Sudafrica vs. Wallabies

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da bep68 » 10 ott 2011, 9:36

due premesse:
1.prevedevo come finale sud africa vs inghilterra e questo la dice già lunga su quanto poco io ci capisca...
2.ho scritto che criticare l'arbitro è perdere 2 volte(riferito a ita vs irl).
credo che se il sud africa avesse concretizzato quanto ha costruito, e bastava solo un punto in più, tutti saremmo a dire di un sud africa stratosferico che ha "sodomizzato" l'australia...
coerentemente con ciò che credo relativamente al fatto che non si debba mai criticare l'arbitraggio quando si è parte in causa, ritengo anche che si possa fare un'analisi diversa per valutare lo svolgimento del macth.a me la cosa che rimane di più impressa dopo i 19 palloni persi dal sud africa nel primo tempo,sono quelle mischie, credo almeno 2 o 3 avanzanti di alcuni metri al centro del campo australiano dove i gialli non potevano far altro che retrocedere. sempre e solo resettate(tanto vale fare le mischie..).io credo che ci stava tranquillamente un calcio di punizione di fronte al quale nessuno avrebbe avuto niente da dire.
è veramente triste questa gestione degli arbitri.io credo che tranquillamente Carlo Damasco avrebbe fatto una figura migliore e avrebbe perlomeno tenuto lontano qualsiasi sospetto su presunti favoritismi.
io continuo a vedere autoghetizzarsi il nostro sport da gestioni parrocchiali dell'i.r.b.
l'unica nota positiva è che si parla ancora un'altra lingua che non sia l'inglese in semifinale e a questo proposito sono molto contento dei 50 minuti di brivido vissuti dagli all blacks al cospetto dei pumas( domanda ingenua di mia moglie: "ma come è possibile che la seconda apertura degli ab abbia solo 9 caps?vero mister henry?).
sinceramente pensare che mettendo insieme la popolazione di 3 delle 4 semifinaliste, ossia i 3 milioni di gallesi, i 4 milioni e 300 mila neozelandesi, i 19 milioni australiani ( avranno contato anche i canguri quelli di wikipedia?) arrivi a spanne alla popolazione del nord italia dà anche l'idea di quanta strada ci sia da fare in questo sport.
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

jaco
Messaggi: 7097
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da jaco » 10 ott 2011, 10:12

Eh no, bep, o l'arbitro si può criticare sempre o non si deve farlo e basta... :wink: , la dietrologia sta sempre dietro l'angolo...
Io preferisco pensare che tra i maggiori responsabili della sconfitta vada additato Rossouw autore di un fallo incredibilmente stupido che ha consentito ad O'Connor di mettere dentro i tre punti decisivi... poi sulla gestione degli arbitri in generale posso anche essere d'accordo (ma allora vale fare congetture anche sugli arbitri assegnati alla nostra italietta, sennò non vale mai).

A proposito di arbitri:
Galles- Francia a Rolland
NZ - Aus a Joubert

Andranno bene o ci sarà qualcuno che penserà che i due possano "vendicarsi" delle sconfitte delle rispettive nazionali? Non oso pensare se andranno in finale Francia e All Blacks... :roll:

Pakeha_70
Messaggi: 3223
Iscritto il: 14 lug 2007, 11:57

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da Pakeha_70 » 10 ott 2011, 10:25

jaco ha scritto:Eh no, bep, o l'arbitro si può criticare sempre o non si deve farlo e basta... :wink: , la dietrologia sta sempre dietro l'angolo...
Io preferisco pensare che tra i maggiori responsabili della sconfitta vada additato Rossouw autore di un fallo incredibilmente stupido che ha consentito ad O'Connor di mettere dentro i tre punti decisivi... poi sulla gestione degli arbitri in generale posso anche essere d'accordo (ma allora vale fare congetture anche sugli arbitri assegnati alla nostra italietta, sennò non vale mai).

A proposito di arbitri:
Galles- Francia a Rolland
NZ - Aus a Joubert

Andranno bene o ci sarà qualcuno che penserà che i due possano "vendicarsi" delle sconfitte delle rispettive nazionali? Non oso pensare se andranno in finale Francia e All Blacks... :roll:
Rolland è mezzo francese e favorirà la Francia
Joubert favorirà gli AB come fa qualsiasi arbitro di questo mondiale.

Poi per la finale c'è Barnes....

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da madflyhalf » 10 ott 2011, 10:55

BACCIOCK ha scritto:SUGGERISCO DI LEGGERE QUESTO IMBARAZZANTE ARTICOLO RIPRESO DA RIGHT RUGBY:

domenica 9 ottobre 2011
Palle Australiane - e arbitrali




Westpac Stadium, Wellington

Australia 11 - 9 South Africa

Attendance: 34.914 - Half-time: 8 - 3


Tries: Horwill
Pens: O'Connor 2 Pens: Steyn 2
Drops: Steyn




C'è una cosa che dobbiamo ai nostri lettori e a noi stessi: dovremmo chiedervi scusa dopo questa partita. Scusa per aver sempre sostenuto che nel rugby vince sempre il migliore di giornata, che l'arbitraggio può a volte risultare inconsistente, anche dannoso ma mai fino al punto da rovesciare il risultato sul campo. Bene, oggi invece è avvenuto.
Ci salva il nostro aver da tempo apertamente declassificato le litanìe "l'arbitro nel rugby non si discute mai", perdonabili solo a chi non abbia mai frequentato uno spogliatoio infangato o soffra di sensi di inferiorità e di rivincita psicologica nei confronti del calcio.
Per quanto ci riguarda non faremo eccezioni neppure questa volta, nel considerare non discutibile il risultato finale sul campo (non l'arbitraggio); a costo di provare ad arrampicarci sugli specchi come fa coach Robbie Deans a fine gara: "i mei ragazzi han dato prova di maturità oggi", o capitan Horwill: "In partite come questa devi cercarti la tua strada verso la vittoria, per trovare la nostra c'è voluto un sacco di "guts" (che in italiano corrente si traduce "palle"). Palle appunto: l'unica non palla la dice Deans quando definisce epica la partita. Peter de Villiers invece non parla: presenta direttamente le sue dimissioni, punto e fine della discussione.

E' difficile far la cronaca di una partita che presenta come punti cardinali solo una meta non trasformata e due punizioni centrate da una parte, due punizioni piazzate su quattro tentate e un drop dall'altra, eppure densissima di gioco, di scontri, di ruck e di ritmo. Una partita assolutamente sudafricana nell'impianto, dominata non solo nelle statistiche ma anche nell'impostazione stessa, in cui i Wallabies han dato sovente l'impressione di star per esalare l'ultimo respiro, in specie dal 50', all'ingresso del duo risolvi-problemi Bismark Du Plessis e Francois Hougaard. Con loro, se prima la partita era già a senso unico, è diventata leoni contro martiri cristiani al Colosseo.
Ci limitiamo a passare velocemente in rassegna i momenti topici, prima di lanciarci nell'analisi.

Già dai primi minuti il pallino è saldamente in mano sudafricana, con Shalk Burger impressionante per workload nel portar palla, coi soliti errori e palle perse abbastanza inevitabili con quel tipo di gioco abrasivo per tutti. Il piede di Quade Cooper è chiamato spesso a togliere le castagne dal fuoco. I Wallabies comunque non dormono, da aquile abituate a volar alte ed eleganti si trasformano in avvoltoi pronti ad avventarsi su ogni palla di recupero dalla spazzatura, come accade al 12' quando dalla solita rimessa laterale superbamente vinta da Matfield vien lanciato Burger, il quale placcato da dietro da Genia perde palla, questa rotola a McCabe che lancia in meta Horwill. E' 5-0, O'Connor fallisce la trasformazione con l'arbitro a ignorare che JP Pietersen disturbi il calciatore mentre si prepara.
Subito dopo la più limpida opportunità di tutta la partita per i Wallabies: Beale semina la linea, lancia nello spazio Moore, ma Burger in recupero prodigioso lo blocca. Poco dopo Morné Steyn falliva un tentativo di piazzare da metà campo. I tre punti arrivavano solo al 38', nel momento di maggior pressione dei Boks, potenti e decisi ma anche imprecisi. Il massimo dell'avvicinamento è un centimetro dal palo a suon di pick and go, ma da sotto il mucchio spunta la manina (di Elsom?) a spinger palla fuori dalla parte sua. Per l'arbitro tutto bene.
Un aspetto che emerge già nel primo tempo è la pressione terrificante che i Boks attuano su Will Genia, ritenuto a ragione il playmaker, difatti riescono con successo a spegnerlo per tutta la partita. Quanto a Quade Cooper, ci pensa da solo: troppo complesso nelle scelte, sempre dettate dal criterio della spettacolarità più che dell'utilità. A tempo scaduto, Steyn prova ancora da metà campo angolato ma solo perchè non ci sono alternative, sarebbe stato problematico anche per l'altro Steyn.
La sensazione nonostante il punteggio di 8-3 all'intervallo è chiara per tutti, che il tempo che passa sgretoli le opzioni dei Wallabies, stile lavoro ai fianchi nel pugilato.

Il secondo tempo è un incubo per i Wallabies schiacciati sempre più nella metà campo, nonostante qualche tentativo di Digby Ioane, gestito senza panico dai Boks. L'ultima spiaggia è sempre Pocock, che anche all'inizio del tempo strappa un possesso vitale a Pietersen. Il punto non è il suo lavoro sempre molto limpido e fatto in piedi: è quel che fanno tutti gli altri suoi compagni di pack prima (non rotolando via), durante (manine e piedini qua e là) e dopo ogni punto di contatto. Lasciando pur perdere i placcaggi alti (come quello in foto) che tanto i Boks mica s'intimidiscono. I sudafricani come sempre vogliono vincere contro tutto e tutti: non c'era nessun Settimo Cavalleggeri in soccorso ai loro avi, quando cercavano terre sul Veld in mezzo a tribù ostili.
Si mette in grande evidenza il ventene Patrick Lambie, mai una palla o una presa aerea sprecata. Novello Frans Steyn, tenta anche il drop da metà campo, sfortunato di poco. Al 52' un volonteroso e impavido Habana cede il posto a Hougaard e il positivo John Smit lascia per Bismark: escono le tigri, entrano gli orsi Grizzly. Pochi minuti dopo un offside particolarmente vistoso (a Lawrence va ben tutto) procura a Steyn la punizione per l' 8-6; tre minuti dopo il drop del sorpasso 9-8. Con venti minuti ancora da giocare, le lingue Aussie tutte fuori e McCabe portato fuori col cucchiaino, nemmeno la mamma di Robbie Deans può pensare che i Boks non marcheranno almeno una meta.
Il patatrac non è a 10 minuti dalla fine, quella è una conseguenza; il punto è che i Boks non riescono a traduree un dominio sempre più imbarazzante in punti, fermati da qualche magia di Pocock e più spesso da un arbitraggio diciamo molto lasco. Quando Barnes riesce a portare a pedate i suoi nella metà campo dei Boks, s'avvera il miracolo: Matfield e Roussow commettono fallo su Samo in aria, Lawrence si perde pure questa - lo vedi? Tutto sommato lui sarebbe consistente nel suo lassismo - ma non il guardalinee Poite, che lo avvisa. E O'Connor punisce la tracotanza degli Afrikaner che ci credevano d'aver già conquistato l'Altipiano Westpac di Wellington. I Wallabies son talmente a pezzi che manco riescono a controllar palla nel finale, esponendosi a un ritorno sudafricano che si fa minaccioso, ma alla fine arriva la solita palla persa alla dodicesima ora, pardon fase a risolvere la questione.
Mai dire gatto, Maramao perché sei morto/pane e vin non ti mancavan, ce ne sarebbero tante di filastrocche che vengono in mente a questo punto.

Iniziamo l'analisi con la questione arbitrale: l'ineffabile Lawrence, ironia della sorte molto criticato dalla stampa australiana prima della partita. Da noi gode di una certa popolarità, dopotutto fu l'arbitro dell'ultimo Italia-Francia ... Si è quello che fa rifar la mischia ordinata cinque, sei volte, che la fa giocare a prime linee collassate purché la palla ne esca. Oggi non è la mischia in questione ma qualcosa di ancora più cruciale, inerente al gioco dinamico: il punto di incontro, dove i corpi s'intrecciano a caccia dell'ovale. Guarda caso, l'aspetto fondamentale del gioco fisico sudafricano. Non lo faremo con parole nostre, potrebbero risultare troppo pesanti; anche per didattica, tradurremo lo sprezzante sarcasmo di Mark Reason che sul Telegraph di Londra - non di Johannesburgh - scrive: "Gli Aussies hanno già fatto diventare un arbitro neozelandese - Steve Walsh - uno di loro. Lawrence potrebbe essere il prossimo, s'è guadagnato la cittadinanza onoraria". Speriamo che i Gran Sacerdoti del rugby de'noantri non si straccino le vesti, scandalizzati da cotanto ardire ..
"I sudafricani credevano che il placcatore dovesse mollare il portatore di palla", spiega Reason, "Erano convinti che il fuorigioco andasse rispettato. Pensavano che si dovesse giocare rimanendo in piedi". E insiste: "Quella che poteva essere una grande partita di rugby è diventata un gran casino, perché Lawrence non ha saputo gestire il punto di incontro". Il messaggio da Londra alle nostre verginelle di provincia: "Le partite vengono influenzate più sovente di quanto si pensi dall'incapacità dell'arbitro a chiarire l'area del contatto". Il suo auspicio sarebbe "che gente con maggior familiarità alle regole – cioè gli arbitri Sudafricani e quelli dell'Emisfero Nord – fossero chiamati ad arbitrare le partite finali". Concludendo, riguardo la partita odierna: "I sudafricani si sentiranno presi in giro. E avranno tutto il diritto di lagnarsi".

Chiudiamo la parentesi e vediamola in positivo. Due gli eroi della giornata: James O'Connor, un ventiduenne col sangue freddo di un veterano (del resto di caps ne ha già accumulati parecchi), non solo per aver centrato il calcio di punizione decisivo a dieci minuti dalla fine, ma per essere entrato in un modo o nell'altro in quasi tutto quel poco di buono che i Wallabies son riusciti a produrre oggi; l'altro è David Pocock, senza più dubbi il singolo atleta maggiormente dominante nel gioco e influente nei risultati oggi.
Un altro da elogiare è Berrick Barnes: ha toccato un solo pallone calciandolo perfettamente e in direzione inattesa, consentendo ai suoi di uscire dalla metà campo forse per la prima volta nel secondo tempo. Oggi rappresenta una sicurezza rispetto al balbettante Quade Cooper beccato dal pubblico; non ci stupiremmo anzi apprezzeremmo se Deans desse al primo una chance all'apertura al posto del secondo, in semifinale.
L'altro elemento vincente per i Wallabies è stato la mancanza di cinismo e concretezza degli Springboks. Una volta appurato che produrre gioco multifase insistito oltre un certo limite era rischioso, per via di Pocock e di Lawrence, i Boks avrebbero dovuto farsi più umili e prudenti, invece di godersi il gioco del gatto col topo. Bastava recuperare "filologicamente" antiche pratiche Boks - e Boreali - non risalenti al 2007 ma al secolo scorso, quando le difese ermetiche confinate nella propria metà campo s'allargavano con quattro o cinque drop in fila, non uno solo! Va ben fisicità, va ben non dare via il possesso, ma si fan quattro, cinque fasi alla volta, non nove o più! L'aver scordato tali sane, umili, ruspanti pratiche di un tempo è l'errore fatale nell'economia della partita odierna. Ne avessero provati quattro di drop e centrati solo due, i Boks avrebbero vinto; dirò di più, avrebbero pure prodotto due mete as a byproduct, vista la capacità di mettere pressione sui tentativi di alleggerimento dei Wallabies.

A considerare le performance di squadra - e questo è uno sport di squadra - c'è invece da tornar negativi: ne risulta la foto di una delle partite più a senso unico della storia del rugby di alto livello. A favore, ma che dico, a larghissimo favore della squadra perdente ci sono tutte le statistiche nessuna esclusa: possesso, territorio ( a livelli di 80%), mischie, gioco tattico, metri guadagnati, breakdown vinti, rimesse laterali (19 di cui 5 rubate per i Boks), pressione (oltre 145 placcaggi australiani contro 56 sudafricani) etc.etc.
Succede a volte anche nel rugby, e la colpa va certamente alla incapacità di finalizzare; ma non s'era mai visto nulla di simile prima d'ora, in termini di dimensioni del vantaggio e di importanza della posta in palio.

Tant'è, questa very ugly win potrebbe risultare un bel carburante per i Wallabies nella semifinale con gli All Blacks. Certo è che il Mondiale ha perso forse l'unica forza che con la sua ruvida determinazione, assieme alla imprevedibilità francese, poteva forse mettere in crisi i padroni di casa. Questi Ozzy non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelli di un mese fa

Francamente, non ci trovo niente di imbarazzante.
Una squadra ha vinto prendendo 3 occasioni su 3, di cui una "grossa".
L'altra ha perso prendendone solo 3 piccole su x (con x>10).

Stop.

Maroni.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da madflyhalf » 10 ott 2011, 11:16

Riguardo alle mischie: vero il Sudafrica era sempre in avanzamento, quelle 2 volte l'Aus ha stappato ed è stata resettata, ma anche una volta (forse 2) è stata penalizzata.
Tuttavia, avete visto con che velocità il Sudafrica faceva uscire la palla?
Appena Spies l'aveva tra le gambe ripartiva (e veniva ribaltato da Pocock, Elsom e anche The Rabbit).

Allora io non dico di fare come Parisse che la tiene dentro 2h, però se hai un vantaggio competitivo, non ne devi abusare, ma vedi almeno di sfruttarlo.

Sudafrica altamente immaturo per una partita di playoff.
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da bep68 » 10 ott 2011, 11:38

eppure non mi sembra così difficile come concetto:se gioco io non critico l'arbitraggio, se giocano altre squadre guardo se ha influito solo per analizzare la partita e non per tifo becero.
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

jaco
Messaggi: 7097
Iscritto il: 5 feb 2003, 0:00
Località: san donà di piave

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da jaco » 10 ott 2011, 12:33

bep68 ha scritto:eppure non mi sembra così difficile come concetto:se gioco io non critico l'arbitraggio, se giocano altre squadre guardo se ha influito solo per analizzare la partita e non per tifo becero.
No, è semplicissimo da capire, perfino per uno come me (pensa!), ma trovo la questione davvero di lana caprina: se uno lo fa civilmente (come mi pare si sia fatto nel forum) può farlo serenamente anche se ha giocato l'Italia...
Per il resto continuo a pensare allo stupidissimo fallo di Rossouow e dico che ha influito molto di più che Lawrence visto il momento nel quale è stato fatto e, come diciamo sempre ai nostri ragazzi quando non dobbiamo dare la colpa all'arbitro (!), forse il Sud Africa non ha saputo adattarsi al metro di giudizio...
Pakeha_70 ha scritto:Rolland è mezzo francese e favorirà la Francia
Joubert favorirà gli AB come fa qualsiasi arbitro di questo mondiale.

Poi per la finale c'è Barnes....
Azz!!! E con un precedente come quello del 2007 cosa caspita combinerà??? :shock: Abs, finalmente campioni!!!??? :wink:
A dietro...logia non ci batte nissciuno! 8-)

GPgiampi
Messaggi: 35
Iscritto il: 2 ott 2011, 14:25

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da GPgiampi » 10 ott 2011, 13:01

bep68 ha scritto:eppure non mi sembra così difficile come concetto:se gioco io non critico l'arbitraggio, se giocano altre squadre guardo se ha influito solo per analizzare la partita e non per tifo becero.
ma dai, sei un azzurro?
già tornato dalla NZ?
io invece con l'irlanda non ho giocato, e allora, sai com'è, mi son permesso di guardare se l'arbitro aveva influenzato la partita.
ma senza dire che l'arbitro era in mala fede (come tutti quelli che han detto che questo ha favorito gli AB), solo valutando decisioni, eventuali errori e conseguenze.

GPgiampi
Messaggi: 35
Iscritto il: 2 ott 2011, 14:25

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da GPgiampi » 10 ott 2011, 13:03

Sator Arepo ha scritto:Io mi sono visto la partita allo stadio, anzi da bordocampo, e mi sono divertito: finalmente, al quinto tentativo, ho assistito a un match teso e incerto fino all'ultimo dopo i vari +30 e -30 dell'Italia. Dopodiche' ho fatto serata con milioni di persone che erano allo stadio e altri miliardi che l'hanno vista in televisione, ed erano tutti a discutere di una cosa: quando, come, e innomediddio perche' il Sudafrica ha buttato via cosi' sta partita. Non ho ricordi di aver sentito nominare l'arbitro una volta... Poi vengo a casa, apro rugby.it e mi trovo 18 pagine di megamoviolone sulla malafede di Lawrence (perche' di quello si sta apertamente parlando) che vuol far passare a tutti i costi l'Australia.
E mica perche' gli stanno simpatici i canguri, troppo facile... scopro invece con sorpresa che e' ancora una volta in azione la longa manu del complotto giudo-cripto-masso-oligarco-giacobin-tirannocratico orchestrato dalla Nuova Zelanda per scegliersi gli avversari.
E d'altra parte, quale avversario migliore in semifinale dell'unica squadra che li ha battuti negli ultimi due anni, ultima volta due mesi fa? Poi, magari, il complotto scegliera' la Francia per la finale, altro avversario notoriamente agevole per i neri alla world cup.
Mah.
applauso. :rotfl:

kianz
Messaggi: 47
Iscritto il: 3 ott 2011, 12:49

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da kianz » 10 ott 2011, 13:36

Sator Arepo ha scritto:Io mi sono visto la partita allo stadio, anzi da bordocampo, e mi sono divertito: finalmente, al quinto tentativo, ho assistito a un match teso e incerto fino all'ultimo dopo i vari +30 e -30 dell'Italia. Dopodiche' ho fatto serata con milioni di persone che erano allo stadio e altri miliardi che l'hanno vista in televisione, ed erano tutti a discutere di una cosa: quando, come, e innomediddio perche' il Sudafrica ha buttato via cosi' sta partita. Non ho ricordi di aver sentito nominare l'arbitro una volta... Poi vengo a casa, apro rugby.it e mi trovo 18 pagine di megamoviolone sulla malafede di Lawrence (perche' di quello si sta apertamente parlando) che vuol far passare a tutti i costi l'Australia.
E mica perche' gli stanno simpatici i canguri, troppo facile... scopro invece con sorpresa che e' ancora una volta in azione la longa manu del complotto giudo-cripto-masso-oligarco-giacobin-tirannocratico orchestrato dalla Nuova Zelanda per scegliersi gli avversari.
E d'altra parte, quale avversario migliore in semifinale dell'unica squadra che li ha battuti negli ultimi due anni, ultima volta due mesi fa? Poi, magari, il complotto scegliera' la Francia per la finale, altro avversario notoriamente agevole per i neri alla world cup.
Mah.
Stessa cosa che ho pensato io...credo che tra Aus e SA ci sia poco da preferire ccm e avversaria in una semifinale mondiale... :roll:


Come ti invidio Sator!!!! :cry: :D

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da bep68 » 10 ott 2011, 14:28

gli azzurri sono già da alcuni giorni rientrati. io non ho mai parlato dell'arbitraggio tra arg vs nz. anzi penso che owens non sia stato influente sul risultato e neanche nel gioco.concordo sulla demenzialità del doppio fallo in touche che peraltro sarebbe passato inosservato(!) se non fosse stato per poite. di parte o incompetente fate voi.per me è un pessimo arbitro.
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da bep68 » 10 ott 2011, 14:35

ribadisco un concetto: sei stato superiore in tutto, in ogni statistica, purtroppo anche in quella dei palloni persi, hai poco da lamentarti dell'arbitro.e l'unica cosa che avrebbero dovuto fare vista la condizione in campo come adattamento la puoi dedurre da questo:
l'esito della partita tra sa e au è uno spunto di lavoro da portare in formazione: abituarsi a droppare come alternativa per fare punti.
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da madflyhalf » 10 ott 2011, 15:12

Clean the ruck.
If you can.

Immagine

:rotfl:


(da notare dove lavora con le mani Schalk Burger... :| )
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Avatar utente
Hap
Messaggi: 6704
Iscritto il: 3 feb 2010, 16:49

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da Hap » 10 ott 2011, 15:19

Grande Pocock...

...e Burger è proprio un poveretto. PATETICO.
Agli amici che compaiono dagli abissi di internet solo quando l'Italia le prende, gustando il momento con rara intensità: grazie.
Grazie.
Grazie perché mi avete fatto capire il senso di tutti quei video porno in cui i mariti si sollazzano vedendo la moglie soddisfatta da un estraneo.

MAX_AM
Messaggi: 903
Iscritto il: 22 feb 2007, 14:13
Località: VR

Re: Sudafrica vs. Wallabies

Messaggio da MAX_AM » 10 ott 2011, 15:59

rif posts prec.

Che Pocock de Bostik .... lo schiodi solo col caterpillar.
Però Hap (ripeto avatar 5 stars) patetico non direi ... cioè è stato patetico in altre occasioni ma in questa partita direi che era esasperato ... e quando sei in qs condizioni prenderesti per il collo anche il primo centro che gli cade la palla in avanti ogni 2X3 :D. Burger mi è simpatico solo quando ho proprio fame, ha la b minuscola e un mac davanti, ma direi che la sua prestazione è stato in assoluto la sua migliore di quelle che ho visto da quando è rientrato. E forse anche di prima che si infortunasse.
"I think It's time ..." (Raphaël Ibañez)

Bloccato

Torna a “RWC Nuova Zelanda 2011”