Il nuovo allenatore della nazionale

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

profetacciato
Messaggi: 1744
Iscritto il: 2 lug 2007, 11:03

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da profetacciato » 16 dic 2019, 16:32

Garry ha scritto:
14 dic 2019, 15:45
marte_ ha scritto:
14 dic 2019, 13:30
Ma scusate lo staff per il 6N è confermato questo? Smith, De Carli, Goosen? Mi sembra un po' risicato.
E anche l'assenza di voci per Ct e staff è un po' inquietante. Cioè si è passati dagli annunci di un Ct di peso spendendo tanti soldi e un forte interesse per McLeod allo staff ridotto all'osso?
Ottimo spunto.
Se ci vado faccio questa domanda.
per me l'unica spiegazione è che l'head coach individuato si libera a giugno, altrimenti non si spiega. mi auguro anche un massiccio rinnovamento e rafforzamento dello staff tecnico
Propongo l'introduzione dell'arbitro di mischia ordinata.

PierreLaBuscagne
Messaggi: 16
Iscritto il: 2 dic 2019, 15:31
Località: Modderfontein

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da PierreLaBuscagne » 16 dic 2019, 16:36

fermi tutti. Per anni e anni ci siamo lamentati come gli allenatori stranieri non fossero in sintonia con la mentalità italiana. Howley pare invece avere di per sè quelle competenze che gli permetterebbero un veloce ambientamento. Un talento del genere non va lasciato sfuggire

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 22873
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da jpr williams » 16 dic 2019, 16:37

Io spero che Frengo faccia così bene da meritarsi la conferma come head coach ed in tal modo si possano risparmiare un bel pò di soldi da usare altrimenti.
A meno che non arrivi Hansen, ma non credo avverrà...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Consulente
Messaggi: 1643
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Consulente » 16 dic 2019, 17:09

PierreLaBuscagne ha scritto:
16 dic 2019, 16:36
fermi tutti. Per anni e anni ci siamo lamentati come gli allenatori stranieri non fossero in sintonia con la mentalità italiana. Howley pare invece avere di per sè quelle competenze che gli permetterebbero un veloce ambientamento. Un talento del genere non va lasciato sfuggire
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

GrazieMunari
Messaggi: 959
Iscritto il: 29 nov 2018, 8:24

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da GrazieMunari » 17 dic 2019, 1:08

PierreLaBuscagne ha scritto:
16 dic 2019, 16:36
fermi tutti. Per anni e anni ci siamo lamentati come gli allenatori stranieri non fossero in sintonia con la mentalità italiana. Howley pare invece avere di per sè quelle competenze che gli permetterebbero un veloce ambientamento. Un talento del genere non va lasciato sfuggire
Commento dell'anno :rotfl:

Thed
Messaggi: 536
Iscritto il: 9 gen 2003, 0:00

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Thed » 17 dic 2019, 9:40

jpr williams ha scritto:
16 dic 2019, 16:37
Io spero che Frengo faccia così bene da meritarsi la conferma come head coach ed in tal modo si possano risparmiare un bel pò di soldi da usare altrimenti.
A meno che non arrivi Hansen, ma non credo avverrà...
Me lo auguro anch’io faccia bene o che rimanga in assenza di alternative “superiori” ma se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?

A margine di sta cosa io vedrei meglio un cambio di staff nello specifico di chi allena gli avanti, inspiegabilmente unica pietra miliare nonostante i cambi di allenatore... O non conta niente e allora va cambiato oppure conta ed è responsabile come gli altri dei risultati quindi va cambiato

Garry
Messaggi: 12064
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Garry » 17 dic 2019, 10:25

Thed ha scritto:
17 dic 2019, 9:40
...se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?
Dipende. Se trovasse soluzioni originali, tipo, non so, Canna titolare o cose del genere, il merito sarebbe certamente suo
"Come in tutti i momenti di emergenza, vera o simulata, si vedranno nuovamente gli ignoranti calunniare i filosofi e le canaglie cercare di trarre profitto dalle sciagure che esse stesse hanno provocato. Tutto questo è già avvenuto e continuerà a avvenire, ma coloro che testimoniano per la verità non cesseranno di farlo, perché nessuno può testimoniare per il testimone"
Giorgio Agamben - Maggio 2020

Thed
Messaggi: 536
Iscritto il: 9 gen 2003, 0:00

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Thed » 17 dic 2019, 12:02

Vero, hai ragione, ho pensato più a situazioni di gioco che a cambi, spostamenti di ruolo o convocazioni

speartakle
Messaggi: 4189
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da speartakle » 17 dic 2019, 12:04

Garry ha scritto:
17 dic 2019, 10:25
Thed ha scritto:
17 dic 2019, 9:40
...se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?
Dipende. Se trovasse soluzioni originali, tipo, non so, Canna titolare o cose del genere, il merito sarebbe certamente suo
non centra con il punto, però ho la sensazione che Canna con Smith non avrà vita facile, anzi...

Garry
Messaggi: 12064
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Garry » 17 dic 2019, 12:09

Il gioco spero che non lo cambi, o almeno spero di non tornare ad un rugby “alla Mallet”, ma nemmeno quello che faceva con il suo Treviso, perché non abbiamo una mischia così dominante. Il gioco che faceva Smith con i Cheetahs invece non mi dispiaceva e non mi sembra che si discosti molto da quello di COS
"Come in tutti i momenti di emergenza, vera o simulata, si vedranno nuovamente gli ignoranti calunniare i filosofi e le canaglie cercare di trarre profitto dalle sciagure che esse stesse hanno provocato. Tutto questo è già avvenuto e continuerà a avvenire, ma coloro che testimoniano per la verità non cesseranno di farlo, perché nessuno può testimoniare per il testimone"
Giorgio Agamben - Maggio 2020

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 22873
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da jpr williams » 17 dic 2019, 13:50

Thed ha scritto:
17 dic 2019, 9:40
Me lo auguro anch’io faccia bene o che rimanga in assenza di alternative “superiori” ma se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?
Se questo accadesse i casi potrebbero essere, per me, solo due: o O'Sé come CT non era bravo (non mi pronuncio su altre sue capacità di cui qui si è a lungo discettato, parlo solo della capacità di mettere in campo una squadra, preparare una partita e "condurla" in campo), oppure portava sfiga perchè se vinciamo appena se ne va non riesco ad immaginare altre ipotesi.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garry
Messaggi: 12064
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Garry » 17 dic 2019, 15:09

speartakle ha scritto:
17 dic 2019, 12:04
Garry ha scritto:
17 dic 2019, 10:25
Thed ha scritto:
17 dic 2019, 9:40
...se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?
Dipende. Se trovasse soluzioni originali, tipo, non so, Canna titolare o cose del genere, il merito sarebbe certamente suo
non centra con il punto, però ho la sensazione che Canna con Smith non avrà vita facile, anzi...
Aspetta che cresca qualche giovane delle ultime generazioni e poi temo che Canna non avrà vita facile con nessuno. L'età per i "cambiamenti" l'ha già passata
"Come in tutti i momenti di emergenza, vera o simulata, si vedranno nuovamente gli ignoranti calunniare i filosofi e le canaglie cercare di trarre profitto dalle sciagure che esse stesse hanno provocato. Tutto questo è già avvenuto e continuerà a avvenire, ma coloro che testimoniano per la verità non cesseranno di farlo, perché nessuno può testimoniare per il testimone"
Giorgio Agamben - Maggio 2020

Consulente
Messaggi: 1643
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da Consulente » 17 dic 2019, 15:31

jpr williams ha scritto:
17 dic 2019, 13:50
Thed ha scritto:
17 dic 2019, 9:40
Me lo auguro anch’io faccia bene o che rimanga in assenza di alternative “superiori” ma se la conferma fosse legata al far bene a breve, anche nella più fantasiosa delle ipotesi ovvero un 6N con un paio di vittorie, di chi sarebbe il merito? Suo in un raduno o di anni di COS?
Se questo accadesse i casi potrebbero essere, per me, solo due: o O'Sé come CT non era bravo (non mi pronuncio su altre sue capacità di cui qui si è a lungo discettato, parlo solo della capacità di mettere in campo una squadra, preparare una partita e "condurla" in campo), oppure portava sfiga perchè se vinciamo appena se ne va non riesco ad immaginare altre ipotesi.
Ma "bene" cosa sarebbe? Vincere con la Scozia? Vincere 2 partite? Chiedo, non ho una idea precisa.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 22873
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da jpr williams » 17 dic 2019, 15:35

Io mi accontenterei di non chiudere più a 0 punti come con O'Sé. Mi accontento di un punto di bonus e stop. Sarebbe un passo avanti rispetto al passato.
E di non perdere mai con imbarcate tipo trenta punti di gap o giù di lì.
Qualunque cosa venga in più è manna dal cielo.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 22873
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Il nuovo allenatore della nazionale

Messaggio da jpr williams » 17 dic 2019, 15:36

Insomma, 0 punti mi fa proprio male al cuore se non s'era capito.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”