Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Tutto ciò che è inerente al Rugby, ma non rientra nelle altre categorie.

Moderatori: user234483, Mods

leprottina
Messaggi: 1000
Iscritto il: 9 nov 2006, 22:31

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da leprottina » 19 feb 2010, 10:06

ellis ha scritto:Quoto Pulici al 100 %.

Secondo me le lamentele sopra espresse sono troppo ingigantite.

E' vero che i bagni sono piccoli e pochi e che potrebbero aprire un cancello in più ma insomma la situazione non mi sembra
così tragica.

....
amico mio la prossima volta che vado in bagno al Flaminio.. invece della bandiera che funge da paravento causa porta mancante nei bagni delle signore... ci porto te come paravento.. contento???? :wink:
....inseguita non da una muta di bigol, ma dalla MENOPAUSA... AAARGGHH! RAGGIUNTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!

IMOLA ... o giù di lì 19 novembre 2011: "la numerescion della partecipescion"

Squilibrio
Messaggi: 4747
Iscritto il: 28 lug 2006, 20:35

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da Squilibrio » 19 feb 2010, 10:24

ellis ha scritto:Quoto Pulici al 100 %.

Secondo me le lamentele sopra espresse sono troppo ingigantite.

E' vero che i bagni sono piccoli e pochi e che potrebbero aprire un cancello in più ma insomma la situazione non mi sembra
così tragica.

Per quanto riguarda le lattine chiuse che non vengono fatte passare, sappiate che non dipende dalla FIR ma dalle leggi sulla sicurezza nei luoghi dove si
svolgono spettacoli pubblici.

Ma la cosa che mi fa più ridere è la lamentela sul chiosco Peroni...
Avete mai sentito parlare di sponsor ???
Nessuno di voi ha mai organizzato un evento? Oppure ha fatto il dirigente di una società sportiva???
Non lo sapete che i conti devono tornare ????
Fa bene la FIR a lasciare alla Peroni tutti gli stand che vuole...
L'unica Ente a cui Dondi e il Consiglio tutto devono rispondere è lo Stato sotto "forma" del Coni: se la quota pagata dalla Peroni viene giudicata
consona (nel senso che non c'è nè malafede nè incompetenza economica da parte di chi "prepara" il contratto che Dondi e il Rappresentante Legale di Peroni firmano) non vedo cosa dobbiamo discutere noi sulla stupidità degli animatori presenti allo stand...fate come me....io non mi ci fermo mai....

E le birre costano 5 Euro anche all'estero....
Ecco le differenze, pinta di birra all’estero, lattina di birra in Italia.
Io sono stato in Scozia e pinte a 4 sterline, Cardiff e pinte a 3,5 sterline, Irlanda e pinte a 3,5/4 euro.
Parliamo poi di birra di buona qualità, non birra scadente che ti propinano in Italia in qualsiasi evento dalle partite di calcio alla festa dell’unità.
Per le barracconate tipo Peroni chi non vuole che se ne stia fuori, sono sempre apprezzabili cose del genere per movimentare interesse e ha avuto successo.

yary
Messaggi: 827
Iscritto il: 21 ott 2003, 0:00
Località: un posto meraviglioso

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da yary » 19 feb 2010, 10:31

Se vi da tanto fastidio pagare la Peroni 5 € provate tutti a non berla, sono sicuro che il prezzo diminuirà, è una legge di mercato= più alta la richiesta maggiore il prezzo di vendita e viceversa. Daltronde non è mica obbligatorio consunare birra e non fa neanche eccessivamente caldo tanto da doversi dissetare per paura di disidratarsi. Opure bisogna per forza sballarsi? Per ottenere lo stesso effetto basterebbe bere vino al posto della birra, ci avete mai provato? ti sballi di più e costa di meno. Un consiglio, però, bevetene di quello buono.
X Leprottina:
hai ragione, hai pienamente ragione
Amo il rugby non perché è violento, ma perché è intelligente. Françoise Sagan

RobertoD
Messaggi: 1191
Iscritto il: 4 dic 2004, 0:00
Località: Tutta l'Emilia Romagna, ma anche oltre...
Contatta:

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da RobertoD » 19 feb 2010, 10:36

Il Flaminio è un cesso.
Punto.
Con tutto il rispetto per la famiglia Nervi.
E' uno stadio che andava bene quarant'anni fa.
Le nuove gradinate posticce, con i rivestimenti esterni brandizzati Peroni per non far vedere i tubolari, sono oscene.
I cessi rispecchiano lo stadio, pure quelli della tribuna d'onore sono brutti, vecchi e puzzolenti.
Le scale di accesso alla tribuna sono scrostate, perdono pezzi d'intonaco e calcinacci.
Le ringhiere sono tutte arrugginite.
Attorno al campo c'è una barriera assurda di plexiglass che non permette di vedere una ceppa a chi sta nelle prime tre file, che infatto sono sempre vuote perchè chi sta lì si va a sedere sui gradini più in alto, se vuole vedere.
La tribuna stampa è imbarazzzante, metà delle prese di corrente non vanno, i posti in alto sono una piccionaia e non si vede tutto il campo perchè ci sono le colonne portanti del tetto della tribuna, i tavoli sono piccoli e le sedie sgangherate.
Domenica tra l'altro un tubo perdeva e pioveva acqua sulle file in alto della tribuna stampa.
Non c'è un servizio bar interno decente.
La sala stampa è piccolissima, metà dei giornalisti stavano fuori perchè dentro ci saranno non più di una trentina di posti a sedere.
Non voglio parlare del baraccone terzo tempo, di cui s'è già detto.
Ergo, io sostengo strenuamente il Sei Nazioni a Roma, ma che si faccia qualcosa per lo stadio, che è veramente anacronistico e superato in tutti i sensi.

FRED1
Messaggi: 64
Iscritto il: 16 feb 2009, 14:55

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da FRED1 » 19 feb 2010, 10:45

Quoto. :cry:

supermax
Messaggi: 2457
Iscritto il: 8 mar 2003, 0:00
Località: roma

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da supermax » 19 feb 2010, 17:19

Tutto è migliorabile ma vorrei far notare che quando i bagni diventano cessi spesso la colpa è degli utilizzatori........

orme53
Messaggi: 1533
Iscritto il: 16 feb 2004, 0:00

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da orme53 » 19 feb 2010, 17:29

supermax ha scritto:Tutto è migliorabile ma vorrei far notare che quando i bagni diventano cessi spesso la colpa è degli utilizzatori........
....pulitori....manutentori...proprietari....e non ultimo dei gestori. :roll: Mi sembra che così vada un pò meglio

supermax
Messaggi: 2457
Iscritto il: 8 mar 2003, 0:00
Località: roma

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da supermax » 19 feb 2010, 17:32

...e spettatori!!!!

bep68
Messaggi: 1281
Iscritto il: 28 ago 2009, 10:31

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da bep68 » 19 feb 2010, 17:46

Buttalapasta ha scritto:E comunque, pur di VINCERE UNA CA**O DI PARTITA, io sarei disposto a:
- strisciare nel fango con la bocca aperta
- sedermi a cu*o nudo sui seggiolini che tingono di blu (allez les bleus)
- pagare l'acqua del rubinetto 82 euri
- dribblare venditori di palle di vetro con la neve con dentro un placcaggio al collo di roncero su ronanogara
- cacare su un cactus
- elogiare Dondi

Forse sull'ultimo punto ho un attimino esagerato... :lol:
enorme!
sull'ultimo punto di racconto un aneddoto.Quando siamo arrivati a dublino era da poco arrivato anche dondi con il suo entourage.sul mio volo eravamo praticamente tutti tifosi italiani in trasferta per il 6 nazioni.quando abbiamo incrociato dondi abbiamo visto il suo viso passare dal sorriso all'imbarazzo quando nessuno l'ha salutato...
se il rugby è una metafora della vita, e la vita è una ruota, sono al terzo giro, il primo da giocatore, il secondo da allenatore, il terzo da genitore..

Avatar utente
diddi
Messaggi: 2482
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da diddi » 19 feb 2010, 18:08

Buttalapasta ha scritto:palle di vetro con la neve con dentro un placcaggio al collo di roncero su ronanogara
LA VOGLIO!!!!!


:rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

orme53
Messaggi: 1533
Iscritto il: 16 feb 2004, 0:00

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da orme53 » 19 feb 2010, 18:19

supermax ha scritto:...e spettatori!!!!
Perchè gli utilizzatori da te citati chi sono? romani in gita fuori porta? :roll:

ilgrongo
Messaggi: 265
Iscritto il: 20 feb 2007, 11:44
Località: Angri (SA)

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da ilgrongo » 19 feb 2010, 19:55

Squilibrio ha scritto:
ellis ha scritto:Quoto Pulici al 100 %.

Secondo me le lamentele sopra espresse sono troppo ingigantite.

E' vero che i bagni sono piccoli e pochi e che potrebbero aprire un cancello in più ma insomma la situazione non mi sembra
così tragica.

Per quanto riguarda le lattine chiuse che non vengono fatte passare, sappiate che non dipende dalla FIR ma dalle leggi sulla sicurezza nei luoghi dove si
svolgono spettacoli pubblici.

Ma la cosa che mi fa più ridere è la lamentela sul chiosco Peroni...
Avete mai sentito parlare di sponsor ???
Nessuno di voi ha mai organizzato un evento? Oppure ha fatto il dirigente di una società sportiva???
Non lo sapete che i conti devono tornare ????
Fa bene la FIR a lasciare alla Peroni tutti gli stand che vuole...
L'unica Ente a cui Dondi e il Consiglio tutto devono rispondere è lo Stato sotto "forma" del Coni: se la quota pagata dalla Peroni viene giudicata
consona (nel senso che non c'è nè malafede nè incompetenza economica da parte di chi "prepara" il contratto che Dondi e il Rappresentante Legale di Peroni firmano) non vedo cosa dobbiamo discutere noi sulla stupidità degli animatori presenti allo stand...fate come me....io non mi ci fermo mai....

E le birre costano 5 Euro anche all'estero....
Ecco le differenze, pinta di birra all’estero, lattina di birra in Italia.
Io sono stato in Scozia e pinte a 4 sterline, Cardiff e pinte a 3,5 sterline, Irlanda e pinte a 3,5/4 euro.
Parliamo poi di birra di buona qualità, non birra scadente che ti propinano in Italia in qualsiasi evento dalle partite di calcio alla festa dell’unità.
Per le barracconate tipo Peroni chi non vuole che se ne stia fuori, sono sempre apprezzabili cose del genere per movimentare interesse e ha avuto successo.
Confermo i prezzi, anche se la birra in Scozia era sciacquata alla grande
Molto meglio la Peroni che regge il confronto con molte birre commerciali in europa.
Purtroppo la tipica (mal)usanza italiana di farci la cresta in ogni occasione rende la Peroni più brutta di quanto realmente sia.

dg
Messaggi: 1006
Iscritto il: 12 mar 2007, 10:53

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da dg » 19 feb 2010, 20:28

ilgrongo ha scritto:
Squilibrio ha scritto:
ellis ha scritto:Quoto Pulici al 100 %.

Secondo me le lamentele sopra espresse sono troppo ingigantite.

E' vero che i bagni sono piccoli e pochi e che potrebbero aprire un cancello in più ma insomma la situazione non mi sembra
così tragica.

Per quanto riguarda le lattine chiuse che non vengono fatte passare, sappiate che non dipende dalla FIR ma dalle leggi sulla sicurezza nei luoghi dove si
svolgono spettacoli pubblici.

Ma la cosa che mi fa più ridere è la lamentela sul chiosco Peroni...
Avete mai sentito parlare di sponsor ???
Nessuno di voi ha mai organizzato un evento? Oppure ha fatto il dirigente di una società sportiva???
Non lo sapete che i conti devono tornare ????
Fa bene la FIR a lasciare alla Peroni tutti gli stand che vuole...
L'unica Ente a cui Dondi e il Consiglio tutto devono rispondere è lo Stato sotto "forma" del Coni: se la quota pagata dalla Peroni viene giudicata
consona (nel senso che non c'è nè malafede nè incompetenza economica da parte di chi "prepara" il contratto che Dondi e il Rappresentante Legale di Peroni firmano) non vedo cosa dobbiamo discutere noi sulla stupidità degli animatori presenti allo stand...fate come me....io non mi ci fermo mai....

E le birre costano 5 Euro anche all'estero....
Ecco le differenze, pinta di birra all’estero, lattina di birra in Italia.
Io sono stato in Scozia e pinte a 4 sterline, Cardiff e pinte a 3,5 sterline, Irlanda e pinte a 3,5/4 euro.
Parliamo poi di birra di buona qualità, non birra scadente che ti propinano in Italia in qualsiasi evento dalle partite di calcio alla festa dell’unità.
Per le barracconate tipo Peroni chi non vuole che se ne stia fuori, sono sempre apprezzabili cose del genere per movimentare interesse e ha avuto successo.
Confermo i prezzi, anche se la birra in Scozia era sciacquata alla grande
Molto meglio la Peroni che regge il confronto con molte birre commerciali in europa.
Purtroppo la tipica (mal)usanza italiana di farci la cresta in ogni occasione rende la Peroni più brutta di quanto realmente sia.
mi pare di ricordare che a st.etienne la birra era analcolica

italicbold
Messaggi: 754
Iscritto il: 15 dic 2008, 17:10

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da italicbold » 19 feb 2010, 21:06

In FRancia é vietato l'alcol negli stadi.
Non entri con la birra.
E dentro é analcolica.

A St. Etienne stessa cosa. Pero' se mi ricordo bene avevo già abbondantemente consumato fuori lo stadio.

daom
Messaggi: 609
Iscritto il: 11 ott 2007, 14:15
Località: Santarcangelo di Romagna

Re: Sei Nazioni al Flaminio: ovvero la grande baracconata

Messaggio da daom » 19 feb 2010, 21:47

In primo luogo direi che il Flaminio non è confrontabile con questi stadi,anzi, direi che non è confrontabile neanche con lo stadio di Genova o quello di Torino.
Il Flaminio è un campo di gioco con due tribune in croce, gli altri stadi del 6N sono signore strutture con attività multiple e con campi da gioco organizzati coerentemente con queste, quindi nessun confronto regge.
Perciò direi di parlare solo del Flaminio, di tutte queste cose che ,anche se fosse l'unico stadio del mondo, devono migliorare.
Personalmente conosco Twickenham , Croke Park e lo Stade du France (fra qualche settimana anche il Millenium) e sono andato più volte a quasi tutti.
Inoltre vorrei evidenziare che a me il Flaminio piace, è come dire lo stadio dell'angolo, del quartiere, qualcosa che la sua stessa misura lo fa sentire tuo.

Chi dice che il Flaminio, la Fir oppure il Comune non sono criticabili secondo me sbaglia.
Chi dice che si esagera con le critiche, secondo me, non è uscito dai confini dell'Italia (tranne che per qualche partita all'estero) o comunque non ha rapporti con gente di altri paesi, ciò che per un italiano è normale, spesso è intollerabili per gli altri (da fotocopiarti la carta d'identità a che uno steward anziché cacciare via uno che ha fregato il tuo posto ti dica di trovarti un posto libero).
Vado spesso a vedere le partite con mia moglie o con mia figlia, nel Flaminio ho un'ulteriore conferma dei vantaggi di essere maschio, (sopra Leprottina ha accennato già qualcosa).
Non ricordo quanto pagai le birre nel resto del mondo (rugbistico) ma grossomodo costano uguale, tranne che per il fatto che qua ti danno 33cl e la ti danno una pinta. Che ci sono 2,3,4,6 qualità de birre diverse e che perfino al Croke Park trovi birre che non sono Guinness.
Per il parcheggio, le prime due volte mi hanno "fregato", ho dovuto parcheggiare male e lontano (anche con l'assurda compiacenza di un vigili), fino che ho scoperto il parcheggio del Auditorium, in primo luogo è sempre vuoto, si arriva molto bene dal centro (Corso Francia?) e dalla Flaminia, 500 metri a piedi ti godi l'edificio di Piano, ed i bar a prezzo "normale" che ci sono nel centro culturale.

Ok, direi basta anche se l'argomento da para tanto (tanto da protestare), finirei dicendo che nonostante sia contro la caccia, suggerirei di aprirla per una quantità di esemplari 1 (uno) di animatori urlatori (e smetto con gli aggettgivi per evitare querelle) nei villaggi Peroni.
Se il rugby é solo uno sport, il cuore é solo un organo

Rispondi

Torna a “Terzo Tempo”