Italia v Canada RWC 2015

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

bep68
Messaggi: 1280
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da bep68 » 28 set 2015, 10:43

No questo non era un arbitro ne da complotto anglofono ne da gialli facili...Cutmhore o come cavolo si scirve se n'è andato delusissimo..sperava di prenderne uno ! :rotfl: :rotfl:
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21224
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da jpr williams » 28 set 2015, 10:49

Vedi, quando gli errori colpiscono gli altri siamo sempre pronti a sorridere, quando colpiscono noi è un complotto :shock:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

oldprussians
Messaggi: 5399
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da oldprussians » 28 set 2015, 10:55

La mischia non va bene e poi leggo questo:

http://www.federugby.it/index.php?optio ... Itemid=415

:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:

....."Sono contento della prestazione degli avanti, non era facile sfidare un Canada che non contestava le rimesse laterali e, come ci aspettavamo, una gestione particolare della mischia ordinata”.....

Va beh se vogliamo vivere in Cloud Cuckoo Land.....

O De Carli tu che sei de Roma... Ma vattene affan..............

bep68
Messaggi: 1280
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da bep68 » 28 set 2015, 10:57

jpr williams ha scritto:Vedi, quando gli errori colpiscono gli altri siamo sempre pronti a sorridere, quando colpiscono noi è un complotto :shock:

la discussione era nata su Scozia - Giappone...io son veneto, mi piacciono le gonne e anche il sushi, però..
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

gangaibc
Messaggi: 217
Iscritto il: 10 set 2007, 10:23
Località: Torino
Contatta:

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da gangaibc » 28 set 2015, 11:36

Garryowen ha scritto:...e comunque per pensare seriamente al passaggio del turno dovevi fare 5 punti con il Canada...
.... e magari uno (o 4) con la Francia? Perché io continuo a pensare che se li metti in crisi, se gli fai capire che hanno debolezze, si richiuduno nel guscio di escargot, e giocano male. Lì puoi fare il colpaccio (che credo fosse un po' quello che [si aspettavano] speravano tutti....

Comunque, risultato minimo a questo punto sarebbe dovuto essere 6 punti con mete all'attivo, e pronti alla pugna con il tagliaerba per falciare qualche trifoglio. E un po' di [paura] rispetto da parte loro, non solo sulla carta del 6N, l'avremmo avuto.

E poi cambiare gioco al volo, ma è possibile che si è accorto il figlio dei vicini (11 anni) che era uno schema ripetuto e che l'Italia non adottava contromisure? Mi ha detto: ma non possono farlo. Vero? E io: si, possono. E lui: ma perché allora non cambiamo schema?

Per la cronaca, il pupo ha cominciato da poco, ha un passaggio teso che gli viene naturale e una visione da apertura, e gli piace pure il gioco: coltiva, ragazzo, non fosse per la pallatonda..... (è bravo pure lì, piedi buoni)
Il Bambino Ciccione

jaco
Messaggi: 6693
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da jaco » 28 set 2015, 11:40

Garryowen ha scritto:Per me, no.
Parisse al 70% non lo butterei in campo, assolutamente. Ed è probabile che domenica sarà al 70%, visto che - credo - riprenderà il lavoro con gli altri solo domani.
Ma al 70% di cosa, esattamente:
a) della condizione atletica: assolutamente sì, perchè un Parisse al 70% della sua condizione è comunque molto meglio di qualsiasi altro 8 schierabile e sappiamo l'impatto psicologico che può dare
b) al 70% del recupero fisico: allora no, schierare un giocatore in non perfette condizioni non è il caso... certo poi, magari, dipende dall'andamento della partita, lo schieri, se le cose vanno rimane, se l'Irlanda è già bene avanti a fine primo tempo lo togli...
Garryowen ha scritto: (perché "vincere con l'Irlanda" e "qualificarsi" sono comunque due cose diverse).
Vero, però io sarei più contento di tornare a casa senza qualificazione ai quarti battendo l'Irlanda, piuttosto che essere eliminati prendenone 40...

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da Garryowen » 28 set 2015, 12:00

...dalla Romania?
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da Garryowen » 28 set 2015, 12:44

Comunque so di darvi una gran bella notizia informandovi del nuovo superamento della Georgia da parte dell'Italia!
Adesso nel ranking siamo quattordicesimi.
L'enclave georgiana sarà a lutto....fino al prossimo aggiornamento... :-]

Comunque, a parte gli scherzi, il Galles è balzato al secondo posto
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

ForrestGump
Messaggi: 2715
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da ForrestGump » 28 set 2015, 12:45

Giandolmen ha scritto:
ForrestGump ha scritto: Mi permetto, come doublegauss, di esprimere il mio dissenso con chi sostiene che il Canada ci ha ridicolizzato.
Se ci ridicolizzava vinceva lui 40 a 20, non perdeva contro una squadra che ha giocato in infradito.
Davvero pensi che abbiamo giocato in infradito?

Giandolmen
Giocare in infradito = giocare male, non giocare a mezzo servizio.
In quel senso si, abbiamo giocato come se avessimo gli infradito anzichè gli scarpini.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21224
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da jpr williams » 28 set 2015, 13:06

Garryowen ha scritto:Comunque, a parte gli scherzi, il Galles è balzato al secondo posto
Immagine
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

ForrestGump
Messaggi: 2715
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da ForrestGump » 28 set 2015, 13:13

JosephK. ha scritto:Forrest, io sono il primo ad aver difeso Garcia e lo ritengo un buon giocatore. Penso che Garcia e Benvenuti visti a Torino valevano tranquillamente il mondiale e ieri potevano dare tantissimo. Il problema è che Garcia e Benvenuti erano palesemente degli altri giocatori, diciamo che erano al 60% Garcia e al 40-50% BEnvenuti? Possiamo permetterci di tenerli in campo in queste condizioni? La risposta è no, punto. Non hai altri centri? Metti Venditti 13, convochi Ragusi e lo provi a centro, metti Palazzani centro, se non vuoi rischiare Bacchin e Campaganro per tenerli per altre partite.
La questione è: se andiamo a cercare falli + avanzamento + mete da fasi statiche o punti da piazzati, se non abbiamo minimamente un gioco tattico al piede o un gioco alla mano ragionato e memorizzato stile Giappone te in campo devi avere dei mastini al 100% di condizione che almeno placchino, salgano, corrano. Non puoi giocare con un 10 ragioniere e una cerniera di centri palesemente fuori condizione. Abbiamo avuto sfiga con gli infortuni, ci sta, ma devi saper valutare le situazioni e trovare, velocemente rimedi.

Si tratta della stessa cosa di un coach che dice "sapevamo che non contendevano in touche" e comunque siamo andati a fare o stesso gioco in touche per 50 minuti. Ghira, Geld, Furno, le cose le vedono, immagino, quanto ci vuole a capire le situazioni e ad adattarsi?

Io dico: se non giochiamo almeno si faccia come la Georgia o la NAmibia. Dentro rognosi su ogni palla, placcare. Ma io non credo nemmeno che non abbiano la voglia e la testa di farlo, penso che ci abbiano anche provato, è che a parte pochissimi giocatori (uno, Gori, un altro Mauro, un altro Minto) la gente in campo era spaurita, con il mento basso dopo 10 minuti, col terrore di perdere. In campo servono capitani come quello canadese che va a consolare il loro 13 che su punizione non trova la touche mentre urla "f***". Avete visto reciproco sostegno in campo, avete visto chi passa a scuoterli, a incoraggiare, a dare una direzione? Io ho visto farlo solo a Gori.
A questo punto vorrei capire - ma non da te, ovviamente - cosa fa cambiare un giocatore così tanto in così poco tempo. Perchè qua scuse di carichi di lavoro non esistono.
E' stato Brunel a scegliere di tenerli in campo, ha sbagliato? Secondo me a metà: al suo posto avrei sostituito Benvenuti, Garcia non lo so, forse no. Col senno di poi, peorosso ha segnato. Forse era una meta facile, ma lui l'ha fatta, mentre nessuno ci da la certezza che il Bacchin di turno sarebbe stato altrettanto bravo.
Sulla difesa statica (tanto per usare un eufemismo) ho una mia teoria. Spie a parte, se si sale si sale tutti assieme, altrimenti basta un Van Der Merwe qualsiasi per farti vedere i sorci verdi. Non ho mai giocato, ma immagino che ci sia uno che detta i tempi, di questa salita. E se questo non performa come dovrebbe? Ricordo un TM contro il JPN dove la difesa italica si muoveva seguendo Bocchino, allora apertura: ci furono dei momenti abbastanza faticosi, da digerire...
Fuor di metafora, in una squadra di rugby tutti gli automatismi che ne fanno una squadra devono funzionare alla perfezione, soprattutto a livello difensivo. Sabato questo non c'era - palesemente - ma non saprei dirti se era un problema di automatismi o giocatori.
Questo per dire ancora una volta che non me la sento di buttare la croce addosso ai giocatori, perchè sempre di più ho l'impressione che siano delle "vittime" mandate allo sbaraglio a inseguire obiettivi francamente irragionevoli.
Quando sento certe dichiarazioni da parte di giocatori importantissimi - Ghiraldini il primo che mi viene in mente - mi sembra evidente che pensano tutt'altro rispetto a quello che dicono, e allora perchè lo dicono? Bè, arrivateci da soli...
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da JosephK. » 28 set 2015, 13:28

Per me Garcia e Benvenuti non hanno recuperato appieno ed erano in campo al 50-60%. Solo che al mondiale questo non basta. Non è la prima volta che mandiamo in campo gente non in condizione di essere lì. Qua lo staff non può non avere responsabilità.
Sulla meta, a meno di fare in avanti, era un pallone da schiacciare, non mi pareva così difficile lato Garcia, più difficile era evitare l'intercetto e fare il passaggio coi tempi giusti.
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

ForrestGump
Messaggi: 2715
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da ForrestGump » 28 set 2015, 13:38

Rispondo adesso a jpr, perchè, amico mio, hai detto frasi che mi sono suonate strane, perlomeno sulla bocca di uno come te che il rugby lo sa e lo capisce.

Dici che dovremmo confrontarci con Georgia, Romania ecc. perchè "ormai questo è il nostro livello". Scusa, quando mai è stato superiore? Il picco - casuale - che ci ha fatto battere Francia e Irlanda al 6N c'è stato ed ha fatto piacere a tutti, me in primis, ma resta un episodio. Tu per primo mi insegni che il rugby non è uno sport fondato sugli episodi, ma sulla continuità, la pazienza e la costanza. Il problema è che, essendo quello il nostro livello da tempo immemore, c'è stato un momento in cui ci siamo illusi di valere di più, e una Scozia suicida che si fa intercettare 3 volte in 20 minuti o giù di lì ha rafforzato questa nostra illusione.
Mi ci tiro dentro anch'io, perchè anche per me il carattere illusorio di tale pensiero non è stato chiaro fin dall'inizio.

E poi, cosa si costruisce su una vittoria brutta come quella sul Canada? Esattamente quello che si costruisce su ogni brutta vittoria, ovvero un po' di morale, un po' di autocoscienza e pure un po' di fiducia nei propri mezzi. Sul sito della RWC segnalavano che solo la Francia vs AB di non mi ricordo che anno ha saputo vincere rimontando un passivo superiore (13 - 0).
Noi siamo risaliti da un 10 - 0, cosa che l'Italia non fa mai, perchè appena siamo sotto di 4 ci sciogliamo. L'abbiamo fatto difendendo male, senza innescare la maul (perchè siamo stati polli, colpa nostra, ma intanto...) e con una formazione un po' "emergenzievole", priva di pedine importanti come Parisse e Morisi, per non dire di Masi. OK che una squadra dovrebbe garantire dei rimpiazzi all'altezza, ma - tanto per stare al nostro livello - prova a far giocare la Georgia senza Gorgodze o il JPN senza Goromaru. O forse basta anche la Scozia senza Laidlaw...

Cerco di fare un paragone con la prima vittoria sulla Francia che ottenemmo al 6N, e spero di non fare confusione. Allora vincemmo perchè:
- Masi becca un buco incredibile e segna una meta inaspettata, sicuramente non costruita
- Il drop dell'ultimo secondo ci entra
- Sui BD loro arrivano molli come ricotte e noi siamo cattivi come Mefistofele con l'ulcera
OK, ricavo l'indicazione che...boh? Devo regalare un cornetto a Masi? Assumo uno stregone voodoo per far venire la diarrea agli avanti avversari?
Scherzi a parte, una vittoria simile mi dice poco o niente su come sono messo e come posso progredire.

Sabato abbiamo vinto nonostante:
- La maul assente ingiustificata
- Salite difensive inesistenti
- Schemi d'attacco lenti e ripetitivi
Sarai d'accordo che indicazioni ne hai quante ne vuoi...
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

ForrestGump
Messaggi: 2715
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da ForrestGump » 28 set 2015, 13:44

JosephK. ha scritto:Per me Garcia e Benvenuti non hanno recuperato appieno ed erano in campo al 50-60%... Non è la prima volta che mandiamo in campo gente non in condizione di essere lì. Qua lo staff non può non avere responsabilità...
D'accordo con te, lo staff non può non essere chiamato in causa. A mio avviso perchè, se pure non te la senti di buttare dentro Bacchin dall'inizio, quando vedi lo scempio che sta facendo soprattutto Benvenuti, restare inerme è un rischio enorme. Se Tommy avesse lisciato un placcaggio decisivo, adesso canteremmo tutt'altra canzone...
JosephK. ha scritto:...Sulla meta, a meno di fare in avanti, era un pallone da schiacciare, non mi pareva così difficile lato Garcia, più difficile era evitare l'intercetto e fare il passaggio coi tempi giusti.
Neanche a me sembrava difficile, ma sappiamo bene come certe cose facili diventino difficili sotto stress. E magari essere sotto di 2 contro la cenerentola del gruppo un po' di stress te lo mette...
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

JosephK.
Messaggi: 10119
Iscritto il: 28 ago 2007, 18:19

Re: Italia v Canada RWC 2015

Messaggio da JosephK. » 28 set 2015, 13:48

Voglio aggiungere a scanso di equivoci che sono uno dei pro-Garcia. Che è uno di quelli che l'intensità ce la mette sempre, pur nei limiti che ha eh.
"Volevo che tu imparassi una cosa: volevo che tu vedessi che cosa è il vero coraggio, tu che credi che sia rappresentato da un uomo col fucile in mano. Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa accada. E' raro vincere in questi casi, ma qualche volta succede" (Il Buio oltre la siepe).

Metti una sera con gli amici del bar e capisci quanto è importante... la cultura del rugby.

Entrare al bar per condividere, non per dividere (Il sommo Beppone).

Nex time... Good Game... Nice try... Seh seh avemo capito...

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”