ecologia politica e apolitica

Per discutere di qualsiasi cosa che NON riguardi il Rugby...
tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da tonione » 3 mag 2019, 21:23

a quanto pare, luqa bis, stiamo freschi per davvero con tutta la pioggia che è caduta da un mese a sta parte. e la neve! il 1 maggio c'era gente che sciava a Cortina. le montagne intorno a me sono giorni che sono imbiancate e non solo nei cucuzzoli, diciamo dagli 800. attribuiamo tutto questo al riscaldamento globale? per davvero? non pensi che il binocolo del mondo si è enormemente allargato e solo da pochi anni l'uomo comune con un semplice smart phone può vedere i cicloni dell'India e i Tornado in Amerika, mentre soffre di fame e caldo a Bengasi vede più o meno in diretta qualsiasi calamità naturale. questo fatto ha portato alla diffusione della percezione comune del clima globale. alla paura del clima. globale e locale. se i siti meteo, cosiddetti meteo terroristi, hanno preso una certa diffusione è perchè c'è stress sul clima. la gente ha un rapporto distorto con il clima. e probabilmente ha contribuito il fatto che qualcuno ci marcia su questa cosa. magari per ottenere denaro o attenzione si è disposti a non differenziarsi più di tanto da chi prevedeva la fine del mondo nel 2012.

VANZANDT
Messaggi: 2808
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da VANZANDT » 8 mag 2019, 16:05

ma esiste uno storico (rilevamenti) di un minimo di attendibilità e durata (diciamo almeno 10 secoli) per parlare in maniera vagamente sensata del tema?? il tema politico ecologico mi sembra un piano inclinato basculante pieno di parafina dove il più abile a stare in pieni procede un pò di qua un po di la a seconda dell'inclinazione.

ruttobandito
Messaggi: 997
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da ruttobandito » 8 mag 2019, 18:03

VANZANDT ha scritto:ma esiste uno storico (rilevamenti) di un minimo di attendibilità e durata (diciamo almeno 10 secoli) per parlare in maniera vagamente sensata del tema?? il tema politico ecologico mi sembra un piano inclinato basculante pieno di parafina dove il più abile a stare in pieni procede un pò di qua un po di la a seconda dell'inclinazione.
Non sono sicuro di aver capito l'istanza, però quei comunisti di Wikipedia hanno già confezionato alcune risposte false e tendenziose in merito:
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Riscaldamento_globale
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Esplosione_demografica
Ma se ritieni questi riassuntini pericolosi per il nostro benessere, puoi sempre sparargli.
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

Garry
Messaggi: 6302
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da Garry » 8 mag 2019, 18:39

Mi sono sempre chiesto come avranno fatto nel Medio Evo senza l'aria condizionata
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.
Risultato di uno dei test scientifici alla base di questa teoria: "...le persone che hanno ottenuto percentuali più basse nei test di grammatica, umorismo e logica tendevano anche a sovrastimare drammaticamente il proprio livello di abilità. Questi soggetti non erano, inoltre, in grado di riconoscere i livelli di competenza di altre persone, il che è parte del motivo per cui si consideravano più capaci e più informati degli altri".

VANZANDT
Messaggi: 2808
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da VANZANDT » 8 mag 2019, 19:40

in estate scureggiavano aria fresca compresa tra i 10 e 15 gradi .... questione di CO2. si stava da dio in estate nel Medioevo. l'ho letto su wikipedia.

ruttobandito
Messaggi: 997
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da ruttobandito » 8 mag 2019, 20:05

Ah ecco, svelato l'arcano. L'ho letto su rugby.it.
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)

tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da tonione » 8 mag 2019, 21:19

siete proprio bravi a partire per la tangente. essere da meno, non sia mai, mi accodo in tangenziale appresso a voi.
a quanto pare in questo forum c'è della mestizia della sensazione di abbandono. le persone che se ne vanno speriamo che ritornino, altrimenti che si fottano! e questo ve lo dico perchè uno può o meno partecipare attivamente finché ne ha voglia e tempo. è la condizione minima di tutti i consessi umani non obbligatori. non c'è da preoccuparsi per nessuno e di niente. se avranno voglia torneranno a scrivere. altrimenti che si fottano!

stesso trattamento lo dedicherete a me quando non scriverò più.

vanzaldt, ci sono delle basi su cui improntare uno spazio all'interno del quale ragionare. ad esempio, volevo inserire una riflessione su un discorso di Rubbia in merito al surriscaldamento della terra. quel discorso poteva tracciare una base argomentativa di stampo Socratico.

Garry
Messaggi: 6302
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da Garry » 8 mag 2019, 22:09

Quell'intervento di Rubbia in Parlamento gira in rete da parecchio tempo ed ha suscitato un dibattito che non credo sia il caso ripercorrere qui.

Anche qui
https://www.youtube.com/watch?v=4_T1QNRtToc
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.
Risultato di uno dei test scientifici alla base di questa teoria: "...le persone che hanno ottenuto percentuali più basse nei test di grammatica, umorismo e logica tendevano anche a sovrastimare drammaticamente il proprio livello di abilità. Questi soggetti non erano, inoltre, in grado di riconoscere i livelli di competenza di altre persone, il che è parte del motivo per cui si consideravano più capaci e più informati degli altri".

VANZANDT
Messaggi: 2808
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da VANZANDT » 8 mag 2019, 22:11

conosco il punto di vista di Rubbia che rappresenta un punto su cui intavolare una discussione. resta il fatto che se noi impostiamo il tema sulla base di dati storici non abbiamo elementi per intavolare una discussione su la base di elementi solidi. sono scarti di deiezione. senza contare che il tema si presta a molte manipolazioni perche in giochi ci sono anche molti interessi economici. se pensiamo che le datazioni al carbonio 14 sono sempre piu messe in discussione sulla loro attendibilita (tra l altro proprio sulla base di considerazioni che riguardano anche ipotetiche variazioni climatiche) non è difficile capire che il tema è molto aleatorio.

tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da tonione » 8 mag 2019, 22:44

qui dobbiamo andare in sintesi ma non è per niente detto che non si debba dibattere su cose già dibattute da altri.

altri scienziati sono stati molto più espliciti di Rubbia. dicevano: non c'è nessun riscaldamento così importante da generare una catastrofe planetaria. il riscaldamento che c'è stato non è così allarmante come in molti vorrebbero; non ci sono prove scientifiche che questo riscaldamento sia generato unicamente dall'attività umana.

tanto per inquadrare il discorso in modo Socratico. c'è la probabilità che un pazzo tira giù una bomba atomica. nello stesso modo c'è la probabilità che un'eruzione vulcanica catastrofeggi l'intero pianeta, un asteroide può sempre cascarci in testa. in ultimo ci sono gli esseri umani che a forza di scopate e mangiate e guerre e inquinamenti vari tra breve passeranno i dieci miliardi di singoli esseri. tutti scoreggioni che vanno da smeche donald a magnar.

VANZANDT
Messaggi: 2808
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da VANZANDT » 8 mag 2019, 23:19

piuttosto l'uomo plasmato dal darwinismo culturale fa fatica a comprendere quale sia il suo limite per essere parte della biosfera in maniera armoniosa con il tutto. alla fine se chiedi al leone cosa ne pensa del darwinismo se ne fotte sbrana la preda perchè ha fame e copre la femmina perchè deve riprodursi ma difficilmente impegnerà il suo tempo per comperarsi la tazza del water che si apre col telecomando. alla fine il tutto mette in questione l'etica e la morale, quale posto vogliamo prendere e quali comportamenti attuare rispetto a questo Tutto che ci contiene e ci alimenta. e che forse ci distruggera. perchè siamo troppi e perchè abbiamo pisciato nel water tutti insieme senza premere il telecomando. l'artificio ha soggiogato la nostra dimensione naturale ragion per cui brancoliamo senza centro affidandoci allo scientismo. una forma di schizofrenia in stato avanzato. urgono terapeuti illuminati.

Garry
Messaggi: 6302
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da Garry » 8 mag 2019, 23:25

E se fosse il leone, la causa dei cambiamenti climatici?
Se il riscaldamento globale fosse tutta colpa degli animali, non moriremmo tutti quanti un po' più felici, senza questo peso sulla coscienza?

A noi serve uno studioso, uno scienziato con i controcojoni che ci dimostri questa cosa qua
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.
Risultato di uno dei test scientifici alla base di questa teoria: "...le persone che hanno ottenuto percentuali più basse nei test di grammatica, umorismo e logica tendevano anche a sovrastimare drammaticamente il proprio livello di abilità. Questi soggetti non erano, inoltre, in grado di riconoscere i livelli di competenza di altre persone, il che è parte del motivo per cui si consideravano più capaci e più informati degli altri".

VANZANDT
Messaggi: 2808
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da VANZANDT » 8 mag 2019, 23:31


tonione
Messaggi: 4041
Iscritto il: 2 mar 2005, 0:00
Località: treviso

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da tonione » 8 mag 2019, 23:40

il solito sarcasmo garry. guarda che con l'animalismo non fai altro che conformarti. perfino i vips sono animalisti. è un sentimento obbligatorio.comunque dopo essermi mangiato una schifezza da smeche donald, mi sento più animalista del solito, vorresti uccidere quella bestia di macellaio che uccide e sventra i cadaveri di esseri antispecisti, che si nascondono nelle macellerie ovine e suine di tutto il magreb. vuoi mettere i macellai biologici?

Garry
Messaggi: 6302
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: ecologia politica e apolitica

Messaggio da Garry » 9 mag 2019, 17:21

tonione ha scritto:il solito sarcasmo garry. guarda che con l'animalismo non fai altro che conformarti. perfino i vips sono animalisti. è un sentimento obbligatorio.comunque dopo essermi mangiato una schifezza da smeche donald, mi sento più animalista del solito, vorresti uccidere quella bestia di macellaio che uccide e sventra i cadaveri di esseri antispecisti, che si nascondono nelle macellerie ovine e suine di tutto il magreb. vuoi mettere i macellai biologici?
Guarda, se c'è qualche "vips" che la pensa come me non mi fa schifo. Aumenta la mia stima per quei vips. Animali e ambiente, Di Caprio e Harrison Ford su tutti
L'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in quel campo. Come corollario di questa teoria, spesso gli incompetenti si dimostrano estremamente supponenti.
Risultato di uno dei test scientifici alla base di questa teoria: "...le persone che hanno ottenuto percentuali più basse nei test di grammatica, umorismo e logica tendevano anche a sovrastimare drammaticamente il proprio livello di abilità. Questi soggetti non erano, inoltre, in grado di riconoscere i livelli di competenza di altre persone, il che è parte del motivo per cui si consideravano più capaci e più informati degli altri".

Rispondi

Torna a “Chiamate la Neuro....”