Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

kickmule
Messaggi: 19
Iscritto il: 6 feb 2005, 0:00
Località: Wherever there is a Rugby field
Contatta:

Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da kickmule » 21 mar 2015, 17:00

Catrogiovanni: "ci serve uno psicologo, facciamo un'errore e non sappiamo perchè ..."
Qui sta un pò la chiave secondo me. Nel piccolo di una fase o nella lettura generale di una partita, sembra che manchi continuità di strategia e testa.
Il Rugby è sempre una storia di vita, perchè è lo sport più aderente all'esistenza di ogni giorno: lavoro, impegno, sofferenze, gioie, timori, esaltazioni. Non è uno sport da protagonisti, ma una somma di sacrifici. (Luciano Ravagnani)
[Il Terzo Tempo - N. 15]

cheip
Messaggi: 203
Iscritto il: 28 ott 2007, 17:41
Località: Vicino Torino
Contatta:

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da cheip » 21 mar 2015, 17:15

Gli serve non credere di aver "finito il lavoro" dopo una bella prestazione. Quante volte questa nazionale ha alternato ottime prestazioni ad altre disastrose? Capita quasi sempre. Stavolta addirittura dopo il primo tempo credevano di aver finito di fare ciò che c'era da fare.

Se gli serve qualcuno che tra una partita e l'altra e/o durante l'intervallo li insulta e gli dice che sono degli incapaci come hanno fatto tifosi e giornalisti dopo la prestazione contro la Francia mi candido io, a pochi soldi.

Oramai dubito che la colpa delle brutte prestazioni sia dello staff tecnico o dei dirigenti federali, bisogna far capire ai giocatori che bisogna avere un impegno costante in campo e fuori.

Come ha detto Castro nell'intervista citata nel titolo di questo thread: si devono solo vergognare.

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6686
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Messaggio da Hap » 21 mar 2015, 17:25

Sinceramente onore a Castro che con la massima sincerità e onestà ha ammesso che si devono vergognare quando fanno certe figure di mmerda.

Qui ci mancano uno psicologo e un allenatore specializzato per i calci. Sono mancanze inaccettabili per una squadra che punta alla top10 del ranking.

È comunque interessante notare che l'unica volta che abbiamo tenuto con la testa abbiamo vinto in Scozia.

cheip
Messaggi: 203
Iscritto il: 28 ott 2007, 17:41
Località: Vicino Torino
Contatta:

Re:

Messaggio da cheip » 21 mar 2015, 17:30

Hap ha scritto:
È comunque interessante notare che l'unica volta che abbiamo tenuto con la testa abbiamo vinto in Scozia.
Questo fa ancora più inquarzare: possiamo, solo che non lo facciamo.

kickmule
Messaggi: 19
Iscritto il: 6 feb 2005, 0:00
Località: Wherever there is a Rugby field
Contatta:

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da kickmule » 21 mar 2015, 17:35

cheip ha scritto:Gli serve non credere di aver "finito il lavoro" dopo una bella prestazione. Quante volte questa nazionale ha alternato ottime prestazioni ad altre disastrose? Capita quasi sempre. Stavolta addirittura dopo il primo tempo credevano di aver finito di fare ciò che c'era da fare.
Anche questo è un buon punto certo. Fa parte del discorso "tenuta mentale". A certi livelli però non basta affidarsi alla "buona volontà" o alla professionalità dei giocatori (che pure ci devono essere). Bisogna essere preparati per sostenere pressioni, fatiche mentali, cadute e riprese di motivazione, e innestare il tutto in una visione strategica intelligente. Preparati specificatamente credo.
Ma magari chi ha più esperienza specifica in tal senso può confermare o smentire ...
Il Rugby è sempre una storia di vita, perchè è lo sport più aderente all'esistenza di ogni giorno: lavoro, impegno, sofferenze, gioie, timori, esaltazioni. Non è uno sport da protagonisti, ma una somma di sacrifici. (Luciano Ravagnani)
[Il Terzo Tempo - N. 15]

kickmule
Messaggi: 19
Iscritto il: 6 feb 2005, 0:00
Località: Wherever there is a Rugby field
Contatta:

Re:

Messaggio da kickmule » 21 mar 2015, 17:36

Hap ha scritto:Qui ci mancano uno psicologo e un allenatore specializzato per i calci. Sono mancanze inaccettabili per una squadra che punta alla top10 del ranking.

È comunque interessante notare che l'unica volta che abbiamo tenuto con la testa abbiamo vinto in Scozia.
Già. Lo penso anch'io.
Il Rugby è sempre una storia di vita, perchè è lo sport più aderente all'esistenza di ogni giorno: lavoro, impegno, sofferenze, gioie, timori, esaltazioni. Non è uno sport da protagonisti, ma una somma di sacrifici. (Luciano Ravagnani)
[Il Terzo Tempo - N. 15]

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re:

Messaggio da Tallonatore80 » 21 mar 2015, 18:07

Hap ha scritto:Sinceramente onore a Castro che con la massima sincerità e onestà ha ammesso che si devono vergognare quando fanno certe figure di mmerda.

Qui ci mancano uno psicologo e un allenatore specializzato per i calci. Sono mancanze inaccettabili per una squadra che punta alla top10 del ranking.

È comunque interessante notare che l'unica volta che abbiamo tenuto con la testa abbiamo vinto in Scozia.

Quoto
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Consulente
Messaggi: 1389
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da Consulente » 21 mar 2015, 18:35

Chiaramente un problema di testa che non e' mai stato indirizzato perche' un allenatore anglosassone non lo capisce ed uno francese non crede che non ci si incazzi anche noi.

E' questo che mi fa impazzire; non siamo cosi' scarsi, siamo tra 8 e 10 del ranking ma non lo dimostriamo e facciamo queste cazzate.
Dovremmo vincere 3 o 4 partite l'anno tranquillamente e non capita mai.

Laporte
Messaggi: 8622
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da Laporte » 21 mar 2015, 19:24

Forse meglio uno psichiatra

Emanuele II
Messaggi: 52
Iscritto il: 3 ott 2011, 11:06

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da Emanuele II » 21 mar 2015, 20:44

L'ha capito alla fine della carriera? Sono anni che lo scrivo, anzi io scrivo che ci vuole un battaglione di psicologi.

tonione
Messaggi: 4471
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da tonione » 21 mar 2015, 22:02

è una questione di forza, non di motivazioni, ne tanto meno di psiche. non sono un branco di dilettanti e non sono malati mentali. e in più, questo lo aggiungo per pura celia, la psicologia, in generale e in particolare, è un gioco che spesso crea le patologie.

ci vuole forza. costruzione della forza.

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da Garryowen » 21 mar 2015, 22:12

tonione ha scritto:è una questione di forza, non di motivazioni, ne tanto meno di psiche. non sono un branco di dilettanti e non sono malati mentali. e in più, questo lo aggiungo per pura celia, la psicologia, in generale e in particolare, è un gioco che spesso crea le patologie.

ci vuole forza. costruzione della forza.
Come disse W.Allen, la psicanalisi è un mito tenuto vivo dall'industria dei divani
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
doublegauss
Messaggi: 2520
Iscritto il: 15 nov 2004, 0:00
Località: Ancona

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da doublegauss » 21 mar 2015, 23:01

Garryowen ha scritto:
tonione ha scritto:è una questione di forza, non di motivazioni, ne tanto meno di psiche. non sono un branco di dilettanti e non sono malati mentali. e in più, questo lo aggiungo per pura celia, la psicologia, in generale e in particolare, è un gioco che spesso crea le patologie.

ci vuole forza. costruzione della forza.
Come disse W.Allen, la psicanalisi è un mito tenuto vivo dall'industria dei divani
O come diceva una mia amica sefardita "solo un ebreo poteva pensare di vendere la confessione ai protestanti".

pierrebi
Messaggi: 1018
Iscritto il: 8 ago 2007, 11:21

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da pierrebi » 22 mar 2015, 3:06

considerando che poi si sa che si perde io mi diverto di più a vedere un primo tempo combattuto, con punti da entrambe le parti in cui l'Italia sembra una squadre che vale le altre ... poi si sfianca e crolla come Munari ha detto varie volte in telecronaca ... intanto perdere male divertendosi per un tempo è molto meglio che perdere di meno punti vedendo una partita brutta tutta sulla difensiva.

Intanto come diceva il suocero, bonanima, di mia sorella (che è psicologa :) ) ... perdono sempre!

PS: non vorrei sbagliarmi ma Castro parlava di psicologa e non di psicologo ... il fatto che una nazionale del sei nazioni non abbia fra lo staff un supporto psicologico fa molto riflettere!

pilonegrosso
Messaggi: 1533
Iscritto il: 25 nov 2007, 19:52

Re: Castrogiovanni: " ... ci serve uno psicologo ..."

Messaggio da pilonegrosso » 22 mar 2015, 10:10

Sicuramente ci sarà una componente psicologica, ma non si deve commettere l'errore di pensare che il problema psicologico sia di natura unicamente caratteriale o da risolvere necessariamente con lo psicologo. Abitualmente sono portato a pensare che la fragilità psicologica di un team sia il frutto della ripercussione di fattori plurimi e non squisitamente mentali. In un team oltre ai valori, i principi e la chiarezza del core business servono sicurezze e comportamenti coerenti. La struttura della federazione, l'autorevolezza, la meritocrazia, l'esempio sono fattori non alienabili( e non trattabili e non surrogabili) che una squadra deve sentire alle proprie spalle, come sicurezza nelle difficoltà, ma anche come monito per l'impegno. Chi ha grandi tradizioni è favorito da un retroterra solido, ma anche chi ha meno storia può costruirla con il sacrificio e il rigore. Troppe volte ho visto squadre potenzialmente forti squagliarsi per la scarsa serietà della dirigenza, le piccole consorterie di spogliatoio, le intromissioni dei procuratori e avrei ancora tanti esempi su mali che probabilmente è impossibile estirpare, ma i cui effetti negativi possono essere limitati e dominati con testa e cuore. Tanta gente nel mondo del rugby ha valori veri, devono solo prevalere.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”