Politica italiana e internazionale da bar

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 25 ott 2020, 17:28

R.I.P. Comandante Diavolo

C'al veint e i usèe i posen purter
Luntan al paroli ed la veritèe
C'as sapia in gir che c'l om là l'è ste
Un dievel sol p'r i tedasc



"Noi sognavamo un mondo diverso. Un mondo di libertà, un mondo di giustizia, un mondo di pace e un mondo di fratellanza e di serenità.
Ho ottantacinque anni, da allora ne sono passati sessanta e purtroppo questo mondo non c'è.
E allora riflettete, ragionate con la vostra testa.
E continuate la nostra lotta"


"Essere antifascisti è un fatto culturale. Oltre ch'è un fatto di lotta"
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

RigolettoMSC
Messaggi: 1803
Iscritto il: 21 mar 2009, 16:17

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da RigolettoMSC » 25 ott 2020, 22:17

R.I.P.
Riccardo

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24127
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 26 ott 2020, 9:03

Un uomo con la schiena diritta come non se ne trovano più. Gli sia lieve la terra.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 28 ott 2020, 9:22

Attenzione perché vogliono mettere il bavaglio a Report.
Soprattutto nelle inchieste in ambito sanitario stanno pestando un po' di piedi. Se Salvini fosse ancora al governo il programma sarebbe già defunto.

Un esempio il botta-e-risposta fra un membro della commissione Rai (di FI) e il conduttore Ranucci:

RAI: RUGGIERI (FI), REPORT IERI RIDICOLO COME AL Solito ‘CONDUTTORE DIA ESEMPIO: SE INDAGATO LASCI CONDUZIONE E STIPENDIO’
Roma, 27 ottobre – “Ennesima puntata ridicola di Report, ai cui metodi taglia e cuci siamo abituati: devono stravolgere quanto detto e convincere il pubblico che uno è ladro anche se non è ancora nemmeno a processo. Poi come sempre ci si scorderà delle assoluzioni, e gli italiani continueranno a pagare il canone per sentire su Rai Tre un megafono acritico di qualche procura esibizionista. E vabbè.
Vorrei però ricordare al dott. Ranucci (dottore, sempre che sia laureato), che ieri sera si scandalizzava del fatto che qualche politico prosegua nel suo lavoro in attesa di processo, che: se un pm arresta qualcuno, non è assolutamente detto abbia visto giusto. Anzi, i dati e la cronaca ci dicono che troppo spesso sbaglia; che il fatto che un indagato mantenga posto di lavoro e stipendio lo prescrive la Costituzione; che persino un magistrato che sbaglia lo mantiene, e mantiene -eccome- lo stipendio; che il processo alla ‘Mensa dei poveri’ deve ancora partire, e in un anno e mezzo abbiamo visto solo titoloni e zero prove. Anche qui, se ha fretta di giustizia come la abbiamo noi, denunci in tv il fancazzismo del pm di cui invece fa il megafono, non quello degli indagati, che nulla possono in questa fase. Però, se vuole essere conseguente col suo sdegno verso chi continua a lavorare in attesa di processo, dia l’esempio: dovesse mai essere indagato per diffamazione, per opportunità si astenga dal condurre sulla Rai e dallo stipendio. Anche lui è pagato con soldi pubblici”.
Voglio dire all'On Ruggeri che Report come sempre ha riportato fatti veri. L'on. Ruggeri forse non ha letto gli atti, nè ha ascoltato quanto ha detto il suo ex collega di partito Nino Caianiello identificato come il regista della nuova tangentopoli lombarda. L'ex leader di FI di Varese ha ammesso di aver ricevuto voti da familiari di 'ndranghetisti, di aver intascato tangenti, di aver indicato professionisti per ruoli nella pubblica amministrazione, non per merito, ma perchè riconoscenti al lui e al partito in quanto restituivano in nero il 10% delle parcelle. L'on Ruggeri non ha neppure ascoltato quello che hanno detto i personaggi di cui ha preso le difese, che hanno ammesso di aver percepito dall'imprenditore D'alfonso dai 5 mila ai 25 mila euro. Se l'on. Ruggeri definisce ridicolo tutto questo, è evidente che abbiamo un'idea diversa di come deve funzionare il nostro Paese.
In qualità di membro della Vigilanza parlamentare sulla Rai non potrà che essere essere orgoglioso di vigilare su un programma come Report che incarna il servizio pubblico, senza tesi precostituite, che rappresenta un luogo di libertà di pensiero. Vorrei infine anche tranquillizzarlo: può anche chiamarmi dottor Ranucci, ho conseguito la laurea presso la Sapienza con la votazione di 110 e lode e in 25 anni di storia i tribunali di tutta Italia hanno sancito che fino a oggi il sottoscritto e Report hanno raccontato la verità.
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

speartakle
Messaggi: 4633
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da speartakle » 28 ott 2020, 11:57

Garry ha scritto:
28 ott 2020, 9:22
Attenzione perché vogliono mettere il bavaglio a Report.
Soprattutto nelle inchieste in ambito sanitario stanno pestando un po' di piedi. Se Salvini fosse ancora al governo il programma sarebbe già defunto.
non voglio assolutamente la chiusura di Report anzi, però ho smesso di seguirlo da un bel po' prima che se ne andasse la Gabanelli perchè il metodo taglia e cuci che usano non mi piace per nulla e me ne sono reso conto seguendo un paio di puntate su argomenti di cui ero abbastanza a conoscenza, rendendomi conto che la narrazione/intervista spesso era diretta a ciò che creava indignazione nello spettatore piuttosto che diretta a sviscerare l'argomento in tutte le sue sfaccettature.
Detto questo, rispetto a programmi tipo le iene sono dei premi pulitzer.

Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 28 ott 2020, 12:06

speartakle ha scritto:
28 ott 2020, 11:57
Garry ha scritto:
28 ott 2020, 9:22
Attenzione perché vogliono mettere il bavaglio a Report.
Soprattutto nelle inchieste in ambito sanitario stanno pestando un po' di piedi. Se Salvini fosse ancora al governo il programma sarebbe già defunto.
non voglio assolutamente la chiusura di Report anzi, però ho smesso di seguirlo da un bel po' prima che se ne andasse la Gabanelli perchè il metodo taglia e cuci che usano non mi piace per nulla e me ne sono reso conto seguendo un paio di puntate su argomenti di cui ero abbastanza a conoscenza, rendendomi conto che la narrazione/intervista spesso era diretta a ciò che creava indignazione nello spettatore piuttosto che diretta a sviscerare l'argomento in tutte le sue sfaccettature.
Detto questo, rispetto a programmi tipo le iene sono dei premi pulitzer.
Se sono tagli funzionali a una narrazione che non travisi la realtà sono legittimi, per me.
Se invece travisassero il contenuto o modificassero le intenzioni di un intervistato in modo fazioso sarebbero da condannare, ma sarebbero stati impallinati già da tempo. Sono costantemente nel mirino.
Quello che mi chiedo è come facciano a trovare ancora persone disponibili a rispondere alle loro domande.

Comunque spero che tengano duro: è l'unica parentesi di vero giornalismo d'inchiesta (insieme alla Gabanelli sul Corriere) che sia rimasto in Italia.
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

speartakle
Messaggi: 4633
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da speartakle » 28 ott 2020, 12:47

Garry ha scritto:
28 ott 2020, 12:06
Se sono tagli funzionali a una narrazione che non travisi la realtà sono legittimi, per me.
Se invece travisassero il contenuto o modificassero le intenzioni di un intervistato in modo fazioso sarebbero da condannare, ma sarebbero stati impallinati già da tempo. Sono costantemente nel mirino.
ma infatti non discuto che debbano essere impallinati, è che per me è difficile seguire un'inchiesta con un taglio che vuol essere "inchiesta dura senza sconti" sapendo che invece certi aspetti o sfaccettature sono tralasciati o neanche proposti. Non mi posso più fidare.

Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 28 ott 2020, 18:29

Anche a Parma un poliziotto ha voluto "fare l'americano": https://www.open.online/2020/10/28/parm ... rra-video/

Dai, saranno anche dei cogl**ni questi manifestanti, però i calci in faccia no, dai.
Siamo seduti su una polveriera e ci accendiamo una sigaretta?
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 4 nov 2020, 11:03

La notizia (la conferma) è che gli americani non sono migliori di noi!
Forza Trump!

Intanto i complottisti vengono eletti ufficialmente nel Congresso: https://www.huffingtonpost.it/entry/qan ... c9a5c1ead6
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24127
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 6 nov 2020, 17:57

Per la serie facciamoci riconoscere...

Immagine
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24127
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 6 nov 2020, 18:21

Immagine
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Garry
Messaggi: 13693
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da Garry » 6 nov 2020, 19:49

Quando si dice "massima fiducia nella propria consorte"


Immagine
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

metabolik
Messaggi: 6668
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da metabolik » 6 nov 2020, 22:58

Ma possibile che stasera non sia ancora noto il vincitore ?

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24127
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da jpr williams » 7 nov 2020, 15:00

Gli USA sono come quei paesi del terzo mondo in cui ci vuole un tempo biblico per conoscere i risultati delle elezioni. Alla faccia del paese guida...
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
quaros
Messaggi: 709
Iscritto il: 23 lug 2018, 7:55

Re: Politica italiana e internazionale da bar

Messaggio da quaros » 7 nov 2020, 18:16

Possiamo affermare con certezza, a meno di clamorosi interventi dell'alta corte o pocciamenti vari, che Biden è il nuovo presidente

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”