O Dio Sergio che hai fatto

Discussioni sulla FIR e sulle Nazionali, maggiore e giovanili

Moderatore: Emy77

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24115
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da jpr williams » 31 ott 2020, 17:28

Aironifan ha scritto:
31 ott 2020, 15:14
Il Giappone sta peggio di noi a soldi? Mi è nuova.
Anche a me, dal momento che non l'ho scritto. Infatti, facendo l'elenco, ho scritto: Il Gaiappone, le isolane (che a soldi stanno tanto peggio di noi...
Aironifan ha scritto:
31 ott 2020, 15:14
Però magari mi sbaglio io. E nel momento in cui si esce dal 6N, il movimento del triveneto lasciato in autonomia, si eleverà al livello delle Fiji o dell'Argentina.
E chi lo sa? Peraltro al triveneto potrebbero tranquillamente aggiungersi la Lombardia e l'Emilia. Dici che è poco per rappresentare il territorio nazionale?
Beh, direi che rispetto a due cittadine mediopiccole di Emilia e Veneto distanti fra loro poco più di 250 km è un passo avanti.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24115
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da jpr williams » 31 ott 2020, 17:43

Consulente ha scritto:
31 ott 2020, 16:33
Come ho gia' avuto modo di dire questa nefasta previsione e' piu' che confermata dai fatti.
Come ho già avuto modo di considerare valutiamo gli stessi fatti in modo opposto.
Consulente ha scritto:
31 ott 2020, 16:33
Il Giappone e' cresciuto solo perche' ha trovato finanziamenti endogeni, che noi non abbiamo e che concorderai e' ben difficile trovare.
L'argentina ha un movimento di base ampio ma anche molto diverso dal nostro. Li i club sono corpi sociali: gestiscono piu' di uno sport ma sono anche unioni di credito, gestiscono scuole etc.
Le isolane sono una fucina di straordinari talenti fisici dove il rugby e' praticamente l'unico sport praticato.
Gli USA vanno a corrente alterna in dipendenza degli investitori che trovano, come e' ovvio che sia anche se a te non piace.
In Georgia il rugby e' lo sport di squadra nazionale di suo (non so la storia comunque, ammetto)
Forse l'unico modello che si potrebbe avvicinare e' il Canada, ma si tratta comunque di un'altra nazione anglofona in grado di ereditare talenti altrove.

Cioe', tutte le Tier 2 che citi non sono nella nostra situazione.
Noi abbiamo un movimento piccolo, amatoriale, che probabilmente non arriva nemmeno a diecimila attivisti, nonostante il numero ufficiale di tesserati, e che e' totalmente incapace di auto sostenersi perche' non ci sono investimenti.
Tutte le altre Tier 2 di fascia alta hanno un diverso meccanismo che le tiene a galla, noi non abbiamo nulla.
Beh, dovresti stare attento a quel che scrivi perchè se ti sentono quelli che decidono potrebbero trarne conclusioni che non gradiresti. Da quel che scrivi si potrebbe facilmente dedurre che tutti questi paesi abbiano movimenti migliori e più competitivi del nostro, di talchè se si togliesse a noi il "doping finanziario" ci surclasserebbero. A qualcuno potrebbe venire in mente che togliendo quei soldi a noi e dandoli a qualcuno di questi magari ne uscirebbe un competitore più degno di noi. Cioè, se a parità di soldi loro sono meglio di noi, dando i soldi a loro lo spettacolo ed il business ne guadagnano. E poichè tu sei il primo a sostenere che i soldi sono la ragione di tutto...
Consulente ha scritto:
31 ott 2020, 16:33
O meglio, noi abbiamo l'eredita' del miracolo degli anni '90 che tu vorresti buttare via.
Guarda, se la dispersione di quell'eredità dipendesse da quello che scrivo io saremmo a posto, tanto è irrilevante ed isolato il mio parere. Il punto è che le eredità svaniscono quando non vengono fatte crescere perchè si svalutano. Mica dipende da quel che scrivo io se da N anni non vinciamo una partita che sia una e siamo diventati, come dice un mio amico irlandese, "five easy points". Ma i five easy points nel rugby spettacolo non servono a nulla e perciò non dovete temere quel che scrivo io ai fini della nostra permanenza nel 6N, ma quel che vedono "loro". Io sono come il postino che recapita il telegramma, non quello che lo invia.
Consulente ha scritto:
31 ott 2020, 16:33
Ora, per te noi dovremmo suicidarci e svanire nell'irrilevanza di nostra volonta'.
Io preferisco andare giu' combattendo, almeno cosi' una possibilita' di evitare il disastro ce l'ho.
Che sia un suicidio è una tua opinione.
Quanto all'andare giù combattendo è proprio quello che sta succedendo: i nostri ragazzi ce la mettono tutta, non ho nulla da rimproverargli. Stiamo andando giù ed andiamo verso ciò che per me è la naturale evoluzione delle cose e che tu chiami disastro. Per me non lo è. Sarò vicino alla nazionale del mio paese anche se giocherà contro il Liechtenstein. Non la rinnego certo perchè non è all'altezza di questi mostri.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Aironifan
Messaggi: 1200
Iscritto il: 12 feb 2012, 10:46

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Aironifan » 31 ott 2020, 22:48

jpr williams ha scritto:
31 ott 2020, 17:28
E chi lo sa? Peraltro al triveneto potrebbero tranquillamente aggiungersi la Lombardia e l'Emilia. Dici che è poco per rappresentare il territorio nazionale?
Beh, direi che rispetto a due cittadine mediopiccole di Emilia e Veneto distanti fra loro poco più di 250 km è un passo avanti.
Si vedrà se l'Emilia e la Lombardia manterranno le strutture rugbystiche attuali, se sparisce il 6N. Io ne dubito.
Magari mi sbaglio

Luqa-bis
Messaggi: 6027
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Luqa-bis » 1 nov 2020, 12:03

Prima di tutto al buon Jpr:

il "forumista molto amato" era nelmio stile , privo di una sottintesa nota "da me", anche se su caccia e selvaggina la pensiamo diversamente , e anche se davvero con sta storia della decrescita felice sei un riccio nelle mutande.

Ripeto:

il primo concetto è che il 6N DEVE aiutare la crescita del rugby non apartheidizzarla, quindi niente in contrario ai meccanismi di ascensore sociale: anche Inglesi e Francesi hanno i campionati con promozioni/retrocessioni.

Poi, se dovessimo uscire, i soldi in meno farebbero saltare franchigie e accademie ma anche qualche società.

Per sostenere la base sarebbe NECESSARIO non dare i soldi alle società di Top10 ma semmai a quelle delle giovanili. costringendo la lega nazionale a trovare pubblico, media , sponsor.
Forse una diversa struttura dei campionati sarebbe opportuna per creare interesse nelle zone meno vocate,
E la nostra posizione sarebbe nel gruppo tra Georgia, Romania, Canada, Spagna, Namibia, Uruguay. Una legittima squadra a ENC A.
In effetti dovremmo vedere come una nazionale formata dai giocatori del Top10 si comporterebbe contro Georgia, Romania, Spagna, Portogallo, Russia.
Una cosa da pensare. Anche ora.

Garry
Messaggi: 13677
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Garry » 1 nov 2020, 12:07

Uno che scrive "apartheidizzarla"dev'essere seriamente malato.
Hai fatto il tampone?
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Luqa-bis
Messaggi: 6027
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Luqa-bis » 1 nov 2020, 12:17

MI permetto di ricordarti che quando usai in modo scherzoso il termine gerontofilo , tu fosti molto censorio.
In un forum in cui anche tu ti esibisci in inutili anglicismi, l'uso spregiudicato di un termine di origine afrikaans non dovrebbe essere censurato ma compreso.

Tu ne fai una ragione di polemica e ci aggiungi una provocazione pessima in questo periodo.
Una scivolata di brutto gusto, con l'augurio sottinteso di malattia, specie per chi per lavoro non può isolarsi dagli altri, ha figli che vanno a scuola, mogli che lavorano nel sanitario e genitori molto anziani.
Ti faccio i miei complimenti, hai vinto il premio CT EDDIE November 2020.
Pessimo.

Garry
Messaggi: 13677
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Garry » 1 nov 2020, 12:30

Luqa-bis ha scritto:
1 nov 2020, 12:17
MI permetto di ricordarti che quando usai in modo scherzoso il termine gerontofilo , tu fosti molto censorio.
In un forum in cui anche tu ti esibisci in inutili anglicismi, l'uso spregiudicato di un termine di origine afrikaans non dovrebbe essere censurato ma compreso.

Tu ne fai una ragione di polemica e ci aggiungi una provocazione pessima in questo periodo.
Una scivolata di brutto gusto, con l'augurio sottinteso di malattia, specie per chi per lavoro non può isolarsi dagli altri, ha figli che vanno a scuola, mogli che lavorano nel sanitario e genitori molto anziani.
Ti faccio i miei complimenti, hai vinto il premio CT EDDIE November 2020.
Pessimo.
Gli anglicismi purtroppo esistono. Alcuni sono inevitabili, altri sono -purtroppo- una piaga che nel mio piccolo cerco di combattere.
Invece il termine che hai utilizzato tu semplicemente non esiste. E non è una scusa il fatto che provieni da studi tecnici: la lingua non è un arnese di cui ciascuno può fare quello che vuole

Ci sono i negazionisti e c'è chi si fa prendere dal panico. Dei primi ne abbiamo già più di uno, qui al bar. Dei secondi sei il primo a manifestarsi.
Allora, attenzione, mascherina, seguire le direttive del governo, però non farsi travolgere dal panico. E' un mio modestissimo consiglio.
Il tampone he suggerivo era per la materia grigia
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Consulente
Messaggi: 1769
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Consulente » 1 nov 2020, 14:37

jpr williams ha scritto:
31 ott 2020, 17:43

Beh, dovresti stare attento a quel che scrivi perchè se ti sentono quelli che decidono potrebbero trarne conclusioni che non gradiresti. Da quel che scrivi si potrebbe facilmente dedurre che tutti questi paesi abbiano movimenti migliori e più competitivi del nostro, di talchè se si togliesse a noi il "doping finanziario" ci surclasserebbero. A qualcuno potrebbe venire in mente che togliendo quei soldi a noi e dandoli a qualcuno di questi magari ne uscirebbe un competitore più degno di noi. Cioè, se a parità di soldi loro sono meglio di noi, dando i soldi a loro lo spettacolo ed il business ne guadagnano. E poichè tu sei il primo a sostenere che i soldi sono la ragione di tutto...
A parte il fatto che non hanno bisogno della mia consulenza (triste nevvero....) dobbiamo proprio fare in modo che non accada.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24115
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da jpr williams » 1 nov 2020, 16:45

Consulente ha scritto:
1 nov 2020, 14:37
A parte il fatto che non hanno bisogno della mia consulenza (triste nevvero....) dobbiamo proprio fare in modo che non accada.
Per qualche motivo diverso dal nostro tifo o solo per quello?
E come possiamo eventualmente impedirlo?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24115
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da jpr williams » 1 nov 2020, 16:48

Luqa-bis ha scritto:
1 nov 2020, 12:17
MI permetto di ricordarti che quando usai in modo scherzoso il termine gerontofilo , tu fosti molto censorio.
In un forum in cui anche tu ti esibisci in inutili anglicismi, l'uso spregiudicato di un termine di origine afrikaans non dovrebbe essere censurato ma compreso.

Tu ne fai una ragione di polemica e ci aggiungi una provocazione pessima in questo periodo.
Consolati, tu sei ancora allo stadio "malato", io sono stato downgradato ( :-] ) da malato di mente a merda senza fare un plissè (cit. Enzo Jannacci, "Faceva il palo" - visto che a suo tempo ho preso anche dell'ignorante perchè mettevo cit. senza la citazione).
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Consulente
Messaggi: 1769
Iscritto il: 21 nov 2009, 17:01

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Consulente » 1 nov 2020, 18:34

jpr williams ha scritto:
1 nov 2020, 16:45
Consulente ha scritto:
1 nov 2020, 14:37
A parte il fatto che non hanno bisogno della mia consulenza (triste nevvero....) dobbiamo proprio fare in modo che non accada.
Per qualche motivo diverso dal nostro tifo o solo per quello?
E come possiamo eventualmente impedirlo?
E quale migliore motivo? Hai bisogno d'altro?

ForrestGump
Messaggi: 2745
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da ForrestGump » 1 nov 2020, 18:51

Luqa-bis ha scritto:
1 nov 2020, 12:03
...
In effetti dovremmo vedere come una nazionale formata dai giocatori del Top10 si comporterebbe contro Georgia, Romania, Spagna, Portogallo, Russia.
Una cosa da pensare. Anche ora.
Georgia e Romania sarebbero nella stessa posizione dell'Italia al 6N nei primi anni duemila: si galleggia finché gli 8 davanti tengono, ma ad ogni palla che va al largo, sono dolori. Le altre tre che citi, se le mettono in tasca anche i ragazzi del nostro domestic.

La butto lì, tanto per fare un esempio, senz'altro migliorabile, coi primi nomi che mi vengono in mente.

Zago Cugini Brugnara
Fragnito Zanetti (Balsemin, Izekor)
Conforti Lubian Amenta (Nostran, Ferro, Grigolon, Koffi...)
Tebaldi Menniti
Cioffi Majstorovic Mori Trulla (Gennari, Bettin)
Ragusi (Farolini)

All. Marcato
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

acarraro306
Messaggi: 502
Iscritto il: 9 giu 2008, 11:22
Località: Altichiero

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da acarraro306 » 1 nov 2020, 19:05

Aironifan ha scritto:
31 ott 2020, 15:14

Però magari mi sbaglio io. E nel momento in cui si esce dal 6N, il movimento del triveneto lasciato in autonomia, si eleverà al livello delle Fiji o dell'Argentina.
A dire il vero , questa è stata l’UNICA cosa mai provata negli ultimi 12 anni ...

Aironifan
Messaggi: 1200
Iscritto il: 12 feb 2012, 10:46

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da Aironifan » 1 nov 2020, 22:03

acarraro306 ha scritto:
1 nov 2020, 19:05
Aironifan ha scritto:
31 ott 2020, 15:14

Però magari mi sbaglio io. E nel momento in cui si esce dal 6N, il movimento del triveneto lasciato in autonomia, si eleverà al livello delle Fiji o dell'Argentina.
A dire il vero , questa è stata l’UNICA cosa mai provata negli ultimi 12 anni ...
Ah, beh! Allora... :roll:

ruttobandito
Messaggi: 1978
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: O Dio Sergio che hai fatto

Messaggio da ruttobandito » 1 nov 2020, 22:40

ForrestGump ha scritto:
1 nov 2020, 18:51
Luqa-bis ha scritto:
1 nov 2020, 12:03
...
In effetti dovremmo vedere come una nazionale formata dai giocatori del Top10 si comporterebbe contro Georgia, Romania, Spagna, Portogallo, Russia.
Una cosa da pensare. Anche ora.
Georgia e Romania sarebbero nella stessa posizione dell'Italia al 6N nei primi anni duemila: si galleggia finché gli 8 davanti tengono, ma ad ogni palla che va al largo, sono dolori. Le altre tre che citi, se le mettono in tasca anche i ragazzi del nostro domestic.
La butto lì, tanto per fare un esempio, senz'altro migliorabile, coi primi nomi che mi vengono in mente.
Zago Cugini Brugnara
Fragnito Zanetti (Balsemin, Izekor)
Conforti Lubian Amenta (Nostran, Ferro, Grigolon, Koffi...)
Tebaldi Menniti
Cioffi Majstorovic Mori Trulla (Gennari, Bettin)
Ragusi (Farolini)
All. Marcato
Quanto mi mancano le partite della Coppa delle Nazioni.
Una seconda Nazionale ci vuole, dai.
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)
È necessario avere grandi ambizioni, ma tenere basse le aspettative aiuta a non rimanere delusi.

Rispondi

Torna a “La Federazione e la Nazionale”