SERIE A1 - 2011/2012

Moderatore: ale.com

AlbertoScapol
Messaggi: 386
Iscritto il: 8 lug 2009, 11:47
Località: Pieve di Soligo (TV)

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da AlbertoScapol » 17 lug 2012, 9:22

Si sa niente dell'Udine? Si parlava di qualche difficoltà economica... per usare un eufemismo... ancora a stagione in corso...

Tallonatore80
Messaggi: 5063
Iscritto il: 29 mar 2011, 1:43
Località: Downunder

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Tallonatore80 » 17 lug 2012, 14:50

Io so solo che ogni anno in questo periodo si da Udine come spacciata economicamente anche se poi li troviamo sempre in campionato.
La voce è giunta anche a me.
Non so quanto sia verificabile.
"Il rugby e` l`assoluto ordine nell`apparente disordine."
Sandro Cepparulo

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Emy77 » 18 lug 2012, 11:07

I tempi non sono facili per nessuno purtroppo e la serie A mi sa che quest'anno sarà povera (proprio nel senso economico) come non mai: diventerà giocoforza una categoria dove lanciare sempre più giovani e dove si vedranno sempre meno stranieri. Quindi un livello più basso ma forse un campionato più utile in chiave movimento.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

Avatar utente
Emy77
Site Moderator
Site Moderator
Messaggi: 5445
Iscritto il: 7 set 2004, 0:00
Località: Una bergamasca a Genova
Contatta:

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Emy77 » 18 lug 2012, 11:09

Comunque ormai ci siamo: tra ven e sab si saprà chi si iscrive e dove.
"La penna dolcissima intinta nell'arsenico" (Cit.)

pinturicchio
Messaggi: 319
Iscritto il: 12 lug 2005, 0:00

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da pinturicchio » 18 lug 2012, 17:48

novità interessanti sulla capitolina dal blog di Alessandro Fusco

Mentre la crisi economica generale flagella lo sport italiano come e più di altri settori scuotendo le fondamenta di un sistema che va ripensato velocemente, c’è chi comincia a godere dei frutti di una programmazione intelligente e lungimirante. Si tratta dell’Unione Rugby Capitolina che, nata solo nel 1996 e a soli tre anni dal ridimensionamento imposto da costi divenuti insopportabili al culmine di una rapida ascesa, torna prepotentemente a recitare un ruolo di primo piano nel rugby romano e nazionale su basi, per certi versi, rivoluzionarie. Ripescata in A2 la scorsa stagione e partita per salvarsi ha vinto il campionato guadagnando la promozione in A1 e giocandosi un bellissimo play off che ha messo in crisi i professionisti delle Fiamme Oro.
L’aspetto affascinante della vicenda è che i giocatori della prima squadra della Capitolina non solo non percepiscono compensi ma pagano una retta per giocare!
“La Capitolina ha da sempre fatto dell’appartenenza un valore fondante – spiega il Director of rugby Daniele Pacini – così quando abbiamo impostato il nuovo corso avevamo due possibilità : continuare a spendere tutte le risorse per i compensi ai giocatori inseguendo risultati effimeri o investire nel servizio da offrire ai nostri associati.
Ha prevalso la seconda opportunità”.
La scelta comincia a pagare dividendi da urlo se si considera che, pur di allenarsi nella bellissima casa di via Flaminia Vecchia 867 con due campi, palestra, foresteria, medico, due fisioterapisti, due preparatori atletici e quattro allenatori molto preparati (tutte cose che molti club di Eccellenza possono solo sognare) alcuni giocatori nati al Campo dell’Unione e affermatisi altrove cominciano a tornare all’ovile rinunciando ai soldi per la qualità.
Il caso più clamoroso riguarda il mediano di apertura Riccardo Bocchino, fresco reduce dal tour nelle Americhe con l’Italrugby di Brunel e senza accordo con le Zebre, la franchigia federale che giocherà in Pro12 (ex-Celtic League).
Al n.10 nato a Viterbo e cresciuto proprio nella Capitolina, non piacciono le mezze misure : o professionismo o giocare a “casa” cercando altre strade professionali, così eccolo sul Campo dell’Unione a sgobbare con gli altri pronto a indossare di nuovo i colori bluamaranto.
Una scelta estrema per un giocatore che, nonostante alcune battute d’arresto, ha ancora velleità azzurre e che la dice lunga sulla qualità dell’offerta della Capitolina ai propri soci-giocatori.
Il discorso vale anche per il tallonatore Giulio Rampa dal S. Gregorio o per il flanker Emanuele Leonardi, protagonista nell’ultima finale dell’Eccellenza con la maglia del Prato.
Clamorosi ritorni in un gruppo già competitivo e che, oltre a confermare tutti i migliori, riceverà la solita robusta iniezione di gioventù dall’U.20.
Circa 70 (!) giocatori tesserati che si alleneranno per tutto luglio agli ordini di un coaching staff di assoluto valore.
Ai confermati Cococcetta e Caffaratti sono stati affiancati Massimilano Luise per la mischia e Damiano Lo Greco per tre-quarti e U.23, due prodotti bluamaranto cresciuti in casa.

Un sistema che dovrebbe fare scuola diventando un modello virtuoso.

Flanker999
Messaggi: 412
Iscritto il: 7 giu 2008, 16:41

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da Flanker999 » 20 lug 2012, 10:39

pinturicchio ha scritto:
Un sistema che dovrebbe fare scuola diventando un modello virtuoso.
Io auguro ogni successo alla URC , resto però un pò scettico sulla sostenibilità di fronte ad un impegno che in A1 è gravoso e dove molte società si allenano tutto il giorno; e non è nemmeno detto che nel tempo, specialmente se non si è più studenti, si sia disposti ad un lavoro pesante senza retribuzione.
Staremo a vedere, anche se questa impostazione , che ha funzionato veramente bene con risultati molto positivi, reggerà anche alle sconfitte o a situazioni negative.
Speriamo..

treperle
Messaggi: 344
Iscritto il: 28 gen 2006, 0:00
Località: Brescia
Contatta:

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da treperle » 21 lug 2012, 12:47

saccottino ha scritto:
pinturicchio ha scritto:La voce circola da qualche giorno ed ha trovato cassa di risonanza ieri sull’edizione rodigina de Il Resto del Carlino: tre blasonati club di Serie A sarebbero a rischio. A non presentarsi al via, per ripartire da una categoria inferiore, sarebbero Brescia, San Gregorio ed Amatori Catania. Per averne la conferma bisognerà attendere il prossimo Consiglio Federale, sempre che l’Amatori Catania, che nel frattempo si è comunque iscritta al campionato, non si ritiri a fine agosto. Il club dovrebbe infatti ancora ricevere buona parte dei finanziamenti promessi dalla regione, per cui un ritiro immediato potrebbe risultare fin troppo deleterio per le casse del club.
Solite storie di ogni estate Italrugbystica... Catania perennemente in crisi, sarà l'ennesimo fallimento nella propria storia, mi sorprende di più San Gregorio, partito con grandi progetti e poi già bollito... boh... del Brescia l'avevo sentito tempo fa, ma lì intorno il bacino di giocatori è abbastanza ampio da poter tornare su in fretta..
Novità sulle squadre iscritte?

varrotz
Messaggi: 86
Iscritto il: 21 apr 2005, 0:00
Località: abano terme(pd)

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da varrotz » 21 lug 2012, 15:50

Eccellenza a 12 squadre, con Viadana e Fiamme Oro. Ripescate Roccia Rubano in A1, Cesin Cus Torino in A2 e Bassa Bresciana in B girone 1. Qui il comunicato stampa diffuso dalla Fir un paio d'ore fa:

COMUNICATO STAMPA FIR

Parma – Si è tenuta ieri sera a Parma la riunione del Consiglio Federale della Federazione Italiana Rugby presieduto da Giancarlo Dondi. Di seguito le decisioni assunte dall'assise:

Assemblea Ordinaria Elettiva

Il Consiglio Federale ha definito la data e la sede dell’assemblea ordinaria elettiva, che si terrà sabato 15 settembre a Roma.



Cariparma Test Match Italia v Tonga

Il Consiglio ha ufficializzato che il Cariparma Test Match Italia v Tonga del 10 novembre si disputerà allo Stadio “Mario Rigamonti” di Brescia. Gli altri due appuntamenti della finestra IRB di novembre vedranno l’Italia affrontare la Nuova Zelanda Campione del Mondo il 17 novembre allo Stadio Olimpico di Roma e l’Australia il 24 novembre allo Stadio “Artemio Franchi” di Firenze.



Campionati Nazionali 2012/13

Il Consiglio ha esaminato le richieste d’iscrizione ai Campionati nazionali 2012/13. E’ stato deliberato che il Campionato Italiano d’Eccellenza 2012/13 si disputi con dodici squadre, con il reintegro della Società Rugby Viadana ed il ripescaggio della Società Fiamme Oro Rugby, finalista del Campionato Italiano di Serie A 2011/12.

Le dodici squadre iscritte al Campionato Italiano d’Eccellenza 2012/13 sono le seguenti:

Cammi Calvisano (Campione d’Italia 2011/12)

Estra I Cavalieri Prato

Marchiol Mogliano

Vea Femi-CZ Rovigo

Petrarca Padova

Mantovani Lazio

Rugby Reggio

L’Aquila Rugby

Crociati Parma

Rugby Viadana

Orved San Donà (Campione d’Italia Serie A 2011/12)

Fiamme Oro Roma

Il Campionato d’Eccellenza 2012/13 manterrà invariata la formula del girone all’italiana con partite di andata e ritorno e semifinali in doppia gara per le prime quattro classificate al termine della stagione regolare, mentre la finale che assegnerà il titolo di Campione d’Italia 2012/13 si disputerà in gara unica in casa della squadra meglio classificata in regular season.

Retrocederà nella Serie A 2013/14 la formazione ultima classificata al termine della stagione regolare.

Il planning aggiornato del Campionato Italiano d’Eccellenza 2012/13 è allegato al presente comunicato stampa.

Conseguentemente all’iscrizione della Società Fiamme Oro Rugby nel massimo campionato, sono stati disposti dal Consiglio i seguenti ripescaggi in base all’articolo 19 del Regolamento Sportivo:

Società Roccia Rubano dal Girone 2 al Girone 1 della Serie A

Cesin Cus Torino dal Girone 1 della Serie B al Girone 2 della Serie A

Bassa Bresciana dalla Serie C al Girone 1 della Serie B



Staff tecnici Squadre Nazionali 2012/13

Il Consiglio ha ufficializzato i responsabili tecnici delle Squadre Nazionali per la stagione 2012/13:

Italia Emergenti – Andrea Sgorlon/Roland De Marigny

Italia U20 – Gianluca Guidi (responsabile)/Luca Bot (assistente)

Italia U18 – Fabio Roselli

Italia U17 – Massimo Brunello (responsabile)/Paolo Grassi (assistente)



Staff tecnici Accademie Federali 2012/13

Sono stati infine definiti gli staff tecnici delle Accademie federali, che opereranno sotto il coordinamento di Carlo Orlandi, nominato dal Consiglio Federale nuovo Coordinatore dell’Alto Livello Giovanile:

Accademia Nazionale U19 di Tirrenia “Ivan Francescato” – Luca Bot, Roland De Marigny

Accademia Zonale U18 di Parma – Philippe Doussy, Stefano Romagnoli

Accademia Zonale U18 di Mogliano Veneto – Massimo Brunello, Andrea Sgorlon

Accademia Zonale U18 di Roma “Lorenzo Sebastiani” – Paolo Grassi, Fabio Roselli

geovale
Messaggi: 470
Iscritto il: 9 feb 2010, 12:51

Re: SERIE A1 - 2011/2012

Messaggio da geovale » 21 lug 2012, 22:59

Ma dei rumors di cui si diceva su Brescia San Gregorio e Catania di non iscrizione? Solo voci quindi o dobbiamo aspettarci qualche novita' piu' avanti? Qualcuno ne sa' qualcosa?

Bloccato

Torna a “Stagione 2011/2012”