Covid 19

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

ruttobandito
Messaggi: 1825
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Covid 19

Messaggio da ruttobandito » 29 feb 2020, 11:15

ruttobandito ha scritto: L'incidenza è maggiore perché aumentata da fattori contingenti e contestuali. A parità di questi fattori, l'incidenza coinciderebbe con quella di altri virus influenzali
Direi meglio "non si scosterebbe di molto".
E poi dici bene, il confronto andrebbe fatto sui numeri assoluti, non sulle percentuali, perché percentuali pur esigue su valori molto distanti producono numeri assoluti significativamente diversi.
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

ruttobandito
Messaggi: 1825
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Covid 19

Messaggio da ruttobandito » 29 feb 2020, 11:25

ruttobandito ha scritto:
29 feb 2020, 11:15
ruttobandito ha scritto: L'incidenza è maggiore perché aumentata da fattori contingenti e contestuali. A parità di questi fattori, l'incidenza coinciderebbe con quella di altri virus influenzali
Direi meglio "non si scosterebbe di molto".
E poi dici bene, il confronto andrebbe fatto sui valori assoluti, non sulle percentuali, perché percentuali pur esigue su numeri molto distanti producono valori assoluti significativamente diversi.
Avevo fatto un po' di confusione tra valori e numeri, sarà per colpa di sto c4$$o di raffreddore... :roll:
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Guido_53
Messaggi: 149
Iscritto il: 9 mar 2019, 8:14

Re: Covid 19

Messaggio da Guido_53 » 29 feb 2020, 12:45

Il problema principale sembra essere non tanto la mortalità -di poco superiore a quella di una normale influenza e che colpisce soggetti molto anziani o già gravemente malati- quanto la velocità di diffusione e il fatto che il 15% dei malati ha bisogno di una terapia intensiva. Se l'epidemia si diffonde il sistema sanitario va in crisi totale...

ruttobandito
Messaggi: 1825
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Covid 19

Messaggio da ruttobandito » 29 feb 2020, 12:49

Guido_53 ha scritto:
29 feb 2020, 12:45
Il problema principale sembra essere non tanto la mortalità -di poco superiore a quella di una normale influenza e che colpisce soggetti molto anziani o già gravemente malati- quanto la velocità di diffusione e il fatto che il 15% dei malati ha bisogno di una terapia intensiva. Se l'epidemia si diffonde il sistema sanitario va in crisi totale...
Ecco quello che avrei voluto dire con parole più semplici, grazie.
La latitanza di un contraddittorio mi suggeriva l'ipotesi di aver scritto un sacco di stronzate... :-]
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 29 feb 2020, 13:15

Sono d’accordo con Guido e con l’“outsider” :lol:
Ho sempre scritto che ho fiducia nella scienza (non sbaglia mai? No. però rispetto al Coronavirus sbaglia molto meno un virologo, rispetto al mio droghiere) e allora riporto quanto ha detto un virologo.
Burioni ha pestato di brutto perché ha confuso la mortalità riferita a tutta la popolazione con la “letalità” che è riferita SOLO agli individui infetti.
Adesso, il prof. Ferrari scrive che la letalità del Coronavirus è del 2-3% che è molto più alta dell’influenza normale (meno dello 0,1%). Però se si considera che è stata riferita, registrata solo una piccola parte (circa 5%) degli infettati, ecco che la letalità delle due infezioni può essere stimata dello stesso livello.
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 29 feb 2020, 13:19

Tanto per fare un esempio di altri due virus che dagli animali si sono trasferiti all’uomo, la SARS ha una letalità del10%, e la MERS addirittura del 30%
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 29 feb 2020, 13:23

30% = superiore anche al virus Ebola
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Ilgorgo
Messaggi: 11209
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 29 feb 2020, 14:26

Io ho letto cose diverse, come nell'articolo di oggi de La Stampa che ho linkato alla pagina precedente. Opinioni (dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Agenzia europea di prevenzione e controllo delle malattie) secondo le quali non è vero che in Italia i casi sembrano tanti solo perché si sono fatti molti tamponi e secondo le quali non è vero che la mortalità (%) sembra alta solo perché molti casi leggeri non sono stati registrati. Però è vero che si sentono tante opinioni discordanti, a volte del tutto opposte, anche tra medici ed esperti e quindi è difficile capire dove stia la verità.
Continuo però a trovare incoerenti certi comportamenti: come sbertucciare gli antivaccinisti perché sottovalutavano il morbillo e non capivano i rischi per i soggetti deboli di una propagazione incontrollata della malattia e poi comportarsi alla stessa maniera davanti a questo virus ancora mezzo sconosciuto; o insultare quelli che sono scappati dalle zone rosse di Vo' e Codogno (praticamente tutta Italia li ha ingiuriati a sangue) e poi non modificare di una virgola le proprie abitudini sociali "perché tanto è solo un'influenza". C'è qualcosa che mi sfugge

jentu
Messaggi: 4158
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: Covid 19

Messaggio da jentu » 29 feb 2020, 14:55

Per fare statistiche affidabili devi avere dati certi, altrimenti fai proiezioni di scenari probabilistici.
Il numero di contagiati dall'influenza è facile saperlo a livello nazionale o mondiale. Quello del Covid 19 no per vari motivi, ne elenco alcuni più semplici.
Non si conosce la data, se non approssimata al mese (ottobre) del passaggio animale/uomo.
Solo un recente studio della Statale di Mimano ha valutato il tasso di contagio stimando in fase iniziale in un raddoppio dei casi ogni 4 giorni.
Le tecniche di conferma dei contagi sono così complesse che serve la ll analisi di conferma di laboratori specialistici.
Le morti di un malato già terminale sono davvero ascrivibili al virus?
Domande non da poco, ma resta il problema economico e sociale.
Io, lo dico per dire, sarei favorevole ad una limitazione di attività aggregative per province e non per regioni, come pare avverrà
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9805
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Covid 19

Messaggio da giuseppone64 » 29 feb 2020, 15:25

il massimo esperto
a7.it/propagandalive/video/il-monologo-di-andrea-pennacchi-pensavo-meglio-questautonomia-28-02-2020-310423
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

ruttobandito
Messaggi: 1825
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Covid 19

Messaggio da ruttobandito » 29 feb 2020, 15:31

giuseppone64 ha scritto:
29 feb 2020, 15:25
il massimo esperto
La7.it/propagandalive/video/il-monologo-di-andrea-pennacchi-pensavo-meglio-questautonomia-28-02-2020-310423
Visto ieri sera. A me Pennacchi mi fa morire! :-]
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 29 feb 2020, 16:25

Ilgorgo ha scritto:
29 feb 2020, 14:26
Io ho letto cose diverse, come nell'articolo di oggi de La Stampa che ho linkato alla pagina precedente. Opinioni (dell'Istituto Superiore di Sanità e dell'Agenzia europea di prevenzione e controllo delle malattie) secondo le quali non è vero che in Italia i casi sembrano tanti solo perché si sono fatti molti tamponi e secondo le quali non è vero che la mortalità (%) sembra alta solo perché molti casi leggeri non sono stati registrati. Però è vero che si sentono tante opinioni discordanti, a volte del tutto opposte, anche tra medici ed esperti e quindi è difficile capire dove stia la verità.
Continuo però a trovare incoerenti certi comportamenti: come sbertucciare gli antivaccinisti perché sottovalutavano il morbillo e non capivano i rischi per i soggetti deboli di una propagazione incontrollata della malattia e poi comportarsi alla stessa maniera davanti a questo virus ancora mezzo sconosciuto; o insultare quelli che sono scappati dalle zone rosse di Vo' e Codogno (praticamente tutta Italia li ha ingiuriati a sangue) e poi non modificare di una virgola le proprie abitudini sociali "perché tanto è solo un'influenza". C'è qualcosa che mi sfugge
In Italia i casi sembrano tanti perché SONO tanti. In Inghilterra, per esempio, hanno effettuato molti più test di noi e i positivi fino a un paio di giorni fa erano 9.
Non capisco la seconda parte del tuo discorso. I NoVax essendo contro la cd "scienza ufficiale" saranno anche fra quelli che oggi minimizzano. Dirannoche il virus è stato creato nei laboratori di Big Pharma per vendere poi i vaccini. Così come quelli che sono scappati dalle zone rosse probabilmente sono anche fra quelli che dicono "è solo un'influenza": saranno scappati anche per quello, oltre che per il loro scarso senso civico.
L'Italia è il Paese peggiore per affrontare un'emergenza del genere, essendo dotata di scarso o nullo senso civico. Se uno risulta contagiato viene abbastanza controllato, ma se uno è in "quarantena fiduciaria", e sono tanti, secondo voi la rispetta?

Allora vi dò un annuncio ufficiale, contravvenendo ai miei principi di privacy. Mia moglie è in "quarantena fiduciaria"(una sua collaboratrice in una cena è venuta in contatto con uno dei "ballerini di Codogno" :lol: e adesso è risultata positiva - carabinieri a casa, infermieri con tuta integrale a farle il tampone - in un paesino dell'Appennino... non vorrei essere nei tuoi panni).
Da quello che scrivo potete capire che la rispettiamo rigorosamente.
Però è "fiduciaria", eh. In quanti la rispetteranno? E poi è in quarantena lei, mentre io, i figli...nulla, possiamo continuare la nostra vita normale
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Ilgorgo
Messaggi: 11209
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Covid 19

Messaggio da Ilgorgo » 29 feb 2020, 17:39

Il significato voleva essere: abbiamo sempre accusato gli anti-vax di egoismo, perché con la loro sottovalutazione del morbillo ("non ha mai fatto male a nessuno, da bambini organizzavamo le feste per esserne contagiati") non capivano di mettere a rischio non tanto sé stessi quando la parte più debole della popolazione (persone malate che non si possono vaccinare); ora sembriamo tutti comportarci alla stessa maniera con questo nuovo virus, comportandoci come se fosse una cosa da nulla anche se sappiamo che la sua diffusione può dimostrarsi letale per la parte più debole (anziani, malati) della popolazione.
Mi sembrano due situazioni molto simili, eppure il comportamento di molte persone appare antitetico nei due casi

ruttobandito
Messaggi: 1825
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Covid 19

Messaggio da ruttobandito » 29 feb 2020, 17:52

Guarda Gorgo, io di solito ti leggo come il Vangelo per quello che scrivi e per come lo scrivi, ma non è la prima volta che generalizzi parlando di atteggiamenti e opinioni altrui.
Sarà proprio perché godi di tanta mia stima, quando scivoli così casca qualcosa anche a me. :|
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Garry
Messaggi: 12697
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Covid 19

Messaggio da Garry » 29 feb 2020, 18:10

Quello di dire "è poco più di un'influenza" può servire per eliminare gli eccessi, per non avere paura per la propria incolumità. Per me è giusto sempre che sia unito alla disponibilità a fare il possibile per rallentare il contagio (fermarlo non si può, mi sembra chiaro).

Quello che non mi quadra è questo.
Le persone in pericolo sono le più deboli, anziani, ammalati eccetera.
Però la coppia di cinesi che adesso è guarita è rimasta ricoverata allo Spallanzani per più di un mese, e in terapia intensiva ci sono anche persone sulla trentina. Credo che ancora non ci sia chiarezza e univocità di pareri.

L'unica certezza è che chi critica il governo in una situazione del genere è un imbecille
"La vera bontà dell'uomo si può manifestare in tutta purezza e libertà solo nei confronti di chi non rappresenta alcuna forza.
Il vero esame morale dell'umanità, l'esame fondamentale (posto così in profondità da sfuggire al nostro sguardo), è il suo rapporto con coloro che sono alla sua mercé: gli animali. E qui sta il fondamentale fallimento dell'uomo, tanto fondamentale che da esso derivano tutti gli altri" (Milan Kundera)

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”