Risolto i nostri problemi!

Qui vanno tutte le discussioni inerenti la Magners League: pronostici, risultati, commenti, beghe federali, etc etc

Moderatore: ale.com

Garry
Messaggi: 13670
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da Garry » 2 dic 2020, 10:55

Leggo adesso che la selezione dei Pacific Islanders che deve giocare un test match contro i Maori All Blacks (convocato Nasi Manu) ha cambiato nome: adesso si chiamano I Moana Pasifika.
E' come se la nostra selezione unica per partecipare alla Celtic si chiamasse i "Cicciolina Mediterraneans"
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24112
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da jpr williams » 2 dic 2020, 11:23

oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 10:53
?????????????
Cosa non ti è chiaro, oldie?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

ruttobandito
Messaggi: 1978
Iscritto il: 20 nov 2018, 11:01

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da ruttobandito » 2 dic 2020, 11:37

Lasciare i Benetton (finché durano, poi li sostituiamo col Calvisano) in celtic e smantellare la Zebre è già stato detto?
MANI DI MINCHIA!!!
Lo stupido è più pericoloso del bandito. (Carlo M. Cipolla)
È necessario avere grandi ambizioni, ma tenere basse le aspettative aiuta a non rimanere delusi.

oldprussians
Messaggi: 5636
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da oldprussians » 2 dic 2020, 13:25

jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 11:23
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 10:53
?????????????
Cosa non ti è chiaro, oldie?
No ho capito. Ero sotto shock alla logica... o l'assenza di logica ;)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24112
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da jpr williams » 2 dic 2020, 13:30

oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 13:25
jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 11:23
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 10:53
?????????????
Cosa non ti è chiaro, oldie?
No ho capito. Ero sotto shock alla logica... o l'assenza di logica ;)
Si, ma su cosa? Quale punto in particolare? Se non mi dici cosa non hai capito o non ti convince non posso chiarire il punto.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

FP96
Messaggi: 947
Iscritto il: 4 giu 2019, 13:36

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da FP96 » 2 dic 2020, 15:15

jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 10:34

D'accordissimo sulla franchigia unica (anche perchè ho la primogenitura: lo propongo da quando c'era il Pro12...), ma lasciate in pace il nostro campionato che è già sputtanato di suo. Ma perchè non fate un bell'accordo con il ProD2 e i vostri che non giocano non li mandate là, dove non falsereste nulla?
Sui pemit, come ho detto più volte, si può fare a patto che avvenga solo ed esclusivamente tassativamente quando gioca la nazionale e che il TOP10 sia sospeso in quelle giornate.
Non penso tu volessi dire questo, ma da questo messaggio viene fuori che per te il ProD2 si può falsare ma il Top10 no.

Comunque, si potrebbe trovare un accordo a priori per un'equa distribuzione dei giocatori fin dall'inizio in modo da non favorire qualcuno a discapito di altri. Secondo me ragionare con "lasciate in pace il nostro campionato" non giova a nessuno, capisco che il sistema attuale sia eccessivamente sbilanciato verso le franchigie, ma bisognerebbe trovare un punto d'incontro e remare tutti dalla stessa parte, altrimenti non ne usciremo.

Garry
Messaggi: 13670
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da Garry » 2 dic 2020, 15:24

Se ne esce solo se si allarga (molto) la rosa delle franchigie, il Treviso con un po' di buona volontà mette in piedi una sua accademia, si eliminano permit player e invitati, e si consente ai giocatori delle franchigie non utilizzati di giocare in TopX
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

oldprussians
Messaggi: 5636
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da oldprussians » 2 dic 2020, 16:03

jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 13:30
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 13:25
jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 11:23
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 10:53
?????????????
Cosa non ti è chiaro, oldie?
No ho capito. Ero sotto shock alla logica... o l'assenza di logica ;)
Si, ma su cosa? Quale punto in particolare? Se non mi dici cosa non hai capito o non ti convince non posso chiarire il punto.
Il mio punto e questo.

Se vuoi competere con i grandi, devi cambiare e diventare veramente professionista. E questo vuole dire aver due squadre minimo professioniste con puntare di averne 4. Lo so non adesso.

Avere accademie attaccate a queste squadre direttamente.

Questo ha un prezzo che e il completo movimento sotto diventi amatoriale, o solo semi professionistico. (Top12).

e vuol dire laccare indietro Padova Rovigo ecc, con il Top12 non essendo la via per la nazionale.

Alternativa e di non volere a arrivare a giocare con grandi. Quelle sono le tue 2 scelte.

Dato che siamo già, meritato on no, al tavolo alto, e un pazzia romantica tua di dire "a teniamo e diciamo che non saio a questo livello".

Se qualcuno ha qualsiasi ambizione di arrivare a giocare con i top DEVONO FARE QUESTA TRASFORMAZIONE. Punto. Non ce un'altra realtà o dimensione in questo universo si può altro.

Cambia o muori.

Pace e amore! :)

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24112
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da jpr williams » 2 dic 2020, 17:09

FP96 ha scritto:
2 dic 2020, 15:15
Non penso tu volessi dire questo, ma da questo messaggio viene fuori che per te il ProD2 si può falsare ma il Top10 no.
Intendo dire che siccome il livello del ProD2 è mediamente più elevato del TOP10 se si manda là uno dei giocatori delle vostre franchigie probabilmente non si incide minimamente, mentre nel nostro TOP10 si.
FP96 ha scritto:
2 dic 2020, 15:15
Comunque, si potrebbe trovare un accordo a priori per un'equa distribuzione dei giocatori fin dall'inizio in modo da non favorire qualcuno a discapito di altri. Secondo me ragionare con "lasciate in pace il nostro campionato" non giova a nessuno, capisco che il sistema attuale sia eccessivamente sbilanciato verso le franchigie, ma bisognerebbe trovare un punto d'incontro e remare tutti dalla stessa parte, altrimenti non ne usciremo.
Non riesco ad immaginare un meccanismo che funzioni senza spaccare tutto. Perchè potrebbe funzionare solo se la nostra squadra che quel sabato dispone di uno dei vostri giocatori trova un'avversaria che disponga dell'identico vantaggio. E viceversa nel caso di permit. Remare nella stessa direzione, per me, significa anche tenere in vita un campionato che è moribondo. E falsarne la competizione significa dargli il colpo di grazia. Ed il campionato, oltre a quelli come me che lo amano, serve anche a voialtri delle franchigie perchè tutti i giocatori che giocano da voi sono passati prima da noi per completarsi. E se noi moriamo voi restate senza "rifornimenti".
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24112
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da jpr williams » 2 dic 2020, 17:21

oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Se vuoi competere con i grandi
Non è detto che io lo voglia, ma soprattutto non è detto che questa possibilità esista, né che sia desiderabile. Al mondo ci sono circa 180 paesi, mi sembra, in cui si pratica il rugby e mica tutti competono con "i grandi". Non è che in Spagna o Canada si suicidano, esattamente come noi dovremmo accettare che non siamo e non saremo mai al livello dei veri "grandi"
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
, devi cambiare e diventare veramente professionista. E questo vuole dire aver due squadre minimo professioniste con puntare di averne 4.
Mi sembra che l'Argentina con una sola se la cavi benissimo. Si, lo so che non siamo l'Argentina, ma se è per quello non siamo nemmeno l'Eire o il Galles.
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Questo ha un prezzo che e il completo movimento sotto diventi amatoriale, o solo semi professionistico. (Top12).

e vuol dire laccare indietro Padova Rovigo ecc, con il Top12 non essendo la via per la nazionale.
Mi conforta sapere che non sono un visionario quando dico che il progetto attuale porta alla distruzione di tutto quello che non è la trimurti, cioè la nazionale e i due carrozzoni parastatali detti franchigie. Tu dici la stessa cosa. Ebbene, questo modello è fallimentare in partenza per un semplice motivo: che taglia fuori quasi l'intero territorio nazionale rinchiudendo tutto il rugby in due o tre città delle quali al resto d'Italia non frega nulla. Non siamo le provincie irlandesi: a uno di Pavia o di Varese delle zebre non gliene frega nulla, a meno che non sia già un fanatico. Allo stesso modo a uno di Padova o Vicenza non frega nulla della squadra di Treviso. Potrà non piacerti, ma l'Italia è così e per questo motivo non è detto che ciò che funziona in Eire funzioni qui. Non funziona per niente
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Cambia o muori.
Stiamo già morendo proprio per colpa di questo innaturale cambiamento
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Pace e amore! :)
Quello sempre. We agree to disagree, my friend! :<3
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

oldprussians
Messaggi: 5636
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da oldprussians » 2 dic 2020, 17:53

jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 17:21

oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Questo ha un prezzo che e il completo movimento sotto diventi amatoriale, o solo semi professionistico. (Top12).

e vuol dire laccare indietro Padova Rovigo ecc, con il Top12 non essendo la via per la nazionale.
1. Mi conforta sapere che non sono un visionario quando dico che il progetto attuale porta alla distruzione di tutto quello che non è la trimurti, cioè la nazionale e i due carrozzoni parastatali detti franchigie. Tu dici la stessa cosa. Ebbene, questo modello è fallimentare in partenza per un semplice motivo: che taglia fuori quasi l'intero territorio nazionale rinchiudendo tutto il rugby in due o tre città delle quali al resto d'Italia non frega nulla. Non siamo le provincie irlandesi: a uno di Pavia o di Varese delle zebre non gliene frega nulla, a meno che non sia già un fanatico. Allo stesso modo a uno di Padova o Vicenza non frega nulla della squadra di Treviso. Potrà non piacerti, ma l'Italia è così e per questo motivo non è detto che ciò che funziona in Eire funzioni qui. Non funziona per niente
oldprussians ha scritto:
2 dic 2020, 16:03
Cambia o muori.
Stiamo già morendo proprio per colpa di questo innaturale cambiamento
2. su sti punti sbagli mi spiace . non lo dico con malizia ma sbagli

La Scozia aveva lo stesso dolore con la squadra poi tagliata di Borders. La relata e che la major parte dei clubs erano nella contea dei Borders. E la Scozia poi a sofferto gli stessi argomenti che tu fai. I Borders non portano mai essere uniti ecc. E forse quello era il caso perché e stata tagliata.

La Scozia perdeva non solo nel campo ma nella banca. Poi hanno preso dell decisioni difficili e adesso stano dove stano. Poi noi abbiamo un popolazione più grande e a lungo termine dovremo poi anche superarli. ma non con il tuo atteggiamento. Ricordiamo le battute anglofoni. I carro-armati italiani hanno 5 marce indietro ed una in avanti ;). Scusa un po cattiva...lo so. ma dobbiamo essere aggressivi

Adesso hanno Glasgow e Edinburgo. Poi parlano di un terza a Aberdeen.

Secondo punto. Stiamo morendo solo perché la cosa e stata impostata "half arsed" come dicono in inglese "mezzo c*lo".

Il Treviso ha un staff come si deve. le Zebre no e hanno dovuto salvarli da una amministrazione "latina"

Il resto e come ho detto 2 accademie attaccate direttamente alle 2 franchigie

Poi più si vince più si aggiunge.

FP96
Messaggi: 947
Iscritto il: 4 giu 2019, 13:36

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da FP96 » 2 dic 2020, 18:01

jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 17:09

Intendo dire che siccome il livello del ProD2 è mediamente più elevato del TOP10 se si manda là uno dei giocatori delle vostre franchigie probabilmente non si incide minimamente, mentre nel nostro TOP10 si.
Secondo me questa cosa varrebbe per qualsiasi campionato, quindi o si falsano tutti o nessuno.
jpr williams ha scritto:
2 dic 2020, 17:09
Non riesco ad immaginare un meccanismo che funzioni senza spaccare tutto. Perchè potrebbe funzionare solo se la nostra squadra che quel sabato dispone di uno dei vostri giocatori trova un'avversaria che disponga dell'identico vantaggio. E viceversa nel caso di permit. Remare nella stessa direzione, per me, significa anche tenere in vita un campionato che è moribondo. E falsarne la competizione significa dargli il colpo di grazia. Ed il campionato, oltre a quelli come me che lo amano, serve anche a voialtri delle franchigie perchè tutti i giocatori che giocano da voi sono passati prima da noi per completarsi. E se noi moriamo voi restate senza "rifornimenti".
Proprio per questo, soprattutto riguardo alla frase sottolineata (per me sacrosanta) bisogna trovare un punto d'incontro. Il saccheggio operato dalle Zebre in questo periodo non serve fondamentalmente a nessuno, se non a permettere ad un'armata brancaleone di schierare 23 giocatori in lista gara, ed è una cosa che effettivamente tratta il Top10 come una pezza da piedi. Allo stesso modo però, una chiusura totale tra "noi" e "voi", quindi il top10 si fa il suo campionato e le franchigie si fanno il loro Pro14 senza alcun contatto, è una cosa altrettanto sbagliata. Le franchigie devono essere il passaggio intermedio per chi può ambire al livello internazionale, per cui se un giocatore del Top10 merita qualche occasione è giusto che possa essere provato (concordo sul farli giocare in Pro14 solo nelle finestre internazionali) e allo stesso tempo chi non gioca alle franchigie scendendo nel domestico contribuisce anche ad alzarne il livello e a aiutare a migliorare chi gioca con lui. Spesso è successo che le franchigie mettessero sotto contratto a "tempo pieno" ragazzi che consideravano talenti, solo che poi non si sono rivelati ancora pronti e sono finiti a marcire in tribuna: invece di perdere un anno e rischiare di bruciarli, perché non permettergli di fare altri minuti in Top10 e non bruciarsi una stagione e forse la carriera? Penso a Makelara, Azzolini, e anche uno come Rizzi se avesse avuto la possibilità di scendere nel domestico nei periodi in cui non giocava (anche come bagno di umità, male non gli avrebbe fatto) forse ora sarebbe più costante.


Poi ecco, resta il fatto che per me la seconda franchigia andrebbe eliminata o almeno riformata: nel disastro generale i ragazzi del Top10 catapultati alle Zebre si sono comportati molto bene (penso a Casolari nell'impresa sfiorata con gli Scarlets o a Fusco lunedì scorso) per cui a questo punto, se proprio si deve perdere, facciamo una franchigia di sviluppo tutta italiana con tutti questi ragazzi promettenti (al massimo mi terrei qualche straniero in prima linea per evitare di bruciare fisicamente i più giovani) e i migliori a fine stagione passano alla franchigia competitiva (quella che dovrebbe, almeno in teoria, essere il Benetton)

Sono d'accordo invece con l'evitare di far giocare le accademie Benetton e Zebre in top10, quello falserebbe davvero il campionato.

Luqa-bis
Messaggi: 6027
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da Luqa-bis » 2 dic 2020, 18:19

Ennesino capitolo?

Ennesima esternazione.

Che comincia con una critica.
Il buon Oldprussian, basato in Albione qualche volta, qualche goccia di sano pregiudizio sbiffe non riesce ad evitarla.

Andiamo avanti.
Vogliamo giocare con i migliori o come ci capita?
Possiamo scegliere, io gioco con i migliori se posso e con quelli vicino a me se posso. e con quelli molto sotto se me lo chiedono.

Quindi voglio restare nel 6N.
Va bene lo spareggio con la prima della ENC
Va bene passare ad un torneo a 8 (ho già scritto come)
Non va bene tornare al 5N, ma se lo vogliono fare che abbiano il coraggio gli altri di andarsene dal 6N.

Per stare nel 6N serve provare ad essere competitivi e per fare quello servono i soldi.
E quei soldi servono in due modi:

1. formare i giovani atleti dalla U12 alla U20
2. permettere ai giocatori dopo le superiori di studiare e allenarsi senza l'ansia di lavorare almeno sino ai 26-28 anni. E oltre se sono davvero forti.

Quanti soldi per (1) : quelli che servono per avere un circuito di almeno 40 squadre di buon livello e 8-10 Centri di Formazione
Quanto soldi per (2) quelli per avere 3-4 squadre professionistiche e puntare ad averne almeno una ventina.

soldi per il campionato seniores maggiore? Perché, se non produce giocatori idonei al livello "challenge" o se ne ospita?

giusto fermare il campionato quando gioca la nazionale.
Chi non vuole i permit non li tesseri.
Se nessuno accetta i permit, le seconde squadre della società profesisonistiche giocano in prima categoria fuori concorso.

Campionato nazionale diviso in tre "conference" - così anche al centro sud potranno andare a chiedere a uno sponsor aiutami perché gioco in prima serie. E così se in Veneto e nel Nord non vogliono giocare con le seconde professionistiche e le FFOO, ci giocheranno quelli del Centro-Sud.

Oppure facciamo come nella scherma, nello sci, nel canottaggio -squadre dei gruppi sportivi militari e delle società professionali private.

Garry
Messaggi: 13670
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da Garry » 2 dic 2020, 19:00

Visto che Luqa ha tirato in ballo anche la nazionale, espongo la soluzione al problema. Sono Mr. Garry, risolvo problemi.

Dunque, il problema è che il 6 Nazioni sembra un livello troppo alto per noi.
Non vinciamo una partita da anni però la formula con sei squadre è ormai consolidata e nessuno vuol tornare a 5.
Ci sono nazioni che bussano alla porta e vorrebbero provare l'esperienza (ad oggi una sola, la Georgia).
D'altra parte non piace il sistema promozioni/retrocessioni perché il solo pensiero che una volta possa toccare a una britannica fa inorridire il Board.
E' anche vero che se vuole, il Board ha dimostrato che può fare quello che gli pare senza discussioni.

Soluzione.
Per la soluzione il segreto sta in una parola che ho utilizzato nei giorni sorsi e che ha riscosso un notevole successo qui al bar: INTERMITTENZA.

Il segreto starebbe lì: una partecipazione ad intermittenza.
L'Italia e la Georgia si alternano nel Sei Nazioni.
Diciamo ogni due-tre anni (il tempo di un minimo adattamento) una sale e l'altra scende. L'Italia fa la sua scorta di vittorie nel campionato europeo per un paio d'anni, poi torna su, bella pimpante con la spinta ricevuta da tutte queste vittorie e finalmente un po' di schemi d'attacco provati e rodati contro le Tier2. La Georgia terminato il suo turno ritorna per due-tre anni in Coppa Europa, si badi bene, in ogni caso . Che sia ben chiaro dall'inizio, anche se dovessero battere l'Inghilterra . Messo nero su bianco sul regolamento e sui contratti.

Con l'intermittenza saremmo tutti contenti
"Non torneremo alla normalità, perché la normalità era il problema"

Luqa-bis
Messaggi: 6027
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: Risolto i nostri problemi!

Messaggio da Luqa-bis » 3 dic 2020, 10:24

NI.

Sarebbero forse soddisfatti i georgiani che avrebbero il 50% dell'obiettivo che hanno.
Sarebebro forse soddisfatti unions e francesi che comunque avrebbero uno sparring partner.

In Italia sarebbbero contenti il 25%.
Un 25% no perché vorrebbe giocare sempre il 6N
Un 25% no perché non ci ritiende dgeni del 6N
Un 25% no perché non ci arriverebbe il 50% dei soldi del 6N.

La soluzione è come una delle altre, potrebbe andare bene e non.
E non è detto che comporti di giocare nella ENC o solo nella ENC.

Rispondi

Torna a “Guinness Pro 14”