11° giornata, ultima di andata

Moderatori: Ref, ale.com

Yattaran
Messaggi: 2301
Iscritto il: 11 nov 2005, 0:00

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da Yattaran » 24 feb 2014, 18:00

non riesco a quotare tutti i vari punti che sono venuti fuori, magari ripeto qualcosa, io ho visto ed in alcuni casi condiviso con JPR:
1. una gestione folle delle maul "free for all" o "va ben tuto", l'unica cosa che non ho visto è stata la legatura delle scarpe insieme.

2. 10 minuti di partita di fatto sospesa, coi trequarti che dovevano scaldarsi di nuovo, ad aspettare che si facessero mischie su mischie su mischie coi due cartellini. Basta, piantala, dacci contro 'sta meta tecnica, almeno giochiamo in 14 e non in 13 e ricominciamo a giocare.

3. sul finale: possibile che NESSUNO in campo e fuori avesse capito che era finita? di solito si vede gente sbracciarsi, urlare, fare di tutto per dire alle due squadre che è finita, le due squadre chiedono ogni 5 secondi quando manca ecc. ieri, incredibilmente, 30 giocatori in campo, 14 giocatori su due panchine, almeno da 4 a 8 persone dei due staff tecnici, tutte la dirigenza, 1100 spettatori e due guardalinee NON avevano capito che era finita la partita? Veramente strano no? Ancora più strano considerando che durante il secondo tempo si è perso veramente moltissimo tempo...

4. mi ero perso il placcaggio a ribaltare, distratto dalla birra di JPR, ma mi hai fatto ricordare che è lo stesso arbitro di quella partita con Rovigo. Allora no, non è in malafede, cominciano ad esserci molte prove sulle ...ehm... capacità dell'arbitro.

Non meritavano di finire con un 5-0 e tutte le scelte viste sopra hanno pesantemente influenzato un risultato assolutamente bugiardo. Ho sinceramente ammirato il comeback dopo aver subito le due mete, si poteva affondare come a Rovigo ma qui c'è stata una reazione imperiosa.

Poi: io sono stato d'accordo con rischiare i due punti, ma è una questione filosofica, ho scambiato due chiacchiere con Nicola Bezzati, il capitano degli ultimi due anni con Presutti, mi ha detto che ovviamente sono scelte che si decidono in campo, ci fosse stato lui si sarebbe andati per i tre punti e quindi prenderne 1 in classifica.
A me invece tutto sommato è andato bene tentare di segnare la meta, evidentemente erano fiduciosi di potercela fare e visto che già prima erano andati vicinissimi a segnare, ci stava di provare il forcing per il bersaglio grosso. When in trouble, go big.

Questione "dobbiamo farci più furbi". E' vero, è indubbiamente vero, ed è da un paio di anni che lo diciamo, qualcuno dice che "manca il giocatore esperto".
Ogni volta che qualcuno tira fuori questa solfa, io mi ricordo che il "grande vecchio" sarebbe Ansell, che l'anno scorso a Mogliano decise di tirare fuori il pallone dalla mischia, quando bastava resistere un secondo in più e la mischia di Mogliano la dovevano grattare via dalla rete di recinzione (o più probabilmente, ci davano la meta tecnica).
Non è questione di esperienza che manca, dai. La cappella di tirare fuori senza assicurarsi del tempo scaduto l'ha fatta Jordaan, uno di 27 anni che gioca da quando è nato e che giocava in Carrie Cup e con caps in Super 15. In c'erano Targa, Sarto, Conforti, che saranno pure giovani ma hanno tutti un paio di scudetti under20, uno scudetto in Eccellenza ed ormai di presenza in campionato ne hanno più qualsiasi altro altro coetaneo. E poi c'erano Innocenti, Staibano...
Eh, non possiamo andare avanti in eterno con la scusante "sono giovani", lo accetto se parliamo -ad esempio- di Simone Rossi, ma non su tanti altri che abbiamo in rosa.
"non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello, poi ti batte con l'esperienza"

"poe sempre darsi che mi e ti no capimo un ca$$o de regbi" (cit. ForrestGump)

beetlebailey
Messaggi: 621
Iscritto il: 25 ago 2011, 18:39
Località: Rovigo

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da beetlebailey » 24 feb 2014, 22:58

Petrarchini va ben tuto....però l'arbitro no no no! Solo noi ci lamentiamo degli arbitri, non vorrete mica privarci di questa esclusiva?

GheraHomerLover
Messaggi: 783
Iscritto il: 20 feb 2007, 22:57
Località: Prato
Contatta:

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da GheraHomerLover » 24 feb 2014, 23:15

@Yattaran
A proposito di Presutti.
Beccato Sabato fuori dall'Olimpico a fine partita.
Saluto e stretta di mano, ricordandogli che a Prato ci ha fatto più di
uno scherzetto... :wink:
L'allenatore, dalla tribuna, al Turano:
"Barba !!! Metti il testone in quella c4$$o di ruck !!!"

mlancero
Messaggi: 568
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:16
Località: Padova, ma veneziano purosangue

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da mlancero » 25 feb 2014, 10:28

jpr williams ha scritto:Nemmeno io penso che abbia quella lacuna, solo che allenare i giovani e dare loro la capacita' di essere presenti a se stessi in ogni momento e' una delle cose piu' difficili. Non e' colpa di Moretti, che fra i giovani allenatori e' forse il mio preferito, ma della combinazione allenatore giovane-squadra giovane. Sono convinto che Moretti avrebbe tanto bisogno di un Paul Griffen (non tanto per la stima che hai dell'omologo Billot), cioe' di un "manico" in campo, capace di tenere unita la banda di ragazzini e ricordare loro le cose da fare nei momenti di difficolta' e frustrazione. Uno di classe, esperienza e guardato come un esempio dai compagni piu' giovani, il principale "alleato" del coach.
Lo dico a te, perche quelli del Petrarca vivono sollevati da terra, in una specie di nebulosa che guarda sempre verso il cielo. Come al solito ho le mie idee, realtivamente al "manico" in campo, sull'esempio di Griffen. Una soluzione il petrarca l'aveva a portata di mano subito dopo lo scudetto. Si voleva dare una svolta (sostituire Presutti) per dare in mano ad un allenatore giovane. C'era il grande Mercier a disposizione che poteva fare l'allenatore-giocatore per fa crescere soprattutti i trequarti . Un allenatore della mischia si sarebbe trovato. Non credo che sia stato un problema economico, piuttosto di potere decisionale, ovvero fino a quale livello l'allenatore poteva decidere sulle scelte e sui programmi. E qui torna in ballo la questione delle competenze, dove secondo me qualcuno non vuole interferenze sulla gestione dei giocatori, sulle scelte di mercato, frutto di una straordinaria presunzione di saper e poter fare tutto in piena megalomania. Per me il problema non sta sull'allenatore, ma un gradino piu in alto.
Life is same as a ponaro's ladder : short and shitfull (W.Shakespeare)
Capii che la vita sarebbe stata dura quando, il mio compagno di banco alle elementari, tale Immanuel (di origine tedesca), mi disse scartando un ovetto Kinder: La filosofia è la palingenetica obliterazione dell'io cosciente, che si infutura nell'archetipo prototipo dell'antropomorfismo universale.

ForrestGump
Messaggi: 2714
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da ForrestGump » 25 feb 2014, 11:26

mlancero ha scritto:...Lo dico a te, perche quelli del Petrarca vivono sollevati da terra, in una specie di nebulosa che guarda sempre verso il cielo. Come al solito ho le mie idee, realtivamente al "manico" in campo, sull'esempio di Griffen. Una soluzione il petrarca l'aveva a portata di mano subito dopo lo scudetto. Si voleva dare una svolta (sostituire Presutti) per dare in mano ad un allenatore giovane. C'era il grande Mercier a disposizione che poteva fare l'allenatore-giocatore per fa crescere soprattutti i trequarti . Un allenatore della mischia si sarebbe trovato...
Dirò di più: in quel tempo s'era pure vociferato di un allenatore australiano che sarebbe venuto ad allenare il Petrarca, e Presutti s'era detto disponibile ad aiutare (davanti al sottoscritto, ed ero sobrio!). In pratica, avremmo potuto avere Ludo Mercier head coach o allenatore giocatore, a seconda delle botte che aveva ancora voglia di prendere e Pasquale allenatore della mischia. Perché la cosa sia sfumata non lo so, e non voglio perdermi in supposizioni accademiche. Forse il problema fu davvero economico, in ogni caso Mercier avrebbe davvero potuto essere il Griffen di Padova, perchè anche nell'ultima stagione che fece da estremo lo ricordo sempre prodigo di consigli e indicazioni ai compagni (vulgo: el se sidiava a son de sigare, trad.: si stancava a suon di urlare).
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19310
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da jpr williams » 25 feb 2014, 11:57

ForrestGump ha scritto:
mlancero ha scritto:...Lo dico a te, perche quelli del Petrarca vivono sollevati da terra, in una specie di nebulosa che guarda sempre verso il cielo. Come al solito ho le mie idee, realtivamente al "manico" in campo, sull'esempio di Griffen. Una soluzione il petrarca l'aveva a portata di mano subito dopo lo scudetto. Si voleva dare una svolta (sostituire Presutti) per dare in mano ad un allenatore giovane. C'era il grande Mercier a disposizione che poteva fare l'allenatore-giocatore per fa crescere soprattutti i trequarti . Un allenatore della mischia si sarebbe trovato...
Dirò di più: in quel tempo s'era pure vociferato di un allenatore australiano che sarebbe venuto ad allenare il Petrarca, e Presutti s'era detto disponibile ad aiutare (davanti al sottoscritto, ed ero sobrio!). In pratica, avremmo potuto avere Ludo Mercier head coach o allenatore giocatore, a seconda delle botte che aveva ancora voglia di prendere e Pasquale allenatore della mischia. Perché la cosa sia sfumata non lo so, e non voglio perdermi in supposizioni accademiche. Forse il problema fu davvero economico, in ogni caso Mercier avrebbe davvero potuto essere il Griffen di Padova, perchè anche nell'ultima stagione che fece da estremo lo ricordo sempre prodigo di consigli e indicazioni ai compagni (vulgo: el se sidiava a son de sigare, trad.: si stancava a suon di urlare).
Beh, questa si che sarebbe stata una soluzione con i controcojoni :wink:
Se non sbaglio oggi il grande Ludo avrebbe più o meno l'età del nostro capitan Paul e con la sua classe, esperienza (e che piede!) sarebbe stato un gran leader dentro, ma anche fuori dal campo per una delle migliori covate di giovani dell'Eccellenza. Se le cose sono andate così (non è che mi fidi molto della ehm ...sobrietà di Forrest 8-) ) è davvero un esempio di scarsa lungimiranza non aver seguito quella strada :cry: . Immaginate quale giovamento avrebbe potuto avere il gioiellino crescendo al fianco di uno così?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

acarraro306
Messaggi: 487
Iscritto il: 9 giu 2008, 11:22
Località: Altichiero

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da acarraro306 » 25 feb 2014, 12:10

beetlebailey ha scritto:Petrarchini va ben tuto....però l'arbitro no no no! Solo noi ci lamentiamo degli arbitri, non vorrete mica privarci di questa esclusiva?
Se Rovigo avesse avuto un arbitraggio simile ci sarebbe stata la minaccia di secessione dalla FIR, dal Veneto e dall'Italia …

Io ho parlato di malafede, magari avrò sbagliato in questo, però visto che invece ci ho preso eccome su tutto il resto - (compreso il tempo , e così si spiega perché nessuno si è preoccupato : non lo fai al 38' di gioco.) mi spiegate come fa un arbitro a vedere falli del Petrarca in maul e mischia , e non vedere le stesse azioni , anche più evidenti, fatte dal Calvisano? nel primo tempo, ma anche nel secondo a uomini pari la mischia bresciana ruota ed arretra molto più di quella padovana punita con due gialli , l'unico calcio contro la mischia di Calvisano l'ha dato al 37' del secondo tempo.

Oltretutto il Petrarca l'aveva pure segnata la quarta meta , al 35' entrando con una maul con falli multipli, la maul và a terra ben dentro in area di meta, i giocatori bianchi sono rimasti tutti sul lato opposto alla tribuna , sul lato della tribuna ci sono solo neri, fra cui Bettin a terra con la palla ; Rizzo cosa fa? non gira intorno per vedere se si capisce qualcosa, ma rimane sul lato dove sono i giocatori bianchi , nonostante venga chiamato ripetutamente dai tre quarti del Petrarca a vedere la palla schiacciata , e fischia il "tenuto alto" …

Come abbia salvato Calvisano da un giallo a De jAGER è un mistero, e volete dirmi che le decisioni di Rizzo non hanno causato il risultato? come minimo ha fatto perdere 2 punti al Petrarca , quello del bonus difensivo e della quarta meta

leggo adesso di discorsi vecchi su Mercier , io faccio solo presente che la stagione che ha allenato la under20 insieme a Battistin (che aveva vinto due scudetti insieme a Beraldin e poi Failla) è stata quella in cui non siamo andati in finale, né mi risulta che stia allenando adesso in Francia. Non basta essere stati buoni giocatori per allenare...

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9058
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da giuseppone64 » 25 feb 2014, 12:20

mercier ad occhio e croce oramai starà facendo il tour ragionato dei vigneti francesi...
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19310
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da jpr williams » 25 feb 2014, 12:41

giuseppone64 ha scritto:mercier ad occhio e croce oramai starà facendo il tour ragionato dei vigneti francesi...
Buon per lui :wink:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

mlancero
Messaggi: 568
Iscritto il: 27 nov 2006, 10:16
Località: Padova, ma veneziano purosangue

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da mlancero » 25 feb 2014, 14:50

" Non basta essere stati buoni giocatori per allenare..."[/quote]

Son d'accordo, soprattutto riferito alla situazione attuale, senza allargarmi due aspetti fondamentali : scelte di mercato (gli "inutili" Staibano e Delfino, polentone Middleton, tanto per citare) e scelte tecniche (Middleton terza linea e il palleggiamento Menniti-Marcato ecc, ). Saranno "solo" di Moretti?
Life is same as a ponaro's ladder : short and shitfull (W.Shakespeare)
Capii che la vita sarebbe stata dura quando, il mio compagno di banco alle elementari, tale Immanuel (di origine tedesca), mi disse scartando un ovetto Kinder: La filosofia è la palingenetica obliterazione dell'io cosciente, che si infutura nell'archetipo prototipo dell'antropomorfismo universale.

acarraro306
Messaggi: 487
Iscritto il: 9 giu 2008, 11:22
Località: Altichiero

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da acarraro306 » 25 feb 2014, 22:27

Per giudicare Moretti e Salvan, c'è un criterio semplice semplice : qualcuno ha fatto meglio la stagione scorsa con gli stessi o meno soldi a disposizione ?

La situazione del Petrarca è strana, ma farò un thread a parte, perché i nemici li ha molto , ma molto vicini .

Yattaran
Messaggi: 2301
Iscritto il: 11 nov 2005, 0:00

Re: 11° giornata, ultima di andata

Messaggio da Yattaran » 28 feb 2014, 20:23

Non condivido molto le critiche a Moretti e Salvan, hanno sicuramente fatto errori come tutti, vedi la formazione schierata a Rovigo (anche qui ci sarebbe da dire, visto che ci sono stati diversi "eventi" che li hanno portati a quelle scelte ed anche Presutti, nell'anno dello scudetto, sbagliò completamente la formazione nel derby a Rovigo).
Dall'anno scorso hanno un gruppo molto giovane da far crescere con inserimenti mirati di altri giocatori più esperti o stranieri.
L'anno scorso avevano Mathers e Holmes, entrambi di ottimo livello, basta vedere che Holmes ora gioca in CL e nella Scozia A.
Middleton non è "Pippa" ma non ha il rendimento di Mathers (che era a dir poco straordinario per continuità e livello). Su Staibano sono d'accordo, doveva essere quello che cambiava gli equilibri ma si sono confermati i suoi limiti caratteriali/mentali, non tecnici.
Per capire il lavoro che stanno facendo, vi basti guardare cosa erano Menniti-Ippolito, Favaro, Bellini, Sarto, Conforti l'anno scorso ad inizio campionato e come giocano ora. Lo stesso discorso quest'anno vale per Simone Rossi.

Su Mercier: gioca ancora in Fed2, non so se lui volesse continuare a giocare, se volesse mettersi subito ad allenare e cosa si sono detti con la società (e anche quali fossero le sue richieste, chiaramente).
"non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello, poi ti batte con l'esperienza"

"poe sempre darsi che mi e ti no capimo un ca$$o de regbi" (cit. ForrestGump)

Bloccato

Torna a “Stagione 2013/2014”