cosa mangia il rugbista?

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
vecchioubo
Messaggi: 704
Iscritto il: 29 feb 2004, 0:00
Località: Langhirano (PR)

Messaggio da vecchioubo » 24 ott 2007, 17:46

Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.

pulici
Messaggi: 4496
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

Messaggio da pulici » 24 ott 2007, 17:54

vecchioubo ha scritto:Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.
non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?

vecchioubo
Messaggi: 704
Iscritto il: 29 feb 2004, 0:00
Località: Langhirano (PR)

Messaggio da vecchioubo » 24 ott 2007, 17:58

pulici ha scritto:
vecchioubo ha scritto:Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.
non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?
Assolutamente si!!
I piemontesi sono maestri del genere, ed hanno il vino giusto.

alby
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 nov 2002, 0:00
Località: Bologna
Contatta:

Messaggio da alby » 25 ott 2007, 10:37

vecchioubo ha scritto:
pulici ha scritto:
vecchioubo ha scritto:Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.
non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?
Assolutamente si!!
I piemontesi sono maestri del genere, ed hanno il vino giusto.
mi è venuta l'acquolina in bocca, e di contorno?

Flor
Messaggi: 1932
Iscritto il: 13 feb 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Flor » 25 ott 2007, 10:52

alby ha scritto:
vecchioubo ha scritto:
pulici ha scritto:
vecchioubo ha scritto:Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.
non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?
Assolutamente si!!
I piemontesi sono maestri del genere, ed hanno il vino giusto.
mi è venuta l'acquolina in bocca, e di contorno?
Suggerisco patate in tecia.
Si fa soffriggere della cipolla (abbondante) con della pancetta stufata a dadini fino a farla diventare bella dorata, poi si aggiungono le patate, preventivamente lessate, e le si schiacciano grossolanamente, amalgamandole alla cipolla e alla pancetta. Aggiungere pepe nero macinato.
E poi porcini trifolati.
Mamma mia che fame....
Un bel merlot o cabernet sauvignon per completare il quadretto.

Avatar utente
Il_killer_delle_lattine
Messaggi: 268
Iscritto il: 23 ott 2007, 16:58
Località: Milano o giù di lì

Messaggio da Il_killer_delle_lattine » 25 ott 2007, 11:19

Flor ha scritto:
alby ha scritto:
vecchioubo ha scritto:
pulici ha scritto:
vecchioubo ha scritto:Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.
non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?
Assolutamente si!!
I piemontesi sono maestri del genere, ed hanno il vino giusto.
mi è venuta l'acquolina in bocca, e di contorno?
Suggerisco patate in tecia.
Si fa soffriggere della cipolla (abbondante) con della pancetta stufata a dadini fino a farla diventare bella dorata, poi si aggiungono le patate, preventivamente lessate, e le si schiacciano grossolanamente, amalgamandole alla cipolla e alla pancetta. Aggiungere pepe nero macinato.
E poi porcini trifolati.
Mamma mia che fame....
Un bel merlot o cabernet sauvignon per completare il quadretto.
Quoto e straquoto
(a 'sta ora poi.....)

alby
Messaggi: 1924
Iscritto il: 25 nov 2002, 0:00
Località: Bologna
Contatta:

Messaggio da alby » 25 ott 2007, 11:30

Il_killer_delle_lattine ha scritto:
Flor ha scritto:
alby ha scritto:
vecchioubo ha scritto:
pulici ha scritto: non aggiungeresti un bicchiere di vino da far "sfumare"? e uno o due bicchieri al cuoco per alietare i tempi di cottura?
Assolutamente si!!
I piemontesi sono maestri del genere, ed hanno il vino giusto.
mi è venuta l'acquolina in bocca, e di contorno?
Suggerisco patate in tecia.
Si fa soffriggere della cipolla (abbondante) con della pancetta stufata a dadini fino a farla diventare bella dorata, poi si aggiungono le patate, preventivamente lessate, e le si schiacciano grossolanamente, amalgamandole alla cipolla e alla pancetta. Aggiungere pepe nero macinato.
E poi porcini trifolati.
Mamma mia che fame....
Un bel merlot o cabernet sauvignon per completare il quadretto.
Quoto e straquoto
(a 'sta ora poi.....)
va bè. allora di primo che si fa? io posso portare i tortellini (ma li fa la mamma) altrimenti faccio le penne alla wodka...

pulici
Messaggi: 4496
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

cosa mangia il rugbista?

Messaggio da pulici » 25 ott 2007, 11:49

vecchioubo ha scritto:
Trovo che il coniglio dia il meglio di se alla cacciatora (anche arrosto ma meno, è piuttosto asciutto). Tegame rigorosamente in rame stagnato, lunghissima cottura, trito di verdure rigorosamente dosato (carote sedano cipolla principalmente).
Non speziare, che sennò a qualcuno può far bruciare laggiù.

con contorno:

Flor ha scritto:
Suggerisco patate in tecia.
Si fa soffriggere della cipolla (abbondante) con della pancetta stufata a dadini fino a farla diventare bella dorata, poi si aggiungono le patate, preventivamente lessate, e le si schiacciano grossolanamente, amalgamandole alla cipolla e alla pancetta. Aggiungere pepe nero macinato.
E poi porcini trifolati.
Mamma mia che fame....
Un bel merlot o cabernet sauvignon per completare il quadretto.

Flor
Messaggi: 1932
Iscritto il: 13 feb 2006, 0:00
Contatta:

RE: cosa mangia il rugbista?

Messaggio da Flor » 25 ott 2007, 11:50

Mitico Pulici!!!!!!!!!!!

Umaga4ever
Messaggi: 1447
Iscritto il: 3 nov 2005, 0:00
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Umaga4ever » 25 ott 2007, 13:21

Florina cara quando ci rifai assaggiare quel pane ripieno che ci feci assaggiare a Roma?
http://www.villarugby.it
Keynes ha scritto:Il moltiplicatore è un'opportunità

Flor
Messaggi: 1932
Iscritto il: 13 feb 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Flor » 25 ott 2007, 16:56

Umaga4ever ha scritto:Florina cara quando ci rifai assaggiare quel pane ripieno che ci feci assaggiare a Roma?
Qvello ezzere piatto molto tipische triestino e chiamasi:
Prosciutto cotto caldo in crosta di pane.

Ecco come si fa:

Prendere un prosciuttino cotto (a Trieste e' facile trovarlo, altrove un po' meno) ed una sfoglia di pasta per il pane (anche la pasta per la pizza Buitoni va bene).
Stendere poi la pasta su una spianatoia per poter avvolgere il prosciuttino. Spargere sulla pasta un po' di senape in grani e rosmarino sminuzzato. Appoggiare al centro il prosciuttino ed avvolgerlo completamente. Far aderire bene i lembi, in modo da unirli, eventualmente bagnando con l'acqua le estremità, per non far aprire la pasta durante la cottura. Infornare a 180 gradi e a questa temperatura far cuocere per circa 15 minuti, dopodichè ridurre il calore e far cucinare per circa un'ora. Togliere dal forno, tagliare il prosciutto a fette grosse da servire ben calde accompagnate da rafano, altrimenti detto Kren da queste parti.

Immagine

pulici
Messaggi: 4496
Iscritto il: 16 mar 2005, 0:00
Località: torino
Contatta:

Messaggio da pulici » 25 ott 2007, 17:09

buono! da abbinare ad un vinello bianco del nordest vero?

Flor
Messaggi: 1932
Iscritto il: 13 feb 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Flor » 25 ott 2007, 17:14

pulici ha scritto:buono! da abbinare ad un vinello bianco del nordest vero?
O un bianco mosso, che fa sempre il suo, o un bel calice di Malvasia o un bel Sauvignon, che va sempre bene.
Il Collio e' una delle zone piu' belle del mondo per i suoi vini eccellenti!!!!!!

Consiglio una gita al Castello di Spessa con annessa degustazione!!!!!

vecchioubo
Messaggi: 704
Iscritto il: 29 feb 2004, 0:00
Località: Langhirano (PR)

Messaggio da vecchioubo » 25 ott 2007, 17:35

Oh, chi si ritrova!
ci avevano chiuso proprio sul più bello, si stava quasi arrivando ai dolci.
Che bel ricordo il tuo prosciutto in crosta a Roma, Flor.
Avevo una spalla demolita, ma le papille gustative in forma smagliante

Flor
Messaggi: 1932
Iscritto il: 13 feb 2006, 0:00
Contatta:

Messaggio da Flor » 25 ott 2007, 17:43

Eh, vorra' dire che sara' d'obbligo una rimpatriata gastronomico rugbistica prossimamente o per il 6N. Il prosciuttino in crosta e' facilissimo da preparare e, a quanto ho visto, molto d'effetto!!!!!!!!! Ancora ve lo ricordate!
Contate pure su Flor Cuciniera.

Sto giro vedo di portare anche la birra artigianale slovena, che l'altra volta me la son bevuta strada facendo da Trieste a Roma!!!!!!

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”