Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da mondOvALE » 29 feb 2016, 16:01

Non so chi sarà il Presidente Federale entrante ma sogno un uomo che, quando gli toccherà dare un riconoscimento alla carriera ad un monumento del rugby che lascia, lo faccia senza cercarsi con la lingua pezzi di porchetta incastrata fra i denti e non porga il premio come se fosse dello sterco fumante.
Sogno un Uomo che magari umanamente sbagli ma che lo faccia senza bearsene, perchè è da tutti sbagliare ma c'è modo e modo di farlo. Vorrei che facesse le cose con Amore. Amore non inteso come presidente del comitato siciliano ma come sentimento. Se si ama qualcosa o qualcuno, si fa di tutto per riverirlo, non per screditarlo. Si fa il possibile e l'impossibile per proteggerlo e per mostrarlo migliore di ciò che magari è, non per ridicolizzarlo.
Quando si è il numero UNO occorrerebbe esser consapevoli di portarsi in giro un fardello pesantissimo di responsabilità, di propositività e di immagine. E son tre cose a cui nessun numero UNO, se ha avuto la pretesa di diventare tale, può rinunciare.
L'immagine della sbrigativa premiazione a ciò che per LUI è l'ennesimo senatore rompico***oni che molla la baracca è stata un'immagine disgustosa e che Mauro non meritava. Lo dico perchè, al di là dell'ovale in radica, quel momento è stato per me un ulteriore sgarbo al ragazzo e non una celebrazione. E lo dico perchè, seppur sia un aneddoto per molti senza peso, è invece l'archetipo di come il numero UNO interpreta i rapporti umani, le public relations, i modelli etici ed estetici di sport e, ne son certo, anche di vita.
Ha fatto quel gesto senza Amore perchè non è capace di Amare. E noi, di un uomo che magari sbagli come tutti ma lo faccia con Amore, c'è bisogno come il pane. E son sicuro che, amando, poi si sbaglierebbe anche meno, perchè l'Amore può portarti a sbagliare ma se vuoi tenerlo ti costringe con umiltà a rimediare.

sandrobandito

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da sandrobandito » 29 feb 2016, 16:10

Ecco un uomo che ha interpretato i miei sentimenti con le parole che non ho, altro che supereroi. Sono commosso...
Amen fratello.

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da mondOvALE » 29 feb 2016, 18:23

sandrobandito ha scritto:Ecco un uomo che ha interpretato i miei sentimenti con le parole che non ho, altro che supereroi. Sono commosso...
Amen fratello.
Troppo buono. Pur con qualche strafalcione grammaticale e di forma, mi è venuto tutto dal cuore perchè ho la sfiga di ragionare prima con quello che con il cervello. Sto invecchiando e come tutti i barbogi mi attacco alle stupidaggini. Sono infatti passate 48 ore ma non ho ancora smaltito la nausea per una scenetta certamente peggiore della partita seguente, che è stata semplicemente l'ennesima disincantata speranza esaurita per non aver voluto vedere ciò che invece E', e cioè che il gioco della palla ovale sappiamo impararlo ma non l'abbiamo "dentro", esattamente come irlandesi, gallesi e scozzesi non han dentro quello della palla tonda. La strada per (se non altro) migliorarsi sarebbe lunga ed impervia, ma il dramma è che non abbiamo chi ce la mostra e dovrebbe farlo. E che non può lamentarsi se i soliti cattivoni lo associano beceramente al Fernet quando poi arrivi col prosciutto tra i denti in un momento in cui hai puntate le tivù di mezzo mondo, 70.000 che ti guardano in un maxischermo ed un plotone di fotografi pronti ad immortalare un momento che per chi ha Amore è importante. Per chi non ce l'ha... cosa vuoi mai... E' solo una scocciatura.
Forse sono io lo s*****o. Forse la scaletta di giornata non prevedeva premiazione e partita ma il contrario, scombinandogli quindi le tempistiche post-pranzo. Cibo...caffè...amaro...partita e...rottura di balle del Mauro. Invece i burloni dell'organizzazione gli han fatto un tiro mancino ed ora noi stron*i dei forum lo sputtaniamo... Non c'è più rispetto.

VANZANDT
Messaggi: 2806
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da VANZANDT » 29 feb 2016, 18:39

secondo me o'shea se non è tutto mona :-] ci ripensa e fa retromarcia sull'accordo con la FIR .... non si capisce come un professionista di livello in un punto alto della sua carriera possa infilarsi in una simile palude quale il è il rugby italiano a meno che non lo riempiano di soldi ma credo possa guadagnare bene anche nei club .... spero ritorni Kirwan che non risolverà niente ma almeno è uno che le cose le dice senza farsi problemi inoltre sa lavorare bene con i giovani ........ per il resto concordo con chi dice che (con delle possibili sorprese) nella sostanza Ben e anti Ben sono al 90% la stessa cosa perpetuano il sistema che è quello che andrebbe smantellato

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da Garryowen » 29 feb 2016, 18:49

mondOvALE ha scritto:Non so chi sarà il Presidente Federale entrante ma sogno un uomo che...
Belle parole, MondOvALE, però è poesia, mentre qui c'è da fare della legna e da spalare il letame.
Sono talmente d'accordo con te, che lo spirito che anima le tue parole cerco di applicarlo nella vita di tutti i giorni, ma ho la fortuna di non vivere in mezzo agli squali.
Per me, come giustamente ha detto Giovanelli in trasmissione, era già uno scandalo che Bergamasco non fosse sceso in campo dal primo minuto e con tutti gli onori nella sua ultima partita. La chiusura nei suoi confronti, per me, era tale che nella preparazione estiva ha dovuto essere una spanna sopra tutti gli altri, per essere chiamato ai mondiali. Non ho visto la cerimonia che hai descritto (però mi hanno riferito che Mauro era comunque commosso...)

Un presidente-poeta, paladino dell'Amore in federazione, anzi, in campagna elettorale se lo magnano vivo. Se sopravvive se lo magna il CONI e se sopravvive ancora se lo magna definitivamente il board di World Rugby.

(occhio, però, con le parole - C'è chi le strumentalizza e poi le usa a sproposito - Ci siamo appena lasciati alle spalle il Partito dell'Amore guidato dal re delle "pubbliche relazioni"... ;-) )
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da mondOvALE » 29 feb 2016, 19:04

Garryowen ha scritto:
mondOvALE ha scritto:Non so chi sarà il Presidente Federale entrante ma sogno un uomo che...
Belle parole, MondOvALE, però è poesia, mentre qui c'è da fare della legna e da spalare il letame.
Sono talmente d'accordo con te, che lo spirito che anima le tue parole cerco di applicarlo nella vita di tutti i giorni, ma ho la fortuna di non vivere in mezzo agli squali.
Per me, come giustamente ha detto Giovanelli in trasmissione, era già uno scandalo che Bergamasco non fosse sceso in campo dal primo minuto e con tutti gli onori nella sua ultima partita. La chiusura nei suoi confronti, per me, era tale che nella preparazione estiva ha dovuto essere una spanna sopra tutti gli altri, per essere chiamato ai mondiali. Non ho visto la cerimonia che hai descritto (però mi hanno riferito che Mauro era comunque commosso...)

Un presidente-poeta, paladino dell'Amore in federazione, anzi, in campagna elettorale se lo magnano vivo. Se sopravvive se lo magna il CONI e se sopravvive ancora se lo magna definitivamente il board di World Rugby.

(occhio, però, con le parole - C'è chi le strumentalizza e poi le usa a sproposito - Ci siamo appena lasciati alle spalle il Partito dell'Amore guidato dal re delle "pubbliche relazioni"... ;-) )
Ahahah! Garry, sei una persona troppo intelligente per non aver compreso il vero senso della mia romantica riflessione.
Hai ragione che non basta la poesia ma il fatto che non basti non significa che non serva. Vorrei certamente una persona con tante idee, spalle larghe, grossi maroni ma anche molto amore per ciò che fa, per il ruolo che ricopre e per ciò che rappresenta. E so che se ci fosse, avrei (e di conseguenza avrebbe) anche rispetto.
Di sicuro non mi basterebbe un Presidente che, davanti a tutti, tra sorrisi, abbracci, strette di mano e pacche sulle spalle, prendesse in mano il microfono e ringraziasse pubblicamente Mauro magari facendo il giro di campo applaudendolo. Non mi basterebbe...perchè vorrei che, al di là di questi convenevoli, c'è un Sistema-Rugby da portare avanti e far crescere. Ma certo che se uno non sa fare nè l'uno nè l'altro, prima della disperazione mi faccio bastare anche una cerimonietta decente e quasi strappalacrime. Insomma, so che, stante le cose, un'anatra all'arancia non potrò pretenderla, ma almeno l'arancia, giusto per non andare a letto all'asciutto, sì.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da jpr williams » 1 mar 2016, 15:15

Non ho capito la faccenda della porchetta.
Sarà mica venuto col panino in mano? :shock:
Io non ho visto la scena e la tua descrizione mi ha lasciato sbalordito.
Cioè, si è presentato col panino, masticando,ha stretto la mano a Mauro (magari la mano era pure unta), gli ha ammollato una targa e se n'è andato senza aprire bocca?
Non ci posso credere, se ha fatto questo è un idiota e anche autolesionista. C'è qualche filmato della scena? Mi sembra una cosa da non credere. :shock:

Comunque il mio di presidente deve essere soprattutto uno capace e senza conflitti di interesse che facciano pensare che vuole favorire qualcuno (e non mi interessa di dov'è il qualcuno). E l'amore deve soprattutto dimostrarlo nel fare le cose con cura, attenzione ed efficacia. Poi mi andrebbe benissimo che non comparisse mai in pubblico per l'intera durata del mandato. Io le premiazioni le farei fare dal tecnico della nazionale o dal capitano. I presidenti preferisco lavorino anzichè comparire.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da mondOvALE » 1 mar 2016, 15:52

jpr, a te come ai tanti che si son persi la premiazione a Mauro Bergamasco (e che quindi non possono capire il mio sfogo), riassumo brevissimamente il fatto.
Dallo studio di D-Max si collegano con l'Olimpico ancora semivuoto pur mancando 15 minuti all'inizio del match (si sa che i romani stanno al Peroni Village fino all'ultimo secondo possibile) perchè c'è in scaletta la premiazione a Mauro (impossibile farla tra i due tempi con lo stadio pieno e l'attenzione al massimo?). Si avvicina uno scoglionato Gavazzi con un bell'Ovale credo in radica e per tutto il tempo del collegamento (qualche minuto) continua palesemente a passarsi la lingua tra i denti per un evidente fastidio. Smette giusto nel secondo della consegna del premio, bofonchia qualcosa di retorico al ragazzo abbozzando un mezzo sorriso e poi lo lascia da solo col suo oggetto nella manona destra, un microfono nella sinistra e tutta l'emozione del caso. Tutto ciò senza che il presidente spiccicasse una doverosa, pubblica parola di complimento e ringraziamento (nè in tv nè all'altoparlante) giusto per espletare i convenevoli di circostanza. Non pretendevo che fossero parole sentite e sincere... Ma insomma... Quei minuti di smorfie e quell'atteggiamento da "metoccafastosforzoperchipoi...", mi ha davvero, una volta di più e direi definitivamente, fatto capire la miseria umana che alberga in quell'uomo. Miseria a cui sarei pronto, seppur malvolentieri, a passar sopra se il nostro sistema-rugby volasse...

sandrobandito

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da sandrobandito » 1 mar 2016, 18:30

Non ho visto i preamboli alla partita, perchè finchè non è cominciata tenevo d'occhio quelle su rugbyeurope.tv, però ho trovato questo circa il misfatto in questione: https://www.youtube.com/watch?v=3a0B8EQCb2E
A me, più che impegnato a stanare qualcosa tra i denti, sembrava leccarsi i baffi con gli occhi a palla. :twisted:

Avatar utente
mondOvALE
Messaggi: 1260
Iscritto il: 6 mag 2015, 18:51
Località: Brescia, 150 km più a ovest del cuore del Galles d'Italia...

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da mondOvALE » 1 mar 2016, 19:22

sandrobandito ha scritto:Non ho visto i preamboli alla partita, perchè finchè non è cominciata tenevo d'occhio quelle su rugbyeurope.tv, però ho trovato questo circa il misfatto in questione: https://www.youtube.com/watch?v=3a0B8EQCb2E
A me, più che impegnato a stanare qualcosa tra i denti, sembrava leccarsi i baffi con gli occhi a palla. :twisted:
Peccato manchi proprio la fase antecedente in cui anche la sua salivazione era palesemente sottozero. Cosa che fisiologicamente capita al cospetto di un Grande Uomo (come lo è Mauro). E considerando coloro di cui si circonda, non dev'essere cosa ricorrente.

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da Garryowen » 1 mar 2016, 20:42

mondOvALE, certo che il Gavazzone ti sta proprio simpatico, eh? :-]
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da tonione » 1 mar 2016, 22:57

emergono con una certa forza due intenti: uno moderno e uno reazionario. il moderno prevede il controllo a blocchi e il centro unico di controllo. quello reazionario prevede una reazione a questa visione, e lo fa proponendo un ritorno al passato, alla forza dei singoli gruppi e al decentramento.
Gavazzi è il moderno e il gruppo Innocenti- se si può definire così- è la reazione.

non c'è altro. concentriamoci su quello che abbiamo. due differenti ricette.

e ricordatevi che nessuno prenderà debolezza o minor valore in virtù del solo disprezzo che gli è dato. e sopra ogni cosa: attenzione ai lupi travestiti da agnelli ma anche alle scoregge travestite da invitanti calici.

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da GiorgioXT » 1 mar 2016, 23:52

La suddivisione è giusta , ma l'analisi è capovolta .
Gavazzi è la continuità con Dondi, spinta ancor di più sul crinale padronal-centralista ed autoreferenziale , di moderno non c'è proprio nulla, anzi, siamo piuttosto alla cooptazione ed obbedienza tipica dei regimi autoritari del secolo scorso.

Chi si opponeva la volta scorsa aveva una impostazione ed un programma del tutto diverso , dove il primo punto era proprio il coinvolgimento di tutto il movimento per mezzo dei "stati generali" .

Quando verrà presentato il programma alternativo (penso fra non molto) si potrà valutare. Quello di Gavazzi e della attuale dirigenza lo conosciamo già.

tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da tonione » 2 mar 2016, 0:29

gli Stati Generali ci sono già. sono anche in questo luogo. moderno e reazionario, dove andiamo?

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 18917
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Ricetta:Nuovo Rugby Italiano

Messaggio da jpr williams » 2 mar 2016, 11:37

Boh, ho visto il filmato "incriminato" e non ci ho colto nulla di speciale nè in negativo, nè in positivo. Uguale a mille altre premiazioni, se vogliamo con il pregio (dipende dai gusti: io preferisco così) dell'evitamento di sproloqui inutili e sicuramente non sentiti.
Poi è chiaro che se uno ti sta sulle palle trovi da ridire su qualunque cosa faccia: per dire, a me sta sui santissimi Gasparri e trovo disdicevole persino il modo in cui respira.
Quanto alla differenza fra le due cricche confesso di non vederne; i casi sono tre: o sono orbo io (può darsi), o nessuno è in grado di esplicitarla (può darsi), o non c'è alcuna differnza (può darsi). La questione accentramento-decentramento mi sembra così generica e aria fritta da farmi venire in mente la mitica cassetta "Diventa leghista con l'ipnosi", centralismo, federalismo, centralismo



Per ora l'unica differenza che vedo è che uno è Gavazzi e l'altro non è Gavazzi. Un gran dibattito, non c'è che dire. :?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Gavazzi VATTENE!!!

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”