6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

VANZANDT
Messaggi: 3177
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da VANZANDT » 7 feb 2012, 13:03

scusate per i molti errori grammaticali e di sintassi ma devo scrivere in velocità..

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da aperturaestremo » 7 feb 2012, 13:06

diddi ha scritto:E' vietato perché potenzialmente pericoloso per l'incolumità dei giocatori placcare l'avversario prendendolo dalle gambe e alzandole oltre il livello delle spalle, in modo da farlo ricadere a terra impattando con la parte superiore del corpo.
Posta questa premessa, l'azione di Ferris è fallosa ed è stata correttamente sanzionata. Non dico che fosse cattiva, né intenzionale, né che si trattasse di un fallo grave. Ma è proprio la tecnica usata da Ferris per fermare l'avversario ad essere pericolosa e da sanzionare, sperando di estirparla dal comportamento lecito ad un giocatore di rugby.
Perfetto. Ho gia' scritto che forse il giallo era eccessivo, ma la punizione c'era tutta. E quello contava, il Galles non ha vinto per il giallo a Ferris ma per i tre punti di Halfpenny. Detto questo, il rosso per il tackle precedente era un obbligo.
diddi ha scritto: North-Venditti: continuo a ritenere che la differenza stia nell'impianto del settore giovanile. In Italia, se hai il fisico, puoi permetterti carenze nei fondamentali; in Galles, grosso o no, o sai giocare il campo e la palla o stai fuori. Detto questo, confido nel fatto che il nostro sia abbastanza umile da lavorare sui suoi difetti: ancora non è troppo tardi. Del resto, lo stesso North è al secondo anno di Nazionale; e non è che prima avesse impressionato così tanto.
A me North era piaciuto gia' l'anno scorso e comunque qualcosina Gatland in lui doveva averla vista per metterlo in nazionale. Continuo a pensare -anche per la mia esperienza, comunque non cosi' grande da fare statistica- che i 14-15-16enni italiani non hanno nulla da invidiare ai coetanei britannici (o molto molto poco), e' nei 2-3 anni dopo che la forbice si allarga, come vediamo anche a livello under20. Qual e' il problema? e quale la soluzione?

VANZANDT
Messaggi: 3177
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da VANZANDT » 7 feb 2012, 13:26

possiamo ipotizzare che le strutture formative italiane non pongano la dovuta attenzione all'insegnamento dei fondamentali e/o non ci sono i tecnici preparati adeguatamente per farlo??? poi il discorso che da noi basta il fisico per emergere lascia il tempo che trova perchè nel 2012 tutte le conoscenze e/o i parametri di crescità sono globali non ci sono ostacoli alla conoscenza e all'aggiornamento che giustifichi l'arretrateza del sistema italiano (e faccio riferimento in primis alle accademie).... resta il fatto che finchè non si investe pesantemente nella tecnica di base mai produrremo un numero decente di giocatori di livello.... del resto, insisto, se a capo di tali strutture c'è stato fino a ieri tale Ascione non si può sperare niente di buono .... nel rugby forse più che in altri sport non si inventa niente bisogna invece raggiungere i risultati attraverso percorsi virtuosi.....

TommyHowlett
Messaggi: 3644
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da TommyHowlett » 7 feb 2012, 17:06

Ferris e B. Davies sono stati citati per i due tip-tackles di domenica. Probabili lunghe squalifiche.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

Avatar utente
diddi
Messaggi: 2482
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da diddi » 7 feb 2012, 17:51

TommyHowlett ha scritto:Ferris e B. Davies sono stati citati per i due tip-tackles di domenica. Probabili lunghe squalifiche.
Davies dai direttori di gara ha avuto molto meno di quanto gli spettasse, per lui prevederei un lungo stop.
Ferris ha pagato salatissimo il suo gesto, io lo riterrei già penalizzato a sufficienza.
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

jentu
Messaggi: 4521
Iscritto il: 3 mag 2005, 0:00
Località: lontano da dove vorrei

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da jentu » 7 feb 2012, 18:59

VANZANDT ha scritto:possiamo ipotizzare che le strutture formative italiane non pongano la dovuta attenzione all'insegnamento dei fondamentali e/o non ci sono i tecnici preparati adeguatamente per farlo??? poi il discorso che da noi basta il fisico per emergere lascia il tempo che trova perchè nel 2012 tutte le conoscenze e/o i parametri di crescità sono globali non ci sono ostacoli alla conoscenza e all'aggiornamento che giustifichi l'arretrateza del sistema italiano (e faccio riferimento in primis alle accademie).... resta il fatto che finchè non si investe pesantemente nella tecnica di base mai produrremo un numero decente di giocatori di livello.... del resto, insisto, se a capo di tali strutture c'è stato fino a ieri tale Ascione non si può sperare niente di buono .... nel rugby forse più che in altri sport non si inventa niente bisogna invece raggiungere i risultati attraverso percorsi virtuosi.....
Perchè fino a ieri?
Mi sembra che si occupi ancora del settore, anche se "l'alto livello" è stato spacchettato.

VANZANDT
Messaggi: 3177
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da VANZANDT » 7 feb 2012, 19:03

jentu ha scritto:
VANZANDT ha scritto:possiamo ipotizzare che le strutture formative italiane non pongano la dovuta attenzione all'insegnamento dei fondamentali e/o non ci sono i tecnici preparati adeguatamente per farlo??? poi il discorso che da noi basta il fisico per emergere lascia il tempo che trova perchè nel 2012 tutte le conoscenze e/o i parametri di crescità sono globali non ci sono ostacoli alla conoscenza e all'aggiornamento che giustifichi l'arretrateza del sistema italiano (e faccio riferimento in primis alle accademie).... resta il fatto che finchè non si investe pesantemente nella tecnica di base mai produrremo un numero decente di giocatori di livello.... del resto, insisto, se a capo di tali strutture c'è stato fino a ieri tale Ascione non si può sperare niente di buono .... nel rugby forse più che in altri sport non si inventa niente bisogna invece raggiungere i risultati attraverso percorsi virtuosi.....
Perchè fino a ieri?
Mi sembra che si occupi ancora del settore, anche se "l'alto livello" è stato spacchettato.

si si purtroppo è ancora lì.... una vergogna

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da aperturaestremo » 8 feb 2012, 15:35

Sette settimane a Bradley Davis, 6N finito ma non mi sembra una pena molto severa.

TommyHowlett
Messaggi: 3644
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da TommyHowlett » 9 feb 2012, 8:45

aperturaestremo ha scritto:Sette settimane a Bradley Davis, 6N finito ma non mi sembra una pena molto severa.
... e nessuna per Ferris.
Enorme disparità di giudizio per una situazione di gioco che invece Barnes aveva giustamente trattato con uniformità, pur se con troppa leggerezza (il giallo è poco, troppo poco).

Si doveva fare chiarezza e dare segnali forti, invece il Disciplinary Comittee del 6N con questa decisione crea ulteriore confusione
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

aperturaestremo
Messaggi: 2109
Iscritto il: 24 ago 2011, 18:12
Località: Pisa/Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da aperturaestremo » 9 feb 2012, 11:53

TommyHowlett ha scritto:
aperturaestremo ha scritto:Sette settimane a Bradley Davis, 6N finito ma non mi sembra una pena molto severa.
... e nessuna per Ferris.
Enorme disparità di giudizio per una situazione di gioco che invece Barnes aveva giustamente trattato con uniformità, pur se con troppa leggerezza (il giallo è poco, troppo poco).

Si doveva fare chiarezza e dare segnali forti, invece il Disciplinary Comittee del 6N con questa decisione crea ulteriore confusione
Io continuo a pensare che il tackle rovesciato di Davies era da rosso, senza se e senza ma. Il fallo di Ferris era fallo, nessun dubbio, ma io per esempio non gli avrei dato il giallo (non fa niente per attutire la caduta, ma lo tiene fino alla fine e va a terra con lui), in questo senso capisco la disparita' di trattamento della disciplinare.

Avatar utente
diddi
Messaggi: 2482
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da diddi » 9 feb 2012, 14:52

TommyHowlett ha scritto:
aperturaestremo ha scritto:Sette settimane a Bradley Davis, 6N finito ma non mi sembra una pena molto severa.
... e nessuna per Ferris.
Enorme disparità di giudizio per una situazione di gioco che invece Barnes aveva giustamente trattato con uniformità, pur se con troppa leggerezza (il giallo è poco, troppo poco).

Si doveva fare chiarezza e dare segnali forti, invece il Disciplinary Comittee del 6N con questa decisione crea ulteriore confusione
Sicuro che non ci fossero differenze? Provo ad elencarle:
1) situazione di gioco: Davies ha agito a palla lontana, Ferris ha abbrancato il ball carrier
2) motivazioni: Davies ha commesso un eccesso di reazione, Ferris un eccesso di agonismo
3) tecnica: Davies ha preso l'avversario per ambo le gambe, l'ha tirato su e l'ha rovesciato; Ferris per una sola gamba, alzandola poco sopra la linea delle spalle
4) esiti (potenziali) per l'avversario: Davies ha mollato l'avversario lasciandolo cadere pericolosamente sulla verticale (possibili conseguenze: paraplegia, tetraplegia, morte), Ferris lo ha portato giù facendolo cadere di spalla (possibili conseguenze: frattura, lussazione)
5) conseguenze sulla partita: Davies, scontata la sanzione inflittagli dall'arbitro, ha potuto ingiustamente proseguire e contribuire alla vittoria della sua squadra; Ferris, con il suo fallo, ha determinato in larga parte la sconfitta.

Ti sembra che fosse lo stesso fallo?

Inoltre, a ribadire la mia opinabile opinione, c'è il fatto che la Commissione ha irrogato solo a Davies due giornate supplementari di squalifica come futuro monito a non ripetere analogo gesto.
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

TommyHowlett
Messaggi: 3644
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da TommyHowlett » 9 feb 2012, 18:02

diddi ha scritto: ...
Sicuro che non ci fossero differenze? Provo ad elencarle:
1) situazione di gioco: Davies ha agito a palla lontana, Ferris ha abbrancato il ball carrier
2) motivazioni: Davies ha commesso un eccesso di reazione, Ferris un eccesso di agonismo
3) tecnica: Davies ha preso l'avversario per ambo le gambe, l'ha tirato su e l'ha rovesciato; Ferris per una sola gamba, alzandola poco sopra la linea delle spalle
4) esiti (potenziali) per l'avversario: Davies ha mollato l'avversario lasciandolo cadere pericolosamente sulla verticale (possibili conseguenze: paraplegia, tetraplegia, morte), Ferris lo ha portato giù facendolo cadere di spalla (possibili conseguenze: frattura, lussazione)
5) conseguenze sulla partita: Davies, scontata la sanzione inflittagli dall'arbitro, ha potuto ingiustamente proseguire e contribuire alla vittoria della sua squadra; Ferris, con il suo fallo, ha determinato in larga parte la sconfitta.

Ti sembra che fosse lo stesso fallo?
...
Io la vedo così: ho evidenziato i due punti più significativi, il 2) perché le motivazioni che hai elencato sono entrambi degli eccessi che un giocatore deve imparare a controllare, perché nell'uno o nell'altro modo il rischio di far male c'è, il 4) perché frattura e lussazione sono cose molto dolorose che magari non ti rovinano la vita ma una carriera sì e pertanto vanno punite in maniera severa, se non altro per dare un indirizzo da seguire ai giocatori nelle partite future
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

Avatar utente
diddi
Messaggi: 2482
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da diddi » 9 feb 2012, 18:08

A scanso di equivoci, un paio di giornate a Ferris le avrei date anch'io. Se però penso che ha dovuto sostenere quasi per intero il "peso morale" della sconfitta irlandese, direi che la punizione del campo è stata già abbastanza amara.
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

mariemonti
Messaggi: 3339
Iscritto il: 17 nov 2011, 19:14

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da mariemonti » 9 feb 2012, 18:27

diddi ha scritto:
Sicuro che non ci fossero differenze? Provo ad elencarle:
1) situazione di gioco: Davies ha agito a palla lontana, Ferris ha abbrancato il ball carrier
2) motivazioni: Davies ha commesso un eccesso di reazione, Ferris un eccesso di agonismo
3) tecnica: Davies ha preso l'avversario per ambo le gambe, l'ha tirato su e l'ha rovesciato; Ferris per una sola gamba, alzandola poco sopra la linea delle spalle
4) esiti (potenziali) per l'avversario: Davies ha mollato l'avversario lasciandolo cadere pericolosamente sulla verticale (possibili conseguenze: paraplegia, tetraplegia, morte), Ferris lo ha portato giù facendolo cadere di spalla (possibili conseguenze: frattura, lussazione)
5) conseguenze sulla partita: Davies, scontata la sanzione inflittagli dall'arbitro, ha potuto ingiustamente proseguire e contribuire alla vittoria della sua squadra; Ferris, con il suo fallo, ha determinato in larga parte la sconfitta.
Hai riassunto perfettamente la situazione. Per me la pena di Davies è appena appena giusta, io sarei stato più severo.
Non condivido (ma solo dal punto di vista "lessicale") quello che tu hai definito "un eccesso di reazione". La reazione non ci deve essere, a maggior ragione l'eccesso. Se parli di "eccesso" vuol dire che per te esiste anche una "reazione normale": non esiste.
Forse è sbagliato anche paragonare i due episodi. Quello di Davies NON è uno spear tackle. Davies non stava placcando un giocatore con la palla. Il suo è stato un puro e semplice atto di deliberata violenza. Non un gesto istintivo, ma un atto di aggressione fuori dal gioco. E' come un cazzotto diretto a palla lontana, solo che è più pericoloso.

Quello di Ferris invece è opinabile. Io sono d'accordo con i giudici che hanno detto che non era nemmeno fallo

TommyHowlett
Messaggi: 3644
Iscritto il: 7 apr 2004, 0:00
Località: Porto Viro

Re: 6 Nazioni 2012: Irlanda - Galles

Messaggio da TommyHowlett » 10 feb 2012, 9:16

Io continuo a sostenere che qualsiasi intervento di gioco che causi un rischio di infortunio serio (e quello di Ferris rientra tra questi) vada severamente punito, sia immediatamente in campo sia con citing e squalifica. Poi si può disquisire sulla durata della stessa, che nel caso dell'irlandese poteva benissimo essere di un paio di settimane. Interventi come quelli di Davies devono essere invece puniti con maggiore severità, se è vero che un paio almeno di nostri giocatori si sono beccati (giustamente) una quindicina di settimane a testa di squalifica per un eye-gouging.
Non so se i miei giocatori bevono whisky. So che bevendo frappé non si vincono molte partite.

Rispondi

Torna a “Europa”