Malett-bilancio

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: Malett-bilancio

Messaggio da aperturaestremo » 8 ott 2011, 12:23

gcruta ha scritto:
Satiro ha scritto:quanto al QI dei giocatori di football americano,conosco ben due prof ordinari di ingegneria meccanica alla sapienza che ci giocano...nn mi sembrano così stupidini...
Ma chi sono? Io no!!! (non sono professore ordinario però...)
A me il football americano non piace. Deriva dal rugby a 13, ma e' stata tolta la cosa piu' bella: il passaggio con le mani solo all'indietro. Se mi passate la battuta, possiamo dire che il rugby e' uno sport da fisici, persone intelligenti e veloci (per noi, la velocita' della luce e' uno, c=1, e l'equazione famosa la citiamo E=m), mentre il football americano e' sport da ingegneri, persone intelligenti si', ma un po' lente, che hanno bisogno di fermarsi dopo ogni placcaggio :D :D :D :D

ellis
Messaggi: 1709
Iscritto il: 19 feb 2006, 0:00

Re: Malett-bilancio

Messaggio da ellis » 8 ott 2011, 12:29

Laporte ha scritto:
Laporte ha scritto: E visto il match di oggi tra Cymru ed Eriu, credo che anche l'Irlanda e le nazionali che ha battuto (Australia compresa) siano da ridimensionare, mentre è da rivalutare il Sudafrica di PdV che aveva battuto il galles di misura.

Non era la stessa francia. Era una squadra in relax. MEntre Galles-Sudafrica è stata partita vera.
Fammi capire..... Tonga - Francia è stata una partita non vera, nonostante la Francia rischiasse seriamente di andare a casa....

Invece Australia- Irlanda e Sudafrica-Galles (due partite tra 4 squadre che per non passare il turno sarebbe dovuto succedere un cataclisma........) erano
partite vere.....

Belle le tue teorie strane pur di avere ragione....

Io credo che il rugby sia bello perchè spesso imprevedibile; non può cambiare cose nette e inequivocabili; ma può creare delle sorprese in partite nelle quali esiste l'effettiva possibilità che vinca qualsiais delle due....

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: Malett-bilancio

Messaggio da aperturaestremo » 8 ott 2011, 12:43

diddi ha scritto:Kirwan, Berbizier, Mallett.

Kirwan ha provato a impostare un gioco moderno, arioso e veloce. Per fare questo doveva (DOVEVA) fare fuori i senatori e ringiovanire la squadra. E' andato dritto a schiacciasassi e ha pestato più di un piede eccellente, col risultato di rimanere abbandonato da federazione e giocatori (che desolazione quell'ultimo Italia-Francia 6N '05... :( ). Il gioco non è venuto. Le aperture erano De Marigny e un giovanissimo Orquera.

Berbizier ha preso gli elementi di Kirwan e ha impostato un gioco offensivo completamente diverso, basato su molto piede e sul dinamismo di trequartisti giovani determinati e veloci (Nitoglia, Bergamirco, Canale). Ma i miglioramenti più grandi si sono avuti in difesa, dove lo stratagemma del francese era una prima linea difensiva molto piatta e ben munita, che ha funzionato finché le avversarie non hanno cominciato a studiarci meglio. Ci ha pensato Carter a esplorare il nostro buco dietro con due chip assassini che ci sono costati 3a e 4a meta AB alla RWC :( . Inoltre con Berbizier (e soprattutto con Orlandi) la mischia arrivò a livelli di eccellenza - mitici i dieci minuti sulla nostra ldm contro l'Inghilterra nel 6N '06 - che finora ha saputo più o meno mantenere. Purtroppo il lavoro di BBZ era finalizzato all'immediato e non poteva portare l'Italia su un piano di sviluppo di un rugby moderno. Le aperture furono Scanavacca, Orquera e Pez, con una netta predilezione per quest'ultimo, maturata in una eroica prestazione a Cordoba. Scanavacca invece, che avrebbe meritato di più, fu sempre schifato dal francese: forse per carattere, forse perché si ribellava al calcia&corri imposto dal coach, magari un giorno verremo a saperlo, quando ormai ci importerà ancor meno di adesso.

Ancora diverso il lavoro di Mallett. Per tutta prima ha sviluppato una difesa basata sull'avanzamento organizzato della rete difensiva più che sulla caccia dei 3/4, una difesa di tipo moderno, adeguata alla nuova regola del calcio dai 22. Dopo aver assestato questa fase, complice anche le ELV, ha cercato di cambiare l'attacco: più giocate alla mano, meno possessi calciati. Risultato: un disastro. Cucchiaione, schiaffoni contro Irlanda e Francia, sconfitta anche contro i PI. Il ritorno alle vecchie regole ha un po' mitigato la situazione, ma in sostanza Mallett ha impiegato quasi tutto il tempo a sua disposizione per mettere in piedi un attacco credibile, riuscendovi solo in parte. La sua spina nel fianco è stata l'assenza di un'apertura affidabile. Masi aveva difesa ma non era un'apertura, Marcato era spesso indisponibile per infortunio, McLean ne ha forse i mezzi ma non le qualità caratteriali, Orquera Burton e Bocchino erano potenziali buchi difensivi; la sua scelta era Gower, ma è stato "segato" da Dondi & Co. A dire il vero, sospetto che il rapporto Mallett-FIR si fosse incrinato già dopo Bergamauro mm e che sia andato avanti più per inerzia che per convinzione. Se così fosse, due anni buttati. :evil:
Ottima analisi, Diddi. Io allora mi domando: questi passaggi erano "fisiologici", servono a farci crescere o si e' cambiata troppe volte guida tecnica, nel senso non solo di allenatore ma d'impostazione? Berbizier, fra quelli disponibili, erala migliore scelta possibile dopo Kirwan? E Mallett dopo Berbizier? Tu dici che l'eredita' di Berbizier e' soprattutto la mischia chiusa, ok. E quella di Mallett? Semenzato e Benvenuti (gli unici due giovani su cui ha investito seriamente)? E piu' in generale, siamo davvero migliorati dal nostro ingresso nel 6N? Mi ricordo quando si diceva che giocare regolarmente contro i piu' forti ci avrebbe fatto crescere. E' davvero successo? Siamo da 12 anni nel 6N, sicuri che non avremmo raggiunto gli stessi risultati sportivi (parlo solo di quelli sportivi, per la crescita del movimento di base e' un altro discorso)? In fin dei conti, prima del 6N, avevamo battuto 3 volte -credo consecutive, ma sto citando a memoria- l'Irlanda e vinto in Francia. Non so, devo capire se abbiamo veramente ben gestito il 6N, perche' altrimenti si scatena la caccia all'allenatore e non cresciamo, e magari neanche la Celtic ci fara' fare il salto di qualita'.

paga1
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 nov 2008, 9:56

Re: Malett-bilancio

Messaggio da paga1 » 8 ott 2011, 14:45

Pensatela come volete ma io resto convinto che potevamo passare il turno ma gli errori di NM sono stati davvero troppi.
1Burton a casa e Bocchino in NZ e' da pazzi masochisti.
2Cittadini ha dimostrato ieri sera di essere molto piu' in forma di un Perugini convocato a tutti costi nonostante un infortunio.
3Castro l'unico pilone capace da solo di fare la differenza e' stato logorato nelle prime 3 partite(probabilmente e' stato il pilone che ha giocato piu' mischie chiuse di tutto il mondiale)arrivando a pezzi nel momento decisivo.
4Zanni-Mauro-Parisse non e' attualmente la nostra migliore terza linea(forse lo era 3 anni fa').
5Con Garcia a 12 attacchi in un solo modo quindi con squadre di livello parti ad handicap.
6Era il caso di portarsi 2 seconde mezze infortunate?
7Se tutti i giocatori erano con lui come mai si sono arresi in quel modo invece di sputare sangue?
8La difesa che scivolava era indecente.

Leinsterugby
Messaggi: 4721
Iscritto il: 25 nov 2008, 12:33
Località: treviso

Re: Malett-bilancio

Messaggio da Leinsterugby » 8 ott 2011, 14:46

paga1 ha scritto:Pensatela come volete ma io resto convinto che potevamo passare il turno ma gli errori di NM sono stati davvero troppi.
1Burton a casa e Bocchino in NZ e' da pazzi masochisti.
2Cittadini ha dimostrato ieri sera di essere molto piu' in forma di un Perugini convocato a tutti costi nonostante un infortunio.
3Castro l'unico pilone capace da solo di fare la differenza e' stato logorato nelle prime 3 partite(probabilmente e' stato il pilone che ha giocato piu' mischie chiuse di tutto il mondiale)arrivando a pezzi nel momento decisivo.
4Zanni-Mauro-Parisse non e' attualmente la nostra migliore terza linea(forse lo era 3 anni fa').
5Con Garcia a 12 attacchi in un solo modo quindi con squadre di livello parti ad handicap.
6Era il caso di portarsi 2 seconde mezze infortunate?
7Se tutti i giocatori erano con lui come mai si sono arresi in quel modo invece di sputare sangue?
8La difesa che scivolava era indecente.
quotissimo

paga1
Messaggi: 496
Iscritto il: 9 nov 2008, 9:56

Re: Malett-bilancio

Messaggio da paga1 » 8 ott 2011, 14:57

Dimenticavo Mirko da quando calcia e' letteralmente inguardabile come ala non ha uno spunto decente molto meglio le gambe piu' rapide di Toniolatti.

Laporte
Messaggi: 8614
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Malett-bilancio

Messaggio da Laporte » 8 ott 2011, 15:14

ellis ha scritto:
Fammi capire..... Tonga - Francia è stata una partita non vera, nonostante la Francia rischiasse seriamente di andare a casa....

Invece Australia- Irlanda e Sudafrica-Galles (due partite tra 4 squadre che per non passare il turno sarebbe dovuto succedere un cataclisma........) erano
partite vere.....

...
Guarda che la Francia 10p. andava a casa solo se Tonga faceva 4 mete. Poi Pierantozzi ha detto na cavolata tutta la partita sulla storia del bonus senza il quale la francia era fuori.

Si Sudafrica Galles era una partita vera. All'epoca si pensava che chi vinceva evitava l'Australia.

mockba1
Messaggi: 313
Iscritto il: 30 lug 2011, 16:29

Re: Malett-bilancio

Messaggio da mockba1 » 8 ott 2011, 17:20

Laporte ha scritto:
ellis ha scritto:
Fammi capire..... Tonga - Francia è stata una partita non vera, nonostante la Francia rischiasse seriamente di andare a casa....

Invece Australia- Irlanda e Sudafrica-Galles (due partite tra 4 squadre che per non passare il turno sarebbe dovuto succedere un cataclisma........) erano
partite vere.....

...
Guarda che la Francia 10p. andava a casa solo se Tonga faceva 4 mete. Poi Pierantozzi ha detto na cavolata tutta la partita sulla storia del bonus senza il quale la francia era fuori.

Si Sudafrica Galles era una partita vera. All'epoca si pensava che chi vinceva evitava l'Australia.
OMG the end of the world must be near...oggi non 1, non 2, ma ben 3 volte sono d'accordo con Laporte...quardando la partita in Inghilterra (fra-tonga) anch'io mi domandavo perche' il cretino che commentava continuava a dire durante l'ultima mischia francese sotto i pali tongani che 1 punto di bonus sarebbe stato sufficiente ai Francesi per passare il turno...ma non erano a 11punti vs 10 comunque? Mah...parlando di commentatori insopportabili oggi Vickery commentando Eng-Francia e stato odioso anche i miei amici inglasi a dire get him off the air, go home clown...imbarazzante...uno dei tanti motivi perche' (anche se controvoglia) tivavo Francia...'cause the English sono troppo simpatici! :D

Satiro
Messaggi: 1424
Iscritto il: 1 nov 2006, 18:54
Località: Roma

Re: Malett-bilancio

Messaggio da Satiro » 8 ott 2011, 18:46

paga1 ha scritto:Pensatela come volete ma io resto convinto che potevamo passare il turno ma gli errori di NM sono stati davvero troppi.
1Burton a casa e Bocchino in NZ e' da pazzi masochisti.
2Cittadini ha dimostrato ieri sera di essere molto piu' in forma di un Perugini convocato a tutti costi nonostante un infortunio.
3Castro l'unico pilone capace da solo di fare la differenza e' stato logorato nelle prime 3 partite(probabilmente e' stato il pilone che ha giocato piu' mischie chiuse di tutto il mondiale)arrivando a pezzi nel momento decisivo.
4Zanni-Mauro-Parisse non e' attualmente la nostra migliore terza linea(forse lo era 3 anni fa').
5Con Garcia a 12 attacchi in un solo modo quindi con squadre di livello parti ad handicap.
6Era il caso di portarsi 2 seconde mezze infortunate?
7Se tutti i giocatori erano con lui come mai si sono arresi in quel modo invece di sputare sangue?
8La difesa che scivolava era indecente.
1burton era infortunato...e nn è che avesse mai brillato troppo
2ieri sera boh...nn ho visto nulla nn so dirti :)
3ma come?se giocano i migliori si logorano...se giocano le riserve nn va bene...che tocca fa?
4vero
5chi ci metti?nn mi sembra che abbiamo troppi fenomeni
6magari le reputava + forti di quelle sane
7parla con i giocatori...
8già
cmq punti di vista
"gli uomini si dividono in due categorie...quelli con la pistola carica e quelli che scavano....TU SCAVI"

Satiro
Messaggi: 1424
Iscritto il: 1 nov 2006, 18:54
Località: Roma

Re: Malett-bilancio

Messaggio da Satiro » 8 ott 2011, 18:49

paga1 ha scritto:Dimenticavo Mirko da quando calcia e' letteralmente inguardabile come ala non ha uno spunto decente molto meglio le gambe piu' rapide di Toniolatti.
toniolatti?quello che è stato spostato all'ala dietro sua richiesta xkè come era assolutamente improponibile a questo livello e come ala è appena passabile?al posto di mirko chi calciava?totò?questo è il movimento...rassegnamoci...x i calci si è visto orquera,bocchino e benvenuti che hanno fatto...nn si può cavare il sangue dalle rape diceva mio nonno :)
"gli uomini si dividono in due categorie...quelli con la pistola carica e quelli che scavano....TU SCAVI"

doublegauss
Messaggi: 2338
Iscritto il: 15 nov 2004, 0:00
Località: Ancona

Re: Malett-bilancio

Messaggio da doublegauss » 8 ott 2011, 21:06

paga1 ha scritto:Pensatela come volete ma io resto convinto che potevamo passare il turno ma gli errori di NM sono stati davvero troppi.
1Burton a casa e Bocchino in NZ e' da pazzi masochisti.
Bocchino è quel che è ma Burton non è Carter. La coperta è corta, punto.
paga1 ha scritto: 2Cittadini ha dimostrato ieri sera di essere molto piu' in forma di un Perugini convocato a tutti costi nonostante un infortunio.
Cittadini è destro, Totò è sinistro (ma può giocare a destra in emergenza). Ssecondo me, il problema semmai è che Totò dava l'impressione di sentire il peso degli anni già da qualche mese.
paga1 ha scritto: 3Castro l'unico pilone capace da solo di fare la differenza e' stato logorato nelle prime 3 partite(probabilmente e' stato il pilone che ha giocato piu' mischie chiuse di tutto il mondiale)arrivando a pezzi nel momento decisivo.
D'accordo. Ma del senno di poi ne son piene le fosse. Pensa se con gli USA teneva Castro in tribuna e non facevamo il bonus.
paga1 ha scritto: 4Zanni-Mauro-Parisse non e' attualmente la nostra migliore terza linea(forse lo era 3 anni fa').
Su Mauro sono d'accordo. Ma meglio di Parisse? Meglio di Zanni?
paga1 ha scritto: 5Con Garcia a 12 attacchi in un solo modo quindi con squadre di livello parti ad handicap.
Su Garcia ci siamo sfiniti a discutere, è (è stato) un pallino di Mallett per motivi mai pienamente chiariti.
paga1 ha scritto: 6Era il caso di portarsi 2 seconde mezze infortunate?
Io passo per mallettiano, ma questa veramente grida vendetta. Per me Pavanello è una seconda di livello assoluto, e Furno non mi dispiace. Ma boh.
paga1 ha scritto: 7Se tutti i giocatori erano con lui come mai si sono arresi in quel modo invece di sputare sangue?
Che non abbiano sputato sangue lo dici te. Dal divano è facile.
paga1 ha scritto: 8La difesa che scivolava era indecente.
Sì.

Laporte
Messaggi: 8614
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Malett-bilancio

Messaggio da Laporte » 9 ott 2011, 14:11

aperturaestremo ha scritto:
A me il football americano non piace. Deriva dal rugby a 13, ma e' stata tolta la cosa piu' bella: il passaggio con le mani solo all'indietro. Se mi passate la battuta, possiamo dire che il rugby e' uno sport da fisici, persone intelligenti e veloci (per noi, la velocita' della luce e' uno, c=1, e l'equazione famosa la citiamo E=m), mentre il football americano e' sport da ingegneri, persone intelligenti si', ma un po' lente, che hanno bisogno di fermarsi dopo ogni placcaggio :D :D :D :D
sicuri che non sia il 13 ad essersi isiprato al foorball ?

Nel league, illimite dei tre placcaggi è del 1966, poi portati a sei nel 1972 con l'ulteriore variazione del cambio palla al posto della mischia nel 1983...

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”