Non e' mai troppo tardi...

Sezione dedicata a discussioni sulle problematiche legate all'allenamento ed alla didattica del rugby.

Moderatore: Emy77

Petolo
Messaggi: 2519
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

Non e' mai troppo tardi...

Messaggio da Petolo » 13 gen 2008, 22:44

...per imparare.

Un consiglio amichevole ai principianti: se placcate un avversario in corsa, anche in allenamento, e riuscite solo a prendere la maglia, non torcetela per aumentare la presa.

Altrimenti la sera userete la tastiera del PC con una mano sola, come il sottoscritto in questo momento. :roll:
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

billingham
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 7646
Iscritto il: 14 feb 2004, 0:00
Località: Como - Bucure?ti
Contatta:

RE: Non e

Messaggio da billingham » 14 gen 2008, 10:51

complimentoni petolo. io l'ultima volta che l'ho fatto, in allenamento, invece son rimasto aggrappato per una decina di metri al nostro numeor otto titolare, stile mantellino di superman.
Segui ovunque i Cariparmi azzurri!!! - Ich bin ein Orqueriaren

Invece di farmi un busto ed esporlo a Murrayfield, mi impaglieranno e mi appenderanno in una taverna (Roy Laidlaw)

Er tacce è robbba da froci (Jimmy Er Fregna)

Simsy
Messaggi: 641
Iscritto il: 26 feb 2005, 0:00
Località: Hogwarts... (più o meno!!!)

Re: Non e' mai troppo tardi...

Messaggio da Simsy » 14 gen 2008, 10:58

Petolo ha scritto:...per imparare.

Un consiglio amichevole ai principianti: se placcate un avversario in corsa, anche in allenamento, e riuscite solo a prendere la maglia, non torcetela per aumentare la presa.

Altrimenti la sera userete la tastiera del PC con una mano sola, come il sottoscritto in questo momento. :roll:

:lol: :lol: :lol:
Sono un fungo uacciuà..velenoso..uacciuà!!..

zorrykid
Messaggi: 3946
Iscritto il: 10 nov 2004, 0:00
Località: mestre

RE: Re: Non e

Messaggio da zorrykid » 14 gen 2008, 11:15

Effettivamente ora producono delle maglie stupende e cercano di rubartele in ogni modo... qualcuno simula addirittura un placcaggio pur di beccarla....
Immagine Vado bene per Rialto?

Bergshamra
Messaggi: 163
Iscritto il: 13 set 2005, 0:00

Re: Non e' mai troppo tardi...

Messaggio da Bergshamra » 14 gen 2008, 12:08

Petolo ha scritto:...
Altrimenti la sera userete la tastiera del PC con una mano sola, come il sottoscritto in questo momento. :roll:
Esatto... andate di spalla all'altezza di ginocchia e caviglie se ci riuscite...

l'avversario va giù, però poi il giorno dopo il braccio lo alzate solo fino a 90 gradi... :roll:

acquascende
Messaggi: 593
Iscritto il: 22 mar 2005, 0:00
Contatta:

Re: Non e' mai troppo tardi...

Messaggio da acquascende » 14 gen 2008, 12:41

Petolo ha scritto:...per imparare.

Un consiglio amichevole ai principianti: se placcate un avversario in corsa, anche in allenamento, e riuscite solo a prendere la maglia, non torcetela per aumentare la presa.

Altrimenti la sera userete la tastiera del PC con una mano sola, come il sottoscritto in questo momento. :roll:
A me è anche rimasta l'ultima falange dell'anulare un pò storta, e non solo la prima sera.....diciamo che se e quando mi tornerà come le altre dita ti farò sapere! 8-)

Petolo
Messaggi: 2519
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

RE: Re: Non e

Messaggio da Petolo » 14 gen 2008, 16:30

almeno ho la scusa perfetta per non indossare la fede che non riesce a rientrare alla base.
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

Fally
Messaggi: 388
Iscritto il: 26 set 2006, 16:48
Contatta:

Re: Non e' mai troppo tardi...

Messaggio da Fally » 14 gen 2008, 16:42

acquascende ha scritto:
Petolo ha scritto:...per imparare.

Un consiglio amichevole ai principianti: se placcate un avversario in corsa, anche in allenamento, e riuscite solo a prendere la maglia, non torcetela per aumentare la presa.

Altrimenti la sera userete la tastiera del PC con una mano sola, come il sottoscritto in questo momento. :roll:
A me è anche rimasta l'ultima falange dell'anulare un pò storta, e non solo la prima sera.....diciamo che se e quando mi tornerà come le altre dita ti farò sapere! 8-)
...non ci sperare....io ho il mignolo della mano destra che sembra la prima variante di Monza (quella vecchia però.....) :wink:
Per la pace nel mondo, combatterò l'ambizione dei Meganoidi...se non hai paura di questa potenza.....VIENI A COMBATTERE!

Lorenzo

HomoCentvmcellaensis
Messaggi: 1705
Iscritto il: 18 dic 2006, 19:23
Località: Civitavecchia e Roma

RE: Re: Non e

Messaggio da HomoCentvmcellaensis » 14 gen 2008, 17:17

se volete posso pubblicare il mio manuale da esperto in placcaggio-a-zainetto
?12 Mar 2011 (22-21) - Allons enfants de l'ITALIE, le jour de gloire est arrivé !
?3 Feb 2013 (23-18) - Le XV de France coule encore à Rome ! (le Figaro) - Aridaje !!!


"La Scozia è come una grande orchestra, nella quale ogni tanto spunta una motosega" - Vittorio Munari

©Nambereit : "...il NordEst tira la carretta, i Lumbard dirigono ed il Romano bello, profumato e riposato va a segnare"

"Quanno se scherza, bisogna esse seri" - il Marchese Del Grillo

IlVikingo
Messaggi: 46
Iscritto il: 12 gen 2008, 16:23
Località: Angri-Salerno

RE: Re: Non e

Messaggio da IlVikingo » 14 gen 2008, 17:52

a me capita il contrario...gli avversari mi "placcano" tirandomi per la maglietta...ma quello che ci rimette è la mia maglietta non loro...nn si fanno mai un c4$$o :(...tipo a napoli per continuare a correre me la so tolto urlando la maglieta è mia e ho continuato a correre solo con la maglietta protettiva sotto :D
io invece no problem a placcare alle ginocchia, mi basta piegarmi leggermente e so già all'altezza ginocchio :lol:

Nadine
Messaggi: 4
Iscritto il: 15 gen 2008, 20:21

preoccupazioni della tipica mamma italiana....

Messaggio da Nadine » 15 gen 2008, 20:27

Buona sera a tutti e scusate l'intrusione femminile...
Ho bisogno di una consiglio: mio figlio tredicenne e di corporatura piuttosto esile ha fatto lo scorso anno presso la sua scuola media un percorso sperimentale di rugby, del quale è rimasto entusiasta..
A dicembre ha mollato il basket che praticava da quasi 7 anni ed ora vuole iscriversi ad una squadra di rugby (effettivamente nella nostra zona c'è n'è una comoda...)
Io sono un pò perplessa...
E se si fa male? leggo con apprensione dal vostro forum di dita che assumono strane angolature e braccia e gambe piuttosto "mortificate" dai vari contatti.
Leggo con interesse il materiale che trovo su questo sport e ne emerge una attività estremamente formativa, dove lealtà e coraggio sono elementi fondamentali, ma rimango comunque un pò in dubbio.
Gradirei una vostra opinione...
Grazie mille

IlVikingo
Messaggi: 46
Iscritto il: 12 gen 2008, 16:23
Località: Angri-Salerno

RE: preoccupazioni della tipica mamma italiana....

Messaggio da IlVikingo » 15 gen 2008, 20:40

il mio allenatore dice sempre:
più botte prendi più diventi forte

signora cmq non si preoccupi come si può far male nel rugby si può far male nel basket, nel calcio, nel volley e nel ping pong...io da quando gioco a rugby non mi sono mai fatto nulla, un mese fa giocando a ping pong mi sono contuso una mano, fate voi due conti :D
ogni sport ha i suoi rischi

Nadine
Messaggi: 4
Iscritto il: 15 gen 2008, 20:21

RE: preoccupazioni della tipica mamma italiana....

Messaggio da Nadine » 15 gen 2008, 21:11

Io sto conducendo una vera e propria battaglia contro una serie di parenti ai quali dico del desiderio di mio figlio di giocare a rugby.... nella sostanza tutti mi dicono che non ha il fisico (ripeto è piuttosto smilzo) e che sicuramente si farà male e gli faranno male. Mio marito dice che ne faranno polpette e mio padre che è meglio che si dedichi al tennis...
Io tengo duro, anche se sono coscente che mi riterranno quasi responsabile di qualsiasi cosa accadrà (comunque sono infermiera, quantomeno l'assistenza è garantita)
Però mio figlio sembra così sicuro e deciso...
Tra un paio di giorni lo porterò agli allenamenti per dare una occhiata e parlare con il coach (si dice così anche ne rugby?)
Avete qualche argomento convincente o qualche sito che posso proporre per stemperare gli animi???
E' vero che l'attrezzatura è piuttosto costosa?
Grazie di nuovo :D

Petolo
Messaggi: 2519
Iscritto il: 27 ott 2003, 0:00
Località: Palmerston North, Manawatu, Nuova Zelanda

RE: preoccupazioni della tipica mamma italiana....

Messaggio da Petolo » 15 gen 2008, 21:22

Il basket per i bambini e' uno sport splendido, ma cosi' anche il rugby. Quanto a infortuni, almeno tra bambini non c'e' una grande differenza. Nel rugby i lividi sono piu' frequenti. Gli infortuni piu' seri fanno piu' impressione nel rugby perche' di solito sono provocati dall'impatto tra i giocatori, ma il rischio di farsi male sul serio (come rompersi il naso, un braccio o una caviglia) a basket non e' molto meno che nel rugby.

Ho giocato a basket dai 4 ai 34 anni, e a rugby (anche se molto meno seriamente dai 37 in su. Bilancio:

-ossa rotte a basket (per lo piu' dita, ma anche caviglia e un naso ritrovato davanti all'occhio): 5

-ossa rotte a rugby: 0 (il mio dito e' improvvisamente guarito e si unisce alle altre 9 nell'aggrapparsi violentemente a una parte del corpo piu' in basso a mo' di scogniuro).

In conclusione, fai scegliere al bimbo cio' che gli piace di piu', almeno non dara' la colpa a te quando si fa male.
...non potendo avere la botte piena e la moglie ubriaca, si ubriaco' e riempi' la moglie di botte.
...il paese e' piccolo e la gente morde.
...noi perso la partita? mettiamola cosi': noi siamo arrivati secondi, loro solo penultimi.

IlVikingo
Messaggi: 46
Iscritto il: 12 gen 2008, 16:23
Località: Angri-Salerno

Re: RE: preoccupazioni della tipica mamma italiana....

Messaggio da IlVikingo » 15 gen 2008, 21:31

Nadine ha scritto:Io sto conducendo una vera e propria battaglia contro una serie di parenti ai quali dico del desiderio di mio figlio di giocare a rugby.... nella sostanza tutti mi dicono che non ha il fisico (ripeto è piuttosto smilzo) e che sicuramente si farà male e gli faranno male. Mio marito dice che ne faranno polpette e mio padre che è meglio che si dedichi al tennis...
Io tengo duro, anche se sono coscente che mi riterranno quasi responsabile di qualsiasi cosa accadrà (comunque sono infermiera, quantomeno l'assistenza è garantita)
Però mio figlio sembra così sicuro e deciso...
Tra un paio di giorni lo porterò agli allenamenti per dare una occhiata e parlare con il coach (si dice così anche ne rugby?)
Avete qualche argomento convincente o qualche sito che posso proporre per stemperare gli animi???
E' vero che l'attrezzatura è piuttosto costosa?
Grazie di nuovo :D
a dire la verità io considero il rugby come uno sport adatto a qualsiasi tipo di fisico, per ogni fisionomia c'è un ruolo, poi ovviamente crescendo e allenandosi il ragazzo metterà su massa muscolare

Rispondi

Torna a “Allenatori e Didattica”