La caduta finale dal Tier 1

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

oldprussians
Messaggi: 5671
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da oldprussians » 26 ott 2020, 18:36

Un post un po triste.

Io penso che Franco Smith sara l'allenatore che gestirà la caduta "ufficiale" dal Tier 1

penso che non vincerà una singola partita, perdendo anche control la Georgia

Secondo me la gestione di COS aveva la miglior struttura di staff mai avuta. il suo tallone d'Achille era non aver un defence coach di qualità internazionale a pieno tempo. doveva essere Andy Ward che doveva venire in ritardo, dopo il tour d'estate primo.

Poi non e venuto. Secondo me era ovvio che on non trovavano un che voleva il lavoro o non cerano i soldi. Cosi COS ha chiesto un favore da un amico,(Venter), come consulenza. Poi quando per qualche ragione, penso la sconfitta del SA Venter ha detto basta. Goosen e stato forzato su COS. E parliamo chiaro.... Goosen non famoso nel circuito mondiale come grande defence coach, velo assicuro.

Nonostante questo, COS ha ottenuto dei risultati importanti. Non fa niente cosa e successo, ha vinto contro il Sud Africa ed ha messo un buon system di fitness.

Con questa piattaforma il MINIMO che può chiedere dal nuovo allenatore,(Smith), e di eguagliare i risultati di COS. Questo e ovvio. perche se non cambi niente e fai lo stesso i risultati dovrebbero rimanere

E questo le statistiche NON PERDONANO. Vittorie. Punti differenza. Punti fatti. Punti subiti. ecc ecc

I passi fatti sono decisamente in dietro.

Smith ha fatto un scommessa, sia di gioco, che di personale Canna 12.

Adesso e ovvie che se metti un altra apertura, o deve essere pesante capace di anche fare il primo centro ortodosso o devi avere un gruppo di vanti e il centro che ti danno abbastanza avanzamento di fruire del lusso di due aperture per intontire la difesa anniversaria.

In tutti due queste opzioni si e visto un gran fallimento. Se fai qualcosa di deferente deve portare frutti se no non vale il cambiamento.

Ed ecco il problema... Smith non potrà mai ammettere che ha sbagliato con questo inizio, perché se no e prova della sua in esperta a questo livello. Mallett almeno aveva il record suo come CT del SA, quando ha messo Masi centro... e Bergamasco....

Invece che fa??? Parla di DNA e Roma non e stata costruita in un giorno... noioso... NO ce bisogno di costruire da 0. COS a fatto qualcosa, dato le basi. Se no, e come dire COS ha fatto niente. I'l fatto di battere Sud Africa, la Sud Africa di quale Smith era l'allenatore del attacco e 1/4, e prova che qualcosa ha anche fatto.

Tutto fumo e specchi.

Poi il fatto che Smith e CT e un altra catastrofe.

Lui doveva essere il rimpiazzo di Catt. poi si e trovato Interim CT.

Era molto chiare che il piano di Gavazzi era di trovare un staff nuovo per l'estate. Nuovo defence coach e Capo Allenatore. Con Wayne Smith che trovava un NZ

Ma poi e arrivato Covid-19. Ovviamente nessuno voleva spostarsi in Italia. E chi gli da colpa.

Cosi siamo rimasto con Smith e il suo "amico" Goosen.

Con tristezza sono rassegnato al fatto che con tutte le cose scritte qua siamo fissi su un traiettoria in giù che per ragioni Covid che politiche, non potranno essere cambiate... :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:

Consulente
Messaggi: 1769
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Consulente » 26 ott 2020, 22:18

Oldie, ti vengo a trovare sabato e ti offro la cena... cosi' magari non ti senti cosi' giu'.

oldprussians
Messaggi: 5671
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da oldprussians » 26 ott 2020, 23:08

Consulente ha scritto:
26 ott 2020, 22:18
Oldie, ti vengo a trovare sabato e ti offro la cena... cosi' magari non ti senti cosi' giu'.
Mi spiace hanno chiuso i ristoranti qua

GrazieMunari
Messaggi: 1258
Iscritto il: 29 nov 2018, 8:24

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da GrazieMunari » 26 ott 2020, 23:40

oldprussians ha scritto:
26 ott 2020, 23:08
Consulente ha scritto:
26 ott 2020, 22:18
Oldie, ti vengo a trovare sabato e ti offro la cena... cosi' magari non ti senti cosi' giu'.
Mi spiace hanno chiuso i ristoranti qua
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

Comq oldie speriamo almeno che con i soldi risparmiati si possa fare qualcosa di buono a livello di sviluppo...

oldprussians
Messaggi: 5671
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da oldprussians » 27 ott 2020, 10:15

GrazieMunari ha scritto:
26 ott 2020, 23:40
oldprussians ha scritto:
26 ott 2020, 23:08
Consulente ha scritto:
26 ott 2020, 22:18
Oldie, ti vengo a trovare sabato e ti offro la cena... cosi' magari non ti senti cosi' giu'.
Mi spiace hanno chiuso i ristoranti qua
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

Comq oldie speriamo almeno che con i soldi risparmiati si possa fare qualcosa di buono a livello di sviluppo...
forse non siamo cosi male come Samoa...... ma qualcosa puzza e come....

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24254
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 29 ott 2020, 13:11

Oldie, consolati, non è una vera caduta, ma un semplice procedimento di adeguamento dello status alla effettiva competitività agonistica.
Quindi non abbiamo da perdere che le illusioni foriere di delusioni.
Siamo quel che siamo, non quel che ci illudevamo di essere.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
giobart
Messaggi: 1587
Iscritto il: 18 mag 2004, 0:00
Località: Jesi

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da giobart » 30 ott 2020, 19:15

Di Tier 2 non moriremo, anzi ci saranno in molti che gioiranno per le vittorie contro Romania, Russia, Belgio, Spagna, Germania e sì, anche contro la Georgia, e le televisioni ne parleranno.
La disumanità è il male più grande dell'Umanità!

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9865
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da giuseppone64 » 30 ott 2020, 19:19

jpr williams ha scritto:
29 ott 2020, 13:11
Oldie, consolati, non è una vera caduta, ma un semplice procedimento di adeguamento dello status alla effettiva competitività agonistica.
Quindi non abbiamo da perdere che le illusioni foriere di delusioni.
Siamo quel che siamo, non quel che ci illudevamo di essere.
si brò , ma in questa valle di lacrime se togli pure i sogni e le illusioni...
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Luqa-bis
Messaggi: 6054
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Luqa-bis » 30 ott 2020, 20:40

Non peggior pessimista di un ottimista che ha perso la sua fiducia.

Consulente
Messaggi: 1769
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Consulente » 30 ott 2020, 22:32

giobart ha scritto:
30 ott 2020, 19:15
Di Tier 2 non moriremo, anzi ci saranno in molti che gioiranno per le vittorie contro Romania, Russia, Belgio, Spagna, Germania e sì, anche contro la Georgia, e le televisioni ne parleranno.
Se permetti una correzione, di Tier 2 non moriremo perche' non ci sara' piu' nessuno ne' a morire ne' a gioire per delle cose che non succederanno, come le partite di rugby. Ci sara' qualche gruppetto di irriducibili che si trastullera' con una palla ovale, ma quello non sara' rugby come lo conoscono altrove.

Gia' me lo vedo jpr seduto sulle tribune dello stadio di Calvisano trasformato in orti per i pensionati perche' di uno stadio del rugby non ci sara' piu' bisogno. Anzi, ne avra' affittato un appezzamento, probabilmente.
E Oldie lo redarguira' dicendogli che non si possono piantare le bietole vicino ai rapanelli ed e' una follia! Non crescera' nulla!
Salvo poi sostenere che i peperoni di jpr sono migliori di qualunque peperone britannico o francese.

(si fa per scherzare...)

Luqa-bis
Messaggi: 6054
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Luqa-bis » 31 ott 2020, 8:57

Sta maturando un lugubre modo di scherzare ... abbia pazienza consulente, ma dopo i due corvi manca solo l'avvoltoio.

Soidog
Messaggi: 1341
Iscritto il: 6 feb 2017, 14:14

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Soidog » 31 ott 2020, 11:39

Il rugby è uno sport che lascia poco spazio all'improvvisazione e recuperare il tempo perduto non è facile e neppure è qualcosa che si possa fare repentinamente.
L'unico modo sicuro per non migliorare mai è quello di nemmeno provarci e di rifugiarsi in un passato idealizzato stile Arcadia.
Abbiamo gli esempi di sport di squadra come la pallavolo dove le nazionali maschile e femminile hanno raggiunto i vertici mondiali partendo da posizioni di retroguardia, ci sono voluti tanti anni, ma ora i risultati sono consolidati.
Negli sport individuali pensiamo al nuoto ed alle medaglie che ormai i nostri atleti conquistano con regolarità, quando una volta era già un evento arrivare alle finali.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24254
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 31 ott 2020, 14:01

giuseppone64 ha scritto:
30 ott 2020, 19:19
si brò , ma in questa valle di lacrime se togli pure i sogni e le illusioni...
Fratello mio, distinguerei fra i sogni, che come diceva quello aiutano a vivere meglio, e le illusioni che sono la fase preparatoria delle delusioni.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24254
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 31 ott 2020, 14:03

Luqa-bis ha scritto:
30 ott 2020, 20:40
Non peggior pessimista di un ottimista che ha perso la sua fiducia.
Verissimo. Io ad esempio ero un'ottimista (nel rugby, perchè nel resto tendo più al realismo con venature pessimistiche), ma anni di randellate senza requie hanno rimodulato le mie aspettative ed i miei atteggiamenti.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24254
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 31 ott 2020, 14:07

Consulente ha scritto:
30 ott 2020, 22:32
Gia' me lo vedo jpr seduto sulle tribune dello stadio di Calvisano trasformato in orti per i pensionati perche' di uno stadio del rugby non ci sara' piu' bisogno. Anzi, ne avra' affittato un appezzamento, probabilmente.
E Oldie lo redarguira' dicendogli che non si possono piantare le bietole vicino ai rapanelli ed e' una follia! Non crescera' nulla!
Salvo poi sostenere che i peperoni di jpr sono migliori di qualunque peperone britannico o francese.

(si fa per scherzare...)
Per scherzare, ma neanche tanto. In fondo è proprio questo che mi aspetto accadrà e sta accadendo sotto i miei occhi ogni giorno: questa sciagurata impostazione federale porterà all'estinzione il rugby italiano.
Poi dice che uno diventa pessimista...
Il rugby non pro sta scomparendo un pezzo alla volta. E quando sarà scomparso vorrò proprio vedere da dove li prenderanno i giocatori le vostre franchigie. Vedremo se sanno "fabbricarseli"
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”