6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

fabrio13
Messaggi: 84
Iscritto il: 8 feb 2009, 1:00

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da fabrio13 » 18 mar 2018, 18:17

Big Lebowski ha scritto:
val71 ha scritto:
Chetto4 ha scritto:
Garryowen ha scritto:
Chetto4 ha scritto:Articolo del Fatto dal tono imbarazzante, con l'unico chiaro obiettivo di affastellare più click possibili da parte di chi ignora completamente la situazione del rugby a livello internazionale e quanta differenza ci sia tra il nostro movimento e quelli delle altre federazioni impegnate nel 6 Nazioni. Quanto spero che a Novembre i ragazzi seppelliscano di mete la Georgia e zittiscano tutti sti disfattisti da quattro soldi, sebbene immagino che sarà difficile...

Comunque :<3 per Vincenzo, impresa epica!
Per essere il secondo messaggio, davvero un ottimo ingresso! :D
Grazie, anche per il messaggio di benvenuto nell'altro topic :D articolo troppo irritante per non fare un po' di polemica gratuita.

Tornando alla partita e tralasciando le cose che al momento non possiamo controllare (mancanza di ricambi di livello, zero abitudine a trovarsi in situazione di vantaggio nel finale, interpretazioni arbitrali) era impossibile secondo voi "gestire" un po' di più il possesso dopo i 3 punti di Allan? O è molto più complicato di quel che può sembrare farlo sotto tutta quella pressione da parte scozzese?

Approfitto di questo messaggio per chiedere delucidazioni a voi forumisti.
Durante la partita di ieri ( che comunque, lo dico da semplice appassionata, a me è piaciuta parecchio), direi verso la metà del secondo tempo, in un momento di vantaggio (24-19 mi pare con precisione non ricordo, comunque sotto break) Violi in attacco più o meno a metà campo, direi in seconda-terza fase, ha dato il via ad uno scambio di palle alte. Tra l'altro il calcio di Violi è stato anticipato di un paio di secondi da Munari, a conferma del fatto che tatticamente fosse la scelta giusta. Lo ripeto: parlo senza alcuna competenza nè tecnica, nè, tantomeno, tattica, e vi chiedo: che senso ha? Qual è la ragione che lo giustifica tatticamente? Dal momento che sei in vantaggio, ma non di venti punti e basta una sciocchezza a permettere il sorpasso, perchè non giocare a conservare il possesso, attaccare con calma magari costringendoli a spazientirsi e a far fallo in difesa? la reale necessità del gioco al piede, in tante occasioni,mi sfugge. La capisco in situazioni di difficoltà dentro ai tuoi 22, allora cerchi di toglierti da lì; la capisco dopo diverse fasi d'attacco, quando è chiaro che non si andrà da nessuna parte e lo fai per rifiatare; capisco il calcetto sull'ala, ma in tante altre occasioni davvero non riesco a coglierne il senso, se non quello di perdere il possesso ed esporsi ad un rischio.

Attendo fiduciosa considerazioni illuminanti :oops:
E' una buona domanda. Io non sono abbastanza preparato per darti una risposta del tutto corretta ma, nell'attesa che qualcuno di più competente di me intervenga, posso darti le mie interpretazioni.
Il calcio tattico si fa per liberarsi della pressione e spostare il gioco nella metà campo avversaria. Le fasi di attacco fatte con gli avanti e volte a sfondare la difesa avversaria sono dispendiose e comunque rischiose, puoi fare in avanti o fare fallo da tenuto per esempio. Se ciò si verificasse perderesti palla in un territorio molto rischioso per te. Per questo motivo, sempre secondo me, si ricorre al calcio tattico. Si sposta il rischio sul campo avversario. Nel caso da te descritto l'Italia lo ha fatto nel secondo tempo quando erano probabilmente più stanchi e la probabilità di errore più elevata.
..e infatti è uno degli oggetti del contendere, proprio lo stabilire se i nostri abbiano fatto le scelte giuste o meno. La realtà è che quando cominci ad essere meno lucido e ad avvicinarsi "all'andare in bambola" (vuoi per fattori psico-fisici di cui nei forum si è parlato migliaia di volte, vuoi per cambi non del tutto all'altezza, vuoi per la poca abitudine a gestire situazioni di vantaggio, vuoi per altro ancora) diventano "rischiose" tutte le scelte. E' ciò che temo in partite con squadre della nostra fascia attuale che, purtroppo, si stanno affrontando non molto spesso, tra non molto si vedrà come andrà con Giappone e Georgia, ed è per questo che riterrei molto allenante affrontare più spesso squadre di quel tipo (forse ci si sta arrivando).

zappatalpa
Messaggi: 7415
Iscritto il: 21 set 2015, 20:02

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da zappatalpa » 18 mar 2018, 18:25

metabolik ha scritto: Con il calcio non ci può essere pace, in Italia calcio e rugby sono antagonisti.
completamente d'accordo e anzi, penso sia l'ora di essere un pò meno gentili con movimenti elefantitici chi pareggiano con l'Albania e la Macedonia. Un'antagonismo dichiarato anche a livello mediatico aumenta la capacità di accaparrarsi i figli con le migliori doti motoriche.

Leinsterugby
Messaggi: 5909
Iscritto il: 25 nov 2008, 12:33
Località: treviso

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Leinsterugby » 18 mar 2018, 18:29

Ho rivisto il match.
Premetto che l'arbitraggio di Gauzere è stato pessimo e il break down oramai è diventato una cosa completamente incomprensibile e aleatoria (vedi Galles Francia e molti altri match a questo sei nazioni)

Ho finalmente visto un italia che ha messo in campo voglia di vincere, grinta e tanto carattere. Questo è positivo sicuramente cosi come il fatto che abbiamo finalmente una media mete degna di una tier 1 grazie anche a innesti sicuramente piu abili in attacco dei predecessori.
Ma come mai questo piglio non l'ho visto in nessuna delle 4 partite precedenti? Una delle cose che si chiedevano a O'Shea e che O'shea ha sempre chiesto prima di ogni match non erano i risultati ma le prestazioni, ebbene 1 su 5 mi pare assai pochino.

Abbiamo ancora la mentalità da exploit e non la voglia di lottare e vincere sempre. Avessimo giocato con il galles con la voglia di ieri magari si poteva fare una figura migliore anche a Cardiff. Le nostre franchigie oramai questo atteggiamento ce l'hanno nella maggior parte dei match, poi magari come treviso a cardiff si perde, ma non è possibile che O Shea in 2 anni e mezzo di lavoro non sia riuscito minimamente a intaccare questa cosa.

Secondo aspetto: il fitness. Abbiamo chiamato i preparatori dall'inghilterra, che la vorano anche con le franchigie per avere una squadra che dura si e no 60 minuti? Ieri dopo il 50 esimo siamo spariti, scomparsi totalmente in balia di una scozia non trascendentale che come il galles scorsa settimana ci ha uccellato.

Terzo aspetto: gli uomini. La difesa da Maul la fai anche con gente (solitamente seconde linee, guarda caso) che si infilano dentro e rompono le scatole (Alum Wyn Jones, Vahahmaina ecc), noi per scelta abbiamo sempre giocato senza seconde di ruolo. Biagi e Ruzza fanno costantemete questo lavoro nelle rispettive franchigie, io chiamerei subito anche Sisi a sto punto. Non possiamo tenere budd solo per gli offload, è un harakiri.
Su Polledri ho già detto tutto live, veramente inspiegabile che gli siano stati preferiti Parisse e Licata reduci da infortuni e Steyn che oggettivamente non è di livello internazionale (remember Australia), mi auguro che come ha detto munari non ci siano logiche politiche dietro. Infine i piloni, Pasquali e Quaglio si devono dare una mossa con loro in campo il livello scende drasticamente, urgono anche qua come il pane alternative.

Last but not least, Munari e Raimondi hanno rotto le scatole con le motoseghe scozzesi. Questi a forza di motoseghe ci battono da 3 anni di fila, han battuto Australia, Inghilterra e momenti battono gli All Blacks. Quindi che la piantino co sta storia qua.

Su MInozzi nulla da dire, credo sia dopo Parisse il giocatore + talentuoso che abbiamo
Link al gruppo telegram del forum rugby.it per i periodi in cui il forum non funziona:
https://t.me/bar_forum_rugbyit

oldprussians
Messaggi: 5637
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da oldprussians » 18 mar 2018, 18:40

Dopo tutte queste or sono ancora arrabbiato. ..

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Garryowen » 18 mar 2018, 18:44

Vorrei ancora una volta sottolineare la scelta tutta di COS di mettere Allan come mediano d'apertura, solo per chiedergli scusa ricordando che alla vigilia del 6N avevo scritto che per innescare la bomba-Minozzi il miglior mediano era Canna. Con Allan magari avremmo avuto il compitino fatto bene ma zero fantasia.
Invece ecco i grubber, le penetrazioni individuali, i salti di uomo, i calci-passaggio, dai, per lui è stato un ottimo Sei Nazioni. Ha dimostrato pure solidità assorbendo quel placcaggio pesantissimo di Faletau.

Pertanto, IN COS I TRUST
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Big Lebowski » 18 mar 2018, 18:49

Leinsterugby ha scritto: Secondo aspetto: il fitness. Abbiamo chiamato i preparatori dall'inghilterra, che la vorano anche con le franchigie per avere una squadra che dura si e no 60 minuti? Ieri dopo il 50 esimo siamo spariti, scomparsi totalmente in balia di una scozia non trascendentale che come il galles scorsa settimana ci ha uccellato.
Su questo aspetto io penso la motivazione sia data dal fatto che giochiamo sopra ritmo per essere competitivi durante quei 60 minuti. Siamo più scarsi dei nostri avversari pertanto per tenergli testa dobbiamo andare ad un passo che è superiore a quello che sarebbe il nostro passo gara.
Nella seconda metà del secondo tempo gli altri inseriscono innesti di valore mentre noi inseriamo quel che abbiamo e che è generalmente meno performante dei giocatori che vanno a sostituire. In sostanza dovremmo avere i 15 titolari che reggono per 80 minuti un ritmo che i nostri avversari riescono a tenere per 60 minuti.
Oltre a ciò, ieri allo stadio si vedeva un Parisse molto stanco sul finale di gara, finchè non si decideranno a toglierlo nel secondo tempo, ferme restando le sue condizioni attuali, giocheremo con un uomo in meno negli ultimi 20 minuti di partita.

Volevo però aggiungere un'altra cosa, la migliore partita dell'Italia è arrivata all'ultima giornata del 6 Nazioni. Non sono così sicuro sia una cosa che ci capita spesso. Generalmente cominciamo bene (per i nostri standard) e finiamo piuttosto male. E' vero che all'ultima abbiamo giocato con la Scozia, che è magari meno una corazzata rispetto alle altre, però questa Scozia è la migliore da molti anni a questa parte per cui il discorso che abbiamo giocato bene più per un'avversaria più morbida regge fino ad un certo punto.
Insomma, una nazionale più costante nel rendimento durante tutto il torneo sarebbe un ulteriore elemento positivo da aggiungere a questa campagna.

Avatar utente
Sergio Martin
Messaggi: 1676
Iscritto il: 7 mag 2015, 23:32
Località: Roma nord, molto nord...

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Sergio Martin » 18 mar 2018, 18:50

Vado controcorrente. Dal 50' ieri non siamo entrati in riserva; abbiamo cambiato piano di gioco. Volevamo amministrare il vantaggio, e - complici anche due falli inutili e le difficolta' a contrastare le maul - ci hanno castigato. Abbiamo rallentato il gioco e cominciato a calciare, dando loro la palla. Non siamo abituati a stare in vantaggio, non abbiamo la maturita' per amministrarlo. Per me è andata cosí.

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Big Lebowski » 18 mar 2018, 18:50

Garryowen ha scritto:Vorrei ancora una volta sottolineare la scelta tutta di COS di mettere Allan come mediano d'apertura, solo per chiedergli scusa ricordando che alla vigilia del 6N avevo scritto che per innescare la bomba-Minozzi il miglior mediano era Canna. Con Allan magari avremmo avuto il compitino fatto bene ma zero fantasia.
Invece ecco i grubber, le penetrazioni individuali, i salti di uomo, i calci-passaggio, dai, per lui è stato un ottimo Sei Nazioni. Ha dimostrato pure solidità assorbendo quel placcaggio pesantissimo di Faletau.

Pertanto, IN COS I TRUST
Non sono COS ma anche io accetto le tue scuse :-]

Garryowen
Messaggi: 18223
Iscritto il: 12 giu 2012, 19:13

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Garryowen » 18 mar 2018, 19:13

Big Lebowski ha scritto:
Garryowen ha scritto:Vorrei ancora una volta sottolineare la scelta tutta di COS di mettere Allan come mediano d'apertura, solo per chiedergli scusa ricordando che alla vigilia del 6N avevo scritto che per innescare la bomba-Minozzi il miglior mediano era Canna. Con Allan magari avremmo avuto il compitino fatto bene ma zero fantasia.
Invece ecco i grubber, le penetrazioni individuali, i salti di uomo, i calci-passaggio, dai, per lui è stato un ottimo Sei Nazioni. Ha dimostrato pure solidità assorbendo quel placcaggio pesantissimo di Faletau.

Pertanto, IN COS I TRUST
Non sono COS ma anche io accetto le tue scuse :-]
Pertanto, IN DRUGO I TRUST
"C'è solo una cosa al mondo meglio del rugby. Parlare di rugby"
(parafrasi da G.G. Marquez)

http://www.walesonline.co.uk/sport/rugby/rugby-news/how-much-funding-welsh-rugby-12405682 A imperitura memoria

FOREVERugby
Messaggi: 624
Iscritto il: 15 ago 2009, 16:26
Località: Alba

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da FOREVERugby » 18 mar 2018, 19:41

Al 48,50 facciamo avanti a 10 m dalla meta :è avanti nostro o avanti volontario del 10 SCO che interrompe una meta fatta? Parisse dice al ref" we can kill the game.
Chi ha ragione? Grazie

Ilgorgo
Messaggi: 11493
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Ilgorgo » 18 mar 2018, 20:14

FOREVERugby ha scritto:Al 48,50 facciamo avanti a 10 m dalla meta :è avanti nostro o avanti volontario del 10 SCO che interrompe una meta fatta? Parisse dice al ref" we can kill the game.
Chi ha ragione? Grazie
Io non riesco a vedere il tocco del 10 scozzese, la palla non mi sembra mutare traiettoria
Il replay dell'azione parte più o meno qua https://youtu.be/95WJjTFFeTc?t=1h18m3s

metabolik
Messaggi: 6668
Iscritto il: 27 mar 2003, 0:00
Località: Piacenza

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da metabolik » 18 mar 2018, 20:15

Garryowen ha scritto:Utilizzare un successo della FIR per polemizzare contro la FIR? :-]
In effetti ci vuole della fantasia.

Avatar utente
Big Lebowski
Messaggi: 3346
Iscritto il: 9 mag 2015, 8:45
Località: Thiene (VI)

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da Big Lebowski » 18 mar 2018, 20:21

Garryowen ha scritto:
Big Lebowski ha scritto:
Garryowen ha scritto:Vorrei ancora una volta sottolineare la scelta tutta di COS di mettere Allan come mediano d'apertura, solo per chiedergli scusa ricordando che alla vigilia del 6N avevo scritto che per innescare la bomba-Minozzi il miglior mediano era Canna. Con Allan magari avremmo avuto il compitino fatto bene ma zero fantasia.
Invece ecco i grubber, le penetrazioni individuali, i salti di uomo, i calci-passaggio, dai, per lui è stato un ottimo Sei Nazioni. Ha dimostrato pure solidità assorbendo quel placcaggio pesantissimo di Faletau.

Pertanto, IN COS I TRUST
Non sono COS ma anche io accetto le tue scuse :-]
Pertanto, IN DRUGO I TRUST
:rotfl: :rotfl: :rotfl:

oldprussians
Messaggi: 5637
Iscritto il: 17 set 2006, 15:52

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da oldprussians » 18 mar 2018, 20:51

Ragazzi io non bevo e non fumo e non prendo sostanze dubbie... che faccio per il dolore?

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 24127
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: 6 NAZIONI 2018 Italia - Scozia

Messaggio da jpr williams » 18 mar 2018, 21:03

oldprussians ha scritto:Ragazzi io non bevo e non fumo e non prendo sostanze dubbie... che faccio per il dolore?
Ehm.... :oops:
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.
Siamo tutti sulla stessa barca, "il bracciante" del megadirettore Marchese Conte Barambani

Rispondi

Torna a “Europa”