SERIE A1 - 2011/2012

Moderatore: ale.com

Mad Max
Messaggi: 910
Iscritto il: 12 lug 2011, 11:01
Località: Milano

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Mad Max » 18 mag 2012, 13:02

Luqa-bis ha scritto:Beh, un po' li capisco.

In Italia

La coppetta è merito della squadra (forse) .
Ll successo dell singolo è sempre e solo merito suo e/o del grande club che lo ha "scoperto"(o degli amici potenti)

verissimo... ma non scordiamoci che il successo del singolo è comunque frutto della qualità del sostegno dato a lui dalla squadra con cui gioca e a sua volta la qualità del sostegno è a sua volta merito della qualità dell'insegnamento fornito dalla società... saranno cose poco appariscenti e sicuramente le ultime che ti vengano in mente, ma ci sono...

Ma in Italia penso si preferisca sempre la coppetta perchè così la puoi mostrare al tuo supposto rivale, nonchè compagno di banco e di sventure che stà a 5 chilometri da te...

Poi per rimanere sul teorico, mi piacerebbe poter vedere anche del "reverse engeneiring" ossia colui che è arrivato in alto che a fine carriera abbia voglia di riversare un pò dell'esperienza accumulata nel club di minirugby dove ha cominciato da bimbo...
"f*** russians", said the English Fly-half just after being neck-tackled by the russian flanker

Luqa-bis
Messaggi: 6230
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Luqa-bis » 18 mag 2012, 14:57

Comprendo il tuo punto di vista.

Ma il vicino o comunque quello "del tuo livello" vede la coppetta e "sa" che sei stato il migliore dela categoria.
e' un po' come dalle mie parti per i vari palii e paliotti: tra rioni valgono più di medaglie olimpiche o altro.

Poi c'è il fatto che a me pare che un atleta venga spesso associato "solo" al grande club dove ha militato: per fare esempi extra rugby, Del Piero, Baggio, Ibrahimovic, Inzaghi, Gattuso, Milito non vengono associati alla magari piccolissima società dove hanno giocato da pulcini, esordienti o allievi, ma ai grandi club dove sono arrivati più o men o giovani e sono "esplosi".

Mad Max
Messaggi: 910
Iscritto il: 12 lug 2011, 11:01
Località: Milano

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Mad Max » 18 mag 2012, 15:22

Luqa-bis ha scritto:Comprendo il tuo punto di vista.

Ma il vicino o comunque quello "del tuo livello" vede la coppetta e "sa" che sei stato il migliore dela categoria.
e' un po' come dalle mie parti per i vari palii e paliotti: tra rioni valgono più di medaglie olimpiche o altro.

Poi c'è il fatto che a me pare che un atleta venga spesso associato "solo" al grande club dove ha militato: per fare esempi extra rugby, Del Piero, Baggio, Ibrahimovic, Inzaghi, Gattuso, Milito non vengono associati alla magari piccolissima società dove hanno giocato da pulcini, esordienti o allievi, ma ai grandi club dove sono arrivati più o men o giovani e sono "esplosi".

verissimo...
"f*** russians", said the English Fly-half just after being neck-tackled by the russian flanker

marcarter89
Messaggi: 37
Iscritto il: 3 ott 2011, 19:24

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da marcarter89 » 19 mag 2012, 16:02

Luqa-bis ha scritto:Mi pare di aver sostenuto più o meno le stesse posizioni Mad Max.
peraltro sono d'accordo con chi, non ricordo la firma, affermava che comunque alla piccola società che "scova" o "forma" il giocatore adolescente di talento/qualità vada riconosciuta una ricompensa o federale o della società di eccellenza (intesa come struttura noncome campionato di appartenenza) che se ne "appropria" per farlogiocare a livelli maggiori.

Perché è onorevole poter dire (come fanno in Nuova Zelanda, secondo quanto ha raccontato un amico forumista) "Toh, guarda, quel giocatore della nazionale è cresciuto QUI".

Ma è anche opportuno che si possa dire "e grazie a lui, quando è stato selezionato per giocare nella grande società/franchigia/selezione abbiamo avuto un premio economico che ci ha permesso di ....".
In Italia viene data una cifra pari a circa 1000 euro alla società che ha formato il giocatore ogni volta che quest'ultimo mette piede in campo con la nazionale italiana. Di questo ne sono più che certo!

cristianomorabito
Messaggi: 216
Iscritto il: 5 gen 2009, 18:24
Località: Roma

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da cristianomorabito » 19 mag 2012, 16:39

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY
ANTEPRIMA SEMIFINALE DI ANDATA: UR CAPITOLINA v FIAMME ORO RUGBY


Dopo 22 giornate si è chiusa la regular season della Serie A di rugby e, da domani, prendono il via le fasi finali con i playout e i playoff per la promozione in Eccellenza. Le Fiamme Oro Rugby, dopo un campionato passato in testa, affronteranno nella prima semifinale i romani dell’UR Capitolina, sul campo di via Flaminia. I rossoblu allenati da Andrea Cococcetta sono la vera rivelazione del campionato di A2, chiuso al vertice della classifica che vale, automaticamente, la promozione nel Girone 1. Derby “romano”, dunque, tra le due squadre accomunate, oltre che dalla stessa città, anche dal fatto di puntare esclusivamente su giocatori italiani. La Capitolina, che nel 2009 ha rinunciato al professionismo, ha puntato a rinascere valorizzando il proprio settore giovanile, politica che, evidentemente, ha iniziato a portare i propri frutti. Tra le curiosità del “derby” di domani anche i due ex che affronteranno la squadra che li ha lanciati nel rugby ad alto livello: Matteo Zitelli, che con i rossoblu ha militato nelle giovanili, e il pilone aquilano del XV cremisi Giuseppe Cerqua, portato alla Capitolina a sedici anni proprio dall’attuale allenatore dei romani, Andrea Cococcetta, anche lui di origini abruzzesi.
Le Fiamme affrontano la prima semifinale consapevoli di non essere ad un punto di arrivo, ma all’inizio di un cammino che può portarle all’obiettivo dichiarato ad inizio stagione: l’Eccellenza. Per questo motivo i coach Valsecchi e Salvan, per la partita di domani, hanno deciso di convocare tutta la rosa a disposizione, nessuno escluso. “Voglio che i ragazzi – ha dichiarato coach Valsecchi – si sentano tutti parte di questa avventura che inizia domani. Manchiamo dalla massima serie da 13 anni e tutti quanti noi stiamo lottando insieme per raggiungerla e per portare questa squadra nel posto che le compete. Non ci sentiamo arrivati – ha proseguito il coach cremisi – anzi, domani inizia per noi un nuovo campionato. È un piacere per me affrontare la Capitolina, soprattutto per il fatto che, come noi, ha deciso di puntare su una rosa composta esclusivamente da italiani. Il fatto che sia arrivata in semifinale dovrebbe far ragionare molti sull’utilità di così tanti giocatori stranieri nelle squadre. Quello di domani sarà un derby di tutto interesse. L’Unione gioca un buon rugby ed ha una ottima linea dei trequarti. La loro forza è quella di saper lottare per la maglia che indossano e domenica sono sicuro che lo faranno. Noi saremo lì, consapevoli della nostra forza e degli obiettivi che ci siamo prefissati. E non intendiamo fallire”.
Appuntamento domenica sul campo dell’Unione Rugby Capitolina, in via Flaminia 867. Il fischio d’inizio (ad arbitrare sarà il padovano Vivarini) è previsto per le 15,30.

Roma, 19 maggio 2012
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

xenogy
Messaggi: 44
Iscritto il: 11 dic 2004, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da xenogy » 20 mag 2012, 17:15

Lyons Piacenza - Amatori S.Donà 12-9

Avatar utente
greg70
Messaggi: 2432
Iscritto il: 25 feb 2005, 0:00
Località: turro - podenzano - piacenza (un posto in mezzo alla campagna)

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da greg70 » 20 mag 2012, 17:17

pare la capitolina abbia vinto la prima partita...

piripicchio
Messaggi: 101
Iscritto il: 9 mag 2005, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da piripicchio » 20 mag 2012, 17:49

Capitolina - Fiamme oro 21-15
una grandissima partita giocata con il cuore.
Bravi ragazzi

bigo
Messaggi: 36
Iscritto il: 28 nov 2008, 16:35

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da bigo » 20 mag 2012, 20:18

ma il caro, sempre preciso e di solito super veloce nei suoi comunicati stampa delle fiamme oro !!??? ero curioso di leggere l'articolo 8-) 8-) 8-) aspetto ancora di leggere quello di Recco.... :lol: :lol:
Bigo

martirep
Messaggi: 575
Iscritto il: 30 mag 2003, 0:00

Capitolina - Fiamme Oro 21-14

Messaggio da martirep » 20 mag 2012, 20:28

Pubblico delle grandi occasioni in via Flaminia 867 presso la sede dell'URC. L'incontro Capitolina-Fiamme Oro ha mobilitato tutto il gotha del rugby romano che non si vuol certo perdere questa ghiotta occasione. Alle 14:30 gli spalti si stanno già riempendo e mi affretto verso le tribune per trovare un posto decente.
Trovato posto, è giocoforza vedere passare le due squadre ed assistere al loro riscaldamento prima della partita. Sono impressionato dai fisici dei nostri avversari: sembrano scolpiti nella roccia e plasmati dalla palestra e da un'alimentazione studiata ad hoc per ciascuno di loro. Durante il riscaldamento li vedo fare delle giocate di gioco aperto dove velocità, potenza e precisione danno l'impressione di una macchina da guerra pronta a triturare qualsiasi avversario. Dentro di me mi consolo dicendo che noi abbiamo già dato il massimo ed ottenuto tutto quanto una squadra come la nostra avesse mai potuto sperare.
Poi, iniziata la partita, vedo i nostri partire a razzo, conquistare palla e territorio e mettere in difficoltà (non troppa a dire il vero) i nostri avversari. La prima meta della Capitolina arriva improvvisa, quasi inaspettata nonostante il suo buon gioco. I nostri avversari non sembrano per nulla accusare il colpo ma certamente non riescono a reagire come uno si aspetterebbe da loro. Qualche buona azione ma sempre contenuta dalla nostra difesa efficacissima anche nelle situazioni più affannate. Qualche "avanti" dei nostri avversari ci salva da situazioni spinose, ma anche noi non sempre siamo precisi. Insomma continuiamo a macinare posseso e territorio senza che mai i nostri avversari decollino. Eppure hanno delle individualità di prim'ordine. Insomma per tutto il primo tempo e per buona parte del secondo, mi aspetto che le Fiamme Oro comincino ad "ingranare" ed a decollare sistemandoci a dovere. Il punto è che ero preparato ad una sonora sconfitta e non credevo assolutamente nella possibilità di tener loro testa per tutta la partita. A poco a poco, man mano che passava il tempo, ho cominciato a credere ad una sconfitta onorevole una volta che i Poliziotti si fossero svegliati da quel loro torpore ed avessero cominciato a giocare come mi aspettavo che facessero. Il bello è che non si sono mai veramente svegliati e ci hanno permesso di fare il nostro gioco fatto di estrema aggressività in difesa e tanta reattività in attacco e nelle situazioni di gioco aperto. E' come se il loro gioco preciso e micidiale avesse bisogno di grande lucidità per essere dispiegato e non prevedesse che ad intralciare i loro movimenti ci fossero ragazzini terribili e dispettosi che si divertissero ad arrivar primi su ogni palla o ad abbattere gli avversari ad oni occasione. Credo che ci abbiano sottovalutato e che non si aspettassero tanta aggressività e presenza nei punti di incontro. Che dire di altro? Anche nelle mischie chiuse li abbiamo talvolta messi in difficoltà. E quindi? Beh, una vittoria meritata!
E il ritorno? Mah, se le Fiamme Oro non si svegliano ne vedremo delle belle!!!!
A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela

Doolin
Messaggi: 4
Iscritto il: 25 mar 2012, 20:10

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Doolin » 20 mag 2012, 20:34

Paese - Grande Milano 22-20
Milano ingenua, Paese coraggioso.....
Esito finale apertissimo.....

lupomar
Messaggi: 910
Iscritto il: 16 set 2003, 0:00
Località: Vicenza/Verona

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da lupomar » 20 mag 2012, 21:22

Direi tutti e 4 i risultati, almeno per me inaspettati.
Le Fiamme pensavo avrebbero vinto, aspettavo solo di vedere se la vittoria sarebbe stata netta o di stratta misura, ma sulla vittoria ci avrei giurato. Complimneti ai ragazzi della Capitolina.
Piacenza San Donà 12 a 9 ci sta, San Donà era e rimane favorito.
Avezzano ha vinto bene con Livorno, ma mi aspettavo un risultato più ampio.
Paese lo davo sfavorito anche in casa, Milano rimane comunque favorita.
Per il ritorno:
Fiamme Oro - Capitolina 4-0
San Donà - Lyons 4-0
Livorno - Avezzano 0-5
Milano - Paese 5-0

Avatar utente
ari63
Messaggi: 167
Iscritto il: 4 nov 2011, 8:37

Cuor di Lyons

Messaggio da ari63 » 20 mag 2012, 22:06

Era tempo che il vero cuore dei Leoni non batteva così forte al Beltrametti !!! Con un 2 tempo superbo i Lyons hanno vinto la partita con SanDona' ...in campo cuore , umiltà , disciplina , sugli spalti gremiti veneti ed emiliani gomito a gomito , tanto tifo , bandiere , cori , trombe , tanto rispetto gli uni per gli altri ...silenzio di tomba sui calci di entrambe le squadre !!! I miei Leoni hanno giocato con cuore e testa , hanno tenuto duro , non hanno mollato e quando piano piano si sono fatti sotto hanno schiacciato forte il piede sull'accelleratore , testa e cuore !!! Oggi si festeggia , da domani si prepara la battagli di domenica e comunque vada ...per noi è e sarà un successo !!!!! DÙMA LION

cristianomorabito
Messaggi: 216
Iscritto il: 5 gen 2009, 18:24
Località: Roma

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da cristianomorabito » 20 mag 2012, 22:08

bigo ha scritto:ma il caro, sempre preciso e di solito super veloce nei suoi comunicati stampa delle fiamme oro !!??? ero curioso di leggere l'articolo 8-) 8-) 8-) aspetto ancora di leggere quello di Recco.... :lol: :lol:
Caro bigo, la tua curiosità verrà prontamente soddisfatta. Per quanto riguarda quello di Recco, mi sembra che il comunicato della collega sia stato abbastanza preciso e dettagliato, quindi non essendoci stato ho preferito mettere solo il tabellino

cristianomorabito
Messaggi: 216
Iscritto il: 5 gen 2009, 18:24
Località: Roma

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da cristianomorabito » 20 mag 2012, 23:56

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY
LA CAPITOLINA SPEGNE LE FIAMME E VINCE LA PRIMA SEMIFINALE

LA CRONACA

Le Fiamme si fermano e lo fanno nel momento più importante della stagione, perdendo la semifinale d’andata dei playoff-promozione con la Capitolina. La squadra romana, oggi, ha fatto la “partita perfetta” superando gli uomini di coach Valsecchi nella partita più brutta della stagione e che, purtroppo, coincide con una di quelle più importanti. Il XV della Polizia di Stato non è mai entrato in partita, denunciando un calo di concentrazione preoccupante in tutto l’arco degli ottanta minuti. Superiorità in mischia chiusa, più precisione nei passaggi e maggiore voglia di vincere: queste le armi che hanno permesso alla Capitolina di avere la meglio sulle Fiamme Oro, completamente spiazzate dal gioco dei ragazzi di Cococcetta. Una sconfitta (la terza della stagione) che brucia e che, nei prossimi giorni, dovrà essere analizzata a fondo dallo staff e dai giocatori cremisi, per affrontare al meglio la gara di ritorno di domenica 27.
Già dai primi minuti dell’incontro si capisce che le Fiamme non avranno vita facile sul campo di via Flaminia ed infatti è l’estremo rossoblu Rebecchini a segnare i primi cinque punti sullo score. Le Fiamme accusano il colpo, ma prima di vedere gli ospiti nei 22 avversari bisogna aspettare il quarto d’ora con Daniele Forcucci che, dopo un’azione alla mano, schiaccia in meta: 5 a 5. I cremisi sembrano essersi svegliati, ma è solo un’illusione. Il troppo nervosismo e il timore di sbagliare, giocano brutti scherzi alla squadra di Valsecchi che al 16’ è costretta a restare in 14 per il giallo al flanker Maestri. I romani ne approfittano subito e mettono a segno con Diana un piazzato che li porta avanti sull’8 a 5. Le Fiamme non riescono a ripartire e denotano forti carenze in mischia e nel possesso di palla, con un numero di “in avanti” commessi che, a fine partita, supereranno la doppia decina. I ragazzi di Valsecchi cercano una timida reazione e Nicola Benetti quasi riesce a schiacciare in meta, ma il tutto si risolve con un nulla di fatto. Anzi, in chiusura di primo tempo i padroni di casa trovano ancora 3 punti, sempre dalla piazzola con Diana: 11 a 5.
La seconda frazione si apre ancora con i rossoblu in attacco e, dopo quattro minuti, Iacolucci intercetta a centrocampo il pallone e vola a segnare la seconda meta per la Capitolina. La trasformazione di Diana sancisce il massimo vantaggio per i padroni di casa: 18 a 5. Valsecchi corre ai ripari e sostituisce in blocco i due piloni mettendo dentro Gasparini e Pettinari per Cocivera e l’ex Peppe Cerqua. Con gli aggiustamenti in prima linea le Fiamme sembrano riprendersi un po’, soprattutto in mischia chiusa dove, fino a quel momento, avevano subito il pack romano. Ed infatti al 10’ Giuseppe Sapuppo schiaccia in meta dopo una lunga azione alla mano ed una bella penetrazione di Forcucci. Il tabellone recita 18 a 12: le Fiamme sembrano aver ingranato la marcia giusta e cinque minuti dopo accorciano ulteriormente le distanze con un calcio dalla piazzola di Nicola Benetti che porta i cremisi a sole tre lunghezze dai padroni di casa. Ma è solo un lampo momentaneo, infatti il team di coach Valsecchi torna nel torpore che ha caratterizzato tutta la partita, commettendo numerosi errori soprattutto nel possesso, a fronte di un’ottima Capitolina che sbaglia poco o nulla. La chiusura del match è ancora tutta dei rossoblu che con un piazzato di Diana chiudono l’incontro sul 21 a 15.
“Devo fare i complimenti alla Capitolina – ha dichiarato coach Valsecchi – oggi loro sono stati superiori a noi ed hanno meritato questa vittoria. Gli errori commessi oggi dalla mia squadra sono da imputare tutti a me e non ai ragazzi in campo. In settimana dovremo lavorare su quel che è successo e venirne a capo. Domenica prossima a Ponte Galeria non possiamo permetterci un altro passo falso”.


IL TABELLINO

UR CAPITOLINA v FIAMME ORO ROMA 21-15 (pt 11-5)

CAPITOLINA: Rebecchini G., Mascagni (62’ Rebecchini B.), Marrucci, Scalzo G. (70’ Varriale), Iacolucci, Diana, Vannini (dal 50’ al 62’ Tonnicchia), Budini (dal 60’ Iachizzi), De Michelis (Cap.), Bitetti, Lupi (58’ Manozzi), Scoccini, Rossi (49’ Bitonte), Polioni, Marsella.
All. Cococcetta

FIAMME ORO Rugby: Barion (13’ st Boarato), Mariani, Sapuppo (35’ st Andreucci), Massaro, De Gaspari, Forcucci, Benetti, Vedrani, Zitelli (40’ st Santelli), Maestri (13’ st Pellegrinelli), Cazzola, Cerasoli, Cerqua (Pettinari 5’ st), Vicerè, Cocivera (5’ st Pettinari)
All.: Sven Valsecchi – Rocco Salvan

Marcatori: 10’ Mt. Rebecchini G. nt, 15’ Mt. Forcucci nt, 17’ Cp Diana, 39’ Cp Diana, 44’ Mt. Iacolucci tr. Diana, 50’ Mt. Sapuppo tr Benetti, 55’ Cp Benetti, 66’ Cp Diana.
Arbitro:Vivarini (Padova)
Note: cart. giallo al 16’ Maestri
spettatori 800
Punti: Capitolina 4 – Fiamme Oro 1

Roma, 20 maggio 2012
Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

Bloccato

Torna a “Stagione 2011/2012”