Challenge Cup 2011-2012 …

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da madflyhalf » 24 mag 2012, 9:32

TommyHowlett ha scritto:
madflyhalf ha scritto: ...
- Tommy Howlett
...
Ti ringrazio enormemente della citazione, ma credo tu ti riferisca a Doug Charles Howlett :wink:

Ahahah è che ogni tanto lo chiamano Douggy in telecronaca infatti sentivo qualcosa che non andava!! :rotfl: :rotfl:
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

nino22
Messaggi: 3298
Iscritto il: 24 gen 2005, 0:00
Località: San Cataldo (CL)

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da nino22 » 24 mag 2012, 9:52

Nessuno vuole squadre totalmente indigene (almeno io no ...) anzi ... ho già espresso + volte il piacere che trovo nel vedere grossi talenti dell'emisfero sud impegnato in Europa ed ancor di + in Heineken Cup (competizione che chi mi conosce sa quanto amo forse anche + di un 6 Nazioni), è stato stupendo ad esempio vedere Thorne (giocatore che ammiro sia tecnicamente ma anche x la sua voglia di mettersi sempre in gioco) impegnato a Leinster e credo sia stato stupendo anche x lui, Howlett a Munster, Giteau a Tolone ecc. inoltre sono anche necessari ... credo che le parole di Ian siano un ottima sintesi del mio pensiero, il voler ottenere tutto e subito, che mi ricordano tanto le politiche di tante squadre di Serie C-B Italiane ... politica che nel caso di Tolone fin ora non ha dato risultati, credo inoltre che le squadre supermarket siano un male x il rugby e creano squilibri economici, inflazionando gli stipendi dei giocatori ed inquinando il sistema, xchè qui non è il problema l'acquistare stranieri di qualità (che tutti i grossi club come giustamente citato da voi ingaggiano), qui stiamo parlando di acquistare in modalità carrello della spesa, spesso con ingaggi folli!

mauott
Messaggi: 2323
Iscritto il: 27 ago 2008, 14:31

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da mauott » 24 mag 2012, 12:50

nino22 ha scritto: credo inoltre che le squadre supermarket siano un male x il rugby e creano squilibri economici, inflazionando gli stipendi dei giocatori ed inquinando il sistema, xchè qui non è il problema l'acquistare stranieri di qualità (che tutti i grossi club come giustamente citato da voi ingaggiano), qui stiamo parlando di acquistare in modalità carrello della spesa, spesso con ingaggi folli!
io invece penso che gli squilibri economici li facciano le regole stupide tipo quelle che entreranno in vigore in italia prossimamente sui mediani non la libera contrattazione del mercato che riponde alla logica di domanda/offerta;

sicuramente una buona cosa sarebbe mettere un tetto al monte ingaggi credibile (adesso in francia non lo è) e cercare di sviluppare politiche che favoriscano l'ingresso in rosa di ragazzi autoctoni (ed è cosa che neanche troppo lentamente la LNR sta facendo introducendo la regola che vuole un minimo di indigeni in rosa) ...

Boudjellal ha tutti i diritti di spendere come e quanto vuole: ha puntato sui grandi nomi e ne prende un paio l'anno ma non è che le altre squadre non facciano altrettanto: per esempio, giusto per fare 2 nomi, a Bayonne sono arrivati Rococoko e Philipps lo scorso anno non credo siano arrivati gratis e non ho visto tutti questi risultati da parte degli aviron b.

piuttosto la capacità di spesa delle francesi, a qualunque livello, è alta... conosco gente che gioca o giocherà in Fed1 che ha stipendi che in italia solo le celtiche possono garantire (e non a tutti) e rispettano i contratti visto che esiste una commisisone economica che ha potere di retrocedere i club insolventi (vedi Albi nel passato e probabilmente Bourgoin quest'anno)...

finisco con una piccola provocazione: tu sai che budget ha RCT e che differenza ci sia per esempio con il budget di Ulster o dei Saracens ? ti do un aiutino RCT ha un budget superiore ai 20mil di euro ...

TommyHowlett
Messaggi: 3632
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da TommyHowlett » 24 mag 2012, 14:55

nino22 ha scritto: credo inoltre che le squadre supermarket siano un male x il rugby e creano squilibri economici, inflazionando gli stipendi dei giocatori ed inquinando il sistema, xchè qui non è il problema l'acquistare stranieri di qualità (che tutti i grossi club come giustamente citato da voi ingaggiano), qui stiamo parlando di acquistare in modalità carrello della spesa, spesso con ingaggi folli!
Mi stupisce che ci siano presidenti di club che investono folli cifre per accaparrarsi 6-7-8 fuoriclasse credendo con ciò di mettersi nelle condizioni di vincere qualcosa; il rugby è uno dei pochissimi sport dove un giocatore scarso in squadra conta molto di più di uno forte, ovvero se metti in formazione una dozzina di fuoriclasse con tre mediocri giocatori puoi star sicuro che contro una squadra di 15 giocatori buoni o discreti perdi, quasi matematico. Nel calcio invece un Ibrahimovic, giusto per fare un esempio attuale, da solo può farti vincere una partita.
Tolone sta facendo così, compra compra e compra, si riempie di fenomeni super-pagati (e super bravi) ma finché i gregari che completano il XV non cresceranno di livello medio, rimarrà a zeru tituli o poco più.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

koma
Messaggi: 1731
Iscritto il: 16 feb 2004, 0:00
Località: Pordenone
Contatta:

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da koma » 24 mag 2012, 15:25

TommyHowlett ha scritto: Mi stupisce che ci siano presidenti di club che investono folli cifre per accaparrarsi 6-7-8 fuoriclasse credendo con ciò di mettersi nelle condizioni di vincere qualcosa; il rugby è uno dei pochissimi sport dove un giocatore scarso in squadra conta molto di più di uno forte, ovvero se metti in formazione una dozzina di fuoriclasse con tre mediocri giocatori puoi star sicuro che contro una squadra di 15 giocatori buoni o discreti perdi, quasi matematico. Nel calcio invece un Ibrahimovic, giusto per fare un esempio attuale, da solo può farti vincere una partita.
Tolone sta facendo così, compra compra e compra, si riempie di fenomeni super-pagati (e super bravi) ma finché i gregari che completano il XV non cresceranno di livello medio, rimarrà a zeru tituli o poco più.

D'accordissimo. Ammesso comunque che il "patron" in questione pare che di soldi ne abbia veramente a palate (beato lui), c'é da riconoscergli quantomeno di aver riacceso nella gente di Tolone la passione che era andata sopita per la squadra rouge et noir. A livello di marketing e merchandising hanno introiti da paura, idem con patate per gli incassi che arrivano dai botteghini; Qualche mese fa su Eurosport hanno fatto uno splendido docu-film sulla squadra del Toulon (con annesse interviste a giocatori di un tempo fino ai campioni di oggi, veramente bello da vedere) e mi ha colpito il parere della gente per le strade, la quale si lamentava non poco dei rincari (vere e proprie mazzate) sui prezzi dei biglietti e degli abbonamenti ma, nonostante ciò, rimarcava il fatto di volerci andare comunque allo stadio. E stando a quanto si trova in internet non ho ricordi di uno stadio non pieno a Tolone..
Diciamo che il buon "patron" spende e spande, questo e ovvio, però qualche ritorno "in scarsea" ce l'ha 8-)

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da aperturaestremo » 27 mag 2012, 22:52

madflyhalf ha scritto:

C'era un motivo per cui avevo quotato il messaggio di gcruta riguardo a Barnes...
gcruta ha scritto: Non è che non piace solo a me: è un fatto che sia stato tagliato dal pannello degli arbitri d'élite per i prossimi impegni internazionali... E, ahimè, il motivo è sempre quello: pulitino, precisino, formalmente inattaccabile, ma incapace di gestire le situazioni vere e di seguire i fatti cruciali. Questo qui è l'ultimo di una serie piuttosto discreta. Walsh dovrebbe smettere di bere, Joubert è in fase calante paurosa... Vedremo...
Wayne Barnes è l'inutilità fatta a giudice, Barnes nel 1940 sarebbe stato il giudice che avrebbe giudicato Al Capone responsabile di evasione fiscale, pur avendo a disposizione una legge contro l'associazione a delinquere di stampo mafioso.
E' quello che trova la pagliuzza nell'occhio, ma la famigerata trave nel... ehm... :oops: no! :rotfl:

Opinioni su Poite, per me è valido.

Se non hai visto granché dell'emisud, allora non ti sbilanciare in giudizi. La loro stagione è iniziata da 3 mesi con la direttiva di controllare più accuratamente il sealing-off e lo stanno facendo massicciamente. Per me funziona e migliora di molto la qualità dei raggruppamenti, molto diversi dalla pila di uomini ammassati di certi campionati boreali, il contesto della palla è più frequente grazie all'aumento delle controruck e secondo me è una buona cosa, soprattutto dal momento che la regola dice una cosa in maniera chiara, spettava solo agli arbitri farla rispettare!

E le squadre si sono già adattate.
Chi in un modo (body position migliore nel punto d'incontro), chi in un'altro (sono leggermente aumentati i calci in certe partite... non così significativamente come sostiene Munari però).

E a giugno, per me, se quest'occhio di riguardo sarà mantenuto, le suoneranno di nuovo all'eminord.
Non mi sbilancio in giudizi sull'emisfero sud, so che in tema tu sei un maestro. Parlavo di arbitri dell'emisfero nord; premesso che della finale inglese ho visto solo il primo tempo e di quella celtica tutta, ribadisco che non ritengo Poite migliore di Barnes, anzi. Poie mi sembra a volte innervosica i suoi giocatori coi suoi modi rigidi. Clancy poi per me e' decisamente inferiore ai due. Rolland bravo, sono d'accordo con te che ebbe un calo dopo la finale 2007 (ora si sta riprendendo) ma personalmente mi e' antipatico, tutto qui. Owens ottimo in partite equilibrate, ma "maramaldo" nei confronti delle squadre piu' deboli. Di nuovo: pareri personali: e sono sempre lieto quando gente molto piu' brava e preparata di me sull'argomento (non ringraziarmi del complimento, mi riferivo a gcruta) e' in disaccordo costruttivo con me.

stalker
Messaggi: 589
Iscritto il: 9 mag 2007, 21:47

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da stalker » 28 mag 2012, 0:02

madflyhalf ha scritto:
gcruta ha scritto: Non è che non piace solo a me: è un fatto che sia stato tagliato dal pannello degli arbitri d'élite per i prossimi impegni internazionali... E, ahimè, il motivo è sempre quello: pulitino, precisino, formalmente inattaccabile, ma incapace di gestire le situazioni vere e di seguire i fatti cruciali. Questo qui è l'ultimo di una serie piuttosto discreta. Walsh dovrebbe smettere di bere, Joubert è in fase calante paurosa... Vedremo...
Wayne Barnes è l'inutilità fatta a giudice, Barnes nel 1940 sarebbe stato il giudice che avrebbe giudicato Al Capone responsabile di evasione fiscale, pur avendo a disposizione una legge contro l'associazione a delinquere di stampo mafioso.
E' quello che trova la pagliuzza nell'occhio, ma la famigerata trave nel... ehm... :oops: no! :rotfl:

Opinioni su Poite, per me è valido.

Se non hai visto granché dell'emisud, allora non ti sbilanciare in giudizi. La loro stagione è iniziata da 3 mesi con la direttiva di controllare più accuratamente il sealing-off e lo stanno facendo massicciamente. Per me funziona e migliora di molto la qualità dei raggruppamenti, molto diversi dalla pila di uomini ammassati di certi campionati boreali, il contesto della palla è più frequente grazie all'aumento delle controruck e secondo me è una buona cosa, soprattutto dal momento che la regola dice una cosa in maniera chiara, spettava solo agli arbitri farla rispettare!
Hai visto Poite in finale di celtic? Per me è stato patetico, e non per una questione di competenza. Spero proprio che almeno qualcosa delle direttive dell'emisfero sud arrivi al nord. Non se ne può più. A me piace Walsh: beve? Ottimo, un punto in più. Scherzi a parte non penso beva nel prepartita o nell'intervallo... Dopo l'emigrazione mi pare rigenerato e tornato ad alti livelli. Preferisco un arbitro che commette degli errori ma che traccia una linea, ai saputelli che fanno il compitino. Owen dovrebbe arbitrare solo avversari dello stesso livello...

madflyhalf
Messaggi: 5586
Iscritto il: 24 apr 2009, 16:21
Località: Casalecchio di Reno (Bo)

Re: Challenge Cup 2011-2012 …

Messaggio da madflyhalf » 28 mag 2012, 0:33

Non l'ho vista la partita ma sto provvedendo... :D guarderò l'arbitraggio

Come ogni cosa che dico ultimamente, viene immediatamente smentita:

"emisud spettacolo, ormai non ne posso più dell'eminord" e mi esce Brumbies vs. Reds (fucilate ai maroni ripetute) e Leinster vs. Ospreys


Ecco ora comincio ad avere il sospetto che Poite non sia chi intendevo... per me un arbitro valido francese è Christophe Berdos, solo che mi son reso conto ora che forse mettevo il nome di Poite sul naso rosso (anche ad agosto... sarà vino?) di Berdos!

A me quest'arbitro non è mai dispiaciuto e mi pare quello che più spesso ha girato campionati esteri per i vari scambi che fanno le federazioni.

O sbaglio?
The Honey Badger...
Immagine
Goes vertical!

Coming soon to your screens! ;)

Rispondi

Torna a “Europa”