6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

Garry
Messaggi: 24963
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Garry » 18 feb 2021, 17:37

Luqa-bis ha scritto:
18 feb 2021, 17:07
In effetti, io una meta come quella di Mori non la ricordo con la nazionale dal 2009 al 2019.
Vuoi dire di Allan, o la tua visione si interrompe non appena la palla lascia le mani di un qualsiasi giocatore toscano? :lol:
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

pilonepoltrone
Messaggi: 1299
Iscritto il: 10 mar 2018, 13:10
Località: Un po' qua, un po' là

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da pilonepoltrone » 18 feb 2021, 21:57

jaco ha scritto:
18 feb 2021, 10:24
Buoni giocatori, ottimi professionisti, ma il livello delle altre allora era notevolemente superiore, secondo me molto di più di quello che è il gap attuale...
giocatori sicuramente in grado di fare qualcosa di più e di meglio di 1 passaggio poi calcio o palla al pod... :roll:
il gap era molto inferiore: so che il ranking è uno strumento parziale, ma dal 2008 al 2011 il gap minimo con le altre del 6n è stato di 1 posto, il massimo di 8 posti (nel 2011, negli anni precedenti 7); oggi il minimo è 6 posti, il massimo 11. i dati qui (ho preso come riferimento il 31 gennaio di ogni anno, la vigilia del 6N):
https://www.world.rugby/tournaments/rankings/mru
Sul sottoutilizzo di Marcato, meglio sul suo utilizzo fuori ruolo (perchè giocò parecchio con Mallet), posso anche essere d'accordo. Sono d'accordo soprattutto se parliamo della partita in coppia con Bergamauro in mediana.
Imputare a Mallett la sparizione dai palcoscenici internazionali anche no. Berbizier prima e Brunel poi avrebbero potuto (da francesi con gioco propositivo e non conservativi come Mallett, almeno nell'immaginario collettivo) utilizzare appieno le doti di Andrea, non lo fecero... quantomeno corresponsabili, direi...
non parlo tanto di sottoutilizzo, ma del fatto che dopo le tranvate (nel senso di botte, che lo portarono a uscire dal campo) di Twickenham Marcato non è più stato lo stesso. per come la vedo io le conseguenze dell' "esperimento Mauro" Marcato le ha patite, e tanto.
Avessimo oggi quei risultati io mi leccherei le dita.
Come hai capito secondo me con QUELLA squadra, contro QUEGLI avversari, in QUEL periodo, tenendo conto che non c'erano ACCADEMIE, nè FRANCHIGIE e lo staff erano lui e Troncon (no scusa, Tronki c'è ancora, questa cancellala...) ha fatto più o meno il massimo, secondo me...
Poteva osare di più? Forse, ma nelle poche partite in cui ha provato (ricordo l'ultima in inghilterra per esempio) ha perso malamente. Ora che ci proviamo perdiamo malamente... allora e forse anche oggi, sembra che non fossimo e non siamo in grado di fare bene entrambe le cose: lui ha preferito cercare di prenderne meno possibile,
appunto. il minimo di rischi per farsi meno male possibile: direi che siamo perfettamente d'accordo sul punto, anche se divergiamo sulla valutazione. per te è stato un atteggiamento utile e positivo, per me ha voluto dire sprecare una generazione forse irripetibile di giocatori. punti di vista, appunto. sul valore relativo dell'Italia rispetto alle altre squadre vedi sopra. sullo staff, non ci stiamo lamentando tutti che uno dei punti debolissimi del nostro alto livello, oggi, è proprio lo scarso livello degli staff di Nazionale e franchigie? anche qui, per me il gap è aumentato (mia personalissima sensazione non quantificabile).
Dal canto mio so che quando mi sedevo a vedere una partita dell'Italia di Mallett sapevo perfettamente che non avrei visto grandi giocate e mete spettacolari, ma sapevo altresì che avrei visto molto probabilmente una partita aperta fino all'ultimo. Ora mi siedo e so che è solo questione di tempo per vedere il bonus offensivo dei nostri avversari (a proposito una bella statistica sarebbe vedere quante volte con Mallett abbiamo preso più di 4 mete). Preferivo allora...
ti capisco benissimo, neanch'io mi diverto a veder perdere. ma, ancora una volta, la mia intenzione non era fare confronti fra ieri ed oggi, ma sottolineare che Mallett non ha fatto il massimo con la squadra che aveva, neanche molto meno del massimo. poi può essere (anzi, è quasi certo) che ci fossero situazioni al contorno che l'abbiano spinto ad un atteggiamento da "primum vivere", ma questa come giustificazione può valere per me solo fino a un certo punto...
Primo: qui si tratta di opinioni legittime e non è mia intenzione convincerti di niente (anche perchè non ho nessun titolo per parlare da una cattedra).
grazie :wink:
Sulla frase attribuita a Mallett vorrei capire quanto c'è di vero e quanto sia leggenda metropolitana e, se provata, qual è il contesto (per quanto ne sappiamo potrebbe essere anche stato un tentativo di spronare i ragazzi come dire: fate vedere che gli italiani sono capaci di giocare!).
non mi risulta che Mallett l'abbia mai smentita (ma magari l'ha fatto e io non lo so). se dovesse averla usata come elemento motivante trovo comunque la cosa di una pochezza disarmante.

Ciao!
“These trees which he plants, and under whose shade he will never sit, he loves them for the sake of his children and his children’s children, who are to sit beneath the shadow of their spreading boughs.” (C. Loyson)

speartakle
Messaggi: 7543
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da speartakle » 19 feb 2021, 7:29

Mallet ha fatto il suo, e ha scelto e potuto scegliere quel gioco perché poteva contare su una mischia stellare unita ad un regolamento che ne premiava l'utilizzo.
Cioè il nostro piano di gioco poteva essere anche di fare avanti ad ogni possesso che sarebbe stato vincente. Ieri Oshea e oggi Smith mica si possono attaccare a quella fase.... Poi oggi abbiamo una difesa non all'altezza, e questa è responsabilità di Smith a trovare una soluzione.

Luqa-bis
Messaggi: 7382
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Luqa-bis » 19 feb 2021, 11:46

@ Garry

Hai ragione, Allan. MI ero obnubilato.

PassatorScortese
Messaggi: 270
Iscritto il: 20 gen 2016, 11:45

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da PassatorScortese » 21 feb 2021, 12:34

Mallett come diceva una volta un tecnico del Tolosa, era un allenatore che conosceva molto bene le squadre che andava ad affrontare, il suo piano di gioco era "giocare" sui punti deboli dell'avversario piuttosto che sui punti di forza della sua squadra, per questo le partite che si giocavano non erano forse il massimo della spettacolarità e quando si perdeva in qualche modo ti lasciavano con quella sensazione che forse la partita con qualche errore in meno si poteva vincere.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 30856
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da jpr williams » 22 feb 2021, 10:34

PassatorScortese ha scritto:
21 feb 2021, 12:34
"giocare" sui punti deboli dell'avversario piuttosto che sui punti di forza della sua squadra
Sempre che se ne abbiano... :roll:
Non c'è gusto in Italia ad essere intelligenti (cit. Roberto "Freak" Antoni)
E gli alberi votarono ancora per l'ascia, perchè l'ascia era furba e li aveva convinti che era una di loro, perchè aveva il manico di legno. (proverbio turco)

Ilgorgo
Messaggi: 15738
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Ilgorgo » 22 feb 2021, 10:50

Non so se lo avete chiamato in causa proprio per questo motivo ma oggi c'è una notizia dell'ottimo sito ucraino-russo rugger.info su Mallett (guardando la foto ho pensato "non è invecchiato di un giorno!", poi mi sono accorto che è una foto dei tempi dell'Italia). Anche Nick si accoda al partito di chi chiede i play-out per il 6N

The former Springbox coach supported the decision to introduce the playoffs in the main tournament of the Old World.
The 64-year-old specialist is known for working with the national teams of South Africa and Italy, as well as Stade France. Back in 2017, Mallett criticized World Rugby and the Six Nations leadership for their unwillingness to develop second-tier countries, and now he returned to this question:
“As a former coach of the Italian national team, I am saddened by the drop in the Azzurri's level of play, although I understand perfectly well that this is a secondary sport in the country in terms of popularity, inferior to football and motorsport. It seems to me that the time has come to enter the playoffs in the Six Nations Cup and give Georgia an opportunity to try its hand at the tournament. They (Georgia) will not be able to develop if they play test matches with the top teams once a year, and the rest of the time they play with Russia, Romania and Spain. We will never make rugby popular all over the world if we do not give chances to other countries. "
Earlier, the idea of ​​leaving the Six Nations Cup was supported by ex-captain of the Wales national team Sam Warburton.

https://rugger.info/news/39235

jentu
Messaggi: 7349
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da jentu » 22 feb 2021, 11:46

Il golf non è permesso in Sudafrica?
Parlare e scrivere sono due attività umane differenti

Garry
Messaggi: 24963
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Garry » 22 feb 2021, 11:51

Ed ecco ancora una volta "La scatola della primavera"... :lol:
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Man of the moment
Messaggi: 5040
Iscritto il: 19 feb 2018, 18:01

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Man of the moment » 22 feb 2021, 12:12

Motorsport?

Avatar utente
Adryfrentzen
Messaggi: 3628
Iscritto il: 31 gen 2018, 12:42
Località: Londra, UK

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Adryfrentzen » 22 feb 2021, 13:02

Sì e la vela anche ultimamente scommetto

Garry
Messaggi: 24963
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Garry » 22 feb 2021, 13:11

In pratica dice che se sfidassimo gli All Blacks in una gara di motociclismo potremmo anche vincere.
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Luqa-bis
Messaggi: 7382
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Luqa-bis » 22 feb 2021, 13:39

L'opinione di Mallet va letta in un altro punto, invece ci concentriamo su "football & motorsport".

Allora prima il dovere:

Mallet afferma che la Georgia non potrà mai svilupparsi se giocherà con le Tier 1 una volta sola l'anno .
Indirettamente conferma che:
a) chi vuole svilupparsi deve poter giocare con le Tier 1
b) se non giochi continuativamente con Tier 1, sei portato a non sviluppare quindi (azzardo la conseguenza) è più facile che tu regredisca.

Mallet non spiega certo come la prenderebbe se la Georgia perdesse l'ipotetico duello con l'Italia: fa chiamare l'equipaggio Sudafrica 2, l'Argentina, il Giappone?
Perché a me non dispiace nemmeno il fantatrofeo tra sei squadre tra Italia, Georgia, Argentina, Sudafrica , Giappone, Figi, USA concomitante con il 6N che decide chi sfida l'ultima del 6N.

In quanto agli sport motoristici, il riferimento è alla passione, al pubblico e agli sponsor che hanno automobilismo, motociclismo (F1, MotoGP; Motocross, Superbike, Gran Turismo) . Poteva usare il ciclismo, per il pubblico, ma ha usato quelli motoristici per il volume degli sponsor.

Garry
Messaggi: 24963
Iscritto il: 2 lug 2018, 21:31

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Garry » 22 feb 2021, 13:49

E' l'interesse popolare. Gli sponsor vengono di conseguenza.
Ricordo la frase di Kirwan: "Dovete giocare a rugby come guidate le auto" o una roba del genere.

Succede spesso che guardando un Pese dall'esterno se ne ricavi un'impressione distorta. E' vero che per la Ferrari c'è un tifo che nel rugby ce lo sogniamo, ma sono secoli che un pilota italiano non vince in Formula Uno.

Costruiamo auto, ma non le guidiamo noi
Be imperfectly vegan
Be imperfectly zero waste
Be imperfectly plastic free
Be imperfectly sustainable
Because small conscious changes are better than none at all
(Amber Allen)

Luqa-bis
Messaggi: 7382
Iscritto il: 18 mag 2011, 10:17

Re: 6N 2021 II giornata, Inghilterra-Italia

Messaggio da Luqa-bis » 22 feb 2021, 14:01

Beh, diciamo decenni, anche perché per essere piloti in formula 1 serve un portafoglio personale consistente.
E se vogliamo nemmeno come marca vinciamo molto ultimamente.

Ma gli sport motoristici non sono solo la formula 1, e se la F1 è poco italiana, nel motociclismo e in altri settori le cose sono un po' diverse.
E si sa che nei motorsport c'è chi considera la scuderia come club e il pilota come un giocatore di calcio.

Costruiamo auto e moto. ALtri spesso lo fanno meglio, ma ci rispettano.
Le guidiamo, altri le fanno meglio, ma abbiamo buoni interpreti.

Però Garry dà lo spunto per un'altra fantacompetizione : Nations Motor Cup.

Rispondi

Torna a “Europa”