Il rugby alternativa al bullismo

Sezione dedicata a discussioni sulle problematiche legate all'allenamento ed alla didattica del rugby.

Moderatore: Emy77

jack95
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 feb 2005, 0:00

Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da jack95 » 2 mar 2007, 18:23

Sono stato ad un incontro sul bullismo organizzato dalla scuola media di mio figlio (under 13). Durante l'esposizione della psi/cologa/chiatra infantile sulle cause, al punto -modelli e stili di vita- , che i ragazzini inseguono a quest'età, sono intervenuto e premeditatamente ho citato lo sport (!?) del calcio quale modello di incertezze; prima tutti ladroni e corrotti, poi assolti , poi campioni del mondo ed ora organizzatori di orde di teppisti , specialisti nel reclutare sopratutto ragazzi. Tutto questo poi farcito in trasmissioni tv , giornali, ecc ecc.....Toccata la piaga, i circa trenta genitori presenti ,fino ad allora tranquilli ed ossequiosi, nell'ascoltare la lunga ed un pò noiosa esposizione, sono scoppiati in :" è veroooo..... bastaaa....è una vergognaaa.....al torneo di mio figlio ho visto e sentito cose assurde dai genitori e dai dirigenti....": perso e travolta la scaletta, li ho lasciati bollire nel loro brodo , genitori, dottori ed insegnanti ,; poi a cose fatte me ne sono uscito con :" mio figlio gioca a rugby ed a casa siamo tutti rugbysti": risposte in coro :" quello si è uno sport ....anche il cuginetto gioca... ho visto la partita sabato , che bella festa.... ": e la strizzacervelli :" voi avete il terzo tempo...:" e giù a parlare dei valori, dell'amicizia e delle pacche sulle spalle...
tra un mese si parlerà di emozioni...dopo murrayfield...racconterò loro cosa abbiamo fatto io e mio figlio durante qei fantastici trecentosessanta secondi. un saluto . daniele padova .

GIAN12
Messaggi: 64
Iscritto il: 23 ago 2006, 17:37
Località: Piacenza
Contatta:

RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da GIAN12 » 2 mar 2007, 18:44

Ottima mossa!!! :-)

secondrow89
Messaggi: 347
Iscritto il: 12 gen 2005, 0:00
Località: La Spezia
Contatta:

RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da secondrow89 » 2 mar 2007, 18:58

buono cosi!!! e ANDIAMOOO

stefano99
Messaggi: 19
Iscritto il: 18 feb 2007, 18:30

RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da stefano99 » 2 mar 2007, 19:14

momento d'oro per tutti gli sport che non sono il calcio, e per il Nostro in particolare...sotto a fare reclutamento!

leprottina
Messaggi: 1000
Iscritto il: 9 nov 2006, 22:31

Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da leprottina » 2 mar 2007, 20:27

stefano99 ha scritto:momento d'oro per tutti gli sport che non sono il calcio, e per il Nostro in particolare...sotto a fare reclutamento!
in molte scuole d'Italia si gioca e a fine anno c'è un toreno, credo ci siano i fondi della FIR CERCATE SUL SITO. Gli insegnagti di scuole elementari e medie possono presentare un progetto, come ce ne sono per le gite o altro e chiedere la possibilità di portare l'esperienza del rugby a scuola...provate anche voi!
....inseguita non da una muta di bigol, ma dalla MENOPAUSA... AAARGGHH! RAGGIUNTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!

IMOLA ... o giù di lì 19 novembre 2011: "la numerescion della partecipescion"

astronaut84
Messaggi: 1849
Iscritto il: 13 giu 2006, 2:37
Località: Napoli, Regno delle Due Sicilie
Contatta:

Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da astronaut84 » 3 mar 2007, 2:32

stefano99 ha scritto:momento d'oro per tutti gli sport che non sono il calcio, e per il Nostro in particolare...sotto a fare reclutamento!
Iniziare dalla propaganda in ambito scolastico è la cosa migliore, la mia squadra lo sta facendo già da un po' e la partecipazione è stata davvero soddisfacente
Immagine

jack95
Messaggi: 162
Iscritto il: 12 feb 2005, 0:00

RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da jack95 » 3 mar 2007, 9:30

up

astronaut84
Messaggi: 1849
Iscritto il: 13 giu 2006, 2:37
Località: Napoli, Regno delle Due Sicilie
Contatta:

Re: RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da astronaut84 » 4 mar 2007, 2:49

jack95 ha scritto:up
...and down
Immagine

Gillian
Messaggi: 49
Iscritto il: 21 mag 2006, 13:29

RE: Re: RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da Gillian » 4 mar 2007, 10:50

Nell'istituto dove insegno si sta già muvendo qualcosa, e la squadra nella nostra città è nata solo 10 mesi fa... In una città come la mia completamente mangiata dal calcio e con una tradizione pallavolistica impressionante (sono di Falconara Marittima, città in cui sono cresciuti, fra gli altri, Samuele Papi e Roberto Masciarelli...) che il nostro splendido sport stia prendendo campo è una cosa fantastica... Io insegno Spagnolo, ma giocarmi le ore libere testimoniando la passione per il rugby con i ragazzi è una cosa davvero fantastica... A parte le prfo di Ed. Fisica che quando mi sono presentato con i tacchetti mi hanno chiesto se si potessero davvero usare... e alla mia risposta positiva mi sono sentito obiettare: "Ma così non si rischia di farsi male? ma gari dai un pistatone ad un avversario... "... Immaginatevi la mia faccia... Comunque secondo me è un dovere preciso di tutti far sì che il movimento cresca e, soprattutto, che la cultura del rugby si diffonda...

supermax
Messaggi: 2411
Iscritto il: 8 mar 2003, 0:00
Località: roma

RE: Re: RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da supermax » 4 mar 2007, 13:36

La cultura del rugby è l'esatto contrario del bullismo e del suo opposto, il piagnisteo, e su questo penso che concordiamo tutti. Io però, che ho giocato per 20 anni in tutte le categorie, dalla C2 alla serie A, vorrei dire che spesso, specie nelle serie minori, il rugby purtroppo "attira" un certo tipo di fanatici dello scontro fisico inteso come prevaricazione e/o rissa. Quanti ne ho sentiti che della loro cosiddetta "carriera" rugbystica non sanno fare altro che ricordare quella volta che....hanno "aperto" (cioè causato una ferita da punti) un avversario che ha osato guardarli male.... che hanno mandato all'ospedale tizio o caio.... che si vantano di quante volte sono stati sbattuti fuori dall'arbitro.....ecc. ecc. Trattasi di una sottospecie di c o g l i o n i che, ripeto, alligna soprattutto nelle serie minori, dotati di scarsa tecnica e cervello e che inevitabilmente trasforma le partite in risse. Salendo di categoria, vedevo che questa "razza" calava di numero anche perché, ripeto, in molti casi si trattava di seghe micidiali sul piano tecnico. Questo per dire che "fare" la cultura rugbystica significherebbe innanzitutto allontanare dai campi questo genere di persone, che non servono a nessuno ma che, nelle serie minori, sono spesso ritenute indispensabili per avere una mischia di intimidatori.......

Nohome
Messaggi: 375
Iscritto il: 26 feb 2007, 11:11

RE: Re: RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da Nohome » 5 mar 2007, 11:40

Spesso a "insegnare" questo genere di cose, sono allenatori e addirittura (mi è capitato di vederle) società intere che incentivano e incoraggiano questo genere di atteggiamenti.

Di solito, un giocatore può far ben poco da solo, un gruppo è diverso.
Salendo di categoria, si gioca un rugby migliore, fatto di gente che dedica più tempo che si allena molto di più e che non ha tempo nè voglia di gettare i suoi sforzi in stupide scazzottate.

E sa bene, che un placcaggio come si deve o una meta in mezzo ai pali, vale molto di più di un sopracciglio aperto...

supermax
Messaggi: 2411
Iscritto il: 8 mar 2003, 0:00
Località: roma

RE: Re: RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da supermax » 5 mar 2007, 15:34

Non vorrei essere equivocato. Quando affermo che i deficienti di cui sopra giocano soprattutto nelle serie minori perché seghe micidiali non intendo certo disprezzare chi sta inserie C. Anzi, se fossero allontanati i rissaioli dalle squadre in cui giocano il livello medio dei campionati diserie C se ne avvantaggerebbe di certo perchè ho visto tantigiocatori di ottima tecnica che non stanno nelle categorie superiori semplicemente perché non hanno il fisico adeguato. Purtroppo, per fare numero, per fare peso, perché molti allenatori confondono l'isteria con la sana cattiveria agonistica e per molti altri motivi questi "attrezzi" sono tuttora tollerati in troppi club. Ho visto molti thread dove gli arbitraggi delle serie minori vengono sbertucciati. Quanto si alzerebbe il livello degli arbitraggi se quelli che in campo fanno solo casino e a botte togliessero il disturbo?

teodoro
Messaggi: 2305
Iscritto il: 19 gen 2006, 0:00
Località: rugby town

Re: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da teodoro » 5 mar 2007, 15:42

jack95 ha scritto:daniele padova .
Daniele,ottima la cosa che hai abilmente fatto!!ma una domanda..sicuro che se non ti trovavi a padova ma per esempio..che ne so,in un luogo in ogni caso non rugbystico,avresti avuto gli stessi consensi?
secondo me no,purtroppo :(
Rugby is life..play it!

Avatar utente
Tanu
Messaggi: 3128
Iscritto il: 8 gen 2003, 0:00
Località: Monza
Contatta:

Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da Tanu » 5 mar 2007, 16:01

stefano99 ha scritto:momento d'oro per tutti gli sport che non sono il calcio, e per il Nostro in particolare...sotto a fare reclutamento!
Caro Stefano,

ma sei convinto che abbiamo i mezzi per fare fronte all'invasione che sta accadendo? Parlo in generale, non nel particolare: ci mancano i campi e soprattutto i TECNICI per non parlare degli arbitri.

La FIR ha davanti a se una sfida importante ma se chi arriva al rugby non troverà strutture adeguate e insegnanti preparati, così come è arrivato, se ne andrà. Te lo dice uno che lavora da qualche anno per lo sviluppo del rugby nella sua zona...

stefano99
Messaggi: 19
Iscritto il: 18 feb 2007, 18:30

RE: Re: RE: Il rugby alternativa al bullismo

Messaggio da stefano99 » 10 mar 2007, 13:24

caro Tanu
non posso che darti ragione, analisi perfetta.

Rispondi

Torna a “Allenatori e Didattica”