Terza Franchigia

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Consulente
Messaggi: 1769
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Terza Franchigia

Messaggio da Consulente » 10 feb 2020, 22:32

Mentre guidavo tornando a casa Domenica, mi e' venuta in mente una considerazione.
In realta' in Italia, le squadre professionistiche non sono 2, sono 3.

Le Fiamme Oro sono, a tutti gli effetti, professionisti. Considerando che godono del finanziamento statale, che non esistono a scopo di lucro, che in molti altri sport I centri militari costituiscono il fulcro della pratica di alto livello, ma perche' non pensiamo a trasformarli in una franchigia di sviluppo seria per i giovani Italiani?
Conosco la storia della 7 academy e gli scazzi con la federazione, ma a voler guardare lontano, sarebbero una bella base su cui costruire. Certo bisogna iniettare un bel po' di soldi, ma meglio che partire da zero.
La squadra della polizia, poi, ha una ppeal di marketing tutto suo...

Soidog
Messaggi: 1409
Iscritto il: 6 feb 2017, 14:14

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Soidog » 10 feb 2020, 23:27

Consulente ha scritto:
10 feb 2020, 22:32
Mentre guidavo tornando a casa Domenica, mi e' venuta in mente una considerazione.
In realta' in Italia, le squadre professionistiche non sono 2, sono 3.

Le Fiamme Oro sono, a tutti gli effetti, professionisti. Considerando che godono del finanziamento statale, che non esistono a scopo di lucro, che in molti altri sport I centri militari costituiscono il fulcro della pratica di alto livello, ma perche' non pensiamo a trasformarli in una franchigia di sviluppo seria per i giovani Italiani?
Conosco la storia della 7 academy e gli scazzi con la federazione, ma a voler guardare lontano, sarebbero una bella base su cui costruire. Certo bisogna iniettare un bel po' di soldi, ma meglio che partire da zero.
La squadra della polizia, poi, ha una ppeal di marketing tutto suo...
Al momento non ci sono abbastanza giocatori al livello del Pro 14 per allestire una terza franchigia, non dimentichiamo che vanno ogni anno rifornite di giovani quelle che già esistono.
L'unico modo per metterla in condizione di operare potrebbe essere questo:
Mettere sotto contratto i giocatori rilasciati da Zebre e Benetton
Ingaggiare 10 stranieri potenzialmente equiparabili dal Top 12
Ingaggiare 15 eleggibili
Integrare questa rosa con giocatori del Top 12 non reclutati dalle due franchigie esistenti

Se tutto va bene ci vorranno 3-4 per poter provarci. E con un soggetto privato, perché le Fiamme Oro non possono diventare un paravento per una squadra di veri professionisti. Al massimo i loro giocatori potranno diventare permit players istituzionalizzati

Luqa-bis
Messaggi: 6212
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Luqa-bis » 11 feb 2020, 9:09

La struttura stessa della società Fiamme Oro impone qualche particolarità che , a mio avviso, rende difficile l'inquadramento come franchigia di ProX.

Si tratta di una società equiparabile ai gruppi sportivi delle altre discipline olimpiche (e non).
I giocatori che non sono afferenti al corpo della Polizia di Stato costituiscono un onere che esula dagli impegni sportivi della società.
Se si entra nel Pro14 i giocatori dovrebbero avere lo status professionistico ma se non militi i loro stipendi dovrebbero venire da fonti esterne, contributi FIR o di sponsor.

Certo il portare le FFOO fuori dal circuito domestico aiuterebbe a togliere le ormai croniche polemiche delle società "dilettantistiche".
Ma ripeto, gli stranieri e i non poliziotti o non accademici dovrebbero essere pagati da FIR o da sponosr esterni, non dal ministero.

profetacciato
Messaggi: 2025
Iscritto il: 2 lug 2007, 11:03

Re: Terza Franchigia

Messaggio da profetacciato » 11 feb 2020, 13:18

Consulente ha scritto:
10 feb 2020, 22:32
Mentre guidavo tornando a casa Domenica, mi e' venuta in mente una considerazione.
In realta' in Italia, le squadre professionistiche non sono 2, sono 3.

Le Fiamme Oro sono, a tutti gli effetti, professionisti. Considerando che godono del finanziamento statale, che non esistono a scopo di lucro, che in molti altri sport I centri militari costituiscono il fulcro della pratica di alto livello, ma perche' non pensiamo a trasformarli in una franchigia di sviluppo seria per i giovani Italiani?
Conosco la storia della 7 academy e gli scazzi con la federazione, ma a voler guardare lontano, sarebbero una bella base su cui costruire. Certo bisogna iniettare un bel po' di soldi, ma meglio che partire da zero.
La squadra della polizia, poi, ha una ppeal di marketing tutto suo...
lo dici come se una decisione del genere la si prendesse sul forum e non in Fir :-]
Io pure ci penso spesso alla terza franchigia che mi piacerebbe per due motivi: a) in qualche ruolo adesso o a breve manca spazio per i giovani emergenti. Alla lunga se a livello giovanile si lavora bene in alcuni ruoli (purtroppo non tutti ci sarà abbondanza) b) potrebbe portare il rugby Pro in zone al momento sfornite, tipo Roma
Ma sono d'accordo che la terza franchigia deve essere se non totalmente, almeno in gran parte a finanziamento privato. Quindi escluderei le Fiamme Oro, visto che già con le Zebre sono anni che vanno avanti i casini. Il problema è che di gente che vuole investire nel rugby italiano non ne vedo. A parte Banzato, forse

P.S. per tre franchigie servono circa 135 giocatori permit esclusi, dei quali secondo me almeno 95-100 azzurrabili. Eviterei di andare ancora dietro agli equiparati
Propongo l'introduzione dell'arbitro di mischia ordinata.

PierreLaBuscagne
Messaggi: 16
Iscritto il: 2 dic 2019, 15:31
Località: Modderfontein

Re: Terza Franchigia

Messaggio da PierreLaBuscagne » 11 feb 2020, 14:35

francamente l'idea di una franchigia professionista di proprietà del Ministero dell'Interno mi pare un abberrazione; non credo poi che la Celtic League rientri nei doveri istituzionali delle forze dell'ordine. Sarebbe come tornare ai gloriosi tempi delle Dinamo di ben altre epoche e contesti.
Ci manca solo una franchigia statale...già il fatto che ve ne sia una federale mi pare una forzatura.
Le franchigie dovrebbero essere private, solide dal punto di vista patrimoniale ed in grado di reggersi su gambe e risorse proprie.

Ettore73
Messaggi: 248
Iscritto il: 4 ott 2019, 20:39

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Ettore73 » 11 feb 2020, 14:36

Lascio agli esperti l'analisi dei pro e dei contro e la fattibilità economica, ma vorrei osservare che ogni anno le U20 propongono nuovi atleti che hanno necessità di sviluppare il proprio potenziale confrontandosi con realtà ad alto livello competitivo...l'Irlanda ed il Galles hanno 4 franchigie!
"Serve una barca più grande" (cit. film "Lo squalo")

Ettore73
Messaggi: 248
Iscritto il: 4 ott 2019, 20:39

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Ettore73 » 11 feb 2020, 14:38

Una franchigia a Napoli o a Catania sarebbe perfetta.
"Serve una barca più grande" (cit. film "Lo squalo")

Avatar utente
Adryfrentzen
Messaggi: 2475
Iscritto il: 31 gen 2018, 12:42
Località: Londra, UK

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Adryfrentzen » 11 feb 2020, 14:42

profetacciato ha scritto:
11 feb 2020, 13:18
P.S. per tre franchigie servono circa 135 giocatori permit esclusi, dei quali secondo me almeno 95-100 azzurrabili. Eviterei di andare ancora dietro agli equiparati
Sì, senza contare allenatori vari ed eventuali, preparatori, responsabili...

Avatar utente
marte_
Messaggi: 819
Iscritto il: 12 ott 2019, 12:31

Re: Terza Franchigia

Messaggio da marte_ » 11 feb 2020, 15:13

Partendo dal presupposto che per me è assolutamente impossibile (anche se di terza franchigia in futuro si potrà pensare)..
Va detto che nella prospettiva delle FFOO ha centro volte più senso una squadra in Pro14 che in Top12, che fornisca davvero gli atleti alla nazionale e che rappresenti la creme de la creme del rugby italiano per dare lustro all'arma. Quella di oggi ha molto poco senso anche se a noi fa comunque comodo (spesso hanno fatto da sponda alle Zebre)

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9905
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Terza Franchigia

Messaggio da giuseppone64 » 11 feb 2020, 16:33

Ettore73 ha scritto:
11 feb 2020, 14:38
Una franchigia a Napoli o a Catania sarebbe perfetta.
e chi ci facciamo giocare insigne?
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Garry
Messaggi: 14607
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Terza Franchigia

Messaggio da Garry » 11 feb 2020, 16:38

giuseppone64 ha scritto:
11 feb 2020, 16:33
Ettore73 ha scritto:
11 feb 2020, 14:38
Una franchigia a Napoli o a Catania sarebbe perfetta.
e chi ci facciamo giocare insigne?
Almeno riempirebbero lo stadio Albricci.

Magari allenatore Maradona, ed è fatta.
- «Quando l'uomo pianifica, Dio ride» (proverbio yiddish)
- "Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9905
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Terza Franchigia

Messaggio da giuseppone64 » 11 feb 2020, 16:40

Consulente ha scritto:
10 feb 2020, 22:32
Mentre guidavo tornando a casa Domenica, mi e' venuta in mente una considerazione.
In realta' in Italia, le squadre professionistiche non sono 2, sono 3.

Le Fiamme Oro sono, a tutti gli effetti, professionisti. Considerando che godono del finanziamento statale, che non esistono a scopo di lucro, che in molti altri sport I centri militari costituiscono il fulcro della pratica di alto livello, ma perche' non pensiamo a trasformarli in una franchigia di sviluppo seria per i giovani Italiani?
Conosco la storia della 7 academy e gli scazzi con la federazione, ma a voler guardare lontano, sarebbero una bella base su cui costruire. Certo bisogna iniettare un bel po' di soldi, ma meglio che partire da zero.
La squadra della polizia, poi, ha una ppeal di marketing tutto suo...
Caro amico mio, non ci conosciamo personalmente ma in qualche modo il caso ha voluto che frequentassimo talvolta gli stessi posti, la prossima volta mentre guidi guarda la strada e non ti distrarre, l'angelo custode potrebbe stare in pausa pranzo...
a parte gli scherzi apri un fronte che al bar ci vede divisi su tutto. Io faccio parte della cordata che una squadra privata, benetton, sarebbe sufficiente e che il grande investimento per tenere in piedi le zebre, 5-6 milioni almeno, dovrebbe essere dirottato sul campionato nazionale per aumentare il livello e consentire di giocare ai nostri giovani e l'ingaggio di tecnici e giocatori stranieri di altro livello dell'attuale . Poi se ti risponde mio fratello te la senti...
saluti
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9905
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Terza Franchigia

Messaggio da giuseppone64 » 11 feb 2020, 16:42

Garry ha scritto:
11 feb 2020, 16:38
giuseppone64 ha scritto:
11 feb 2020, 16:33
Ettore73 ha scritto:
11 feb 2020, 14:38
Una franchigia a Napoli o a Catania sarebbe perfetta.
e chi ci facciamo giocare insigne?
Almeno riempirebbero lo stadio Albricci.

Magari allenatore Maradona, ed è fatta.
Dico l'ultima e poi mi taccio, non resisto...
General Manager Ciro l'immortale.
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

stilicone
Messaggi: 1739
Iscritto il: 22 nov 2008, 19:40

Re: Terza Franchigia

Messaggio da stilicone » 11 feb 2020, 17:34

Quoto Giuseppone.
Tra l'altro una franchigia sola, con tutti i migliori tranne quelli che giocano all'estero, avrebbe una rosa veramente ampia in modo da fare vere rotazioni, analogamente (sia pure in tono minore) a quelle di Leinster o Munster, che in Pro14 i nazionali irlandesi li schierano solo nei playoffs.
Potendo ruotare meglio, adesso non avremmo Ruzza e Sisi rotti,Zanni che sta insieme con lo sputo, Budd che deve accelerare il rientro, Steyn e Negri spremuti...
Un programma federale che mettesse i soldi risparmiati con la chiusura delle Zebre nel Top12 (con tutti gli accorgimenti del caso...) potrebbe senz'altro avere dei vantaggi. E i giovani forse potrebbero giocare in un Top12 migliore e più allenante di quello attuale.
Argentina e Giappone hanno una franchigia sola, e non mi pare che ne soffrano.

Ma sono discorsi già fatti.
MEMENTO MAROCCO.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24769
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Terza Franchigia

Messaggio da jpr williams » 11 feb 2020, 18:18

giuseppone64 ha scritto:
11 feb 2020, 16:40
Caro amico mio, non ci conosciamo personalmente ma in qualche modo il caso ha voluto che frequentassimo talvolta gli stessi posti, la prossima volta mentre guidi guarda la strada e non ti distrarre, l'angelo custode potrebbe stare in pausa pranzo...
a parte gli scherzi apri un fronte che al bar ci vede divisi su tutto. Io faccio parte della cordata che una squadra privata, benetton, sarebbe sufficiente e che il grande investimento per tenere in piedi le zebre, 5-6 milioni almeno, dovrebbe essere dirottato sul campionato nazionale per aumentare il livello e consentire di giocare ai nostri giovani e l'ingaggio di tecnici e giocatori stranieri di altro livello dell'attuale . Poi se ti risponde mio fratello te la senti...
saluti
Con la solita prepotenza tipica dei fratelli maggiori (anche se solo di un anno) hai già detto tutto tu quindi che vuoi che gli dica io? :wink:
A me resta solo da servire da bere. :roll:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”