Covid 19

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

pilonepoltrone
Messaggi: 435
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: Covid 19

Messaggio da pilonepoltrone » 25 apr 2020, 20:00

hardhu ha scritto:
25 apr 2020, 19:55
Coronavirus, le Regioni riducono le terapie intensive. L'allarme del governo: «E' troppo presto»
https://www.ilgazzettino.it/italia/prim ... 91647.html
non sarà che la giunta lombarda sta si sta piegando alle richieste delle cliniche private?

Brules
Messaggi: 716
Iscritto il: 6 feb 2006, 0:00
Località: VR

Re: Covid 19

Messaggio da Brules » 25 apr 2020, 20:25

Squilibrio ha scritto:
25 apr 2020, 19:28
Brules ha scritto:
25 apr 2020, 14:30
I controlli ci sono dappertutto in tutti i settori con pochissime infrazioni rilevate. Solo che ci piace dare la colpa agli italiani indisciplinati e alle istituzioni assenteiste.
Purtroppo c'e' il dato fuorviante definito "nuovi contagi" che nuovi contagi non sono a fomentare queste bufale.

Il dato di fatto e' che in tutta Italia si registrano pochissimi ricoveri in terapia intensiva e in ospedale segno che pochissime persone vengono contagiate.
Se e' vero che il 50% delle aziende lavora, vuol dire che le misure di sicurezza funzionano!
Se ti riferisci a me non sono bufale ma dato di fatto grazie anche alla mia professione, il dato del 50% di aziende che lavorano regolarmente e le misure di sicurezza sono totalmente scollegate anche perchè possono lavorare per assurdo tutte le aziende ma non è detto che ci siano e vengano applicate le misure di sicurezza, altrimenti infortuni sul lavoro e soprattutto morti sul lavoro sarebbero quasi nulle.
A parma lavorano oltre il 50% in modo regolare le aziende perchè abbiamo una economia basata sull'alimentare, chi non ha i requisiti per lavorare può farlo con una comunicazione al prefetto dove si autodichiara una motivazione valida che può anche essere semplicemente la spedizione di materiale all'estero o collegamenti con le aziende essenziali ma i controlli vanno a rilento a causa delle moteplicità e qualcuno sta facendo il furbo.

I dati di parma fino ad una settimana fa non erano proprio rosei in quanto a nuovi contagiati come fatto notare dal commissario per l'emergenza che tra l'altro abita a parma, eravamo la città con più aumenti giornalieri a fronte dei pochi tamponi (quì a mio pare con una mossa giusta anche se ha rallentato l'esecuzione degli stessi, ovvero il tampone domiciliare per evitare di far muovere la gente sorpattutto in ospedale e io personalmente ho visto quanto sia lentaquesta operazione per la preparazione di ingresso nelle abitazioni) e questo nonostante le misure di contrasto tra le migliori in italia come asintomatici o con sintomi lievi isolati dalla propria famiglia grazie agli alberghi o le precauzioni nelle case di riposo che hanno limitato i danni nonostante una sigla sindacale continui ad utilizzare il dato dei decessi totale in case di riposo per ogni casa di riposo. Cosa vuol dire questo? che c'è una anomalia nella lotta al contagio
Scusa non volevo dire che la tua e' una bufala ma mi riferivo alla fantomatica assenza di controlli che molti rilanciano sui social.
In realta' i controlli ci sono, qualche furbo ovviamente c'e' sempre ma sono una minoranza.

Se posso, non vedo nessuna anomalia nel contagio a Parma. Quelli che tu chiami "nuovi contagi" sono vecchi contagi che vengono trovati solo ora. Un po' in tutto il nord stanno testando tutti quelli che avevano sintomi non gravi: per quello quel numero continua a salire. Ma se nessuno entra in terapia intensiva vuol dire che i nuovi contagiati sono pochissimi. E se il 50% delle aziende lavorava e' di ottimo auspicio per la fase2.

Garry
Messaggi: 11365
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 25 apr 2020, 20:25

pilonepoltrone ha scritto:
25 apr 2020, 20:00
hardhu ha scritto:
25 apr 2020, 19:55
Coronavirus, le Regioni riducono le terapie intensive. L'allarme del governo: «E' troppo presto»
https://www.ilgazzettino.it/italia/prim ... 91647.html
non sarà che la giunta lombarda sta si sta piegando alle richieste delle cliniche private?
A pensar male si fa peccato ma... :wink:
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo, mentre, per contro, persone davvero competenti tendono a sminuire o sottovalutare la propria reale competenza. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.

Squilibrio
Messaggi: 4498
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: Covid 19

Messaggio da Squilibrio » 25 apr 2020, 21:09

Brules ha scritto:
25 apr 2020, 20:25
Squilibrio ha scritto:
25 apr 2020, 19:28
Brules ha scritto:
25 apr 2020, 14:30
I controlli ci sono dappertutto in tutti i settori con pochissime infrazioni rilevate. Solo che ci piace dare la colpa agli italiani indisciplinati e alle istituzioni assenteiste.
Purtroppo c'e' il dato fuorviante definito "nuovi contagi" che nuovi contagi non sono a fomentare queste bufale.

Il dato di fatto e' che in tutta Italia si registrano pochissimi ricoveri in terapia intensiva e in ospedale segno che pochissime persone vengono contagiate.
Se e' vero che il 50% delle aziende lavora, vuol dire che le misure di sicurezza funzionano!
Se ti riferisci a me non sono bufale ma dato di fatto grazie anche alla mia professione, il dato del 50% di aziende che lavorano regolarmente e le misure di sicurezza sono totalmente scollegate anche perchè possono lavorare per assurdo tutte le aziende ma non è detto che ci siano e vengano applicate le misure di sicurezza, altrimenti infortuni sul lavoro e soprattutto morti sul lavoro sarebbero quasi nulle.
A parma lavorano oltre il 50% in modo regolare le aziende perchè abbiamo una economia basata sull'alimentare, chi non ha i requisiti per lavorare può farlo con una comunicazione al prefetto dove si autodichiara una motivazione valida che può anche essere semplicemente la spedizione di materiale all'estero o collegamenti con le aziende essenziali ma i controlli vanno a rilento a causa delle moteplicità e qualcuno sta facendo il furbo.

I dati di parma fino ad una settimana fa non erano proprio rosei in quanto a nuovi contagiati come fatto notare dal commissario per l'emergenza che tra l'altro abita a parma, eravamo la città con più aumenti giornalieri a fronte dei pochi tamponi (quì a mio pare con una mossa giusta anche se ha rallentato l'esecuzione degli stessi, ovvero il tampone domiciliare per evitare di far muovere la gente sorpattutto in ospedale e io personalmente ho visto quanto sia lentaquesta operazione per la preparazione di ingresso nelle abitazioni) e questo nonostante le misure di contrasto tra le migliori in italia come asintomatici o con sintomi lievi isolati dalla propria famiglia grazie agli alberghi o le precauzioni nelle case di riposo che hanno limitato i danni nonostante una sigla sindacale continui ad utilizzare il dato dei decessi totale in case di riposo per ogni casa di riposo. Cosa vuol dire questo? che c'è una anomalia nella lotta al contagio
Scusa non volevo dire che la tua e' una bufala ma mi riferivo alla fantomatica assenza di controlli che molti rilanciano sui social.
In realta' i controlli ci sono, qualche furbo ovviamente c'e' sempre ma sono una minoranza.

Se posso, non vedo nessuna anomalia nel contagio a Parma. Quelli che tu chiami "nuovi contagi" sono vecchi contagi che vengono trovati solo ora. Un po' in tutto il nord stanno testando tutti quelli che avevano sintomi non gravi: per quello quel numero continua a salire. Ma se nessuno entra in terapia intensiva vuol dire che i nuovi contagiati sono pochissimi. E se il 50% delle aziende lavorava e' di ottimo auspicio per la fase2.
Ok chiarito, anche a me stanno sulle scatole quelli del piove governo ladro, è chiaro che non possono essere ovunque in qualunque momento le forze dell'ordine a controllare.... e poi se la gente preferisce fotografare e postare su facebook invece che chiamare chi di dovere.....

L'anomalia a parma c'era fino ad una settimana fa circa, pochi tamponi rispetto ad altre città e più contagiati, probabilmente a causa della nostra disciplin, adesso andiamo meglio per fortuna

Squilibrio
Messaggi: 4498
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: Covid 19

Messaggio da Squilibrio » 25 apr 2020, 21:11

Garry ha scritto:
25 apr 2020, 19:36
Per me è stata soltanto una questione geografica, per i normali flussi degli spostamenti fra le province.
Non per nulla il focolaio della bassa Lombardia ha colpito Piacenza, poi Parma e dopo ancora Reggio Emilia, come in una catena
Vero e a parma, almeno all'inizio dell'epidemia, soprattutto la bassa dove ci sono tante persone che lavorano o hanno contatti con la bassa lombardia, a parma in più ci sono stati molti contagiati, sempre all'inizio dell'epidemia, nei circoli per anziani.

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 25 apr 2020, 22:39

fuori! non è per l'antiscienza, per New York e per la California, il popolo americano si riverserà all'esterno per lavorare. per ristabilire l'equilibrio sociale. in fondo è una legge antica che ci tiene su questo mondo.

"...Il modello di blocco del coronavirus sta per crollare sotto il suo stesso peso, minato dalla politica, dalla confusione sul virus stesso e dalle basi della natura umana, scrive il WSJ. I “lockdowners” democratici come il governatore del Connecticut, Ned Lamont, attaccano gli “openers” Repubblicani come il governatore della Georgia, Brian Kemp. Il Washington Post collega le proteste contro la chiusura all'"apparato istituzionale dei fratelli Koch".

Ma le dimostrazioni anti-lockdown stanno scoppiando in tutto il paese… Il suicidio economico non è un comportamento normale, quindi aspettatevi che i piccoli negozi e i proprietari di ristoranti comincino ad aprire tranquillamente.

Le autorità pubbliche, spesso con buone intenzioni, hanno inviato messaggi contrastanti. Abbiamo avuto tutti un corso accelerato nella natura incerta e nei limiti delle conoscenze scientifiche. La complessa controversia fomentata nei talk show della domenica mattina tra i governatori e il presidente Trump sui test ha per lo più elevato l'impazienza del pubblico.

Il disaccordo tra gli specialisti e gli statistici sul decorso del coronavirus sta ritardando le decisioni necessarie per consentire interventi chirurgici per il cancro, le malattie cardiache e altre gravi condizioni.

Gli ospedali degli stati e delle contee con bassa incidenza di coronavirus - e ce ne sono molti - riempiranno questo vuoto decisionale semplicemente procedendo con gli interventi chirurgici. Una volta che gli oncologi e i cardiologi torneranno al lavoro senza essere arrestati, altri vedranno il via libera per farlo. Anche il terreno morale ed etico sotto l'argomento che giustifica l'isolamento, che salva vite umane, si è spostato.

Alcuni medici sostengono che l'isolamento sta sopprimendo i programmi di vaccinazione in Africa e altrove e aumenterà l'incidenza di morte infantile e di danni da polio, febbre gialla e meningite. L'allontanamento sociale cederà rapidamente il passo a milioni di anni di comportamenti umani appresi, non ai tweet di Trump.

La gente non resterà rinchiusa a tempo indeterminato. Le temperature primaverili (e la febbre primaverile) trascineranno la gente fuori in massa, anche a New York e San Francisco. I posti di lavoro si apriranno e la barriera di 2 metri cadrà mentre la gente si riunirà in gruppi per un caffè, per strada, sulle panchine, nei parchi, nei bar e lungo Main Street. I cocktail party di Zoom sono stati divertenti, ma questo non è il futuro del comportamento umano.

Le periferie si stanno già sbloccando da sole. Si sente parlare di chiese, come i cristiani delle catacombe del terzo secolo, che aprono segretamente le loro porte per la preghiera privata individuale. Gli stati blu come New York, New Jersey, Illinois e California possono persistere con serrate intransigenti, se lo desiderano, ma altri stati meno densamente popolati e con migliori dati di coronavirus non aspetteranno.

Per quanto riguarda il virus in sé, è impossibile continuare a considerarlo come una piaga quotidiana inarrestabile. Deve diventare qualcosa che possiamo comprendere. L'argomentazione più convincente a favore dell'isolamento, fatta da Anthony Fauci e Deborah Birx fin dal primo giorno, è stata quella di appiattire la curva per evitare il collasso del sistema ospedaliero.

I milioni di americani hanno aderito a questa strategia di soppressione e hanno raggiunto il suo obiettivo: la capacità ospedaliera si sta normalizzando nella maggior parte delle grandi città. La capacità in altri stati chiusi non è mai diventata un problema. Siamo vicini a un momento inevitabile: Covid sarà gestito come una malattia cronica, non come l'unica malattia.

I problemi di riapertura di New York, con il suo pendolarismo di massa e la densità di distretti commerciali, non sono tipici per la maggior parte dell'America. Il coronavirus post picco sarà una battaglia, ma non sarà il D-Day. L'intero paese ha appena fatto il D-Day del coronavirus, e noi siamo sopravvissuti.

Con o senza il permesso ufficiale, con o senza New York e la California, il popolo americano si libererà dall'isolamento del coronavirus e tornerà al lavoro. Non è l'ascesa dell'antiscienza. È l'umanità che ristabilisce l'equilibrio sociale. Per questo non abbiamo bisogno di istruzioni..."*

*Wall Street Journal – estratto

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 25 apr 2020, 22:44

Crisanti il salvatore del Veneto, ribadisce alcuni concetti.

"...Con chi dovremmo prendercela?

Chiaramente l’epidemia era un evento in qualche modo imprevedibile, nel senso che non era successo in 80 anni: il fatto che non fossimo preparati è deprecabile ma può essere in qualche modo giustificato. Quello che non è giustificabile è riaprire essendo ancora impreparati: questo proprio non va bene.

Molti hanno seguito le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), ma si sono rivelate sbagliatissime. Perché l’Oms ha sbagliato?

Perché non prevedevano il fatto che ci fosse un grande numero di asintomatici, essenzialmente.
Si sono basati su studi cinesi e i cinesi non sono mai stati trasparenti, né sull’inizio della malattia né sul numero dei casi: parliamo di un Paese in cui la trasparenza non è un valore e tutte le informazioni che fornisce vanno prese come un certo scetticismo. Invece l’Oms le ha prese come oro colato e la ha trasmesse a tutto il mondo, con le conseguenze che stiamo vedendo..."*

*estratto di intervista, completa al link:https://it.businessinsider.com/crisanti ... -4-maggio/

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 25 apr 2020, 22:51

le rotelle girano, in Germania. qualcuno comincia a diffondere la giusta prospettiva su di noi. sarà la paura dei sovranisti cinesi?

"...Lo Spiegel fa anche un paragone storico sempre molto scottante per la Germania: “Se noi tedeschi non avessimo avuto all’estero amici tanto cari che nel 1953 ci abbuonarono una parte dei nostri debiti, staremmo ancora oggi con un pesante fardello in mano. E come va a finire quando le persone devono continuare a pagare debiti nati storicamente, la Germania lo ha dimostrato alla fine della Prima guerra mondiale, quando alla fine il sistema si rovesciò, come da anni rischia di succedere anche in Italia”.

Inoltre, l'editoriale del settimanale ricorda che “da 30 anni lo Stato italiano spende meno per i suoi cittadini di quello che prende loro, con l’unica eccezione dell’anno della crisi finanziaria mondiale 2009. Questo vuol dire risparmi record, non sperperare”. Il giornale cita anche gli investimenti pubblici “tagliati di un terzo dal 2010 al 2015”, così come “si sono rimpicciolite le spese per l’istruzione e la pubblica amministrazione”.

Insomma: “Dolce vita? Stupidaggini. Gli investimenti pubblici dal 2010 in Italia sono calati del 40%. Un vero e proprio collasso”. Questo mentre in Germania, la spesa pubblica “è cresciuta quasi del 20%”, ossia “lo Stato spende a testa un quarto di più di quello che spende in Italia. Il che in queste settimane si percepisce dolorosamente”.

Una situazione che con l’attuale crisi da pandemia del coronavirus si tramuta “in un dramma incredibile”: “In Italia sono mancati i posti letto e sono morte tante persone che oggi forse potrebbero essere ancora in vita. Non è direttamente colpa dei politici tedeschi, ovvio. Ma sarebbe ben giunto il tempo di smettere con folli lezioncine, e di contribuire a far piazza pulita delle cause del disastro, caro signor Schaeuble (già ministro alle Finanze negli anni più caldi dell’eurocrisi, ndr). O di dire “scusateci” almeno una volta”.

E invece “con assoluta serietà” si continua ancora a parlare della “dipendenza da credito” degli italiani, continua lo Spiegel. “Ma anche qui, un piccolo suggerimento fattuale: i debiti privati, commisurati al Pil, in quasi nessun Paese dell’Ue sono così bassi come in Italia...”. *

* estratto dal sito web al link: https://www.agi.it/estero/news/2020-04- ... l-8430924/

hardhu
Messaggi: 1178
Iscritto il: 15 ott 2011, 10:48
Località: Padova

Re: Covid 19

Messaggio da hardhu » 25 apr 2020, 23:22

tonione ha scritto:
25 apr 2020, 22:39
fuori! non è per l'antiscienza, per New York e per la California, il popolo americano si riverserà all'esterno per lavorare. per ristabilire l'equilibrio sociale. in fondo è una legge antica che ci tiene su questo mondo.

"...Il modello di blocco del coronavirus sta per crollare sotto il suo stesso peso, minato dalla politica, dalla confusione sul virus stesso e dalle basi della natura umana, scrive il WSJ.
Sarebbe corretto riportare anche la fonte originale oltre che la traduzione di Dagospia, lo faccio io:

https://www.wsj.com/articles/how-well-l ... 1587595308

L'articolo è a pagamento, ma era solo per menzionare che il Daniel Henninger che lo ha scritto è un noto conservatore molto vicino a Trump:

https://secondnexus.com/donald-trump-ws ... -president

RigolettoMSC
Messaggi: 1392
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Covid 19

Messaggio da RigolettoMSC » 25 apr 2020, 23:36

tonione ha scritto:
25 apr 2020, 22:39
.....................

Con o senza il permesso ufficiale, con o senza New York e la California, il popolo americano si libererà dall'isolamento del coronavirus e tornerà al lavoro. Non è l'ascesa dell'antiscienza. È l'umanità che ristabilisce l'equilibrio sociale. Per questo non abbiamo bisogno di istruzioni..."*

*Wall Street Journal – estratto

Ok, articolo a pagamento ecc., ma il tipo che ha scritto l'articolo non è un pinco pallo qualunque, ma se mio nipote non si fosse trasferito lo scorso anno negli USA per lavoro (in Texas), mi verrebbe da dire: amen!
Invece sono piuttosto scoraggiato. :(
Riccardo

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 25 apr 2020, 23:41

ero incerto se attribuirlo ad un giornalista vicino ad Obama o a qualche altro democratico. senza la tua spiegazione non si capiva che era un orrido seguace del banana, un trumpista.

ci sono altri due articoli interessanti che ho messo. niente da dire?

hardhu
Messaggi: 1178
Iscritto il: 15 ott 2011, 10:48
Località: Padova

Re: Covid 19

Messaggio da hardhu » 25 apr 2020, 23:56

tonione ha scritto:
25 apr 2020, 23:41
ero incerto se attribuirlo ad un giornalista vicino ad Obama o a qualche altro democratico. senza la tua spiegazione non si capiva che era un orrido seguace del banana, un trumpista.

ci sono altri due articoli interessanti che ho messo. niente da dire?
Mi è costata parecchia fatica recuperare l'articolo originale a partire dall'"estratto" di Dagospia...per cui stasera sono stanco e cedo il passo.
Mi ero messo anche a cercare di analizzare il rapporto fra i positivi giornalieri e i casi effettivamente testati a livello nazionale, ma ci sono troppe variazioni giornaliere il che mi fa pensare che siano ancora dati troppo "sporchi" statisticamente.

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 26 apr 2020, 0:04

però Roberto D'agostino fa un gran lavoro! è un centro di raccolta informazioni che si fa leggere più di altri se non altro per un motivo: il riassunto, con personalità, delle migliori notizie.

dispiace l'averti distratto dalla ricerca. sui dati, può essere, che stiamo guardando una partita in differita.

RigolettoMSC
Messaggi: 1392
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Covid 19

Messaggio da RigolettoMSC » 26 apr 2020, 0:05

tonione ha scritto:
25 apr 2020, 23:41
.............
ci sono altri due articoli interessanti che ho messo. niente da dire?
Sì, quello dello Spiegel è interessante, perlomeno mostra un cambio di prospettiva e piuttosto netto anche. Dall'estratto però pare di capire che il giornalista inviti a più miti consigli il governo tedesco, più che altro per evitare di finire nel baratro insieme a noi e implicitamente dando, in un certo senso, ragione a Salvini e compagnia sul punto della Germania affamatrice dei popoli del sud Europa.
Riccardo

tonione
Messaggi: 4548
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: Covid 19

Messaggio da tonione » 26 apr 2020, 0:17

vedrai che tuo nipote saprà discernere. gli Usa sono una nazione ricca di possibilità intellettuali. ora, per andare in crescendo, ci sarebbe stata l'intervista a Sapelli. però non la metto, perchè sono condizionato dalle assenze.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”