MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Moderatori: Ref, ale.com

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 21 set 2012, 18:20

Una cosa marginale, ma sintomatica.
Con tutte le associazioni di volontariato, onlus, cooperative sociali et similia che caratterizzano Parma, i Crociati dovevano andarsi a gemellare con un'associazione per il recupero di tossicodipendenti di Milano?
Sembra che facciano apposta a cercare la strada più difficile.
Devono farsi accettare dalla città, crearsi un pubblico, un seguito di tifosi, ma prima devono mettere le benedette "radici" nella città. Che lavorino per il sociale a Parma, no?

Temo che le Zebre li sopravanzeranno, in questo, e se non verranno spostate, diventeranno la vera squadra della città, dopodiché, schiacciati fra Zebre e club "storici", i Crociati cosa ci stanno a fare?

Lil Abner
Messaggi: 769
Iscritto il: 15 ott 2011, 11:30

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da Lil Abner » 21 set 2012, 18:58

mariemonti ha scritto:Non credo proprio che sia sufficiente trovare un po' di soldi.
Ci mancano altre cose.
Sul manifestino mancava l'Amatori, "una delle realtà più importanti e meglio strutturate" della zona, a detta dello stesso Giovanelli (il quale peraltro non ha detto PERCHE' non ci sono), ma se non ho capito male era presente solo il Colorno, che, curiosamente, sembra saltare con entusiasmo su tutti i carri che gli passano vicino: Aironi, Granducato, adesso Mondo Ovale...
Una realtà del genere, se vuole essere presente sul territorio e rappresentare realmente la provincia, non può non includere Amatori e Noceto: qualsiasi altra soluzione sarebbe poco rappresentativa. Non basta mettere il marchio su un manifestino o "impossessarsi" della data di fondazione di un altro club...
Stando a quello che hanno detto altri in questo forum, a quanto pare si sono impossessati anche dei loghi :rotfl: !

ENDURISTA
Messaggi: 1031
Iscritto il: 11 set 2008, 9:25
Località: noceto

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da ENDURISTA » 21 set 2012, 21:26

Squilibrio ha scritto:
valsrode ha scritto:certo che il Giova stà riuscendo dove da Boraschi a Ghidini (Rugby Parma) hanno fallito"LA DISTRUZIONE DELL'IMMAGINE DELLA RUGBY NOCETO" non credo che dopo quello che ieri e' successo a Parma i soci della Rugby Noceto in assemblea straordinaria il 1° di ottobre ratificheranno l'accordo del progetto PARMAOVALE credo proprio che i proprietari della società debbano prendere in mano la situazione e nominare i tre consiglieri che mancano nel CDA dei Crociati dopo l'uscita della componente Rugby Parma,credo anche ci sia la possibilità che la società Crociati venga messa in liquidazione, chi ce lo fa fare continuare con i Crociati se nonostante il 70% dei giocatori sono usciti dalla Rugby Noceto veniamo considerati dal GIOVA,comodo fare il fr.cio con il cu.o degli altri,caro GIOVA ci vuole rispetto per tutti quelli che lavorano per il rugby di base ,ti dovresti ricordare i sacrifici di GIGI e dei altri che ti venivano a prendere al Borghetto per gli allenamenti che ancora sono lì a lavorare con i ragazzini mentre tu oltre ad essere stato un GRADE GIOCATORE il tuo dopo................boooooooooo
Purtroppo il minirugby del noceto è fallimentare non il giova. Sarete sicuramente, e i risultati lo dimostrano, degli ottimi formatori di giocatori di rugby dalla under 14 in poi ma è difficile trattare peggio di voi dei bambini di minirugby, genitori costretti a fare gli allenatori ai concentramenti perchè gli allenatori non si presentano. Vi siete mai chiesti il motivo per cui bambini di 8/10 anni dopo un anno alla rugby noceto macina chilometri venendo a giocare a parma? Non rispondermi con la solita storia che i più forti vengono convinti a giocare a parma, che gli fate promesse perchè non è vero, gente di noceto viene a giocare a parma perchè viene trattata in modo almeno decente indipendentemente dalla bravurta perchè a quell'età non si guarda alla bravura. L'ultima under decente del minirugby del rugby noceto c'è stata quando gli allenatori erano il vappo e frati (sinceramente quest'ultimo non so se fosse allenatore o meno resta il fatto che fosse sempre presente) dove giocavano i suoi figli e frati era presente non perchè avesse li i figli ma perchè è un uomo di rugby.
Noceto produce una percentuale di giocatori di alto livello, rapportati ai 13.000 abitanti del paese , che penso non abbia paragoni in Italia.
Squilibrio sei fantastico! la tua frase "Purtroppo il minirugby del noceto è fallimentare" ci fa capire chiaramente che proprio non hai compreso la filosofia dei nocetani.
I bambini devo solo giocare,giocare,giocare ecc.ecc., senza badare al risultato. devono appassionarsi al gioco e stare assieme, cementare le amicizie.
Se qualche genitore pensa di avere il figlio che è un secondo Parisse, meglio che vada all'Amatori dove troverà un ambiente che gli farà credere di avere in casa Parisse II.....
4 Ruote spostano un corpo....ma due muovono l' anima

calep61
Messaggi: 1560
Iscritto il: 27 ott 2011, 11:51

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da calep61 » 21 set 2012, 21:39

ho letto un po' qua, un po' la i commenti sul progetto terra ovale, posso comprendere le difficoltà nel concentrare tante energie e tanta storia attorno ad un catalizzatore, i crociati, che possono essere visti agli occhi di alcuni come un predatore che voglia rubare entità e prestigio di altri, ma contestare un personaggio come Giovanelli mi sembra veramente fuori luogo.
Semplicemente un grande, avercene uomini così nel rugby nazionale.
P.S. non ho approfondito i dettagli, ma non mi sembra un brutto progetto e sembrerebbe delinearsi nel rispetto di tutti; sarebbe una grande cosa se prendesse il volo!!
È proprio vero che la maggior parte dei mali che capitano all'uomo sono cagionati dall'uomo.
Plinio il Vecchio
Non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto.
Blaise Pascal
Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui.
Umberto Eco

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 21 set 2012, 22:40

Posso testimoniare che in tutti i club di cui ho esperienza diretta i bambini "giocano". Fanno i bambini, insomma.
La differenza, interessante, evidenziata da altri utenti è che nei club seri gli allenatori sono "allenatori". A quanto si legge qui sopra a Noceto invece c'è gente che "gioca a fare l'allenatore", ma non sa da che parte cominciare.
I bambini devono fare i bambini, ma gli allenatori non dovrebbero fare i bambini :lol:
Questo, forse, può portare qualche genitore a "disertare", e la motivazione deve essere davvero forte, perchè non è certo rilassante dopo l'orario da lavoro affrontare il tratto Noceto Parma in automobile in certi orari...

Se queste cose sono vere, deve essere davvero cambiato parecchio lo staff tecnico del Noceto da quando lo conoscevo io. Una volta erano tutti allenatori tesserati...

valsrode
Messaggi: 106
Iscritto il: 14 apr 2011, 19:18

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da valsrode » 22 set 2012, 13:24

mariemonti ha scritto:Posso testimoniare che in tutti i club di cui ho esperienza diretta i bambini "giocano". Fanno i bambini, insomma.
La differenza, interessante, evidenziata da altri utenti è che nei club seri gli allenatori sono "allenatori". A quanto si legge qui sopra a Noceto invece c'è gente che "gioca a fare l'allenatore", ma non sa da che parte cominciare.
I bambini devono fare i bambini, ma gli allenatori non dovrebbero fare i bambini :lol:
Questo, forse, può portare qualche genitore a "disertare", e la motivazione deve essere davvero forte, perchè non è certo rilassante dopo l'orario da lavoro affrontare il tratto Noceto Parma in automobile in certi orari...

Se queste cose sono vere, deve essere davvero cambiato parecchio lo staff tecnico del Noceto da quando lo conoscevo io. Una volta erano tutti allenatori tesserati...
è sempre preferibile un allenatore di rugby non tesserato che insegni ai ragazzi i valori della vita che un allenatore/oste per non fare cognomi il fratello allena a Prato assieme a Pippo,che strappa una maglia della società che incontrerà dopo pochi giorni e metterla in bacheca con scritto domenica li fidurremo così

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 22 set 2012, 13:46

valsrode ha scritto:
mariemonti ha scritto:Posso testimoniare che in tutti i club di cui ho esperienza diretta i bambini "giocano". Fanno i bambini, insomma.
La differenza, interessante, evidenziata da altri utenti è che nei club seri gli allenatori sono "allenatori". A quanto si legge qui sopra a Noceto invece c'è gente che "gioca a fare l'allenatore", ma non sa da che parte cominciare.
I bambini devono fare i bambini, ma gli allenatori non dovrebbero fare i bambini :lol:
Questo, forse, può portare qualche genitore a "disertare", e la motivazione deve essere davvero forte, perchè non è certo rilassante dopo l'orario da lavoro affrontare il tratto Noceto Parma in automobile in certi orari...

Se queste cose sono vere, deve essere davvero cambiato parecchio lo staff tecnico del Noceto da quando lo conoscevo io. Una volta erano tutti allenatori tesserati...
è sempre preferibile un allenatore di rugby non tesserato che insegni ai ragazzi i valori della vita che un allenatore/oste per non fare cognomi il fratello allena a Prato assieme a Pippo,che strappa una maglia della società che incontrerà dopo pochi giorni e metterla in bacheca con scritto domenica li fidurremo così
Non sono d'accordo. E' pur sempre uno sport. Si "gioca" sempre sul fisico, e sulla pelle di bambini. L'educazione gliela possono insegnare anche i genitori, lo sport, invece può anche fare danni.
Allenatori con tanto di tesserino tutta la vita...

valsrode
Messaggi: 106
Iscritto il: 14 apr 2011, 19:18

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da valsrode » 22 set 2012, 14:06

MARIEMONTI: si nota dalla tua risposta la differenza di come intendiamo noi a Noceto la scuola di rugby a quella della tua società ,non è detto che noi siamo meglio ma un cattivo educatore anche se tesserato rimane un cattivo educatore e mi dicono anche un cattivo oste

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 22 set 2012, 15:13

valsrode ha scritto:MARIEMONTI: si nota dalla tua risposta la differenza di come intendiamo noi a Noceto la scuola di rugby a quella della tua società ,non è detto che noi siamo meglio ma un cattivo educatore anche se tesserato rimane un cattivo educatore e mi dicono anche un cattivo oste
Credo che ognuno debba cercare di migliorare, senza guardare sempre a quello che fa il vicino. So che nei paesi e nelle città "provinciali" (Parma-Reggio; Noceto-Medesano o chi per esso) sopravvive questa brutta abitudine, ma in questo modo a volte il progresso è penalizzato.
Allora il Noceto dovrebbe guardare prima di tutto al... Noceto, a sé stesso.
So per certo che diversi anni fa la situazione era migliore. Un esponente della società (Noceto) mi disse anni fa, con legittimo orgoglio, "La nostra regola è di non dare un gruppo di bambini in mano a un allenatore improvvisato. In tutte le categorie abbiamo allenatori tesserati". Avendo un figlio in un altra società che NON aveva quella regola, anzi, un club a cui non interessava chi allenasse il minirugby, avevo guardato quella cosa come un modello. Tanto è vero che me la ricordo ancora adesso.

Allora il problema non è che cosa fanno i vicini, il problema è: perchè Noceto è regredita?
(ripeto, dando per scontato quello che è stato scritto da altri e che implicitamente è stato ammesso anche da valsrode, vale a dire che il minirugby nocetano oggi va avanti con allenatori improvvisati)

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 22 set 2012, 15:15

Vista la "firma" sotto i post di valsrode, un altro spunto anche oggi: Giocano in casa i Crociati contro il Rovigo, prima giornata del campionato, ed al telegiornale nemmeno una parola.

thepassenger
Messaggi: 505
Iscritto il: 24 nov 2008, 7:42

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da thepassenger » 22 set 2012, 16:35

Io ricordo un Derby qualche anno fa tra crociati u20 e granducato u20 vinto dai crociati con alla fine foto di squadra dei crociati dove coprono ironicamente il simbolo che il GD aveva permesso di mettere sulla loro magli per una raccolta fondi per Pompa....
E qui chiudo.

Per il resto in u20 dei giocatori sono già formati e ogni provocazione serve per caricarli a dovere.. Poi si può discutere il metodo ma questo é quanto.

In chiusura io sarei solo contento se il giova senza chiedere soldi alle società storiche riuscisse a fare quello che sta cercando di fare ma il problema é che nelle società in questione ci sono così tanti galletti che pensano che il giochino sia solo loro che non permetteranno mai qualcosa che serva al bene comune.

Squilibrio
Messaggi: 4223
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da Squilibrio » 22 set 2012, 19:56

Valsrode per me se c'è un progetto e per progetto intendo una squadra under 8 under 10 e under 12 la società deve mettere come responsabili del progetto degli allenatori o comunque delle persone che si prendano cura dei propri tesserati. La mia domanda è: La rugby noceto ha qualche allenatore o persona responsabile per ciascuna annata del minirugby ovvero under 8, under 10 e under 12? Ti sembra normale che gli allenatori non si presentino ai concentramenti e i genitori, che magari non sanno nulla di rugby, debbano sostituire gli allenatori? Piuttosto non fatelo il minirugby se non lo volete fare perchè credimi è brutto come mi è capitato gli anni scorsi, andare a vedere concentramenti o peggio ancora tornei dove il noceto sembrava l'armata brancaleone, un gruppo improvvisato dove mancava la società e i responsabili, a volte venive fanti che è un'ottima persona ma non può fare tutto lui.

Io parlavo di minirugby non di prima squadra, tu dovendoti arrampicare sugli specchi tenti di deviare il discorso su un allenatore della under 20, almeno lui da quanto vedo in panchina alle partite con i suoi giocatori ci va e se succede qualcosa penso che si prenda le sue responsabilità, a noceto nel minirugby se succede qualcosa di chi è la colpa?

jonny_10
Messaggi: 167
Iscritto il: 6 giu 2005, 0:00
Località: parma

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da jonny_10 » 23 set 2012, 10:16

volevo far notare le presenze ai vari stadi per la prima giornata di eccellenza:
Roma: 3000 persone
Padova: 1000 persone
Mogliano: 1000 persone
Prato:900 persone
Parma: 300 Persone..

credo che questo sia il dato che deve far riflettere Giovannelli e compagnia bella..la settimana scorsa al triangolare a colorno tra la squadra di casa, l'amatori e il reggio c'erano ben oltre le mille persone..per una amchevole, ieri prima giornata di campionato, contro il Rovigo solo 300..ed era anche una bella giornata di sole, conoscedo il pubblico di parma sappiamo che col freddo e la nebbia le presenze diminuiranno ancora...bah..

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da mariemonti » 23 set 2012, 10:36

jonny_10 ha scritto:volevo far notare le presenze ai vari stadi per la prima giornata di eccellenza:
Roma: 3000 persone
Padova: 1000 persone
Mogliano: 1000 persone
Prato:900 persone
Parma: 300 Persone..

credo che questo sia il dato che deve far riflettere Giovannelli e compagnia bella..la settimana scorsa al triangolare a colorno tra la squadra di casa, l'amatori e il reggio c'erano ben oltre le mille persone..per una amchevole, ieri prima giornata di campionato, contro il Rovigo solo 300..ed era anche una bella giornata di sole, conoscedo il pubblico di parma sappiamo che col freddo e la nebbia le presenze diminuiranno ancora...bah..
Non vorrei calcare la mano, ma poi va considerato che da Rovigo di solito arrivano almeno 50 - 100 spettatori.

Squilibrio
Messaggi: 4223
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: MA A PARMA QUALE RUGBY???? ATTO II

Messaggio da Squilibrio » 23 set 2012, 10:54

jonny_10 ha scritto:volevo far notare le presenze ai vari stadi per la prima giornata di eccellenza:
Roma: 3000 persone
Padova: 1000 persone
Mogliano: 1000 persone
Prato:900 persone
Parma: 300 Persone..

credo che questo sia il dato che deve far riflettere Giovannelli e compagnia bella..la settimana scorsa al triangolare a colorno tra la squadra di casa, l'amatori e il reggio c'erano ben oltre le mille persone..per una amchevole, ieri prima giornata di campionato, contro il Rovigo solo 300..ed era anche una bella giornata di sole, conoscedo il pubblico di parma sappiamo che col freddo e la nebbia le presenze diminuiranno ancora...bah..
Secondo me non deve far riflettere giovannelli, la cosa deve far riflettere le altre società, quando si tratta di far andare i bambini allo stadio a vedere la prima delle zebre bisogna farlo perchè lo ha chiesto la fir e lo stadio deve apparire pieno (cosa non riuscita), quando si chiede di andare a vedere i crociati e di essere aiutati dalle altre società del territorio per principio si dice no o peggio ancora si dice "si ti aiuteremo, bel progetto", poi lo si boicotta disinteressandosene.

Bloccato

Torna a “Stagione 2012/2013”