Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 12:47

Visto che materiale ce n'è.
Visto che vogliamo essere considerati professionisti o aspiranti tali.
Visto che la qualità passa dai dettagli (piccoli o grandi).

Visto tutto questo e soprattutto viste le mostruosità che ci tocca vedere...

Apro questa thread per raccogliere alcuni esempi di pessimo design e, perché no, qualche best case per eterna futura memoria. La mia intezione principale è andare a sviscerare il perché alcune grafiche funzionano e soprattutto dove altri lavori sono in difetto. Confido nell'aiuto di tutti per cercare di realizzare una mini-guida che aiuti ad alzare la qualità media delle produzioni che vedo girare.

DISCLAIMER 1: con la presente rubrichina non si vuole in alcun modo offendere nessuno. Mi impegnerò in prima persona affinché i toni restino goliardici e si limitino ad osservazioni sui peccati, non sui "peccatori".

DISCLAIMER 2: Mi permetto le osservazioni seguenti solo perché me ne occupo professionalmente. Sono Art Director in un'agenzia di comunicazione di Padova e opero nel settore da circa 18/20 anni. Sono specializzato in web wesign, usabilità e UX Design. Ho tenuto un paio di workshop sullo UXD e, per alcuni approfondimenti più tecnici cito il mio blog https://uimaniac.com/.

DISCLAIMER 3: Nessuno ha la verità in tasca. Come si dice: "Il gusto è come il buco del c***, ognuno ha il suo.". Però... nonostante la buona volontà sia una dote apprezzabile e spesso ammirabile, non è assolutamente una dote sufficiente a garantire qualità. Il design e la grafica sono cose serie... Rispettiamo il lavoro di tutti anche evitando di improvvisarci professionisti in erba. Su questo tema cito quello che viene chiamato Effetto Dunning-Kruger, un tipo di distorsione cognitiva su cui TUTTI sbattiamo il muso.

Immagine

a voi la sigla:

la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Fantasyste
Messaggi: 3124
Iscritto il: 8 mag 2015, 13:21

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da Fantasyste » 8 ott 2018, 13:45

Bella idea!

metabolik
Messaggi: 5798
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da metabolik » 8 ott 2018, 14:19

Mi piace il grafico; l'asse delle ascisse potrebbe essere letto/sovrapposto all'età (forse in scala logaritmica ?).
Però, thonk, dove possibile, non esageriamo con l'inglese.

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 14:34

metabolik ha scritto:Mi piace il grafico; l'asse delle ascisse potrebbe essere letto/sovrapposto all'età (forse in scala logaritmica ?).
Però, thonk, dove possibile, non esageriamo con l'inglese.
ahhaha! associare l'età all'esperienza non funziona sempre. se il tema è "la vita" allora può funzionare: "avere cognizione di causa" è riconducibile spesso all'esperienza diretta... ma conosco certi vecchietti che, nonostante l'età non si salvano proprio!

eh. l'inglese nel mio lavoro è spesso imprescindibile. nel grafico però lo è solo perché ho trovato l'immagine fatta e pronta!
cercherò di non esagerare.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 14:37

Da dove cominciare? ...dall'inizio! ovvio.

I MARCHI DEL TOP12 SUI SOCIAL

Inutile dire che il design della brand identity moderna passa per le forche caudine del social media. Qui il design tradizionale si scontra con le esigenze comunicative tipiche del media in maniera molto forte. L'approccio si avvicina al design dei packaging da grande distribuzione... Cioè: il logo va adattato come se si stesse disegnando la scatola di un pacco di pasta!
Oltretutto stiamo parlando di sport. È un mondo che spesso usa soluzioni stilistiche "pacchiane", nel miglior senso del termine. Colori forti, accostamenti azzardati, grafica energica e motivazionale...

Quindi, quali sono i requisiti base che andrebbero rispettati da un team sportivo sui social?

- Riconoscibilità del brand. Ogni squadra ha la sua storia e questa deve essere raccontata dal marchio, in qualche modo. L'esempio Juventus è un caso di successo notevole. nel nostro Top12 esistono team "vecchi", team "vecchissimi" ma anche team giovanissimi! Il marchio deve essere abbastanza forte da reggere nel tempo ed essere riconoscibile in ogni declinazione e sui vari supporti ai quali viene applicato. Facebook non fa eccezione.
- Connotazione cromatica. Ogni squadra ha i propri colori che perdurano praticamente per sempre. Per forza: la maglia con cui i propri atleti scendono in campo subisce ogni anno variazioni stilistiche, principalmente per far posto ai nuovi sponsor e per gli inevitabili cambi di partner tecnico. oltretutto ogni nuova maglia si rivolge anche ai supporter che già avevano acquistato il prodotto l'anno precedente, rinnovando così il target al 100% di anno in anno. Ma i colori della bandiera da sventolare devono restare invariati.
- Intelligibilità buona anche al cambio di dimensione. Su ogni social il logo subisce molteplici ridimensionamenti a seconda della situazione in cui appare. Il marchio deve restare ben chiaro anche in situazioni dimensionali molto ridotte.

In soldoni: il marchio sarà visibile il 90% delle volte come attributo minore di una lista. Dovrà lottare per essere visto con tutti gli altri marchi/avatar, con i titoli, con le immagini dei post, ecc. L'utente dovrà poter "percepire" che quel determinato contenuto è associato al team che l'ha proposto: "ah! questo è un contenuti della mia squadra quindi mi interessa!".

Veniamo a noi. Oggi, lunedì 8 ottobre 2018, i loghi dei team di Top12 sono questi (più o meno in ordine alfabetico):

Immagine

Vediamo nei prossimi post se hanno rispettato le regole di cui sopra, capiamo perché sì/no e se sono migliorabili.
(suddivido l'analisi per post per permettere commenti precisi e per non scrivere un papiro eterno in un'unica soluzione...)
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19783
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da jpr williams » 8 ott 2018, 14:39

Molto bello quello del Valsu, non lo conoscevo.
Quello dei Medicei è un plagio! :lol:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 16:06

jpr williams ha scritto:Molto bello quello del Valsu, non lo conoscevo.
Quello dei Medicei è un plagio! :lol:
concordo sul Valsugana. sarà la puntata nr.10! ho pronto calvisano...
quello dei Medicei è un plagio? non riconosco l'"originale"! un aiutino?
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Fantasyste
Messaggi: 3124
Iscritto il: 8 mag 2015, 13:21

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da Fantasyste » 8 ott 2018, 16:20

thonk ha scritto:
jpr williams ha scritto:Molto bello quello del Valsu, non lo conoscevo.
Quello dei Medicei è un plagio! :lol:
concordo sul Valsugana. sarà la puntata nr.10! ho pronto calvisano...
quello dei Medicei è un plagio? non riconosco l'"originale"! un aiutino?
Il logo della Fiorentina Calcio :P
Comunque quello del Verona è proprio orribile...almeno ci avessero messo l arena di Verona...a forma di palla da rugby..

Ilgorgo
Messaggi: 9571
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da Ilgorgo » 8 ott 2018, 16:35

A me quello del Verona non dispiace, tranne forse la scritta sotto che ricorda molto i primi anni '90. Complessivamente questi loghi mi sembrano carucci e abbastanza moderni. Il meno efficace mi pare quello del Calvisano (scusa Jpr) ma può essere anche una scelta; magari lo sanno anche loro ma gli sono affezionati e non lo vogliono cambiare.
Aspettiamo comunque le pagelle di Thonk che credo ne capisca molto più di noi

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 16:36

Fantasyste ha scritto:
thonk ha scritto:
jpr williams ha scritto:Molto bello quello del Valsu, non lo conoscevo.
Quello dei Medicei è un plagio! :lol:
concordo sul Valsugana. sarà la puntata nr.10! ho pronto calvisano...
quello dei Medicei è un plagio? non riconosco l'"originale"! un aiutino?
Il logo della Fiorentina Calcio :P
Comunque quello del Verona è proprio orribile...almeno ci avessero messo l arena di Verona...a forma di palla da rugby..
no dai... è ovvio che tutto quello che contiene il giglio di firenze finisce nello stesso cassetto... ma è proprio il cassetto di firenze! ne parlerò. ora vado con Calvisano!
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 16:39

Ilgorgo ha scritto:A me quello del Verona non dispiace, tranne forse la scritta sotto che ricorda molto i primi anni '90. Complessivamente questi loghi mi sembrano carucci e abbastanza moderni. Il meno efficace mi pare quello del Calvisano (scusa Jpr) ma può essere anche una scelta; magari lo sanno anche loro ma gli sono affezionati e non lo vogliono cambiare.
Aspettiamo comunque le pagelle di Thonk che credo ne capisca molto più di noi
no beh... non è che io sia un guru! anzi! mi aspetto molte critiche... servono più dei complimenti!
su calvisano mi trovi quasi d'accordo. provo a brevissimo a spiegare perché.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 16:43

Calvisano.

Il marchio originale di Calvisano è completo:
- Logotipo “RUGBY negativo | CALVISANO positivo” su sfondo a due colori nero/giallo
- Pittogramma con un soldato (aiutatemi! non conosco la storia del loro) con elmo giallo piumato e barba.


I colori usati sono fondamentalmente 3+1: Giallo, Nero, Grigio + Bianco.

Il grigio è usato come ausiliario (frequente) e colora bracciale e armatura del pittogramma ma aiuta anche lo sfondo, riducendo il contrasto della texture nera e portando così in primo piano il marchio. In secondo piano è inserita una stilizzazione aggiuntiva raffigurante un pallone da rugby. Se ne farebbe volentieri a meno, ma anche lei aiuta a gestire la profondità sullo sfondo… Togliendola il marchio regge molto bene. Probabilmente era stata aggiunta con l’idea di rappresentare i 3 colori della bandiera italiana (ipotesi).

Nell’uso su FB si è scelto di togliere il logotipo e di valorizzare, di contro, il pittogramma.
L’idea è buona, nonostante si sia lavorato al risparmio ritagliando semplicemente il logo preparato per il sito. Niente di male: il sapersi arrangiare è sempre una dote importante, molto italiana. Purtroppo però il risultato è un’immagine piccolina, con una linea chiara al margine inferiore e lievemente sgranata. L’impaginazione però è perfettamente centrata e simmetrica sul volto. La vettorializzazione del guerriero è ben fatta e i dettagli sufficienti a garantire leggibilità, autorevolezza e potenza muscolare.

Immagine

I colori fondamentali di Calvisano sono il Giallo e il Nero ed è palese come il primo colore sia sacrificato. fate caso alle maglie: il nero è marginale. le fasce sono bianche e grigie e sotto alle braccia è tutto giallo. Il nero è garantito però dai pantaloncini e dai calzettoni.

Nel dettaglio:
- Riconoscibilità: 8
- Connotazione cromatica: 6
- Intelligibilità:7

Insomma: bene ma non benissimo. Gli darei un 7 1/2. Mezzo punto in più della media matematica perché mi piace la stilizzazione del guerriero (Gestalt: "Il tutto è più della somma delle singole parti").

Consiglio: più giallo!
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Ilgorgo
Messaggi: 9571
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da Ilgorgo » 8 ott 2018, 16:58

thonk ha scritto:Calvisano.
- Pittogramma con un soldato (aiutatemi! non conosco la storia del loro) con elmo giallo piumato e barba.

Credo sia un guerriero longobardo

Man of the moment
Messaggi: 1058
Iscritto il: 19 feb 2018, 18:01

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da Man of the moment » 8 ott 2018, 16:59

thonk ha scritto:Calvisano.

Il marchio originale di Calvisano è completo:
- Logotipo “RUGBY negativo | CALVISANO positivo” su sfondo a due colori nero/giallo
- Pittogramma con un soldato (aiutatemi! non conosco la storia del loro) con elmo giallo piumato e barba.


I colori usati sono fondamentalmente 3+1: Giallo, Nero, Grigio + Bianco.

Il grigio è usato come ausiliario (frequente) e colora bracciale e armatura del pittogramma ma aiuta anche lo sfondo, riducendo il contrasto della texture nera e portando così in primo piano il marchio. In secondo piano è inserita una stilizzazione aggiuntiva raffigurante un pallone da rugby. Se ne farebbe volentieri a meno, ma anche lei aiuta a gestire la profondità sullo sfondo… Togliendola il marchio regge molto bene. Probabilmente era stata aggiunta con l’idea di rappresentare i 3 colori della bandiera italiana (ipotesi).

Nell’uso su FB si è scelto di togliere il logotipo e di valorizzare, di contro, il pittogramma.
L’idea è buona, nonostante si sia lavorato al risparmio ritagliando semplicemente il logo preparato per il sito. Niente di male: il sapersi arrangiare è sempre una dote importante, molto italiana. Purtroppo però il risultato è un’immagine piccolina, con una linea chiara al margine inferiore e lievemente sgranata. L’impaginazione però è perfettamente centrata e simmetrica sul volto. La vettorializzazione del guerriero è ben fatta e i dettagli sufficienti a garantire leggibilità, autorevolezza e potenza muscolare.

Immagine

I colori fondamentali di Calvisano sono il Giallo e il Nero ed è palese come il primo colore sia sacrificato. fate caso alle maglie: il nero è marginale. le fasce sono bianche e grigie e sotto alle braccia è tutto giallo. Il nero è garantito però dai pantaloncini e dai calzettoni.

Nel dettaglio:
- Riconoscibilità: 8
- Connotazione cromatica: 6
- Intelligibilità:7

Insomma: bene ma non benissimo. Gli darei un 7 1/2. Mezzo punto in più della media matematica perché mi piace la stilizzazione del guerriero (Gestalt: "Il tutto è più della somma delle singole parti").

Consiglio: più giallo!
Domanda: è efficace anche senza la scritta "Calvisano"?

thonk
Messaggi: 1389
Iscritto il: 14 dic 2015, 14:43
Località: Padova
Contatta:

Re: Pure imPagination - Bestiario grafico rugbistico

Messaggio da thonk » 8 ott 2018, 17:10

Man of the moment ha scritto: Domanda: è efficace anche senza la scritta "Calvisano"?
è un'ottima domanda.
tecnicamente sarebbe un errore che solo i grandi brand possono concedersi (Apple, Nike, ... non hanno bisogno del logotipo per essere riconosciuti). però sui social l'immagine non è MAI da sola. è sempre corredata dal nome ufficiale della pagina. per questo il pittogramma da solo può funzionare.
può suonare pretestuoso da parte della squadra (vedi anche fiamme oro) ma la peculiarità del mondo social risolve il problema, aggiungendo le parole che mancano.
la fede è un dono di dio. a me ha regalato una cravatta. [cit. Ratman]
so responsabie de queo che digo, no de queo che te capissi ti. [detto popolare + H.Medrano]

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”