SERIE A1 - 2011/2012

Moderatore: ale.com

crugby
Messaggi: 32
Iscritto il: 14 lug 2011, 16:16

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da crugby » 23 mag 2012, 17:41

Uno sport va fatto col sorriso ed il Controprogetto, di cui fanno parte parecchi giovani della Capitolina, altro non vuole che giocare a rugby, anche con impegno, ma col sorriso sulle labbra!

Il ControProgetto è tutto e allo stesso tempo è niente. E' se lo si vuole definire, un contro-movimento sociale, sportivo, culturale, nato spontaneamente dall'esigenza di alcuni ragazzi di esprimere il loro senso di disagio causato dal vivere dentro alcuni schemi della vita quotidiana che ingabbiano, non soddisfando le loro aspettative.

Il ControProgetto è, prima di tutto, uno stile di vita: "Non è tendenza, ma una questione di... COSCIENZA!".

Potremmo spendere tantissime parole per descrivere il nostro movimento e, tuttavia, sarebbero insufficienti per esprimere e decantare lo stile di vita che accomuna i ControProgettisti. Il ControProgetto è CONTRO. Contro qualcosa di indefinito, nel senso che può cambiare in ogni occasione. Attenzione, ciò non vuol dire andare contro qualcosa per distruggerla, bensì per costruirla in un modo diverso, più tollerante e "cool". La duttilità, l'altruismo, l'impegno, il camaleontismo, lo spirito di gruppo, di sacrificio, godereccio, la comicità "quasi" demenziale, la capacità di interpretare, vivere, e fare nostre le esperienze esterne, sportive o sociali che siano, sono tra le caratteristiche di questo contro-movimento che sfugge a definizioni e spiegazioni di ogni tipo. Semplicemente c'è. Domani potrebbe non esserci, ma ciò non cambierebbe nulla, perché noi ci siamo e il ControProgetto se la ride.

billevans
Messaggi: 69
Iscritto il: 11 mag 2011, 16:36

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da billevans » 23 mag 2012, 21:46

Capito pochissimo, ma una delle "cose" più belle-rilassanti - dadaisticoperformanti che abbia mai letto su questo sito.

Vi auguro di crescere e soprattutto moltiplicarvi in tutto il rugby Italiano.

annisessanta
Messaggi: 179
Iscritto il: 26 lug 2006, 17:57

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da annisessanta » 23 mag 2012, 21:52

billevans ha scritto:Capito pochissimo, ma una delle "cose" più belle-rilassanti - dadaisticoperformanti che abbia mai letto su questo sito.

Vi auguro di crescere e soprattutto moltiplicarvi in tutto il rugby Italiano.
e beh....addirittura dadaisticoperformanti poi NO!

billevans
Messaggi: 69
Iscritto il: 11 mag 2011, 16:36

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da billevans » 23 mag 2012, 21:58

annisessanta ha scritto:
billevans ha scritto:Capito pochissimo, ma una delle "cose" più belle-rilassanti - dadaisticoperformanti che abbia mai letto su questo sito.

Vi auguro di crescere e soprattutto moltiplicarvi in tutto il rugby Italiano.
e beh....addirittura dadaisticoperformanti poi NO!
E' mica un'offesa...comunque sicuramente più dadaisti che futuristi, anche se sarebbe più affine a certo rugby.

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da GiorgioXT » 23 mag 2012, 23:43

Amici romani mi parlano più che di slanci vari dada-futuristici , di un molto più concreto buon lavoro con i ragazzi e del ritrovato "appeal" della URC che ha assorbito molte delle energie della Rugby Roma...

Però la A1 è un altra cosa, ed anche se il cuore si può gettare oltre l'ostacolo, giocare contro squadre che si allenano a tempo pieno e non in partite secche ma in campionati lunghi è un altro discorso. Vedremo, ma temo che l'idea anche se bella si scontri con la realtà.

piripicchio
Messaggi: 101
Iscritto il: 9 mag 2005, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da piripicchio » 24 mag 2012, 7:09

GiorgioXT ha scritto:Amici romani mi parlano più che di slanci vari dada-futuristici , di un molto più concreto buon lavoro con i ragazzi e del ritrovato "appeal" della URC che ha assorbito molte delle energie della Rugby Roma...

Però la A1 è un altra cosa, ed anche se il cuore si può gettare oltre l'ostacolo, giocare contro squadre che si allenano a tempo pieno e non in partite secche ma in campionati lunghi è un altro discorso. Vedremo, ma temo che l'idea anche se bella si scontri con la realtà.

Assolutamente consi di ciò !!!!

crugby
Messaggi: 32
Iscritto il: 14 lug 2011, 16:16

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da crugby » 24 mag 2012, 11:19

[quote="piripicchio"][quote="GiorgioXT"]Amici romani mi parlano più che di slanci vari dada-futuristici , di un molto più concreto buon lavoro con i ragazzi e del ritrovato "appeal" della URC che ha assorbito molte delle energie della Rugby Roma...

:rotfl: ti parlano male, dalla rugby roma non è stato assorbito niente, a meno che non intendi rebecchini g. e vannini (nati e crescuti nella capitolina) :-]

martirep
Messaggi: 575
Iscritto il: 30 mag 2003, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da martirep » 24 mag 2012, 11:34

crugby ha scritto:Uno sport va fatto col sorriso ed il Controprogetto, di cui fanno parte parecchi giovani della Capitolina, altro non vuole che giocare a rugby, anche con impegno, ma col sorriso sulle labbra!

Il ControProgetto è tutto e allo stesso tempo è niente. E' se lo si vuole definire, un contro-movimento sociale, sportivo, culturale, nato spontaneamente dall'esigenza di alcuni ragazzi di esprimere il loro senso di disagio causato dal vivere dentro alcuni schemi della vita quotidiana che ingabbiano, non soddisfando le loro aspettative.

Il ControProgetto è, prima di tutto, uno stile di vita: "Non è tendenza, ma una questione di... COSCIENZA!".

Potremmo spendere tantissime parole per descrivere il nostro movimento e, tuttavia, sarebbero insufficienti per esprimere e decantare lo stile di vita che accomuna i ControProgettisti. Il ControProgetto è CONTRO. Contro qualcosa di indefinito, nel senso che può cambiare in ogni occasione. Attenzione, ciò non vuol dire andare contro qualcosa per distruggerla, bensì per costruirla in un modo diverso, più tollerante e "cool". La duttilità, l'altruismo, l'impegno, il camaleontismo, lo spirito di gruppo, di sacrificio, godereccio, la comicità "quasi" demenziale, la capacità di interpretare, vivere, e fare nostre le esperienze esterne, sportive o sociali che siano, sono tra le caratteristiche di questo contro-movimento che sfugge a definizioni e spiegazioni di ogni tipo. Semplicemente c'è. Domani potrebbe non esserci, ma ciò non cambierebbe nulla, perché noi ci siamo e il ControProgetto se la ride.
CONTROPROGETTO: L'ALTRA CAPITOLINA....

http://www.capitolina.com/portal/images ... lameta.jpg
A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela

FRANK13
Messaggi: 434
Iscritto il: 7 dic 2007, 22:13
Località: Roma
Contatta:

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da FRANK13 » 24 mag 2012, 16:09

GiorgioXT ha scritto:Amici romani mi parlano più che di slanci vari dada-futuristici , di un molto più concreto buon lavoro con i ragazzi e del ritrovato "appeal" della URC che ha assorbito molte delle energie della Rugby Roma...

Però la A1 è un altra cosa, ed anche se il cuore si può gettare oltre l'ostacolo, giocare contro squadre che si allenano a tempo pieno e non in partite secche ma in campionati lunghi è un altro discorso. Vedremo, ma temo che l'idea anche se bella si scontri con la realtà.

Per la precisione, dopo lo scioglimento della Capitolina avvenne esattamente il contrario e la Rugby Roma attinse a piene mani nel serbatoio della Capitolina stessa, assumendosi l'onore e l'onere di rappresentare ai massimi livelli il rugby romano.

Con i risultati disastrosi che sappiamo.
Stiamo tutti in un fosso, ma alcuni di noi guardano le stelle.
Oscar Wilde

nick-farr
Messaggi: 56
Iscritto il: 25 set 2006, 20:17

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da nick-farr » 25 mag 2012, 12:00

crugby ha scritto: ti parlano male, dalla rugby roma non è stato assorbito niente, a meno che non intendi rebecchini g. e vannini (nati e crescuti nella capitolina) :-]
Vannini nato e cresciuto nel Viterbo. :wink:

moochienorris
Messaggi: 59
Iscritto il: 27 nov 2008, 14:07

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da moochienorris » 25 mag 2012, 21:45

GiorgioXT ha scritto:Amici romani mi parlano più che di slanci vari dada-futuristici , di un molto più concreto buon lavoro con i ragazzi e del ritrovato "appeal" della URC che ha assorbito molte delle energie della Rugby Roma...

Però la A1 è un altra cosa, ed anche se il cuore si può gettare oltre l'ostacolo, giocare contro squadre che si allenano a tempo pieno e non in partite secche ma in campionati lunghi è un altro discorso. Vedremo, ma temo che l'idea anche se bella si scontri con la realtà.
Beh adesso sembra che la capitolina è una squadra di improvvisati che ha vinto per sbaglio una partita con le fiamme oro...
Di sicuro loro erano superiori ma non ci dimentichiamo che la capitolina ha vinto il campionato di A2 e quindi è una squadra che PER MERITO starà in A1.
Si allena 5 volte a settmana ed ha le strutture e lo staff di altissimo livello, allo stesso livello di quando si stava in top 10.
Nessuno si aspetta di vincere anche il campionato di A1, neanche di arrivare ai playoff, ma da qui a pensare che sarà fuori posto in A1 ce ne passa.

cristianomorabito
Messaggi: 216
Iscritto il: 5 gen 2009, 18:24
Località: Roma

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da cristianomorabito » 26 mag 2012, 17:51

COMUNICATO STAMPA FIAMME ORO RUGBY

ANTEPRIMA SEMIFINALE DI RITORNO PLAYOFF-PROMOZIONE:
FIAMME ORO RUGBY v UR CAPITOLINA


Ottanta minuti decisivi quelli che domani vedranno contrapposte le Fiamme Oro Rugby e la Capitolina, nella semifinale di ritorno per i playoff-promozione. “Dobbiamo far vedere a tutti che quello di domenica scorsa è stato solo un episodio”. In queste poche parole di Sven Valsecchi si racchiude tutto il lavoro svolto nella settimana dallo staff e dalla squadra cremisi. Una brutta battuta d’arresto quella che ha visto le Fiamme uscire a testa bassa dal campo di via Flaminia, quasi incredule per la sconfitta appena maturata. “Abbiamo lavorato molto in settimana sull’aspetto psicologico dei ragazzi – ha continuato Valsecchi – e, riguardando la partita di domenica passata, ci siamo accorti degli errori. Il risultato è stato che all’andata la Capitolina ha giocato a rugby, noi no”.
Domani, dunque, sarà il momento della verità per il XV della Polizia di Stato: dentro o fuori, senza altre seconde chance, confidando anche nel “fattore campo” che, in questa stagione, non ha visto ancora squadre ospiti conquistare il punto di bonus al campo di Ponte Galeria.
Per il match di ritorno il coach Valsecchi e Salvan hanno convocato, di nuovo, tutta la rosa della squadra, ad eccezione di Carlo Cerasoli che, durante la settimana, ha subito un brutto infortunio in allenamento, riportando la frattura dell’astragalo: per lui prognosi di quaranta giorni e stagione, purtroppo, finita. Da registrare, oltre ad alcuni cambi nella prima linea, punto dolente nel match di andata, anche il rientro nel XV di partenza di Marco Rosa. Nessuna variazione, invece, nella linea dei trequarti e nel resto della squadra.
Il fischio d’inizio della semifinale di andata lo darà alle 15,30 il signor Blessano di Treviso.

Roma, 26 maggio 2012

Cristiano Morabito – Responsabile Ufficio stampa Fiamme Oro Rugby

piripicchio
Messaggi: 101
Iscritto il: 9 mag 2005, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da piripicchio » 27 mag 2012, 18:19

Fiamme oro - Capitolina 31-18.

Devo dire che il gioco della Fiamme non ha impressionato anzi.

frascati
Messaggi: 207
Iscritto il: 28 ott 2003, 0:00
Località: frascati (rm)

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da frascati » 27 mag 2012, 18:38

Però 31 punti non sono pochi

Prignolo
Messaggi: 83
Iscritto il: 29 mag 2011, 20:41

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Prignolo » 27 mag 2012, 21:29

frascati ha scritto:Però 31 punti non sono pochi
Grazie anche all'arbitro

Bloccato

Torna a “Stagione 2011/2012”