PRO 12 2013-2014

Qui vanno tutte le discussioni inerenti la Magners League: pronostici, risultati, commenti, beghe federali, etc etc

Moderatore: ale.com

Rispondi
Mr Ian
Messaggi: 4383
Iscritto il: 2 feb 2012, 16:20

PRO 12 2013-2014

Messaggio da Mr Ian » 19 lug 2013, 15:07

Usciti i calendari per la nuova stagione...http://origin.rabodirectpro12.com/match ... s_list.php
Scarlets debuttano in casa contro Leinster, Treviso ospita gli Ospreys e le Zebre vanno a Connacht...

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da Garryowen » 19 lug 2013, 17:36

Mr Ian ha scritto:Usciti i calendari per la nuova stagione...http://origin.rabodirectpro12.com/match ... s_list.php
Scarlets debuttano in casa contro Leinster, Treviso ospita gli Ospreys e le Zebre vanno a Connacht...
Che bella occasione! Speriamo che facciano esordire Tito.
Invece per le Zebre la trasferta con il Connacht sarebbe stata meglio con la squadra più "rodata".
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Giangian
Messaggi: 375
Iscritto il: 3 lug 2003, 0:00

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da Giangian » 12 ago 2013, 13:32

LA TRIBUNA di TV

LUNEDÌ, 12 AGOSTO 2013

Gavazzi: «Celtic solo con pari dignità»

Il presidente Fir e lo stallo sul patto 2014-2018: non possiamo svenarci, confido nelle tivù. «Non avrei accettato la tassa»




«Non voglio illudere nessuno: non possiamo realisticamente avere risposte sul prossimo ciclo della Celtic League prima del 30 settembre. Capisco Treviso, in questa situazione è impossibile programmare anche il domani: ma non dipende dalla nostra volontà». Celtic League, Treviso chiama ma la Fir non risponde. E non per colpa sua. Parla il presidente Gavazzi, che coglie l’appello della scorsa settimana da parte del presidente Zatta, ma per ora deve alzare le mani . «So benissimo, mi ero sbilanciato io per primo, contando di aver l’accordo definito entro fine aprile», continua il presidente della Fir «poi è successo di tutto, compreso il tour dei Lions agli antipodi che ha finito per bloccare tutto. L’impasse che si è creato è sgradevole, da parte nostra c’è la volontà di fare tutto il possibile perché se ne venga fuori». Ma lo scoglio della tassa di iscrizione è grande come una casa. Voi non volete pagare i 3 milioni, il board non molla di un ...euro. «Voglio sperare che sia come i primi anni del Sei Nazioni. sin qui le dinamiche sono le stesse. La torta era divisa in maniera iniqua, poi con i risultati e gli accordi televisivi siamo giunti a una ripartizione paritaria. L’accordo con Sky per il futuro prevede un torneo a 12, spero che questo ci aiuti». Ma i risultati, almeno di Treviso, non aiutano l’Italia nella reputazione e nel peso all’interno del torneo? «La trattativa è difficile. Noi sul contributo italiano al torneo porremo l’accento. Treviso quest’anno ha fatto bene, e secondo me ha le carte in regola per puntare ai playoff l’anno prossimo. Le Zebre non hanno vinto, ma sono sempre state in partita, e adesso si sono rafforzate per dire la loro e centrare vittorie e risultati» Sì, ma sui 3 milioni bisognerà trovare un accordo. «Sono l’uomo che ha pensato per primo in Italia alla Celtic, il progetto è mio. A queste condizioni non l’avrei fatta. Il contributo non sta in piedi» Ma la linea di Gavazzi è sempre la riduzione progressiva da 3 milioni a zero nel giro di 3 o 4 anni? «No. Il board della Celtic pensa a una riduzione a scalare, io vorrei arrivare a zero...domani, al più tardi in 1-2 anni. La base di partenza è questa. Ma c’è anche un patto da rispettare, non possiamo tirare troppo». Certo, pacta sunt servanda. Ma nel 2014 la Fir deve aumentare il contributo a Treviso, lo ha assicurato lei a Benetton. E se non privatizza le Zebre, rischiate di sborsare fra i 12 e i 13 milioni per la Celtic. «Insostenibile: è oltre un quarto del bilancio federale, per sole 2 squadre. La Fir deve pensare a tutto il movimento. Certe scelte non sono state fatte da me». Diciamo le Zebre e i 3 milioni di pedaggio? Sta riferendosi al suo predecessore Dondi? «Ripeto: non le ho fatte io. E ci avrei pensato per tempo, in un’ottica di crescita globale e di movimento» Zatta su questo punto è stato fermo: «Senza Celtic e con il ritorno all’Eccellenza, il rugby italiano torna indietro di decenni». Concorda? «Assolutamente. La Celtic serve, è indispensabile, le due franchigie esprimono il meglio del nostro rugby. Dal 2009 i bilanci dei club di Eccellenza sono passati dai 3-4 milioni annui al milione o anche meno. Ma non possiamo nemmeno svenarci. Iil mio sogno in futuro è quello di tre franchigie italiane in Celtic, che costino alla Fir non più di 3 milioni l’una». Dovreste cominciare dalle Zebre. Ci sono imprenditori all’orizzonte a Parma che possano rilevarle? Si era parlato di big, ad esempio i Barilla... «Non conosco così bene la realtà di Parma, confermo le nostre intenzioni sulle Zebre». Diritti televisivi. Si dice che che quest’anno la Celtic finirà su Italia2, con Mediaset, mentre ci sono più incertezze su Eccellenza e Sei Nazioni. «Le trattative sono ancora in corso» .

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da mariemonti » 12 ago 2013, 13:48

Completamente d'accordo con Gavazzi.
Devono smettere di trattarci come i "figli della serva".
Abbiamo dimostrato di valere la competizione, non c'è nessun motivo per costringerci a versare più soldi degli altri.
Una parte dei soldi "risparmiati" (o meglio, non-versati), però, andrebbe investita su iniziative per attirare il pubblico allo stadio

piotor
Messaggi: 222
Iscritto il: 8 ott 2011, 14:55

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da piotor » 12 ago 2013, 14:10

Falso. Noi portiamo pochissimi sponsor, mentre le altre federazioni tirano dentro soldi in quantita'. Se noi vogliamo partecipare al ritorno dei soldi delle televisioni, dobbiamo anche dare loro un motivo economico per tenerci dentro

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da mariemonti » 12 ago 2013, 14:32

Falsissimo.
Chi deve portare cosa? Gli sponsor per la manifestazione se li devono trovare loro. Rabodirect non glielo ha mica procurato un club.
La verità e' che purtroppo portiamo pochissimi spettatori allo stadio, in trasferta ed anche in televisione. Anche se non credo che Treviso sia molto lontano dalle scozzesi, quanto a pubblico locale. Il nodo sta lì'

piotor
Messaggi: 222
Iscritto il: 8 ott 2011, 14:55

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da piotor » 12 ago 2013, 15:08

Gli sponsor arrivano coerentemente con il bacino che toccano. Se in Italia il rugby non se lo fila nessuno e nessuno ha voglia di investire sulla celtica perche' e' messa tra il tamburello e il ping pong ci sono meno ricavi e piu' squadra tra cui spartire la torta. Chiaro?

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da mariemonti » 12 ago 2013, 15:44

Certo che e` chiaro. E` chiaro che non hai capito nulla. Le italiane non chiedono di spartire, chiedono di NON PAGARE! (E impara le buone maniere...)

piotor
Messaggi: 222
Iscritto il: 8 ott 2011, 14:55

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da piotor » 12 ago 2013, 17:07

Se l'Italia non porta soldi tramite il suo mercato che senso ha per le celtiche dividere i soldi in maniera equa?

Allora facciamo cosi': Italiane non pagano. Ma soldi vengono spartiti proporzionalmente alla provenienza degli introiti. Poi puntualmente 12 milioni li chiederanno alla FIR direttamente Benetton e Zebre.

Se non fosse chiaro siamo noi che abbiamo bisogno di loro e non viceversa.

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da mariemonti » 12 ago 2013, 18:42

No, quella è la situazione di tre anni fa (comunque anche tre anni fa non tutte le celtiche erano d'accordo sulla "tassa d'ingresso").
Adesso la storia è un po' diversa, e vedremo come andrà a finire. Già il fatto che abbiano proposto una diminuzione progressiva del contributo (cosa che comunque io non accetterei) vuol dire che non stiamo andando a chiedere l'elemosina, così come non l'abbiamo chiesta per il 6N.

piotor
Messaggi: 222
Iscritto il: 8 ott 2011, 14:55

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da piotor » 13 ago 2013, 9:55

In tre anni fa cos'e' cambiato esattamente a livello sportivo o economico?

A me sembra che a poche settimane dall'inizio della competizione siamo senza uno straccio di diritto televisivo e con una franchigia gia' fallita in soli 3 anni. Abbiamo proprio la fila per accogliere le nostre franchige.

6N e CL non c'entrano nulla come ragionamento. Perche' la nazionale in Italia tira e ha sempre tirato, oltre a garantire partite in venue arrapanti a livello mediatico, molto di piu' della pianura Padana. Le Celtiche cercano un mercato di club che l'italia non offre. Se vogliamo alzare il nostro livello giocando contro squadre piu' forti di noi, dobbiamo contribuire. Punto. Almeno fino a quando loro non avranno un minimo ritorno sportivo (per ora garantito solo da Tv) o economico (nisba su entrambi i lati).

topotto53
Messaggi: 1638
Iscritto il: 22 nov 2008, 17:40

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da topotto53 » 13 ago 2013, 12:04

piotor ha scritto:In tre anni fa cos'e' cambiato esattamente a livello sportivo o economico?

A me sembra che a poche settimane dall'inizio della competizione siamo senza uno straccio di diritto televisivo e con una franchigia gia' fallita in soli 3 anni. Abbiamo proprio la fila per accogliere le nostre franchige.

6N e CL non c'entrano nulla come ragionamento. Perche' la nazionale in Italia tira e ha sempre tirato, oltre a garantire partite in venue arrapanti a livello mediatico, molto di piu' della pianura Padana. Le Celtiche cercano un mercato di club che l'italia non offre. Se vogliamo alzare il nostro livello giocando contro squadre piu' forti di noi, dobbiamo contribuire. Punto. Almeno fino a quando loro non avranno un minimo ritorno sportivo (per ora garantito solo da Tv) o economico (nisba su entrambi i lati).
E' agghiacciante quanto scrivi...ed i valori dello sport?. Il rugby DEVE uscire dalla tremenda mentalita' che debbano giocare solo i piu' forti tra loro...l'italia ha il diritto - dovere di essere in pro12 perche' e' la nazione europea che, volenti o nolenti, e' piu' vicina alle nazioni anglosassoni. Mi sembra che come appeal e come qualita' di gioco attualmente l'italia sia a livello della scozia, poco piu' poco meno....ricordo che nemmeno la scozia produce le partite tv, per cui quando si gioca in scozia, tutto e' fumoso ed oscurato...e mise mbra che la federazione scozzese sia stata sull'orlo del fallimento, anche per il crollo degli sponsor e, sopratutto, dei tesseramenti, anche se recentemente c'e' stata una ripresa. Galles, scozia ed irlanda vogliono giocare tra loro con le solite partire giocate a pochi km di distanza???? Cje facciano pure..tornano indietro di anni ed anni...e' la solita solfa celtico anglosassone, gia' sentita per il sei nazioni piu' volte...persino il SANZAR sta pensando di allargare il super 15 a club argentini o giapponesi e gia' ora il tri nations e' diventato four nations...e vuoi mettere l'appeal italico..la pianura padana? ? ma scusa, treviso e' a pochi km dalla piu' bella citta' del mondo (VENEZIA) e con attorno padova, verona, le ville venete..e Parma, splendida citta' che in scozia e galles si sognano, ha vicino mantova, sabbioneta, piacenza( ne cito a caso, ma ne esistono tante altre..) e la stessa milano...non sono "venue arrapanti.."?...credo che sia ancora corretto pagare, naturalmente cifre ben piu' basse, per un paio di anni, come riconoscimento di una specie di indennita' di avviamento, ma nulla piu'...piuttosto penserei per il pro 12 un meccanismo di promozione -retrocessione perstimolare un ricambio. Ora il fatto che non esiste retrocessione toglie, secondo me, un po' di pathos...e non e' deto che retroceda per forza una italiana...le zebre cresceranno.. Sfido qualsiasi nazione a mettere in piedi una squadra in pochi mesi, con ingaggi fatti a mercati quasi chiusi..credo che quest' anno le zebre si toglieranno qualche bel sassolino dalle scarpe..

Leinsterugby
Messaggi: 5550
Iscritto il: 25 nov 2008, 12:33
Località: treviso

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da Leinsterugby » 13 ago 2013, 13:16

fossero tutte come le 3 irlandesi che superano sempre i 10k in casa direi che dal board potrebbero tranquillamente avanzare critiche e riserve sulle italiane. ma andatevi a vedere gli spettatori delle altre 8 squadre, Treviso come pubblico, tante volte ben oltre i 5k nonostante le statistiche, si attesta saldamente prima di edimburgo, connacht, newport e glasgow e se la gioca con scarlets (che fra l'altro hanno uno stadio grande il doppio). come performance oramai ha battuto tutte le avversarie per cui non vedo grossi problemi e come appeal turistico pure (anche se il pubblico oramai si muove di più per l'HC che per la celtic).

il grosso problema è dato dall'affaire Zebre: campo e pubblico non all'altezza, perlomeno gli aironi avevano una loro dignità da quel punto di vista. speriamo che la squadra faccia progressi cosi da avere più credibilità al tavolo del board.
Link al gruppo telegram del forum rugby.it per i periodi in cui il forum non funziona:
https://t.me/bar_forum_rugbyit

piotor
Messaggi: 222
Iscritto il: 8 ott 2011, 14:55

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da piotor » 13 ago 2013, 13:49

Mariemonti:

Valori dello sport in una lega PRIVATA? Cosa fanno: beneficienza ai cugini celtici Italiani? Secondo te un Ulsterino paga per venire a vedere Parma o va a vedere la HC a Parigi? Ma stiamo scherzando vero? Stai mescolando tue idee personali a considerazioni economiche folli. La CL e' una coppetta nel mondo rugbystico e in Italia se la filano peggio della Serie C di calcio. Dato di fatto.


Leinster:

A livello di pubblico tv se la gioca con Edinburgo e Glasgow, verissimo. Ma il pubblico no porta soldi alla Lega organizzatrice, ma piuttosto al club. I soldi al board arrivano tramite sponsor e contratti televisivi. Ma mentre nello UK c'e' chi sgancia soldoni per i diritti (http://www.walesonline.co.uk/sport/rugb ... ow-3316079) e ci sono pure le tv locali in Italia come siamo messi? Quali broadcaster si filano il rugby celtico? Le immagini della partita passano su tg e programmi sportivi? NO. Nisba. Nada. Si stacca un minuto dopo la fine per dare linea alla DS del '72. E' simmetrica la posizione in termine di soldi portati tra Irlanda,Scozia,Galles e Italia? Risposta: NO.

Chiaro che al board interesserebbe, in futuro, di allargare il mercato all'Italia. Ma allo stesso tempo sannno che appena in Italia prende piede il rugby avremmo bacino di utenza tale da avvicinarci di piu' alla Francia che alla CL. Quindi noi siamo un compromesso temporaneo che ha senso esista (per loro) solo se redditizio. E poi noi che potere contrattuale abbiamo? No, non paghiamo. Tie'. Per quale soluzione? Tornare a fare l'eccellenza a 13 squadre riporto 2 ? Per fare giocare i nostri migliori talenti in campi di patate con 200 paganti? Per prendere mazzate in HC? Siamo con le spalle al muro e tutto quello che possiamo offrire e' una trasferta decente (dopo Marzo), 2 partite serie (Tv, ma niente PO) e 2 allenamenti con le prede della Savana. E ci stupiamo che vogliano soldi per farci partecipare al giochino?

Squilibrio
Messaggi: 4246
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: PRO 12 2013-2014

Messaggio da Squilibrio » 13 ago 2013, 14:43

PIOTOR:
Occhio che parlando di scozia a livello tv hai toppato, una marea di partite non vengono trasmesse semplicemente perchè non c'è un contratto televisivo, cosa fa la federazione scozzese paga la tassa d'ingresso come le italiane?

Rispondi

Torna a “Guinness Pro 14”