Politica italiana e internazionale da bar

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 30 mag 2018, 16:31

Forza, dai, diciamocelo fra noi come se fossimo davvero al bar.
Uniche regole il rispetto e l'educazione :P
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6686
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Hap » 30 mag 2018, 17:34

No, se c'è rispetto ed educazione io mi tiro fuori.

8-)
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

Ilgorgo
Messaggi: 10781
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Ilgorgo » 30 mag 2018, 18:14

Hap ha scritto:No, se c'è rispetto ed educazione io mi tiro fuori.

8-)

:-] :-] :-]

m.map
Messaggi: 1137
Iscritto il: 22 ago 2006, 13:09

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da m.map » 30 mag 2018, 19:15

la situazione è grave ma non seria
(ennio flaiano)

metabolik
Messaggi: 6117
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da metabolik » 31 mag 2018, 2:04

Secondo me è proprio il contrario, per una volta la situazione è seria, ma non è grave.
Prima o poi dovevano venir fuori i reali vincoli economia/politica, le false opposizioni e le false alleanze fra gli attuali partiti.
Che cosa ha impedito un governo di mediazione PD-5S ?

Ilgorgo
Messaggi: 10781
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Ilgorgo » 31 mag 2018, 8:25

per come la vedo io, il fatto che i 5s avessero insultato in 572 modi diversi i PD negli anni scorsi ("criminali, mafiosi, avete le mani sporche di sangue, corrotti" ecc ecc ecc), il fatto che la maggioranza degli elettori Pd non volesse (anche per il motivo appena ricordato) un accordo con i 5s e il fatto che la maggioranza degli elettori 5s fosse decisamente più favorevole a un accordo con la lega che con il Pd. Mi sembra tutto qua, non riesco a vedere alcuna altra causa

pepe carvalho
Messaggi: 1066
Iscritto il: 10 lug 2011, 21:02
Località: Milano

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da pepe carvalho » 31 mag 2018, 10:27

Non scrivo quasi mai e parlo poco di politica ma (c'è sempre un ma) ho questa passione dall'infanzia e adesso non mi trattengo.

faccio un lavoro border line con la politica (sindacalista) e ho opinioni politiche forti, ottocentesche.
Sulla situazione italiana credo sia molto complicata:
innanzitutto abbiamo scelto di ridurre gli spari di intermediazione, partiti, sindacati, associazioni di rappresentanza ecc. questa scelta è stata fatta credendo che il rapporto diretto tra il "popolo" la "gente" fosse il miglior modo intercettare gli umori veri. Cosa legittima e in qualche misura vera, solo che mancando i filtri del ragionamento si è finito per cercare un consenso di pancia fatto di slogan e risposte semplici a problemi complessi ( come sempre la risposta è sbagliata)
Questa ricerca di semplificazione si invera con continui cambi di sistemi elettorali, quasi sempre in termini maggioritari, che rischiano di essere delle vere e proprie "dittature della maggioranza" alle quali si è risposto spesso con la piazza (luogo principe degli slogan).
Ci siamo affidati a leader carismatici in una sorta di populismo sudamericano (non solo noi, pensate a Trump o a Orban e Putin).
Il mondo si è globalizzato da un punto di vista economico con pessime ripercussioni sulle economie nazionali con crescita dei divari e dei salari e con di fatto una perdita di autonomia decisionale nazionale.
Le risposte sono di una evidente chiusura alla realtà, oppure una acritica adesione al nuovo che avanza.
Risultato: si vota con una legge proporzionale e si scopre che bisogna fare i patti e gli accordi per governare. Solo che tutti e sottolineo tutti hanno fatto una campagna elettorale all'insegna del maggioritario (o tutto o niente) e cosi si portano dietro gli strascichi di insulti e semplificazioni che non aiutano a discutere.
M5S, Lega e Pd sono certamente gli attori migliori di questo teatrino, e oggi fanno fatica a riposizionarsi per costruire patti di governo vero senza scontentare la loro base, che per altro hanno educato così.
La lega è credo l'unica forza partitica organizzata davvero ma sconta il fatto che ha posto temi così forti e di rottura che rischia in caso di insuccesso di perdere consensi e perciò ho la sensazione che voglia andare alle elezioni comunque.
Il Pd, sbagliando a mio avviso, si chiama fuori sperando che la situazione imploda, l'errore sta nel fatto che molti elettori pd o non hanno votato o votano M5s accusando il pd di essere venduto ai poteri forti.
I M5s sono in una condizione per la quale o vanno al governo e iniziano a praticare ciò che dicono o rischiano di perdere consensi, per questo rilanciano e non vogliono tornare a votare.
La situazione si ingarbuglia ancora di più perchè Mattarella, legittimamente ma sbagliando politicamente, offre il destro alla lega di fare saltare il banco per andare a votare sperando di ottenere il 40% con FdI e FI e sbarazzarsi così dei M5S.
Certo è una povera politica fatta tutta di tatticismi e senza visione del futuro, senza analisi delle conseguenze di ciò che si propone e sostanzialmente miope e perciò facilmente condizionabile da fatti esterni.
Ho detto la mia, e non ho neanche un'alternativa valida in quanto sarebbe semplicemente un ritorno al passato e perciò non replicabile, mi ripeto sono ottocentesco per idee e pratiche politico partitiche cosa che oggi non va....
...And then the harder they come
The harder they'll fall, one and all...
Jimmy Cliff

Pronostichella 2019 8° Nostradamus 2019 3°
Pronostichella 2018 7° Nostradamus 2018 38°
Nostradamus 2017 33°
Nostradamus Special Edition RWC 2015 - I Verdetti
FIJI / VITI - 1° ENGLAND - 1°WALES - 1° POOL A - 1°
FINALE - 6°

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2018, 11:53

Ilgorgo ha scritto:per come la vedo io, il fatto che i 5s avessero insultato in 572 modi diversi i PD negli anni scorsi ("criminali, mafiosi, avete le mani sporche di sangue, corrotti" ecc ecc ecc), il fatto che la maggioranza degli elettori Pd non volesse (anche per il motivo appena ricordato) un accordo con i 5s e il fatto che la maggioranza degli elettori 5s fosse decisamente più favorevole a un accordo con la lega che con il Pd. Mi sembra tutto qua, non riesco a vedere alcuna altra causa
Nel mio modestissimo ruolo di elettore di quel partito, ecco, pensare di collaborare con chi dice che ho le mani sporche di sangue di bambini travalica la normale tolleranza per le stronzate da campagna elettorale. In politica ce ne si dice di ogni e magari fa parte del gioco (un gioco che a me piace poco e per questo ho abbandonato anni fa la "politica praticata"), ma cose come quella superano l'orizzonte degli eventi, il punto di non ritorno: quando uno ti dice una cosa del genere per me non c'è una porta chiusa, ma un muro di cemento armato.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2018, 11:54

Hap ha scritto:No, se c'è rispetto ed educazione io mi tiro fuori.

8-)
:lol: :-] :rotfl:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

zappatalpa
Messaggi: 7153
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 31 mag 2018, 12:17

Certo che chiamare un 3d "politica", e parlare di Salvini, diMail, ecc. come se fosse "politica" vuol dire che la via é segnata.

I 5S e i leghisti sopra il 10% ci porteranno alla catastrofe, é come affidare una Ferrari F1 ad un pirla qualsiasi per strada, perché va in giro sbraitando, che luii ha capito perché Vettel non vince le gare! Bisogna cambiare ingegnere elettronico e comperare i freni non nella stessa azienda delle concorrenti! Ma dai! Nella vita normale succede? No! E perché per chi gestisce la mia vita, si?
Aprite bene le orecchie, quersti vanno combattuti con l'elemetto in testa, in ogni luogo, fino ad arrivare a dargli pugni sul naso. È il popolaccio con la panza piena, senza sogni, senza speranza, con finte paure a riempirgli le giornate senza veri dolori, senza figli(!!), e si stanno gasando.
Personalmente penso che alcune dinamiche di 80 anni fa, che hanno portato alla catastrofe, si stanno in parte giá ripetendo, e un pó in tutta Europa. Ognuno ha i suoi! Pensare le "elite" a criticare l'Est, mentre sotto il loro sedere hanno diMail o Conte ! aspirante presidente? Ragazzi, é la fine! Confido solo nei tedeschi per trovare una soluzione per se e per l'Europa, se non la trovano loro é finita.
metabolik ha scritto: Che cosa ha impedito un governo di mediazione PD-5S ?
Ma dai, ma se un azienda si sta rinnovando, tu prendi dentro i piú urlatori degli agitati? (in maggioranza!). Fai la badante consenziente ai sabotatori del tuo futuro? La colpa rimarrá comunque tua, perché quando avranno fallito, dovevi guardarci te, loro non erano adatti, lo si sapeva!

zappatalpa
Messaggi: 7153
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da zappatalpa » 31 mag 2018, 12:30

E non voglio incominciare a ripetere di chi é la colpa, perché non é il momento, ma sono li stessi che odiano Renzi, stando "in teoria" dalla parte giusta, quella generazione 45 - 65 anni che hanno prodotto "intellettuali" come travaglio e compagnia, che non si sono arrangiati con B., che guardano da 20 anni talk show incredibili senza mai protestare via mail agli editori, ai giornalisti ecc ecc ecc ecc ecc ecc ecc ecc, odiano Renzi perché quel brav uomo di provincia che non si rassegna ad appartenere a quella generazione gli tiene lo specchio davanti agli occhi. Saranno giudicati in modo pesantissimo negli anni a venire, Dante li chiamava acidi. Come detto, non é il momento.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2018, 13:38

Il vero capolavoro di questa gente per me è stato quello di far credere ad una classe media impoverita e spaventata che i loro nemici non erano quelli più ricchi che si arricchivano sempre di più, ma quelli ancor più poveri di loro.
I migranti e i rifugiati sono gli ebrei dei nuovi Goebbels.
Perchè uno come Salvini non se lo cacherebbe nessuno se non ci fossero gli odiati NEGRI.
Salvini è stato furbo e intelligente a costruire una carriera ed una crescita politica sull'odio e la paura per i NEGRI. Salvini si frega le mani ogni volta che arriva un barcone di NEGRI, ogni volta che dei NEGRI commettono un reato, ogni volta che esce una notizia vera o fake sui NEGRI.
E ripensando a chi ha firmato il trattato di Dublino mi vengono in testa tante domande...anzi, una sola risposta.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

sandrobandito

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da sandrobandito » 31 mag 2018, 13:56

Nel garage interrato di dove lavoro io, ci sono le frecce disegnate per terra che indicano la direzione che il flusso dei veicoli deva prendere.
Non c'è un collega che non le prenda contromano. :| Altro che ordine e disciplina. :roll:

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2018, 14:00

pepe carvalho ha scritto:innanzitutto abbiamo scelto di ridurre gli spari di intermediazione, partiti, sindacati, associazioni di rappresentanza ecc. questa scelta è stata fatta credendo che il rapporto diretto tra il "popolo" la "gente" fosse il miglior modo intercettare gli umori veri. Cosa legittima e in qualche misura vera, solo che mancando i filtri del ragionamento si è finito per cercare un consenso di pancia fatto di slogan e risposte semplici a problemi complessi ( come sempre la risposta è sbagliata)
Sottoscrivo ogni sillaba e aggiungo che il dilagare dei social è stato decisivo nel tagliare qualunque mediazione culturale: i social sono il moderno balcone di Palazzo Venezia, da questo punto di vista
pepe carvalho ha scritto:Il Pd, sbagliando a mio avviso, si chiama fuori sperando che la situazione imploda, l'errore sta nel fatto che molti elettori pd o non hanno votato o votano M5s accusando il pd di essere venduto ai poteri forti.
Secondo me deve stare fuori perchè in questo momento non ha (abbiamo) nulla da dire o da dare. E' necessario riflettere profondamente sullo scollamento fra noi e la società che dovremmo rappresentare. Certo sono convinto che un ritorno "all'antico" non abbia alcuna possibilità di essere utile. Occorre, per me, un ritorno al "più antico" a quella funzione gramsciana del partito come intellettuale sociale: qui occorre una lunga opera di rieducazione dei cittadini a pensare alle "cose complesse" a non accontentarsi della pigra semplificazione (che è naturaliter di destra). Le compatibilità, il fatto di essere inseriti in un mondo interdipendente: far conoscere il diritto, l'economia, la demografia. Caricarsi della fatica di diffondere conoscenza e cultura. Gramsci, non D'Alema.
pepe carvalho ha scritto:I M5s sono in una condizione per la quale o vanno al governo e iniziano a praticare ciò che dicono o rischiano di perdere consensi, per questo rilanciano e non vogliono tornare a votare.
Non saprei. Secondo me sia Lega che 5s hanno una paura fottuta di governare: fare l'opposizione è la cosa più semplice del mondo e la più facile per prendere voti. Basta dare ragione a chiunque protesti per qualsivoglia disparato motivo e commentare quello che succede, ad es., in economia dicendo che quando esce un dato positivo non è merito del governo e quando esce un dato negativo è la dimostrazione che abbiamo un governo di c*******, ladri, mafiosi, assassini. Governare costringe a fare scelte, a dire un si ogni 20 no, espone all'impopolarità. Ecco quindi un un programma grottesco come quello che hanno presentato, con botti piene, mogli ubriache e per di più ninfomani. Un programma con il quale, se vai a governare, ti esponi, in alternativa, alla catastrofe provando a realizzarlo o allo sbugiardamento perchè non realizzi l'irrealizzabile.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21223
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 31 mag 2018, 14:00

sandrobandito ha scritto:Nel garage interrato di dove lavoro io, ci sono le frecce disegnate per terra che indicano la direzione che il flusso dei veicoli deva prendere.
Non c'è un collega che non le prenda contromano. :| Altro che ordine e disciplina. :roll:
Sarà colpa della Merkel...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”