Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Moderatori: Ref, ale.com

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da zappatalpa » 26 feb 2016, 10:12

Doveroso citare On-rugby per questa riflessione, dovuta direi:

Zambelli: noi società di Eccellenza, neutralizzate nel limbo tra Pro12 e Accademie
“Noi e e diverse altre società cerchiamo di esprimere un campionato in crescita, ma poi si spegne perché anche vincendo non si vince nulla…Restiamo a disposizione del prelievo di qualche giocatore. Le nostre risorse, i nostri ragazzi che riescono ad emergere, poi se ne vanno via e si ricomincia da capo”. Parole queste molto chiare, pronunciate dal presidente del Rovigo Francesco Zambelli ai microfoni di “Mi scusi sua Eccellenza” e andate in onda in occasione dell’ultima puntata di mercoledì 24 febbraio. Il problema, per Zambelli, è che la situazione attuale porta ad una mancanza di obiettivi e di interessi che mina le società stesse e il loro desiderio di fare rugby. “Siamo neutralizzati – prosegue il numero uno di Viale Alfieri – Se Pro12 deve essere, che siano due super franchigie attorno alle quali costruire quattro o cinque sotto franchigie che coltivino l’idea di fare parte di un processo“.


http://www.onrugby.it/2016/02/26/zambel ... accademie/

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da zappatalpa » 26 feb 2016, 17:08

Anche alla luce quanto detto sopra, penso che si debba arrivare alle 3°-4° franchigia molto prima di quanto il "movimento" si possa permettere per quantitá e qualitá di giocatori espressi. Con le franchigie che hanno 28-32 giocatori stipendiati, e 3-4 squadre semipro che fanno riferimento fisso alla franchigia, sia per giocatori che salgono, ma con possibilitá della via inversa, come la A-League in Eng. Economicamente non ho idea come si possa gestire una cosa del genere. Ne se possa funzionare nel paese dei campanili.
Certo che l'attuale sistema difficilmente si auto-allimenterá da solo. Il "campionato riserve - fine a se stesso" ha un calendario piú dignitoso dell'Eccellenza. Perche portare via i giocatori da Mogliano e non poter farci giocare Ragusi, Bacchin, Iannone, anche un Barbieri volendo. M'ha spaventato il vuoto desolante di Viadana. C'é molta piú gente in Serie A.

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da Garryowen » 26 feb 2016, 17:26

Se l'Accademia della Crusca dopo aver approvato l'aggettivo "Petaloso" abolisse definitivamente la parola "Franchigia", Zambelli non saprebbe più cosa dire
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da zappatalpa » 26 feb 2016, 19:18

Peró é vero che si é sottovalutato lo stato di "limbo" soprattutto per l'interesse del pubblico che si é venuto a creare con la creazione delle franchigie. Guarda, per due partite di due squadre (ultimissime) abbiamo sempre come minimo 4-5 pagine di 3d, per una giornata di Eccellenza con 10 squadre si e no 2.

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da Garryowen » 26 feb 2016, 23:03

Se io avessi nella mia città una squadra in Eccellenza la seguirei, è chiaro.
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21768
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da jpr williams » 27 feb 2016, 14:46

Non mi è molto chiaro il concetto di "se si vince non si vince nulla". Perchè, cosa vuole vincere, a parte lo scudetto? Cosa mai dovrebbe mettere in palio un campionato?
Quanto alla questione "i nostri migliori vanno alle celtiche". Embè? Io sono addirittura fiero di vedere tanti ragazzi del mio Calvisano farsi onore nelle celtiche, lo considero una specie di scudetto. Cosa vorrebbe? Che se, tipo, il Rugby Crema della mia amica Himiko tirasse fuori un Dancarter quello rimanesse in C? A fare cosa, di grazia?
Mi sembra della gran aria fritta. Peccato provenga da uno che è veramente innamorato del nostro sport e uno dei pochi che ci rimette del suo. Ma questi ragionamenti mi sembrano privi di senso.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Laporte
Messaggi: 8623
Iscritto il: 8 mar 2008, 10:01

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da Laporte » 28 feb 2016, 20:11

il fatto è che chi glielo fa fare a sposnor, dirigenti di sbatters e spendere soldi ed energie per un campionato ch enon interessa nessuno ?

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da GiorgioXT » 29 feb 2016, 0:37

Penso se lo chiedano molto spesso .

C'è un solo problema , un campionato nazionale è la base indispensabile per poter formare giocatori; non vi sono metodi più efficienti e veritieri.
come si fa senza ? sentiamo.

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da zappatalpa » 29 feb 2016, 8:51

Garryowen ha scritto:Se io avessi nella mia città una squadra in Eccellenza la seguirei, è chiaro.
Tu si, ma le Zebre ora fanno 2-3 mila e il Parma non troverebbe piú gli sponsor o il pubblico di prima, forse neanche metá, a paritá di costi.
jpr williams ha scritto:Perchè, cosa vuole vincere, a parte lo scudetto?
Mi sembra palese che lo scudetto non é piú "quello" scudetto.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 21768
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da jpr williams » 29 feb 2016, 15:26

zappatalpa ha scritto:
Garryowen ha scritto:
jpr williams ha scritto:Perchè, cosa vuole vincere, a parte lo scudetto?
Mi sembra palese che lo scudetto non é piú "quello" scudetto.
Beh, che lo scudetto non sia più quello è così da un pezzo. E inoltre Zambelli ha cominciato a spendere soldi quando le cose erano già così; e quindi, adesso se n'è accorto?
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Yattaran
Messaggi: 2314
Iscritto il: 11 nov 2005, 0:00

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da Yattaran » 29 feb 2016, 18:18

jpr williams ha scritto:Non mi è molto chiaro il concetto di "se si vince non si vince nulla". Perchè, cosa vuole vincere, a parte lo scudetto? Cosa mai dovrebbe mettere in palio un campionato?
faccio una domanda: nel calcio c'è la ridistribuzione dei proventi tv in base alla posizione in classifica. vincere ti fa incassare soldi.
ora, a parte l'ordine di grandezza mostruosamente diverso, si vince qualcosa anche in denaro, oltre alla coppa e alla targa? (le uno prese in mano entrambe, potevano sprecarsi un attimo di più eh...)
"non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello, poi ti batte con l'esperienza"

"poe sempre darsi che mi e ti no capimo un ca$$o de regbi" (cit. ForrestGump)

zappatalpa
Messaggi: 7342
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da zappatalpa » 29 feb 2016, 18:32

ho sentito che 400.000 vanno alle prime quattro per partecipare alle coppe europee.. il che, se possibile, distorce ancora di piú i valori in campo.
Peró concordo sull'espressione "limbo" riferito all'interesse mediatico, rende molto bene l'idea e i numeri sono a certificarlo. cosa si puó fare?

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da GiorgioXT » 1 mar 2016, 0:18

Non capite .
Nessuno , in nessuna parte d'Italia c'è qualcuno che può avere l'illusione di fare soldi con un club di rugby. La spinta è un altra , la passione, il desiderio di avanzare, di svilupparsi, di salire di categoria, ingrandire e migliorare i propri impianti, avere giocatori migliori ed in numero maggiore. (mi sembra di stare citando le "prediche inutili" di Einaudi..) altrimenti ci sono tante altre occasioni .

Però per consolidare e trasformare questa spinta , che è presente nella stragrande maggioranza delle società , servono delle condizioni precise :
- Una chiarezza generale di obiettivi nel tempo , compito di chi può fare le regole , permettere ed incoraggiare equiparazioni ed ingresso massiccio di giocatori stranieri è in totale contraddizione con formare giocatori all'interno
- Regole chiare e comportamento equo : non si può condannare o premiare non secondo merito ma secondo appartenenza politica o utilità elettorale
- Meritocrazia
- Indipendenza di arbitri e giudici , e sotto questo aspetto aver messo il settore arbitrale sotto il settore tecnico è un errore di proporzioni storiche.
- Apertura verso la competizione a tutti i livelli , meritocrazia vuol dire che nessuno ha il posto garantito, ed anche che chiunque , dimostrando i propri meriti possa arrivare in alto (un esempio semplice semplice , quale allenatore delle nazionali giovanili ha vinto scudetti giovanili? )
- Meritocrazia vuol dire anche avere la certezza che lavorando bene si possa puntare ad arrivare al massimo livello possibile di competizione, ma anche che scorciatoie o furbizie non vengono permesse e tantomeno premiate.

ElBono
Messaggi: 2233
Iscritto il: 6 giu 2008, 11:59

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da ElBono » 1 mar 2016, 8:18

I ragionamenti ci stanno tutti, ma è alquanto inutile farli, se partiamo dal presupposto che IL RUGBY IN ITALIA NON INTERESSA A NESSUNO. E' inutile, per quanto ci giriamo intorno, è uno sport di nicchia seguito da 4 gatti, non fa smuovere soldi, non fa smuovere sponsor, non fa notizia, non attrae. Che si possa fare qualcosa per migliorare la situazione è palese, ma che significherebbe "migliorare"?? Passare da 4 gatti a 5? Non è che con un gatto in più gli sponsor si scannerebbero per investire! A oggi, solo la nazionale attira persone e sponsor, semplicemente perchè è di moda, e come tutte le mode del mondo, in qualsiasi ambito, è ciclica, è destinata a passare del tutto, per poi riaffacciarsi tra tot anni.

Questo esempio l'ho già fatto in un'altra discussione lo scorso anno, ora lo ripropongo rinforzato da due esempi recenti. Treviso, nel mezzo di quella che dovrebbe essere la culla del rugby, quindi. La squadra di basket di Treviso, che attualmente milita in serie A2, ha fatto quasi 6000 spettatori nell'ultima partita di campionato, il "derby" tra grandi decadute con la Fortidudo Bologna. Una partita non decisiva di un campionato di una serie minore. SEIMILA. Ha raggiunto più o meno la stessa cifra l'Imoco Volley Conegliano, in questo caso stiamo parlando di una squadra in testa alla massima serie, è vero, ma di quello che è pur sempre un campionato femminile (non è un discorso maschilista, da che mondo è mondo lo sport maschile attira più tifosi di quello femminile), e soprattutto di quello che è un paese di provincia. Sono pur sempre "sport minori", almeno in italia, volley e basket, eppure attirano comunque gente, quindi soldi, quindi sponsor.

Ci possiamo mettere a fare tutti i discorsi che vogliamo, tutti i buoni propositi per cambiare, rivoluzionare, rimodernare, ribaltare tutto il sistema rugby, ma questo non cambierà il concetto di fondo: che il rugby in Italia non se lo caga nessuno.

Se tutti accettassimo questo fatto e io, gatto n.1, facessi fronte comune con i gatti n.2, 3 e 4, invece di litigarci su tutto per questioni di campanile più o meno alto, continueremmo a essere in quattro, ma almeno saremmo in quattro che remano dallo stesso verso, invece di remare in quattro versi opposti facendo ruotare in cerchio la nostra misera barchetta bucherellata.

GiorgioXT
Messaggi: 5452
Iscritto il: 19 mag 2004, 0:00

Re: Esternazioni Zambelliane II - quale futuro per L'Eccellenza?

Messaggio da GiorgioXT » 1 mar 2016, 9:19

ElBono ha scritto:
Ci possiamo mettere a fare tutti i discorsi che vogliamo, tutti i buoni propositi per cambiare, rivoluzionare, rimodernare, ribaltare tutto il sistema rugby, ma questo non cambierà il concetto di fondo: che il rugby in Italia non se lo caga nessuno.

.
Scusa se te lo dico brutalmente, ma questa è una cazzata. Peggio, è un esempio di quella "cultura dell'alibi" di cui parlava Velasco, "non se lo caga nessuno" e così abbiamo la ragione per non cambiare nulla.

Perché confronti sport come Basket e Volley che hanno il doppio di tradizione ad alto livello e 6 volte il numero di praticanti , oltre che una presenza mediatica 3 o 4 volte -come minimo- la nostra?

Bloccato

Torna a “Stagione 2015/2016”