come provare a battere l'inghilterra?

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

Avatar utente
andrea12
Messaggi: 1434
Iscritto il: 2 lug 2008, 16:32

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da andrea12 » 9 feb 2012, 16:30

Il Sig Gori (che io apprezzo e che per conto mio non ha giocato un brutto match, ma ha conferito una certa velocità che non avevamo da parecchio tempo, e io quindi lo riconfermerei) era fuori posizione non nella fase statica, ma in perenne ritardo sulla perpendicolare della palla. Il mediano di mischia che gioca in seconda linea difensiva, però, questo doveva fare: dietro la prima linea a 4/6 metri, sulla perpendicolare della palla......lui era talmente in ritardo, che quando il francese è entrato , ha dovuto correre parallelamente alla linea di difesa (alla prima) e cercare un ipotetico placcaggio laterale.....se fosse stato posizionato correttamente non doveva neppure muoversi e provare un placcaggio frontale...........il barone che si pettina non lo vedo......ma tanto non mi ha mai convinto :-)

ForrestGump
Messaggi: 2771
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da ForrestGump » 9 feb 2012, 16:39

Ho riguardato anch'io il video, e se dal vivo avevo attribuito tutta la colpa al barone, ora ho cambiato idea.
E' vero che, quando Castro parte, Lo Cicero ha una mano tra i capelli e parte molto in ritardo, ma è ininfluente.
All'esterno di Rougerie ci sono tre francesi già "battezzati", perchè i primi due vengono coperti da Zanni (mi sembra) e Venditti, sul terzo, il più lontano, sta andando McLean.
Perchè allora Ghiraldini scivola invece di fissarsi su Rougerie? L'impressione è che Ghiraldini segua il movimento di Fofana, che parte all'interno di Rougerie e poi incrocia, ma in tal caso il problema è tra Ghiraldini e quello che mi sembra Zanni.
In definitiva, mi sembra che Lo Cicero proprio non abbia colpe su questa meta, perchè dalla sua posizione il suo compito era quello di coprire il canale in cui sarebbe potuta infilarsi l'apertura.

Gori: dice giusto diddi che non ha fatto il miracolo, ma non è un po' troppo a ridosso della prima linea di difesa? Provate a immaginarlo 3 - 4 m più verso la linea di meta (per compensare il ritardo di cui dice giustamente andrea12): magari Rougerie passava lo stesso, ma il tentativo di placcaggio sarebbe stato meno velleitario...
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

Avatar utente
diddi
Messaggi: 2482
Iscritto il: 28 feb 2006, 0:00
Località: Roma

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da diddi » 9 feb 2012, 16:49

Per quello che vale, sì, Ghiraldini mette nel mirino Fofana e trascura l'interno. Però Lo Cicero c'è andato proprio molle molle, dai! :(
Peterino
Chi sa fa, chi non sa insegna a fare

ForrestGump
Messaggi: 2771
Iscritto il: 3 gen 2008, 13:32
Località: Oriago (VE)

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da ForrestGump » 9 feb 2012, 20:55

diddi ha scritto:Per quello che vale, sì, Ghiraldini mette nel mirino Fofana e trascura l'interno. Però Lo Cicero c'è andato proprio molle molle, dai! :(
Che il barone potesse fare di più, si; che sia colpa sua no.
"O vinco o imparo!, disse Nelson Mandela. "Allora qui abbiamo tutti la laurea" rispose il tifoso Pet...

Prima regola veneta del lavoro di squadra: "Co parlo no i scolta, co i scolta no i capisse, co i capisse i se desmentega"

ayr
Messaggi: 692
Iscritto il: 30 gen 2006, 0:00

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da ayr » 9 feb 2012, 21:27

Io mi trovo veramente spaesato, con questo processo del lunedi'... colpa mia sicuramente perche' sono rimasto ancora al rugb che "non si dice chi ha segnato, perche' la meta la fa tutta la squadra" e di chi ha fatto meta poi paga una birra a tutta la squadra nel terzo tempo, perche' lo hanno messo nella situazione di segnare. Ovviamente le stesse considerazioni (mutatis mutandis) valgono quando di subisce meta...

La causa della meta e' che tutta la squadra ha faticato a ripiazzarsi e ci siamo fatti trovare con due prime linee (e altri mischiaroli, perche' non c'erano solo quei due) a difendere contro tutti i tyre quarti francesi schierati.
Ovvio che in queste situazioni, dopo parecchie fasi e in un periodo della partita dove si sta' subendo, si finisce col prendere meta.
La causa della meta non e' tanto l'errore individuale in quel particolare caso (se non avessero sbagliato li', la meta l'avremmo presa alla fase successiva), quanto il fatto che la squadra era sotto fortissima pressione e ci eravamo trovati schiarati malissimo (i nostri tre quarti contro la loro mischia in un raggruppamento e la nostra mischia contro i loro tre quarti in gioco aperto).

Se guardiamo poi alla meta che la Francia ha segnato agfli All Blacks nella finale del campionato mondiale, vedremo che gli All Blacks hanno fatto un errore difensivo ancora piu' grave del nostro, per capirci.
Tutto questo per dire che perdere brucia molto, ma che la moda di trovare un capro espiatorio delle sconfitte (e "bruciando vivo" UN colpevole si finisce con l'assolvere tutti gli altri giocatori) mi sembra un modo di nascondersi la verita', che e' che gli avversari ci sono stati superiori sia come squadra che come individualita', per cui anche con poche opportunita' di meta sono stati in grado di farci parecchio male.
Grazie al cielo l'hanno inventato a Rugby e non a Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch!

TonyMarsh
Messaggi: 10
Iscritto il: 9 feb 2012, 10:46

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da TonyMarsh » 9 feb 2012, 21:55

nessuno vuole addossare la colpa di una sconfitta ad un solo giocatore, è chiaro che è tutta la squadra che vince o che perde.
se poi su un forum si parla della prestazione di un giocatore non credo ci sia niente di male (senon lo si fa qui tra appassionati dove lo si deve fare??), ho soltanto espresso la mia opinione su locicero perchè in qualche post precedente qualcuno aveva parlato di una sua ottima prestazione.
resta di fatto che una partita di rugby è fatta di episodi e quella prima meta della francia a mio giudizio ha cambiato profondamente l'esito della partita, perchè realizzata con troppa, troppa, facilità. Ricordiamoci che fino a quel momento stavamo dominando territorio e possesso senza realizzare punti e la prima volta che abbiamo lasciato il pallino a loro ... zac meta troppo facile ripeto, questo taglia le gambe!!!
« Ce qui nous arrête, c’est la peur du changement.
Et pourtant, c’est du changement que dépend notre salut. »
Jean Monnet, Strasbourg 12 mai 1954.

Avatar utente
doublegauss
Messaggi: 2708
Iscritto il: 15 nov 2004, 0:00
Località: Ancona

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da doublegauss » 9 feb 2012, 23:15

TonyMarsh ha scritto:nessuno vuole addossare la colpa di una sconfitta ad un solo giocatore, è chiaro che è tutta la squadra che vince o che perde.
se poi su un forum si parla della prestazione di un giocatore non credo ci sia niente di male (senon lo si fa qui tra appassionati dove lo si deve fare??), ho soltanto espresso la mia opinione su locicero perchè in qualche post precedente qualcuno aveva parlato di una sua ottima prestazione.
L'ho detto e lo ribadisco. Se anche la meta fosse tutta colpa sua (il che, a mio umile parere, non è), ciò non toglie che ha tenuto benissimo in mischia ordinata (e ripeto, davanti aveva Mas), s'è fatto valere nelle ruck e nelle maul. Quindi, visto che di mestiere fa il pilone e non l'ala, ribadisco che secondo me ha fatto un partitone.

mockba1
Messaggi: 313
Iscritto il: 30 lug 2011, 16:29

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da mockba1 » 10 feb 2012, 0:59

mi sono appena letto 2-3 pagino COMPLETAMENTE OT... :D

youngblood
Messaggi: 1001
Iscritto il: 29 mar 2011, 13:23

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da youngblood » 10 feb 2012, 9:07

mockba1 ha scritto:mi sono appena letto 2-3 pagino COMPLETAMENTE OT... :D
batteremo l'Inghilterra se Lo Cicero si taglierà i capelli 8-)

calep61
Messaggi: 1560
Iscritto il: 27 ott 2011, 11:51

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da calep61 » 10 feb 2012, 10:52

ayr ha scritto:Io mi trovo veramente spaesato, con questo processo del lunedi'... colpa mia sicuramente perche' sono rimasto ancora al rugb che "non si dice chi ha segnato, perche' la meta la fa tutta la squadra" e di chi ha fatto meta poi paga una birra a tutta la squadra nel terzo tempo, perche' lo hanno messo nella situazione di segnare. Ovviamente le stesse considerazioni (mutatis mutandis) valgono quando di subisce meta...

La causa della meta e' che tutta la squadra ha faticato a ripiazzarsi e ci siamo fatti trovare con due prime linee (e altri mischiaroli, perche' non c'erano solo quei due) a difendere contro tutti i tyre quarti francesi schierati.
Ovvio che in queste situazioni, dopo parecchie fasi e in un periodo della partita dove si sta' subendo, si finisce col prendere meta.
La causa della meta non e' tanto l'errore individuale in quel particolare caso (se non avessero sbagliato li', la meta l'avremmo presa alla fase successiva), quanto il fatto che la squadra era sotto fortissima pressione e ci eravamo trovati schiarati malissimo (i nostri tre quarti contro la loro mischia in un raggruppamento e la nostra mischia contro i loro tre quarti in gioco aperto).

Se guardiamo poi alla meta che la Francia ha segnato agfli All Blacks nella finale del campionato mondiale, vedremo che gli All Blacks hanno fatto un errore difensivo ancora piu' grave del nostro, per capirci.
Tutto questo per dire che perdere brucia molto, ma che la moda di trovare un capro espiatorio delle sconfitte (e "bruciando vivo" UN colpevole si finisce con l'assolvere tutti gli altri giocatori) mi sembra un modo di nascondersi la verita', che e' che gli avversari ci sono stati superiori sia come squadra che come individualita', per cui anche con poche opportunita' di meta sono stati in grado di farci parecchio male.
come non condividere questa posizione, anzi, focalizzerei i mali dell'Italia non sugli errori passivi, cioè quelli che ci hanno fatto subire le mete, ma su quelli attivi che ci avrebbero potuto farne segnare altrettanti di punti, tra mete e calci di punizione mancati.
Il gioco di brunel sarà più aperto in difesa di quello a cui mallet ci aveva abituato, anche se, poi, alla fine ci bucavano , quindi è fondamentale saper essere cinici e concretizzare nelle occasioni che si costruiscono in partita!
È proprio vero che la maggior parte dei mali che capitano all'uomo sono cagionati dall'uomo.
Plinio il Vecchio
Non essendosi potuto fare in modo che quel che è giusto fosse forte, si è fatto in modo che quel che è forte fosse giusto.
Blaise Pascal
Nulla infonde più coraggio al pauroso della paura altrui.
Umberto Eco

maxs
Messaggi: 873
Iscritto il: 26 ago 2008, 18:09

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da maxs » 10 feb 2012, 11:01

a parte il fatto che siamo OT, secondo voi l'analisi della partita non è stata fatta dallo staff ? e non per fare processi...

Per quanto mi riguarda qui si sta analizzando una meta subita perchè ci sono stati molti errori, ma nessuno sta dicendo che ghiraldini non deve giocare perchè ha il 40% (percentuale a caso) di colpe sulla meta.

Poccio
Messaggi: 77
Iscritto il: 29 mar 2011, 11:46

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da Poccio » 10 feb 2012, 12:18

Dopo aver infiammato il thread con un commento, lancio un altro dibattito/domanda...ma visto le caratteristiche che leggo su Venditti (grosso, veloce ma dopo un po', avanzante ma non sgusciante) mi chiedo e vi domando, ma secodo voi farlo giocare primo centro (crash ball center ovviamente) è fattibile o è una mega minchiata?
Immagine
EVERY DAY I'M SHUFFLIN'

maxs
Messaggi: 873
Iscritto il: 26 ago 2008, 18:09

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da maxs » 10 feb 2012, 12:19

un centro che non placca è suicidio! ;)

Burbero
Messaggi: 258
Iscritto il: 14 giu 2007, 14:36
Località: Genova - Milano

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da Burbero » 10 feb 2012, 14:07

Poccio ha scritto:Dopo aver infiammato il thread con un commento, lancio un altro dibattito/domanda...ma visto le caratteristiche che leggo su Venditti (grosso, veloce ma dopo un po', avanzante ma non sgusciante) mi chiedo e vi domando, ma secodo voi farlo giocare primo centro (crash ball center ovviamente) è fattibile o è una mega minchiata?
primo centro al posto di...?
comunque qui un articolo del IRB 6nat su Venditti http://www.rbs6nations.com/en/20184.php

Mad Max
Messaggi: 910
Iscritto il: 12 lug 2011, 11:01
Località: Milano

Re: come provare a battere l'inghilterra?

Messaggio da Mad Max » 10 feb 2012, 14:18

Burbero ha scritto:
Poccio ha scritto:Dopo aver infiammato il thread con un commento, lancio un altro dibattito/domanda...ma visto le caratteristiche che leggo su Venditti (grosso, veloce ma dopo un po', avanzante ma non sgusciante) mi chiedo e vi domando, ma secodo voi farlo giocare primo centro (crash ball center ovviamente) è fattibile o è una mega minchiata?
primo centro al posto di...?
comunque qui un articolo del IRB 6nat su Venditti http://www.rbs6nations.com/en/20184.php
personalmente arrischierei al massimo un secondo centro, non primo, al massimo ma dovrebbe essere accoppiato a delle ali come si deve e non so neanche come sia in termini di passaggio dell'ovale...
"f*** russians", said the English Fly-half just after being neck-tackled by the russian flanker

Rispondi

Torna a “Europa”