti quest’anno campionato under 20 lo ha vinto in una finale tutta veneta il viadana sugli amatori parma e quello under 16 la veneta capitolina ha umiliato nel derby sempre veneto il treviso, lo scorso anno campionato under 20 vinto dagli amatori, quello under 16 è si andato in veneto, due anni fa campionato under 20 ai crociati parma e under 16 sempre ai veneti dell’amatori parma nel derby con viadana…. Andando indietro negli ultimi 3 anni solo un campionato su 6 lo hanno vinto in veneto, eppure l’unica società che ha sfornato talenti è stata rovigo…
Unica società a sfornare talenti stata Rovigo?????? Mmmmm...ed il Viadana dove lo lasci?
Prima che il Viadana sia al pari di Rovigo su: storia-tradizione-atleti-ecc.ecc. passeranno 100 anni e sarà sempre indietro di 100. Per via di tutto il discorso sulle Accademi , lo confermo, e per fortuna che c'è gente in questo forum come @lupomar più informata e con una dialettica meno da tifoso come la mia, e trova termini e parole più ragionevoli (magari è un giornalista del settore) per esprimere la mia stessa indignazione.

Squilibrio
Messaggi: 4344
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Squilibrio » 1 lug 2013, 16:22

s6tefano71 ha scritto:Prima che il Viadana sia al pari di Rovigo su: storia-tradizione-atleti-ecc.ecc. passeranno 100 anni e sarà sempre indietro di 100. Per via di tutto il discorso sulle Accademi , lo confermo, e per fortuna che c'è gente in questo forum come @lupomar più informata e con una dialettica meno da tifoso come la mia, e trova termini e parole più ragionevoli (magari è un giornalista del settore) per esprimere la mia stessa indignazione.
Può essere ma intanto Viadana inizia a raccogliere i frutti e questo sa mio parere è un bene così come che esista anche Calvisano, infatti prima in zona vi era solo Brescia, adesso caduto il capoluogo da anni c’è un’altra società che lavora bene, se non ci fossero le nuove realtà probabilmente adesso saremmo ancora a giocare il 6 nazioni al Flaminio senza nemmeno le tribune provvisorie con un’ondata di tifosi ospiti, il campionato italiano poi sarebbe ridotto ad un torneo veneto con una società ti piace vincere facile con un budget anche di dieci volte superiore alle altre che adesso magari giocano in serie b

Luqa-bis
Messaggi: 5447
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Luqa-bis » 1 lug 2013, 16:32

Sono perplesso da alcuni commenti che mi sembrano incoerenti:

1. Il Veneto raccoglie circa il 18% dei tesserati italiani, superato solo dalla Lombardia che ne ha circa il 20% (ma ha anche il doppio della popolazione)
2. Il veneto ha , attualmente il 33% delle squadre di Eccellenza, e in caso di rinuncia alla Celtica e riduzione a 10 dell'Eccelelnza, circa il 50% delle società di elite.
3. Il veneto sforna un largao numero di giocatori di Eccellenza.

Escluso il Veneto, il fenomeno rugby si distribuisce:
20 % Lombardia - 0% squadre di Elite
10 % Emilia Romgana - diciamo 10% elite
10 % Lazio - dopo il veneto la regione con più consistenza in Eccellenza (anche grazie alle FFOO)
5% Piemonte
5% Toscana
5% Sicilia
5% Campania
<5% Abruzzo
il resto sparso.

Siccome quasi ovunque le grandi squadre non venete hanno avuto difficoltà a fare da catalizzatore e incubatore d isviluppo dei giovani in maniera adeguata alle aspettative federali, la FIR ha decis odi creare questi incubatori, in parte facendo 8 centri U18, in parte scegliend oi club su cui appoggiare i centri U16.

Fuori dal Veneto, la disposzione è stata chiara e coerente con il numero di tesserati, anche a Roma dove sussitono più realtà competitive.

In Veneto, o s icreavano, visti i numeri altre 2-3-4 centri , appoggiandole ai club più rappresentativi.
Ma nei fatti, non creando centri federali hanno lasciato mano libera alle società venete.

Chi vieta loro di accordarsi per creare dal bassode icentri di formazione di eccellenza?
Non avranno i soldi federali, ma nemmeno i diktat della dirigenza federale.

E resta comunque il centro di Mogliano, mi pare.

perché alla fine vorrei capire:

a. non volete i diktat federali ma volete i soldi?
b. non volete che la federazione investa in altre Regioni?
c. nonvolete che ci siano altri momenti formativi fuori da quelli societari?
d. Vi sembrano troppi 3+2 allenamenti settimanali per un U16 (e su questo potrei anche condividere)?

Se poi il problema è la tradizione, beh Viadana (1970- esordio con la mia vecchia società) sarà sempre più giovane e con meno storia di Rovigo (1928 mi pare).
Però c'è differenza tra 70 e 13 anni, ma tra 85 e 50 certe differenze cominciano a sparire.

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: 41 Accademie!

Messaggio da Tallonatore80 » 1 lug 2013, 17:20

mauott ha scritto:
s6tefano71 ha scritto: e si, bravo, proprio di campanile parliamo...spiegami l'Accademia Federale di Ramedello, provincia di Brescia!
questa è facile: si scrive Remedello ma si legge Calvisano: Remedello è la sede del convitto per i giocatori delle giovanili del Rugby Calvisano ...

lascia perdere, ciarla di vuote ciance.
A proposito. Ma può essere che se sono passato una volta da rovigo in moto durante le ferie la mia formazione rugbystica sia rodigina?

hai visto mai che io possa vantare natali irlandesi e formazione rodigina.
Sai come si impenna il mio cartellino all'alba dei 34 anni ?

pepeeeeeem
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”