La caduta finale dal Tier 1

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

MadRef
Messaggi: 453
Iscritto il: 15 nov 2015, 9:30

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da MadRef » 13 dic 2020, 19:16

jpr williams ha scritto:
13 dic 2020, 14:10
MadRef ha scritto:
13 dic 2020, 10:59
In Svizzera ci sono una 30ina di arbitri IN TUTTO, indovina quanti ce ne sono che puoi ragionevolmente aspettarti di trovare in un forum di rugby italiano?
Questo lo avevo sottovalutato. Hai ragione.
MadRef ha scritto:
13 dic 2020, 10:59
Ad ogni modo diciamo che se il nostro CEO si impegnasse di più in casa ed un po' meno in giro per Europa e Mondo ne avremmo da guadagnare.
In ogni caso qualcosa l'hai comunque fatto intendere...
Ho deciso di prendere i miei rischi. Tanto c'è una tale penuria di arbitri che noi pochi rimasti siamo praticamente intoccabili... 8-)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 11:07

La sposto qui perchè mi sembra più attinente
Luqa-bis ha scritto:
9 feb 2021, 19:05
@ jpr williams
Che la mia e la tua opinione sian foglie morte nel turbine dell'inverno di Dublino son d'accordo.
Ma se me la trovo sempre in faccia.
E' l'ho capito che per te siamo scarsi per quel livello.
Ma tu l'hai capito che secondo me, finché ne abbiamo la possibilità dobbiamo giocare ?
Non sarò certo io a togliertelo. Io dico solo che se lo faranno non credo avremo argomenti da contrapporre.
Altra cosa è la "soddisfazione" personale. Io su questo ti confesso che sono combattuto: non mi soddisfa per nulla essere spernacchiato ad ogni partita e collezionare solo ed esclusivamente sconfitte, spesso umilianti come l'ultima e la prossima. Allo stesso tempo non riesco a trarre particolare soddisfazione dal dare 80 punti ai poveri russi che non sanno cosa sia una linea di difesa.
In pratica la nostra nazionale è in un limbo per cui le uniche partite sensate sono quelle contro le isolane: con quelle sopra perdiamo sempre e spesso con figure da chiodi, con quelle sotto vinciamo sempre senza particolare soddisfazione.
Che dire: peccato siano così fuori mano.
Però, te lo ripeto, non faccio il tifo perchè ci caccino, ma allo stesso tempo trovo illogico che una squadra del livello del Crotone o del Genoa faccia la Champions league.
Luqa-bis ha scritto:
9 feb 2021, 19:05
Vogliono il Sudafrica, vista la Rainbow? E va bene, con la trasfertona a Jo'burg o Capetown o con i Bokke che giocano in Olanda o Germania.
Vogliono l'Argentina che giochi in Spagna?
Gli USA così torniamo a Chicago, Boston e New York come nella scomparsa Churchill Cup.

Facciamo un 8N su due gironi, come già ho scritto, modificando la coppa ballotta?
il girone delle Unions dove si fanno la triple crown in stile XIX secolo e il girone Europa e contorni con quattro tra Francia, Sudafrica, Argentina, Italia, Georgia, USA, Canada, Giappone ?

Tra estate e novembre decidiamo tra NOI, Georgia, USA, Canada, Giappone chi ha diritto al quarto posto nel girone esterno .

A febbraio_marzo Round Robin su tre turni, semifinali Cup, semifinali Shield e finali.

L'unico dramma è come chiamare il girone no brit.
Conosco la tua passione per la costruzione dei format sportivi. Questo è anche carino, ma temo non interessi a nessuno di quelli che hanno il potere di decidere.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 11:24

loverthetop_86 ha scritto:
9 feb 2021, 19:26
Luqa-bis ha scritto:
9 feb 2021, 19:05

Che nel salotto da te possano non volerci più ci sta,
Che non ci vogliano nel tinello europeo pure.

Andiamo a giocare con Giappone e Russia, USA e Canada, Argentina e Uruguay ?
Ma io sono d'accordo. Dico solo che prima di dire "Usciamo dal 6 Nazioni" bisognerebbe anche pensare a cosa si finirebbe per fare. E credo che molti di quelli che hanno in bocca una frase del genere non sappiano quel che dicono.
Ma guarda che nessuno, nemmeno io, dice "usciamo". Il punto è "e se ci cacciano?"
E non ha nemmeno particolare senso dire "ma la Georgia è peggio di noi" per il semplice motivo che se ci cacciano non è per sostituirci con la Georgia, ma per sostituirci coi Bokke o, al limite, tornare in 5.
Quello che dovremmo chiederci spassionatamente e provando ad essere oggettivi e non partigiani è se la nostra presenza in questo torneo abbia senso dal punto di vista sportivo. Quale apporto stiamo dando al mantenimento ad alto livello di una competizione come questa? Il fatto che noi si sia contenti di esserci non significa che ce lo meritiamo e che gli altri siano soddisfatti di averci.
Quanto a quel che ci succederebbe là fuori io confesso di non averne idea. So che qua dentro prendiamo solo sberle e pernacchi da così tanto tempo che non riesco più ad immaginare come possa essere diverso.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garry
Messaggi: 14656
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Garry » 10 feb 2021, 13:14

È tutto un pretesto per tenere vivo il forum, diciamo la verità.

In realtà, credo che sia stato appurato che nessuno abbia scritto:

- "Dobbiamo a tutti i costi uscire dal Sei Nazioni"

Come altresì nessuno ha mai scritto:

- "Non è giusto estrometterci dal Sei Nazioni per far entrare il Sudafrica"

Decideranno altri

La questione per me è un'altra, e nessuno è stato capace ancora di dare una risposta che mi abbia convinto.

La questione è: "Ci conviene rimanere nel Sei Nazioni?" Soldi, tanti soldi, in cambio di sconfitte a raffica?"
Che sottintende queste questioni: "Saremmo ugualmente in grado di crescere come movimento senza quei soldi?" (per esempio io credo che senza il contributo economico che deriva dal Sei Nazioni e da partite contro AB, SAF, ecc... dovremmo salutare anche il Pro14)
oppure
"Continuando così, saremo in grado di uscire dalla fase sconfitte a raffica"?

Per me non ha senso rimanere confinati alla questione "Aiuto! Adesso ci cacciano!" quando non sappiamo se potrebbe essere magari un evento fausto e portatore di sviluppi positivi per noi
La vita è quel che succede mentre noi la pianifichiamo - Allen Saunders

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 13:36

Lo scopriremo solo vivendo
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

loverthetop_86
Messaggi: 903
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da loverthetop_86 » 10 feb 2021, 13:39

jpr williams ha scritto:
10 feb 2021, 11:24

Ma guarda che nessuno, nemmeno io, dice "usciamo". Il punto è "e se ci cacciano?"
E non ha nemmeno particolare senso dire "ma la Georgia è peggio di noi" per il semplice motivo che se ci cacciano non è per sostituirci con la Georgia, ma per sostituirci coi Bokke o, al limite, tornare in 5.
Quello che dovremmo chiederci spassionatamente e provando ad essere oggettivi e non partigiani è se la nostra presenza in questo torneo abbia senso dal punto di vista sportivo. Quale apporto stiamo dando al mantenimento ad alto livello di una competizione come questa? Il fatto che noi si sia contenti di esserci non significa che ce lo meritiamo e che gli altri siano soddisfatti di averci.
Quanto a quel che ci succederebbe là fuori io confesso di non averne idea. So che qua dentro prendiamo solo sberle e pernacchi da così tanto tempo che non riesco più ad immaginare come possa essere diverso.
So bene che nemmeno tu vuoi uscire, ed è purtroppo vero che per meriti sportivi ci potrebbero cacciare.
Credo ci liquideranno in caso con una buonuscita e ciao core.
Fuori, come dice ilgorgo, è probabile che si riparta dal campionato europeo, sperando non ci facciano partire dal basso.
Vorrei capire, però, se chi è nella sala dei bottoni ha ben presente cosa succederebbe poi nel malaugurato caso.
O se ha deciso che ha dato e ragionerà come quel tipo nel film di Maccio Capatonda "E che me ne frega a me da benzina, io c'ho il diesel!"

In ogni caso sarebbe una bella bastonata nei denti.
E forse si potrebbe anche parlare di risalita.
Ben sapendo che difficilmente qualcuno ci aspetterà
anonimapiloni.wordpress.com

"Co te mori, no te se de essar morto, no te soffri, ma par chealtri a xe dura.
Co te si mona xe a stessa roba."
(Antico detto veneto)

ruttobandito
Messaggi: 2112
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da ruttobandito » 10 feb 2021, 13:41

D'altronde, ci vuole una buona dose di masochismo a essere rugbisti. :-]
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)
È necessario avere grandi ambizioni, ma tenere basse le aspettative aiuta a non rimanere delusi.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 13:42

ruttobandito ha scritto:
10 feb 2021, 13:41
D'altronde, ci vuole una buona dose di masochismo a essere rugbisti. :-]
Specie se italiani
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 13:49

loverthetop_86 ha scritto:
10 feb 2021, 13:39
So bene che nemmeno tu vuoi uscire, ed è purtroppo vero che per meriti sportivi ci potrebbero cacciare.
Caro amico, io vorrei ardentemente restare dentro per meriti sul campo e non perchè Roma è meglio di Tbilisi e perchè ci sono dei contratti. per cominciare mi accontenterei di perdere sotto break, pensa quanto sono pretenzioso.
ma così com'è è un gioco al massacro e al pernacchio. Ci vuole un bello stomaco ad accettare tutto questo perchè sennò si chiudono i rubinetti.
Che poi a quel che esce dai rubinetti io ci terrei se se ne facessero investimenti proficui.
Tipo: prendiamo i soldi del Recovery plan e li usiamo tutti per reddito di cittadinanza e quota 100...
No grazie.
loverthetop_86 ha scritto:
10 feb 2021, 13:39
Fuori, come dice ilgorgo, è probabile che si riparta dal campionato europeo, sperando non ci facciano partire dal basso.
Vorrei capire, però, se chi è nella sala dei bottoni ha ben presente cosa succederebbe poi nel malaugurato caso.
O se ha deciso che ha dato e ragionerà come quel tipo nel film di Maccio Capatonda "E che me ne frega a me da benzina, io c'ho il diesel!"

In ogni caso sarebbe una bella bastonata nei denti.
E forse si potrebbe anche parlare di risalita.
Ben sapendo che difficilmente qualcuno ci aspetterà
Là fuori, considerando che come dici giustamente tu purtroppo non sono più gli anni '90, la situazione è tipo "hic sunt leones", nel senso che non so assolutamente se questo evento ci ammazzerebbe o ci costringerebbe a fare i conti con noi stessi e trovare la forza per riscattarci con le nostre forze.
Al momento abbiamo i soldi che fungono da metadone...
E finchè possiamo passare al sert a ritirare la nostra brava dose non so se sentiremo tanto il pepe laddove non batte il sole.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

loverthetop_86
Messaggi: 903
Iscritto il: 14 apr 2011, 23:25

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da loverthetop_86 » 10 feb 2021, 13:58

jpr williams ha scritto:
10 feb 2021, 13:49

Là fuori, considerando che come dici giustamente tu purtroppo non sono più gli anni '90, la situazione è tipo "hic sunt leones", nel senso che non so assolutamente se questo evento ci ammazzerebbe o ci costringerebbe a fare i conti con noi stessi e trovare la forza per riscattarci con le nostre forze.
Al momento abbiamo i soldi che fungono da metadone...
E finchè possiamo passare al sert a ritirare la nostra brava dose non so se sentiremo tanto il pepe laddove non batte il sole.
Questo è il discorso.
Il problema è che verosimilmente le prime cose che capiteranno saranno queste:

-No soldi dal 6N (e fin qua);
-No soldi dall'Olimpico o stadi simili, a meno che non si pensi che Italia-Belgio o Italia-Spagna la si giochi veramente lì;
-No TV in chiaro della nazionale per legge, visto che il 6 Nazioni era compreso tra i tornei sportivi che prevedevano obbligatoriamente la visione in chiaro delle partite della Nazionale.

Poi si possono aggiungere il discorso dei giocatori non necessariamente rilasciati dalle squadre estere, etc.

E preferirei anch'io il pepe ora, piuttosto che la pepiera poi.
anonimapiloni.wordpress.com

"Co te mori, no te se de essar morto, no te soffri, ma par chealtri a xe dura.
Co te si mona xe a stessa roba."
(Antico detto veneto)

Garry
Messaggi: 14656
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Garry » 10 feb 2021, 13:59

L'ho già scritto n volte, la soluzione sarebbe la partita secca fra l'ultima del 6N e la prima del campionato europeo, ma i signori del Board non la vogliono perché hanno paura che un giorno o l'altro tocchi a loro.

Però si devono rassegnare. La "sesta squadra", qualunque squadra sia, per loro sarà sempre una squadra da 30-40 punti di differenziale
La vita è quel che succede mentre noi la pianifichiamo - Allen Saunders

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 14:06

In Europa si...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

speartakle
Messaggi: 4882
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da speartakle » 10 feb 2021, 14:11

io no so se leggete altra stampa o sentite l'opinione di non rugbsti, ormai siamo la macchietta dello sport, i perdenti del terzo tempo.
Credo che, senza il 6N semplicemente spariremmo dai radar completamente.
c'era il podcast di Barca sul Allrugby, quello con ospite Kino, dove si parlava appunto della narrazione del rugby e di come alla fine il 6N non sia stato comunicato bene, che l'evento, sparita una fievole competitività dell'italia non ha appeal, testimone il fatto che le partite delle altre hanno ancora meno valore di quelle dell'Italia. Essi che un Inghilterra vs Scozia dovrebbe essere un evento sportivo rilevante, quasi come un Wimbledon, un Superbowl ecc. E invece il rugby come sport sembra essere bruciato, è troppo associato alla perdente nazionale italiana. Non abbiamo "venduto" rugby, sport, abbiamo venduto terzo tempo, festa, onore e testosterone, che però se sei perdente stridono e perdono di significato.

Questo per dire che dello sport Rugby in Italia non è rimasto nulla, e tolta la nazionale che è l'ultima connessione alla larga platea del pubblico, scompariremo definitivamente, con un TOP10 forse ancora più povero di quanto non lo sia ora.

Forse sono stato anche fin troppo pessimista... :roll:

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24802
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da jpr williams » 10 feb 2021, 14:16

Non puoi vendere quel che non hai.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garry
Messaggi: 14656
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: La caduta finale dal Tier 1

Messaggio da Garry » 10 feb 2021, 14:23

E invece avremo un futuro luminoso, un rilancio in grande stile, maestoso come questo preludio di Liszt:

https://www.youtube.com/watch?v=s9A5xX7 ... e=youtu.be
La vita è quel che succede mentre noi la pianifichiamo - Allen Saunders

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”