Riforme

Moderatore: Emy77

Hybris
Messaggi: 7
Iscritto il: 17 mar 2012, 19:08

Re: Riforme

Messaggio da Hybris » 18 mar 2012, 15:16

dalle tue parole ho l'impressione che sia più una tua convinzione che altro. non si smette per i risultati poco soddisfacenti ottenuti dalla squadra, altrimenti in italia sarebbe un disastro. Questo non è lo spirito del rugby o almeno non quello che conosco io.

Lil Abner
Messaggi: 785
Iscritto il: 15 ott 2011, 11:30

Re: Riforme

Messaggio da Lil Abner » 18 mar 2012, 17:27

Hybris ha scritto:dalle tue parole ho l'impressione che sia più una tua convinzione che altro. non si smette per i risultati poco soddisfacenti ottenuti dalla squadra, altrimenti in italia sarebbe un disastro. Questo non è lo spirito del rugby o almeno non quello che conosco io.
Sono pienamente d'accordo con te!

Hybris
Messaggi: 7
Iscritto il: 17 mar 2012, 19:08

Re: Riforme

Messaggio da Hybris » 18 mar 2012, 19:40

ogni anno nuove riforme, a questo con difficoltà si adeguano le società, presumo con difficoltà. il problema che iscrivere più squadre è costoso e quindi molti dei ragazzi giocano poco. se una soc. ha una squadra in B o in A il problema è : tutti i giovani che escono dalla 20 cosa fanno ? sicuramente i più dotati se convinti possono trovare posto in prima(l'obbiettivo di ogni soc dovrebbe essere riuscire a formare giocatori nel proprio club in modo da poter affrontare i vari campionati) ma quelli ancora non pronti che necessitano ancora di formazione, quelli che hanno ruoli già occupati da giovanissimi cosa faranno? per non parlare delle prime linne, forse la soluzione più logica poter avere una primavera con la possibilità di interscambio di giocatori con un limite di presenze dall'alto verso il basso, oppure se hai una soc. in B e partecipi al cap. di C non prendi parte ai play off per la promozione. questo permetterebbe a tutti di giocare e sarebbe utile per un rientro più graduale per gli infortunati della I squadra.

Gamester
Messaggi: 946
Iscritto il: 14 mag 2003, 0:00
Contatta:

Re: Riforme

Messaggio da Gamester » 21 mar 2012, 11:58

Possiamo tornare on topic?

Le leggende che girano sembrano invece propendere per il ritorno agli anni dispari.

Quindi U17 (la sedici di quest'anno, restano tutti nella stessa categoria spostando avanti un anno) e U19 (tutti i '93 escono e non entra nessuno).
Sarebbe un'altra trovata geniale per mettere in difficoltà più della metà delle U20 che ci sono in giro ma considerando che già l'anno scorso volevano tornare agli anni dispari non ci sarebbe da stupirsi.

L'IRB non ha concesso di tornare all'U19 e cosa abbiamo fatto noi? U20 che gioca con il regolamento dell'U19 e massimo 8 ragazzi del '93, ovvero un U19 zoppa (i '93 hanno al massimo 19 anni, perchè non posso far giocare tutti quelli che voglio?)

Il discorso dei '95 lascia il tempo che trova..Ho il piacere di allenare una squadra per una società che ha investito sul lavoro nelle giovanili e ho un gruppo di '95 fisicamente pronto e regolarmente titolare per giocare contro i '93 e metterli sotto.
Investire vuol dire dedicare tempo, passione, coinvolgere, stimolare...E' troppo comodo dire che i ragazzi a 16 anni si stufano, non hanno voglia, perdono interesse..
Se non ci impegnamo noi al massimo come possiamo pretendere che i ragazzi non ci mollino?

gianpy
Messaggi: 64
Iscritto il: 7 nov 2005, 0:00

Re: Riforme

Messaggio da gianpy » 21 mar 2012, 14:14

bethelgeuse ha scritto:
Chuba ha scritto:Permettimi di dubitare.
Ho parlato con diversi ragazzi e i loro genitori, e tutti mi hanno risposto più o meno la stessa cosa.
Nella squadra di mio figlio hanno lasciato 10 su 13...e non perchè non avessero voglia.
Io ho speso più di 2000 euro quest'anno tra ortopedico, fisoterapista e medicinali (adesso si è rotto una mano)
Mio figlio è 9 anni che gioca e sinceramente mi ha detto che quest'anno non si è divertito e si è rotto di prendere botte da gente in media 10 kg più pesante di lui....medita di passare ad un altro sport l'anno prossimo.
L'unificazione dei 95 con i 93 è stata una cazzata madornale...ma le società non te lo diranno mai...

Esperienza di mio figlio classe 95 alto 1,74 peso 65 kg; ad inizio anno aveva delle perplessità dovute al fatto di giocare con dei 93 più grandi e grossi di lui.
Ha partecipato ai barrages come titolare (ala) si sono qualificati e partecipa al girone elitè nord-ovest.
I 3/4 della sua squadra sono molto più leggeri e più piccoli della media di quelli delle altre squadre, i 95 sono 6 e solitamente giocano titolari (2 in mischia e 3 sono 3/4).
Le ultime partite sta giocando 2 centroed è contentissimo di questo ruolo che lo porta più nel vivo del gioco; è vero alcune volte le prende ma le da anche, nononstante sia più leggero degli altri.
Penso che si tratti solo di allenamento, volontà e voglia di giocare; poi gli infortuni capitano ma non è detto che la causa sia il giocare con dei 93.

Penso che se non ci fosse stata l'unificazione delgi anni 93/94/95 più di una società avrebbe avuto difficoltà ad avere sempre i ragazzi in mumero sufficiente per poter disputare le gare.

FFSandrea
Messaggi: 21
Iscritto il: 31 ago 2011, 14:32

Re: Riforme

Messaggio da FFSandrea » 21 mar 2012, 15:38

Se effettivamente nel resto di europa le categorie sono per anno dispari, la logica direbbe che anche noi dovremmo adeguarci.
Se abbiamo sbagliato prima tornando ad anni pari, non è detto che dobbiamo perseverare.
Capisco che una sceta di tornare ad anni dispari sia un grosso trauma, ............ comunque la scelta delle ns federazione deve essere in accordo all'orientamento comunitario.
Sicuramente anche le ripercussioni sulle scelte ed orientamento delle selezioni, elite, centri di formazione, accademie, andrebbero attentamente valutate e riadeguata !

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Riforme

Messaggio da GiorgioXT » 21 mar 2012, 16:18

FFSandrea ha scritto:Se effettivamente nel resto di europa le categorie sono per anno dispari, la logica direbbe che anche noi dovremmo adeguarci.
Se abbiamo sbagliato prima tornando ad anni pari, non è detto che dobbiamo perseverare.
In Francia, Inghilterra e celtiche le classi di età vanno per anni singoli...

La questione U20 ha delle motivazioni molto semplici e possiamo anche dirle chiaramente : da una parte la Federazione aveva deciso che la formazione dell'"alto livello NON dovevano farla i club ma SOLO le sue accademie, dall'altra sono state molte le società che hanno spinto e gioito per avere MENO squadre giovanili , o perchè risparmiavano sull'acquisto dei giocatori, o perchè 10 trasferte in meno sono quasi 5000 euro in meno da tirare fuori, altri perchè così hanno risolto i problemi di campi a disposizione e personale...

In ogni caso e per tutte le parti le motivazioni potevano forse avere delle ragioni ma comunque non c'entravano proprio nulla con lo sviluppo dello sport e la qualità del gioco.

Adesso c'è una proposta che gira che potrebbe essere valida : una U.23 fatta dalle squadre di eccellenza (ma non solo) che potrebbe diventare un "campionato Espoir" italiano ... speriamo non venga cassata anche questa!

dinamite
Messaggi: 487
Iscritto il: 25 mag 2009, 9:11

Re: Riforme

Messaggio da dinamite » 22 mar 2012, 9:50

GiorgioXT ha scritto:
FFSandrea ha scritto:Se effettivamente nel resto di europa le categorie sono per anno dispari, la logica direbbe che anche noi dovremmo adeguarci.
Se abbiamo sbagliato prima tornando ad anni pari, non è detto che dobbiamo perseverare.
In Francia, Inghilterra e celtiche le classi di età vanno per anni singoli...

La questione U20 ha delle motivazioni molto semplici e possiamo anche dirle chiaramente : da una parte la Federazione aveva deciso che la formazione dell'"alto livello NON dovevano farla i club ma SOLO le sue accademie, dall'altra sono state molte le società che hanno spinto e gioito per avere MENO squadre giovanili , o perchè risparmiavano sull'acquisto dei giocatori, o perchè 10 trasferte in meno sono quasi 5000 euro in meno da tirare fuori, altri perchè così hanno risolto i problemi di campi a disposizione e personale...

In ogni caso e per tutte le parti le motivazioni potevano forse avere delle ragioni ma comunque non c'entravano proprio nulla con lo sviluppo dello sport e la qualità del gioco.

Adesso c'è una proposta che gira che potrebbe essere valida : una U.23 fatta dalle squadre di eccellenza (ma non solo) che potrebbe diventare un "campionato Espoir" italiano ... speriamo non venga cassata anche questa!
QUOTO AL 100% :D

Avatar utente
Tanu
Messaggi: 3128
Iscritto il: 8 gen 2003, 0:00
Località: Monza
Contatta:

Re: Riforme

Messaggio da Tanu » 22 mar 2012, 11:26

Gamester ha scritto:
Il discorso dei '95 lascia il tempo che trova..Ho il piacere di allenare una squadra per una società che ha investito sul lavoro nelle giovanili e ho un gruppo di '95 fisicamente pronto e regolarmente titolare per giocare contro i '93 e metterli sotto.
Investire vuol dire dedicare tempo, passione, coinvolgere, stimolare...E' troppo comodo dire che i ragazzi a 16 anni si stufano, non hanno voglia, perdono interesse..
Se non ci impegnamo noi al massimo come possiamo pretendere che i ragazzi non ci mollino?
concordo
"Whenever you're wrong, admit it; Whenever you're right, shut up!" Ogden Nash

ayr
Messaggi: 692
Iscritto il: 30 gen 2006, 0:00

Re: Riforme

Messaggio da ayr » 22 mar 2012, 15:11

FFSandrea ha scritto:Se effettivamente nel resto di europa le categorie sono per anno dispari, la logica direbbe che anche noi dovremmo adeguarci.
Mi risulta che le altre cinque nazioni abbiano categoria annuali, tipo: U5, U6, U7, U8, U9, U10, U11, ecc. ecc. ma tanto non per annate anagrafiche quanto per anni scolastici - in questo modo fai giocare assieme le classi intere quando fai attivita' con le scuole...
Accoppiare gli anni fa comodo a noi per nascondere che non avremmo abbastanza giocatori/strutture/allenatori ecc.
Grazie al cielo l'hanno inventato a Rugby e non a Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch!

Mad Max
Messaggi: 910
Iscritto il: 12 lug 2011, 11:01
Località: Milano

Re: Riforme

Messaggio da Mad Max » 22 mar 2012, 15:42

Tanu ha scritto:
Gamester ha scritto:
Il discorso dei '95 lascia il tempo che trova..Ho il piacere di allenare una squadra per una società che ha investito sul lavoro nelle giovanili e ho un gruppo di '95 fisicamente pronto e regolarmente titolare per giocare contro i '93 e metterli sotto.
Investire vuol dire dedicare tempo, passione, coinvolgere, stimolare...E' troppo comodo dire che i ragazzi a 16 anni si stufano, non hanno voglia, perdono interesse..
Se non ci impegnamo noi al massimo come possiamo pretendere che i ragazzi non ci mollino?
concordo
quoto anch'io
"f*** russians", said the English Fly-half just after being neck-tackled by the russian flanker

treperle
Messaggi: 344
Iscritto il: 28 gen 2006, 0:00
Località: Brescia
Contatta:

Re: Riforme

Messaggio da treperle » 22 mar 2012, 20:52

Letto ora sul sito FIR

Giovedì 22 Marzo 2012 20:25



La FIR conferma che per la Stagione Sportiva 2012/2013 le categorie giovanili rimarranno invariate (campionati U14, U16, U20) ed inoltre sarà riproposta l'attività U23

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: Riforme

Messaggio da andrea12 » 23 mar 2012, 10:43

GiorgioXT ha scritto:
FFSandrea ha scritto:Se effettivamente nel resto di europa le categorie sono per anno dispari, la logica direbbe che anche noi dovremmo adeguarci.
Se abbiamo sbagliato prima tornando ad anni pari, non è detto che dobbiamo perseverare.
In Francia, Inghilterra e celtiche le classi di età vanno per anni singoli...

La questione U20 ha delle motivazioni molto semplici e possiamo anche dirle chiaramente : da una parte la Federazione aveva deciso che la formazione dell'"alto livello NON dovevano farla i club ma SOLO le sue accademie, dall'altra sono state molte le società che hanno spinto e gioito per avere MENO squadre giovanili , o perchè risparmiavano sull'acquisto dei giocatori, o perchè 10 trasferte in meno sono quasi 5000 euro in meno da tirare fuori, altri perchè così hanno risolto i problemi di campi a disposizione e personale...

In ogni caso e per tutte le parti le motivazioni potevano forse avere delle ragioni ma comunque non c'entravano proprio nulla con lo sviluppo dello sport e la qualità del gioco.

Adesso c'è una proposta che gira che potrebbe essere valida : una U.23 fatta dalle squadre di eccellenza (ma non solo) che potrebbe diventare un "campionato Espoir" italiano ... speriamo non venga cassata anche questa!
Come al solito: ineccepibile e condivisibile

manuel04
Messaggi: 418
Iscritto il: 21 apr 2010, 14:30

Re: Riforme

Messaggio da manuel04 » 24 mar 2012, 20:54

treperle ha scritto:Letto ora sul sito FIR

Giovedì 22 Marzo 2012 20:25



La FIR conferma che per la Stagione Sportiva 2012/2013 le categorie giovanili rimarranno invariate (campionati U14, U16, U20) ed inoltre sarà riproposta l'attività U23
Errare humanum est...sed perseverare...diabolicum !!!

Avatar utente
Chuba
Messaggi: 1888
Iscritto il: 3 giu 2006, 11:26
Località: Colline parmensi

Re: Riforme

Messaggio da Chuba » 25 mar 2012, 0:04

non basta pestare una m****a, bisogna anche rotolarsici sopra.
Avanti così.....
Quo usque tandem abutere,Catilina, patientia nostra.........

Bloccato

Torna a “Stagione 2011/2012”