Challenge cup 2019/2020

6 Nazioni, Top14, Aviva Premiership, Celtic League, Federazioni Straniere , Coppe e tutto quello che succede in Europa

Moderatore: ale.com

Avatar utente
giuseppone64
Messaggi: 9112
Iscritto il: 13 dic 2011, 14:29
Località: roma

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da giuseppone64 » 18 nov 2019, 10:59

Giangian ha scritto:
18 nov 2019, 7:57
Faccio anch’io i complimenti al Calvisano, ma non arrivo agli eccessi del tifoso Gianluca Barca che sul Giornale di Brescia di ieri dichiara che, delle tre italiane impegnate in coppa, “i gialloneri sono stati di gran lunga la migliore squadra.”

Hanno perso in casa con i Cardiff Blues 16-38, quando il modesto Benetton è stato umiliato a dublino 19-33 da mezza nazionale Irlandese! (Il commento è mio).
al bar ci distinguiamo per l'equilibrio nel giudizio, specie dopo il terzo tempo. Se qualcuno scrive qui che il calvisano è più forte del benetton lo trasferiamo d'ufficio alla sezione neuro, che esiste sul serio. Quello che gli amici bresciani sottolineano è il gusto un po' antico del rugby che fu
quando l'impegno e la passione avvicinavano i piccoli ai grandi. Ora è evidente che le zebre sono superiori, dato anche il salvadanaio più grande, però manca l'anima, la passione che invece, fortunatamente nei piccoli campi di periferia resiste.
Il benetton è storia a se, è una squadra vera e ha giocato praticamente contro mezza nazionale irlandese dimostrando di potersela giocare , cosa che, purtroppo, oggi come oggi è impensabile per chicche e sia.
saluti
Scusa tesoro se sono stato un po' brusco stamani. Papà non sei stato un po' brusco, sei stato un barbaro...
mio figlio 17 anni
Amore sbrigati che facciamo tardi a scuola! Mi sbrigo solo se mi ripeti che sono la più bella del mondo.
mia figlia 6 anni
MA CHE ORA E'?
mia moglie
Molti amici molto onore
Io

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 18 nov 2019, 11:20

giuseppone64 ha scritto:
18 nov 2019, 10:59
Quello che gli amici bresciani sottolineano è il gusto un po' antico del rugby che fu
quando l'impegno e la passione avvicinavano i piccoli ai grandi. Ora è evidente che le zebre sono superiori, dato anche il salvadanaio più grande, però manca l'anima, la passione che invece, fortunatamente nei piccoli campi di periferia resiste.
Il benetton è storia a se, è una squadra vera e ha giocato praticamente contro mezza nazionale irlandese dimostrando di potersela giocare , cosa che, purtroppo, oggi come oggi è impensabile per chicche e sia.
saluti
Tu hai capito in pieno.
Non ha alcun senso paragonare realtà diverse.
Credo che il concetto descritto nell'articolo fosse che, in relazione alle rispettive e reciproche possibilità tecniche ed economiche Calvisano abbia fatto ben più del dovuto, mentre forse dalle due franchigie ci si sarebbe potuto aspettare qualcosina in più. A Calvisano, invece, non era lecito chiedere nulla in più.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 18 nov 2019, 14:35

speartakle ha scritto:
18 nov 2019, 10:05
Comunque molto bene il mediano Consoli che ha cacciato una serie di box kick niente male.
Il mio MoM.
E' un ragazzo del '98 che gioca con la cadetta giallonera in C. Qualche sporadica apparizione (a mio avviso sempre su eccellenti livelli) negli ultimi due anni in prima squadra. Quest'anno sta giocando di più. Confesso di non averlo mai visto giocare male una sola volta. Ha ritmo, discreta (migliorabile) tecnica di passaggio e buonissima lettura tattica del match, ottimi calci dalla base, sempre misurati e ben diretti. Un pò leggerino in difesa, ma è un mediano... Sabato ha giocato una partita eccellente finendo fuori mangiato dai crampi, segno che aveva davvero dato tutto. A me piace tantissimo e spero quest'anno di vederlo sempre più spesso in campo.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 18 nov 2019, 15:02

La bella meta di De Santis in Calvisano-Blues

https://www.facebook.com/mastrocacho/vi ... 834618345/
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Ilgorgo
Messaggi: 9579
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da Ilgorgo » 19 nov 2019, 8:28

Pau-Calvisano (venerdì sera) e Zebre-Stade (sabato pomeriggio) sono tra le partite della seconda giornata non prodotte televisivamente, quindi dovrebbero essere trasmesse in stream da Epcr. Però mi è parso di vedere nello scorso weekend che questi stream sono molto ridotti: una sola telecamera e niente punteggio e cronometro in sovrimpressione

Adryfrentzen
Messaggi: 1544
Iscritto il: 31 gen 2018, 12:42

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da Adryfrentzen » 19 nov 2019, 10:20

Ilgorgo ha scritto:
19 nov 2019, 8:28
Però mi è parso di vedere nello scorso weekend che questi stream sono molto ridotti: una sola telecamera e niente punteggio e cronometro in sovrimpressione
Decisamente. Anche no telecronaca. Però va beh insomma piëtost ne niènt...

Ilgorgo
Messaggi: 9579
Iscritto il: 21 lug 2005, 0:00

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da Ilgorgo » 19 nov 2019, 11:52

In questa seconda giornata si nota l'assenza di arbitri italiani. Nello scorso weekend tra Champions e Challenge c'erano due arbitri italiani (Mitrea e Piardi), quattro guardalinee e un tmo; stavolta nulla.
Immagino che le designazioni per le due prime giornate fossero note da tempo, quindi non penso si tratti di una bocciatura dopo la prima giornata

https://www.sareferees.com/News/referee ... 9/2831370/

stede64
Messaggi: 485
Iscritto il: 9 feb 2011, 15:11
Località: Rovato

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da stede64 » 19 nov 2019, 14:22

Ecco le foto di Calvisano vs Cardiff Blues:
https://flic.kr/s/aHsmJtkczU
Buona visione!

stede64
Messaggi: 485
Iscritto il: 9 feb 2011, 15:11
Località: Rovato

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da stede64 » 19 nov 2019, 14:26

stilicone ha scritto:
17 nov 2019, 9:50
Man of the moment ha scritto:
17 nov 2019, 9:26
GrazieMunari ha scritto:
17 nov 2019, 3:08

Nota di spessore: un giallonero che si fionda a razzo e vince la contesa in volo di un calcio offensivo dal box vale quasi una convocazione in nazionale: sembrava uno dei classici avversari di Benetton, Zebre e Nazionale... mi son perso il numero di maglia, minimo non è italiano :rotfl:
Chi era?
Se vi riferite ad una presa nel secondo tempo, su up and under calvino in avanzamento nel periodo di massima trance agonistica, mi pare sia stato Susio (che in effetti è buono, ad esempio per me migliore del Pierre Bruno che pasticcia nelle Zebre. Misteri.)
Senza nulla togliere a Susio, che ha fatto una gran partita, credo che in quell'azione fosse Van Zyl:
https://www.flickr.com/photos/stefanode ... 845725986/

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 19 nov 2019, 15:32

Luqa-bis ha scritto:
17 nov 2019, 19:47
Questo è quello che si chiedeva (e chiederà ) a Calvisano, essere un avversario tignoso che a casa sua ti porta punto a punto o giù di lì sino al 70'.
Poi se nonhai testa perdi, se hai testa e polmoni magari ci prendi pure il bonus. ma la maglietta la devi portare in lavanderia con fango e sudore.

Quella che è la differenza vera si vedrà nelle partite in trasferta. Lì ci sarà da chiarire se fu vera gloria.
E qui casca probabilmente un asino bello grosso, perchè non avendo il budget bello pacioso di una franchigia il piccolo Calvisano deve il più delle volte organizzare trasferte spartane in pullman con arrivo allo stadio poche ore prima della partita. Come avvenne qualche anno fa per la trasferta di Bucarest durata 17 ore di pullmann. Noi non siamo né le Zebre né Treviso, mica possiamo permetterci viaggi aerei ed alberghi. E questo purtroppo non può non avere riflessi sulle prestazioni in trasferta. Non so se anche per Pau sarà così, ma sarei stupito del contrario.
Quando si comparano le prestazioni di noi squadre piccole e povere con quelle delle paciose franchigie se ne dovrebbe tenere conto.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

speartakle
Messaggi: 3200
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da speartakle » 19 nov 2019, 18:08

jpr williams ha scritto:
19 nov 2019, 15:32
Luqa-bis ha scritto:
17 nov 2019, 19:47
Questo è quello che si chiedeva (e chiederà ) a Calvisano, essere un avversario tignoso che a casa sua ti porta punto a punto o giù di lì sino al 70'.
Poi se nonhai testa perdi, se hai testa e polmoni magari ci prendi pure il bonus. ma la maglietta la devi portare in lavanderia con fango e sudore.

Quella che è la differenza vera si vedrà nelle partite in trasferta. Lì ci sarà da chiarire se fu vera gloria.
E qui casca probabilmente un asino bello grosso, perchè non avendo il budget bello pacioso di una franchigia il piccolo Calvisano deve il più delle volte organizzare trasferte spartane in pullman con arrivo allo stadio poche ore prima della partita. Come avvenne qualche anno fa per la trasferta di Bucarest durata 17 ore di pullmann. Noi non siamo né le Zebre né Treviso, mica possiamo permetterci viaggi aerei ed alberghi. E questo purtroppo non può non avere riflessi sulle prestazioni in trasferta. Non so se anche per Pau sarà così, ma sarei stupito del contrario.
Quando si comparano le prestazioni di noi squadre piccole e povere con quelle delle paciose franchigie se ne dovrebbe tenere conto.
vai a chiedere a chi la Celtic l'ha fatta agli inizi (ma pure a treviso fino al nuovo ciclo) soprattutto alle Zebre quanto divertenti e paciosi fossero i viaggi che si facevano. alla fine ne conosci parecchi di giocatori anche tu, ecco magari chiedi a Chiesa...

VANZANDT
Messaggi: 3118
Iscritto il: 17 feb 2010, 16:41

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da VANZANDT » 19 nov 2019, 21:11

jpr williams ha scritto:
19 nov 2019, 15:32
Luqa-bis ha scritto:
17 nov 2019, 19:47
Questo è quello che si chiedeva (e chiederà ) a Calvisano, essere un avversario tignoso che a casa sua ti porta punto a punto o giù di lì sino al 70'.
Poi se nonhai testa perdi, se hai testa e polmoni magari ci prendi pure il bonus. ma la maglietta la devi portare in lavanderia con fango e sudore.

Quella che è la differenza vera si vedrà nelle partite in trasferta. Lì ci sarà da chiarire se fu vera gloria.
E qui casca probabilmente un asino bello grosso, perchè non avendo il budget bello pacioso di una franchigia il piccolo Calvisano deve il più delle volte organizzare trasferte spartane in pullman con arrivo allo stadio poche ore prima della partita. Come avvenne qualche anno fa per la trasferta di Bucarest durata 17 ore di pullmann. Noi non siamo né le Zebre né Treviso, mica possiamo permetterci viaggi aerei ed alberghi. E questo purtroppo non può non avere riflessi sulle prestazioni in trasferta. Non so se anche per Pau sarà così, ma sarei stupito del contrario.
Quando si comparano le prestazioni di noi squadre piccole e povere con quelle delle paciose franchigie se ne dovrebbe tenere conto.
mandate 3-4 permit players in giro tra tv e zebre e vi pagate viaggio aereo :-]

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 20 nov 2019, 12:47

speartakle ha scritto:
19 nov 2019, 18:08
vai a chiedere a chi la Celtic l'ha fatta agli inizi (ma pure a treviso fino al nuovo ciclo) soprattutto alle Zebre quanto divertenti e paciosi fossero i viaggi che si facevano. alla fine ne conosci parecchi di giocatori anche tu, ecco magari chiedi a Chiesa...
Lo so benissimo.
Ma io parlavo di oggi. Oggi la differenza fra gli "agi" dei pro e dei semipro è molto evidente.
Giustificata, per carità, ma non per questo trascurabile.
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

Avatar utente
jpr williams
Messaggi: 19793
Iscritto il: 26 mar 2012, 11:58
Località: Gottolengo (BS)
Contatta:

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da jpr williams » 20 nov 2019, 12:48

VANZANDT ha scritto:
19 nov 2019, 21:11
mandate 3-4 permit players in giro tra tv e zebre e vi pagate viaggio aereo :-]
Già lo facciamo, purtroppo.
Evidentemente ci pagano troppo poco. Tanto varrebbe fare a meno del tutto. :D
Il pro>12 è un'aberrazione palancaia.
I Permit Players sono la morte del concetto di leale competizione.
Il rugby secondo la FIR: una Nazionale, due squadre e un esercito di sguatteri.

speartakle
Messaggi: 3200
Iscritto il: 11 giu 2012, 0:14

Re: Challenge cup 2019/2020

Messaggio da speartakle » 20 nov 2019, 13:04

jpr williams ha scritto:
20 nov 2019, 12:47
speartakle ha scritto:
19 nov 2019, 18:08
vai a chiedere a chi la Celtic l'ha fatta agli inizi (ma pure a treviso fino al nuovo ciclo) soprattutto alle Zebre quanto divertenti e paciosi fossero i viaggi che si facevano. alla fine ne conosci parecchi di giocatori anche tu, ecco magari chiedi a Chiesa...
Lo so benissimo.
Ma io parlavo di oggi. Oggi la differenza fra gli "agi" dei pro e dei semipro è molto evidente.
Giustificata, per carità, ma non per questo trascurabile.
se fai una dozzina di trasferte in un anno invece che tre vedi pure tu che non è un agio, ma una necessità, come le canotte i palloni o i conetti. No?

Rispondi

Torna a “Europa”